Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-11-2002, 08.43.46   #1
scultore
 
Messaggi: n/a
Demarcazione

Esiste tutt’oggi un’attitudine radicata di porre un confine, una sorta di linea di demarcazione, fra gli esseri umani e tutto il resto del regno animale? Da un punto di vista soggettivo o religioso il fatto puo’ essere lecito ma lo e’ anche ad un’analisi oggettiva e non antropocentrica? Un primo sospetto giunge da una analisi storica di questo antico costume di porre una differenza fra noi e gli altri. In un tempo non lontano si discuteva se in base alle differenze di emozioni intelligenza e cultura le donne avessero gli stessi diritti degli uomini, i neri rispetto ai bianchi, gli infedeli rispetto a chi credeva nel nostro Dio.


 
Vecchio 03-11-2002, 10.00.57   #2
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ciao scultore, è un piacere risentirti!
Dunque, credo che il problema di fondo sia da attribuire al fato che l'uomo ha posto sé stesso al centro dell'universo. Tutto ruota attorno a lui, e ciò che non fa parte della specie umana, al giorno d'oggi, non parlo del passato, è da considerarsi inferiore.
Ma questo non basta, oltra a fare distinzioni di questo genere, l'uomo bianco, la presunta razza superiore, ha pensato bene di definire inferiori anche chi appartiene alla stessa specie, ma ha un colore di pelle differente. Questo sta a dimostrare la poca intelligenza dell'uomo (in generale).
A mio avviso il tutto dipenda dal fatto che l'uomo come tale deve darsi una sorta d'importanza per appagare il proprio io. Magari sbaglio ma per il momento la penso cosi.
baci
deirdre is offline  
Vecchio 03-11-2002, 10.48.22   #3
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Ciao a tutti

Il pensare odierno generale porta effettivamente a dire che l'uomo non è un'animale. In base a questo concetto l'uomo si dà il dominio sulle altre specie viventi, gli esperimenti medicinali non sono fatti su uomini.
è ormai una cosa talmente scontata che non ci si pone neanche più il problema.
Alcuni ci hanno pensato e sono giunti alla conclusione che l'uomo è un animale, mantenendo però la superiorità di questo rispetto agli altri. Effettivamente questa superiorità si vede e non si può negare. Si può obiettare semmai, in base alle proprie convinzioni.

L'abitudine c'è ancora, come purtroppo c'è ancora la tendenza a giudicare esseri umani diversi da noi per colore, razza o stato sociale, inferiori a noi.

Ciao, è bello risentirvi.
Attilio is offline  
Vecchio 03-11-2002, 11.24.52   #4
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Ciao Scultore e tutti!

È ovvio che esiste
Citazione:
una sorta di linea di demarcazione, fra gli esseri umani e tutto il resto del regno animale
e ha ragione deirdre quando dice che
Citazione:
il problema di fondo sia da attribuire al fato che l'uomo ha posto sé stesso al centro dell'universo
e questo fatto crea una grande sofferenza per miriade di essere viventi che vivono nei "campi di concentramento" che chiamiamo stalle, su tutto il globo.

Però penso che la situazione sta megliorando. Il vegetarismo e il veganismo sono espressione di una più grande compassione per gli animali che col tempo toglierà la "linea di demarcazione" fra gli uomini e gli animali, e con ciò la vita diventa più piacevole per tutti.
Ciao !
Rolando is offline  
Vecchio 03-11-2002, 11.55.45   #5
scultore
 
Messaggi: n/a
intelligenza?

Sappiamo che l’uomo prova piacere in una varieta’ di situazioni come nel soddisfare i propri bisogni primari di mangiare e bere, quella dello stare insieme ad i propri simili e quella dell’impegnarsi nella attivita’ sessuale. Queste attivita’ sono senz’altro utili per la sopravvivenza e la riproduzione ma noi le facciamo perche’ ci fanno piacere. Numerosi esempi mostrano che anche molti animali fanno la stessa cosa. Ovvero compiono azioni perche’ fa loro piacere non solo perche’ e’ utile per la sopravvivenza e la riproduzione e lo si vede dagli sbagli che compiono talvolta.
Una convinzione comune e’ che mentre gli animali fanno e ricercano l’attivita’ sessuale secondo schemi fissi un po’ come automi, l’uomo ha tutta una serie di strategie diverse per ottenere il sesso. Nell’Uomo ci sono i maschi patriarcali generosi, gelosi e possessivi con le proprie femmine, vi sono i Casanova ed i Dongiovanni che invece seducono con argomenti frivoli ed incantano le signore che avvicinano e ci sono gli Infami che si mettono in gruppo e rapiscono le ragazze e le violentano ripetutamente e contro la loro volonta’ come si legge troppo spesso sui giornali. E’ necessario sapere che lo stesso accade nel mondo degli animali sia all’interno di una stessa specie sia talvolta nello stesso individuo. Quindi sembra che anche gli animali non posseggano schemi fissi di azione per tutte le occasioni ma variano le proprie strategie a seconda del contesto e delle proprie capacità.
Come dire che esaminando e confrontando alcune emozioni e strategie degli animali si potrebbe sostenere che sebbene gli animali possiedano emozioni e non siano degli automi a noi e’ riservata l’esclusiva dell' intelligenza. Senz’altro se consideriamo come intelligenza la capacita’ di generare pensieri astratti ed esprimerli mediante il linguaggio parlato combinando suoni secondo sequenze sintattiche diviene ovvio che nessun altro animale possiede un intelligenza come la nostra. Ma se definiamo l’intelligenza con una definizione un po’ meno fondata su noi stessi come per esempio: la capacita’ di utilizzare opportunisticamente ed in modo nuovo e creativo le informazioni sull’ambiente e le proprie capacita’ per risolvere problemi imprevisti dalla quotidianità, allora troviamo esempi estremamente interessanti nel mondo animale.
ciao a voi tutti, è un piacere anche per me rileggervi.
 
Vecchio 03-11-2002, 20.42.00   #6
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
intelligenza?

intelligenza è capacità di comunicare, di intendere, organizzare ecc.ecc., di affrontare e risolvere problemi e di adattamento all'ambiente. Dov'è la differenza tra l'essere umano e l'animale?
Forse è solo quella forza, nemmeno fisica, della ragione. Quella della logica. La differenza tra uomo e animale c'è senz'altro, ma il perchè di come ci si comporta come degli animali ...è tutto un dire.
Ciao a tutti, piacere di salutarVi.
tammy is offline  
Vecchio 04-11-2002, 08.22.30   #7
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Credo che non la differenza non stia nell'intelligenza tra uomini e animali. Gli animali hanno un'intelligenza adeguata alle loro necessità. Credo che la differenza stia nella fantasia. L'uomo possiede una fantasia che gli permette di immaginare e creare. Arte, se vogliamo. E, come ne discutevo con Oby, è l'arte che ha permesso all'uomo di saltare dal piano evolutivo genetico per migliorare la specie,a quello di migliorare ciò che lo circonda. Probabilmente è per quaesta sua caratteristisca che si è inorgogliosito e pretende di prevalere prima sui regni vegetali, enimalie minerali e poi perfino su se stesso classificando addirittura la sua specie. Cosa faremo mai con gli alieni?
Willow is offline  
Vecchio 05-11-2002, 21.56.07   #8
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Bello questo pensiero

"ma il perchè di come ci si comporta come degli animali ...è tutto un dire"

Me lo chiedo spesso anche io!

Per Scultore:
Ad ogni modo ho imparato che discutendo si approfondisce fino ad arrivare alla linea di demarcazione, ma qualunque sia l'argomento non la si raggiunge mai!
Ogni approfondimento porta in se maggiori elementi che spostano sempre questa linea.

Gli Alieni? Animali anche loro!!!

Ciao a tutti!
Attilio is offline  
Vecchio 06-11-2002, 02.34.51   #9
starless
Ospite
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 21
Scultore sei il mio Profeta. []
starless is offline  
Vecchio 06-11-2002, 09.15.23   #10
scultore
 
Messaggi: n/a
starless

"Starless and Bible Black"
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it