Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-06-2006, 11.46.19   #1
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Conosci te stesso!

Gia a Delfi l’iscrizione del tempio di Apollo suggeriva: - gnothi seauton – cioè conosci te stesso, moto a cui Socrate stesso ispirò il suo insegnamento.
La psicanalisi occidentale, con il suo cammino introspettivo, sembra il proseguimento in campo scientifico di questo antico insegnamento.
Allo stesso tempo, celebri maestri indiani contemporanei, particolarmente quelli della scuola Advaita, hanno basato tutto il loro insegnamento sulla conoscenza di se stessi.

Ho le mie idee in merito, ma sono curioso di verificare, (non si finisce mai di imparare) e porgo due semplici (semplici?) domande:

Perché è così fondamentale la conoscenza di se stessi?
Cosa si intende esattamente con essa?

Grazie....

VanLag is offline  
Vecchio 08-06-2006, 11.49.57   #2
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Re: Conosci te stesso!

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Perché è così fondamentale la conoscenza di se stessi?
Cosa si intende esattamente con essa?

Grazie....


1) Perchè funzioniamo in maniera diversa da come crediamo.
2) Conoscere i meccanismi con i quali funzioniamo.
freedom is offline  
Vecchio 08-06-2006, 22.33.21   #3
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Re: Conosci te stesso!

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Gia a Delfi l’iscrizione del tempio di Apollo suggeriva: - gnothi seauton – cioè conosci te stesso, moto a cui Socrate stesso ispirò il suo insegnamento.
La psicanalisi occidentale, con il suo cammino introspettivo, sembra il proseguimento in campo scientifico di questo antico insegnamento.
Allo stesso tempo, celebri maestri indiani contemporanei, particolarmente quelli della scuola Advaita, hanno basato tutto il loro insegnamento sulla conoscenza di se stessi.

Ho le mie idee in merito, ma sono curioso di verificare, (non si finisce mai di imparare) e porgo due semplici (semplici?) domande:
Perché è così fondamentale la conoscenza di se stessi?
Cosa si intende esattamente con essa?
La psicanalisi si muove più o meno sulla superfice della psiche e soprattutto dello "spirito" dell'uomo e quindi attraverso questo metodo non si arriva mai a conoscere veramente "se stesso", anche se si può sicuramente risolvere tanti problemi o conflitti psichici interiori.

I grechi dicevano anche "così come nel piccolo così è anche nel grande" (spero che sia comprensibile) e questo significa che l'uomo, e tutti gli altri essere vivente, sono in linea di principio o essenzialmente identici all'universo.
Anche l'universo è un "essere vivente" e quindi, conoscendo se stesso uno conosce anche l'universo, ed era ciò di cui parlava Gesù quando diceva "io sono una cosa sola con il padre".
buona serata
Rolando is offline  
Vecchio 08-06-2006, 23.30.15   #4
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Re: Conosci te stesso!

Citazione:
Perché è così fondamentale la conoscenza di se stessi?
Cosa si intende esattamente con essa?

in sintesi:

1) per questo, questo e quest'altro motivo.. una creativa autoricorrenza.

2) esattamente niente e meno strettamente qualsivoglia cosa.

3) Quanto ne so!

4) Bisogna che mi congratuli!

5) mi compiaccio

6) narcisista?

7) pepette

8) il passerotto
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 08-06-2006, 23.52.09   #5
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Conosci te stesso!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
I grechi dicevano anche "così come nel piccolo così è anche nel grande" (spero che sia comprensibile) e questo significa che l'uomo, e tutti gli altri essere vivente, sono in linea di principio o essenzialmente identici all'universo.
Siamo identici o coincidenti? Cioè esistiamo noi ed esiste l’universo che rispecchia il modo secondo cui siamo fatti noi, oppure addirittura la divisone tra noi e l’universo è un’invenzione umana?

Forse è più chiaro con questa metafora …. La goccia d’acqua che forma il mare è identica al mare perché è fatta della sostanza del mare, oppure è identica perché è essa stessa un pezzo di mare?

VanLag is offline  
Vecchio 09-06-2006, 00.17.50   #6
andreax
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2006
Messaggi: 72
Se stessi

Conoscere se stessi è il principio gnostico per eccellenza nel quale si sublima il carattere dell'Uomo;lo stesso Ulisse per la sua curiositas vagò per anni nel mediterraneo alla ricerca di posti nuovi,ma soprattutto alla ricerca di sè.L'avvento delle religioni positive ha messo in secondo piano questo aspetto umano,trasferendo l'importanza del sè in un concetto più 'alto' ,intangibile,irreale: Dio.
La filosofia/religione induista invece si è sviluppata parallelamente seguendo tutt'altro percorso,ritrovando nell'ascesi mistica la strada per giungere alla verità:alla conoscenza di se stessi.
La morte di Dio,nel senso niciano,ha sancito la rinascita dell'attenzione dell'uomo sul sè svincolandolo dalla sua secolare sudditanza nei confronti di un Dio astratto.
andreax is offline  
Vecchio 09-06-2006, 07.50.14   #7
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Non potrebbe essere, più semplicemente, un'esortazione a usare il proprio tempo in vita per conoscersi, invece che sprecarne a caccia di soldi, potere ecc.? Tanto, nella morte, i possedimenti non ci serviranno..
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 09-06-2006, 09.41.46   #8
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Conosci te stesso!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
La psicanalisi si muove più o meno sulla superfice della psiche e soprattutto dello "spirito" dell'uomo e quindi attraverso questo metodo non si arriva mai a conoscere veramente "se stesso", anche se si può sicuramente risolvere tanti problemi o conflitti psichici interiori.
Su questo ho dei dubbi….. nel senso che, secondo me, la psicanalisi è un metodo, come è un metodo la meditazione o le altre tecniche di ricerca interiore. Ora il successo nella ricerca dipende certamente dalla “potenza” del metodo, ma anche dal livello e dalla tenacia del ricercatore e da mille altri fattori.



P.S. Il fatto che lo spirito sia territorio delle religioni, sempre secondo me, è un luogo comune da sfatare.
VanLag is offline  
Vecchio 09-06-2006, 09.45.40   #9
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da andreax
La morte di Dio,nel senso niciano,ha sancito la rinascita dell'attenzione dell'uomo sul sè svincolandolo dalla sua secolare sudditanza nei confronti di un Dio astratto.
Questo mi sembra molto vero e importante …… Quel “Dio astratto” è l’ostacolo più grosso a conoscerci.

VanLag is offline  
Vecchio 09-06-2006, 16.25.30   #10
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Re: Se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da andreax
Conoscere se stessi è il principio gnostico per eccellenza nel quale si sublima il carattere dell'Uomo;lo stesso Ulisse per la sua curiositas vagò per anni nel mediterraneo alla ricerca di posti nuovi,ma soprattutto alla ricerca di sè.

Sei sicuro?

Ulisse voleva ritornare a casa sua, ma certi dei erano arrabbiati contro lui e quindi impediscavano il suo ritorno.

La ricerca di sé era solamente un effetto collaterale.
Lucy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it