Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 28-02-2006, 13.07.47   #21
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
uno spunto interessante per cercare di giungere ad una "morale comune" non solo per l'uomo bianco ma per l'homo sapiens in generale (e io mi spingerei anche oltre) potrebbe essere questa, ovvero il principio che nel sito di Eco viene chiamata "regola d'oro".

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 28-02-2006, 13.27.27   #22
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da Jack Sparrow
uno spunto interessante per cercare di giungere ad una "morale comune" non solo per l'uomo bianco ma per l'homo sapiens in generale (e io mi spingerei anche oltre) potrebbe essere questa, ovvero il principio che nel sito di Eco viene chiamata "regola d'oro".

saluti


Esattamente.

"Ama il prossimo tuo come te stesso - non fare agli altri quello che non vorresti fatto a te"

Qui sta tutta la morale.

Ma se è così semplice, perchè succede tutto il contrario???
perchè da quando esiste la storia e pure nella preistoria ci sono sempre state delle guerre e delle ingiustizie???

Forse bisognorebbe fare un altro passo avanti: porgere l'altra guancia, che significa non rispondere alle provocazioni con ulteriori provocazioni....


sunday01 is offline  
Vecchio 28-02-2006, 13.46.48   #23
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Ma se è così semplice, perchè succede tutto il contrario???
perchè da quando esiste la storia e pure nella preistoria ci sono sempre state delle guerre e delle ingiustizie???
il problema è che siamo sempre tra due fuochi:
da un lato la morale ci spinge verso l'amore (quello compassionevole)
dall'altro l'inestirpabile istinto di sopravvivenza ci spinge verso l'autoconservazione, cioè verso desideri e istinti che certo non rendono migliore la vita;

leggevo proprio oggi "Sulla felicità" di Seneca in cui egli stesso ammetteva di sapere come doversi comportare, ma di non riuscire a farlo;

l'obiettivo di tutti noi deve essere tendervi

Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Forse bisognorebbe fare un altro passo avanti: porgere l'altra guancia, che significa non rispondere alle provocazioni con ulteriori provocazioni....
forse il passo più bello della Bibbia esprime quello che dovrebbe essere il punto di arrivo: (anche se difficile)

"Voi avrete sentito che è stato detto: "Amate i vostri amici e odiate i vostri nemici".
Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano[...]
Se amate soltanto quelli che vi amano, che premio ne avrete? Perfino i malvagi si comportano così.
Se salutate soltanto i vostri amici, in cosa siete diversi dagli altri?"

(Mt 5,44-47)

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 03-03-2006, 14.23.21   #24
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Esattamente.

"Ama il prossimo tuo come te stesso - non fare agli altri quello che non vorresti fatto a te"

Qui sta tutta la morale.

Ma se è così semplice, perchè succede tutto il contrario???
perchè da quando esiste la storia e pure nella preistoria ci sono sempre state delle guerre e delle ingiustizie???

Forse bisognorebbe fare un altro passo avanti: porgere l'altra guancia, che significa non rispondere alle provocazioni con ulteriori provocazioni....



Ti rispondo subito: "Perchè quella morale di cui parli (Cristiana e non solo) non è la morale biologica dell'essere umano in generale, anzi !!"

Quindi, è più facile che la morale di cui parli sia una eccezione (di qualche gruppo umano), piuttosto che la regola !!

Per arrivare a una morale della bontà, dobbiamo lavorare sulla cultura, perchè in questo caso la biologia ci è d'ostacolo !
Dunadan is offline  
Vecchio 03-03-2006, 15.00.43   #25
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Ciononostante

Citazione:
Messaggio originale inviato da Jack Sparrow
uno spunto interessante per cercare di giungere ad una "morale comune" non solo per l'uomo bianco ma per l'homo sapiens in generale (e io mi spingerei anche oltre) potrebbe essere questa, ovvero il principio che nel sito di Eco viene chiamata "regola d'oro".

saluti


Tale regola pur risolvendo alcuni dilemmi (ad esempio uno noto come "il dilemma del prigioniero" che ora non vi racconto) non è universalmente ottimale: in quanto "strategia pura (basata su un solo comportamento etico )" non esclude l'esistenza di altri dilemmi (ad esempio ne farebbe insorgere uno nel "gioco da un milione di dollari" ove il premio iniziale di un milione di dollari è diviso per il numero dei partecipanti al gioco e un solo vincitore viene estratto a sorte tra i partecipanti (nel caso di un milione di partecipanti il fortunato estratto vincerà un misero dollaro)).

Vedi il libro intitolato "calcoli morali" dal sig. Laszlo Mero.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 03-03-2006, 15.26.01   #26
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
...ove è vero che nel caso di un milione di partecipanti il fortunato estratto vincerà un misero dollaro e che dunque ogni partecipante è un guastafeste, ma è pur vero che se nessuno partecipa sfuma per tutti la, per quanto remota comunque concreta, possibilità di non sbattersi più per un lavoro che non gli dà grande soddisfazione.
Infatti nel caso del gioco appena descritto la strategia ottimale è mista e consiste nel lanciare un "dado" dal numero di facce calcolato proporzionalmente al numero dei contendenti e di partecipare al gioco soltanto nel caso in cui si indovini il numerò che 'verrà'.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 03-03-2006, 17.44.33   #27
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Quindi, è più facile che la morale di cui parli sia una eccezione (di qualche gruppo umano), piuttosto che la regola !!
guarda sul sito di Eco; secondo lui delle tracce sono riscontrabili in tutti (o quasi) i popoli.
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Per arrivare a una morale della bontà, dobbiamo lavorare sulla cultura, perchè in questo caso la biologia ci è d'ostacolo !
è ovvio; ma la stessa regola d'oro non è frutto di considerazioni biologiche.

credo sia frutto di quello strano meccanismo che è l'autocoscienza (e coscienza dell'universo).
chi ce l'ha (non tutti gli uomini ce l'hanno) è più propenso a seguire una morale.

per gli istinti invece non si può parlare di morale! quelli sono istinti!

vi parrà strano, ma per me l'amore di una madre per un figlio non è un grande gesto morale, perchè è dettato dall'istinto.

una madre che invece sacrifica il proprio bambino per salvarne dieci compie un'azione morale, perchè contro l'istinto biologico stesso.

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 04-03-2006, 08.48.06   #28
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
per gli istinti invece non si può parlare di morale! quelli sono istinti!

vi parrà strano, ma per me l'amore di una madre per un figlio non è un grande gesto morale, perchè è dettato dall'istinto.

una madre che invece sacrifica il proprio bambino per salvarne dieci compie un'azione morale, perchè contro l'istinto biologico stesso.

saluti
Non sono d'accordo, ma forse dobbiamo semplicemente intenderci...
Non so se hai letto tutti i messaggi.

La morale è il risultato di quello che siamo, quindi anche gli istinti modificano e plasmano la nostra morale.
Certamente il singolo istinto non è una "scelta morale" , ma comunque l'istinto ci spinge a certi comportamenti, questi comportamenti plasmano noi stessi, ci formano come individui, vanno a formare la "morale umana".
La morale è un risultato del nostro comportamento, delle nostre paure, del nostro coraggio.

"Diventa" morale ciò che per noi risulta "bello"(e non mi sto confondendo con l'estetica), ciò che per noi risulta piacevole(ad esempio, un mondo di Buoni); Quindi la morale viene costruita su come l'uomoi è fatto, inclusi gli istinti.

Se poi vuoi invece dire che "un atto istintivo" non è "un atto di scelta morale", bene, siamo d'accordo.

Ma una morale non si costruisce solo con "una scelta", si può essere "moralmente buoni" per istinto, per natura.


Ultima modifica di Dunadan : 04-03-2006 alle ore 08.50.46.
Dunadan is offline  
Vecchio 04-03-2006, 09.10.42   #29
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
Consiglierei vivamente di non lasciar cadere gli argomenti di z4nz4r0, la teoria dei giochi (questa misconosciuta) ha da dire sulla morale molto più di quanto immagini qualsiasi appassionato di detti antichi.
PS: e complimenti a z4nz4r0 per le felici letture!
giovanni is offline  
Vecchio 05-03-2006, 12.29.36   #30
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
allora rileggi i miei messaggi eliminando "morale" e riscrivendo "scelta morale"

il "moralmente buono per istinto" per me non ha grande merito. (anche se è una cosa meravigliosa)

avete visto madagascar?
per me ha merito alex (il leone) che per amicizia con la zebra rinuncia al suo istinto.

saluti
Jack Sparrow is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it