Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-08-2006, 18.44.19   #31
Capurby
Ospite
 
Data registrazione: 26-08-2006
Messaggi: 7
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

effettivamente anche io ritengo che la divinità "annoiata" abbia scelto di inniettarsi una particella inpura e destabilizzante..

spesso rendo l'idea utilizzando l'esempio della ricerca del vaso di marmellata...

meglio la ricerca o il vaso?
Capurby is offline  
Vecchio 29-08-2006, 07.17.44   #32
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Wink Riferimento: Scoperto il senso della vita!

Citazione:
Originalmente inviato da Capurby
effettivamente anche io ritengo che la divinità "annoiata" abbia scelto di inniettarsi una particella inpura e destabilizzante..

spesso rendo l'idea utilizzando l'esempio della ricerca del vaso di marmellata...

meglio la ricerca o il vaso?


e se invece fosse tutto molto più semplice?

la vita è come dicono alcuni psicologi una ciotola piena di ciliegie oppure come dice Forrest Gump una scatola di cioccolattini.
Non credo che per mangiare delle ciliegie bisogna chiedersi il perchè della loro esistenza e della loro bontà!!! Tuttalpiù ci si può domandare chi sia il contadino che le ha prodotte in questo giardino in cui siamo NO?????
Allora perchè chiedersi il senso e trascorrere il tempo del viaggio in domande
senza risposte certe??? Goditi il viaggio.....
paperapersa is offline  
Vecchio 11-09-2006, 12.10.10   #33
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

Citazione:
Originalmente inviato da sunday01
Perché se non hai un "creatore", un Dio, su chi puoi scaricare la responsabilità del male e della malvagità???


Il senso della vita è ben altro che l'autolesionismo di un Dio annoiato che gioca con la sua creazione….
La creazione stessa è neutra, né bene né male, tutto sta nell'uso che se ne fa….
Anche l'uomo è neutro, tutto sta nell'input che lo fa agire in un modo anziché in un altro.
Gli ideali positivi di Dio sono ideali anche dell'uomo: quale uomo non aspira ad un mondo pulito dove tutti siano felici e amati???? Tu invece descrivi l'uomo come un essere malvagio che si uccide a vicenda e distrugge, provoca sofferenza e morte… e ne deduci che questo rispecchia l'immagine di Dio.

Questa invece è un'immagine umana, troppo umana, non è Dio simile all'uomo…
Ma l'uomo creato a immagine di Dio quindi libero di decidere per il bene o per il male.
La menzogna sta nel pensare un bene quello che in realtà è un male, quindi tutto quello che l'uomo ritiene un bene per se stesso (per soddisfare il proprio ego e per sostituirsi a Dio) si traduce in un male, e la "soluzione più logica" è attribuire tutto questo a Dio, dimenticandoci che Dio soffre con noi e giosce con noi.
Ma ovviamente chi non crede in Dio non crede nemmeno a questo, lo usa solo per dare un senso alla vita invece di attribuirla al caso, nel qual caso incolpare Dio non avrebbe nessun senso, per cose di cui noi siamo i responsabili.


Sulla prima parte... mi sento daccordo

Per la seconda:

Io non so se esiste un dio...comunque credere o non credere è puerile allo stesso modo, non è di alcun utilità, a meno che uno non voglia autosuggestionarsi...forse capisco di più chi spera ma anche questo atteggiamento è piuttosto infantile ma meno deleterio del precedenete...la fede è di coloro che dicono di averla...gli atei sono come i credenti, anche loro credono...


lo so, non ho detto nulla di nuovo ma ci tenevo a dirlo.

Un mio amico anni fa diceva: il senso della vita è scoprirne il senso...ora dice che l'ha scoperto ed è quello di vivere.

Ultima modifica di individuo : 11-09-2006 alle ore 12.35.26.
individuo is offline  
Vecchio 11-09-2006, 12.29.50   #34
LenzerHeide
Fashion addicted
 
L'avatar di LenzerHeide
 
Data registrazione: 10-09-2006
Messaggi: 5
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

Scusa se te lo dico ma a me sembra una scoperta alquanto poco strabiliante, se mai di scoperta si tratta...
Mainlander (filosofo del pessimismo vicino a Hartmann) già nel 1876 teorizzava la sua metafisica dell'entropia secondo la quale l'evoluzione dell'universo è una autocadaverizzazione di Dio. Immanente a Dio non sarebbe quindi una volontà di vita ma una volontà di morte.
LenzerHeide is offline  
Vecchio 11-09-2006, 12.40.22   #35
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Forse ho scoperto il senso della vita.

Però è valido solo se esiste Dio.

Quindi per me non è valido, ma essendo una persona che ritiene tutto possibile posso ritenere comunque possibile la sua esistenza sebbene le probabilità siano assolutamente basse.

Perchè Dio ha creato l'uomo?

Perchè Dio ha creato un essere che rispecchia la sua stessa immagine, ma che non fa altro che compiere atti malvagi, uccidersi a vicenda, distruggere tutto ciò che gli sta attorno, provocare sofferenza e morte?

Quale può essere il motivo che ha spinto Dio ha creare un essere tanto malvagio, tanto stupido e arrogante (salvo alcuni casi)?

Autolesionismo.

Se Dio è veramente onnipotente nulla può toccarlo. Quindi non prova "emozioni". L'unico modo per spezzare quella noia mortale che lo attanaglia e fare del male a se stesso, per provocargli quelle che noi definiremo Senzazioni.

Prima di scartare l'ipotesi in blocco pensateci un attimo.

Non sembra la soluzione più logica per la creazione di una creature che altrimenti sarebbe incompatibile con gli ideali positivi di Dio?

Al di la di tutto le tue sono solo congetture, pensieri validi come quelli di qualsiasi altro, per cui privi di valore o di valore come quelli degli altri ma nulla di più.
Puoi metterti a pensare a quello che vuoi, crearti le tue convizioni che dipendono solo dal tuo retaggio culturale e che magari tra un pò cambieranno...il tuo atteggiamento che d'altro canto avevo anch'io non porta a nulla, solo ad agire in base alle proprie convizioni che sono solo astrazioni di quello che sia crede la realtà sia, qualcosa di artificiale...finisci per agire entro gli schemi del tuo pensiero che per intelligente tu sia sarà pur sempre limitato.

Qualcuno disse:
La realtà, la verità la vita non sono l'idea che non ci facciamo di esse!
Ogni idea o convinzione sulla realtà è pura astrazione e quindi lontana dalla realta da ciò che è.

Ultima modifica di individuo : 11-09-2006 alle ore 15.01.36.
individuo is offline  
Vecchio 12-09-2006, 19.55.37   #36
pascal
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2006
Messaggi: 41
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

molto fantasiosa
ma se si sa,è universalmente riconosciuto che la vita non ha senso perche passare il tempo a inventare false teorie
pascal is offline  
Vecchio 18-09-2006, 12.39.38   #37
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

INDIVIDUO scrive: "Al di la di tutto le tue sono solo congetture, pensieri validi come quelli di qualsiasi altro, per cui privi di valore o di valore come quelli degli altri ma nulla di più.
Puoi metterti a pensare a quello che vuoi, crearti le tue convizioni che dipendono solo dal tuo retaggio culturale e che magari tra un pò cambieranno...il tuo atteggiamento che d'altro canto avevo anch'io non porta a nulla, solo ad agire in base alle proprie convizioni che sono solo astrazioni di quello che sia crede la realtà sia, qualcosa di artificiale...finisci per agire entro gli schemi del tuo pensiero che per intelligente tu sia sarà pur sempre limitato.
Qualcuno disse:
La realtà, la verità la vita non sono l'idea che non ci facciamo di esse!
Ogni idea o convinzione sulla realtà è pura astrazione e quindi lontana dalla realta da ciò che è."

Quoto, Quoto, Quoto tutto.

Ciò da me postato non corrisponde a ciò che credo dato che sono ateo.
Il post era più che altro per riflettere sull'assurdità di una creazione intelligente, e su un più plausibile significato che questa avesse potuto avere al posto di quello classico e comune del dono della vita ecc......

L'ultima tua frase è un concetto cardine del mio pensiero, a cui però aggiungo questo: si, è vero che noi non conosciamo la realtà per quello che è, ed è anche vero che qualunque teoria facciamo è quasi impossibile azzeccare quella vera, ma d'altro canto meglio continuare a fare teorie più logiche possibili (tenendo bene a mente l'idea che esse possano essere errate) piuttosto che vivere senza teorie ne idee.
concordi?
alessiob is offline  
Vecchio 19-09-2006, 10.33.11   #38
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
INDIVIDUO scrive: "Al di la di tutto le tue sono solo congetture, pensieri validi come quelli di qualsiasi altro, per cui privi di valore o di valore come quelli degli altri ma nulla di più.
Puoi metterti a pensare a quello che vuoi, crearti le tue convizioni che dipendono solo dal tuo retaggio culturale e che magari tra un pò cambieranno...il tuo atteggiamento che d'altro canto avevo anch'io non porta a nulla, solo ad agire in base alle proprie convizioni che sono solo astrazioni di quello che sia crede la realtà sia, qualcosa di artificiale...finisci per agire entro gli schemi del tuo pensiero che per intelligente tu sia sarà pur sempre limitato.
Qualcuno disse:
La realtà, la verità la vita non sono l'idea che non ci facciamo di esse!
Ogni idea o convinzione sulla realtà è pura astrazione e quindi lontana dalla realta da ciò che è."

Quoto, Quoto, Quoto tutto.

Ciò da me postato non corrisponde a ciò che credo dato che sono ateo.
Il post era più che altro per riflettere sull'assurdità di una creazione intelligente, e su un più plausibile significato che questa avesse potuto avere al posto di quello classico e comune del dono della vita ecc......

L'ultima tua frase è un concetto cardine del mio pensiero, a cui però aggiungo questo: si, è vero che noi non conosciamo la realtà per quello che è, ed è anche vero che qualunque teoria facciamo è quasi impossibile azzeccare quella vera, ma d'altro canto meglio continuare a fare teorie più logiche possibili (tenendo bene a mente l'idea che esse possano essere errate) piuttosto che vivere senza teorie ne idee.
concordi?


Mi chiedo: è davvero necessario creare una teoria per vivere?
Perchè vogliamo incasellare la vita in una teoria col rischio di autolimitarci?
Abbiamo questa tremenda abitudine a voler astrarre ogni cosa e spesso ancor prima di averla vissuta, forse perchè sentiamo la necessità di avere delle certezze...ma se comprendiamo quest'ultimo aspetto psicologico forse la necessità di creare teorie avrà termine o magari ci sarà ancora ma non sarà più una priorità una neccesità...e questo ci renderà liberi da questo fardello che la nostra mente si ritrova...
Anche se si trovasse la " teoria giusta ", quella teoria non sarebbe la vita o ciò che tu vuoi decrivere e comprendere ma solo la DESCRIZIONE. ( e questo l'abbiamo già detto )

Qualcuno disse: puoi guardare un albero il cielo o le nuvole e puoi farlo senza sapere che l'albero si chiama albero il cielo cielo e le nuvole nuvole.


dici:
...ma d'altro canto meglio continuare a fare teorie più logiche possibili (tenendo bene a mente l'idea che esse possano essere errate) piuttosto che vivere senza teorie ne idee.
concordi?

Ho vissuto per troppo tempo di idee e teorie per continuare a farlo...lo facevo per colmare o non vedere la distanza che c'era tra me e la vita, per la paura che avevo della vita;
Quando l'ho capito definitivamente ho smesso...ho preferito vedere la mia lontananza dalla vita senza più cercare di colmarla...e ora di tanto in tanto timidamente questa distanza svanisce...

Ultima modifica di individuo : 19-09-2006 alle ore 13.08.54.
individuo is offline  
Vecchio 19-09-2006, 18.58.04   #39
Capurby
Ospite
 
Data registrazione: 26-08-2006
Messaggi: 7
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

beh non so voi ma io ho bisogno di uno scopo, non che debba essere mio ma dell'assoluto si...

ho il timore di svegliarmi un giorno e scoprire che tutto è finto e senza scopo..

mi piacerebbe un giorno che mi dessero per premio il sapere dello scopo, che sia anche effimero e stupido ma che colmi ogni interrogativo e dubbio...

quindi per quel che mi riguarda non mi basta vivere, sento il dovere di sapere, di giungere a un traguardo, so che esiste e so che lo scopo e di giungervi anche se provvisoriamente..

ciao
Capurby is offline  
Vecchio 20-09-2006, 12.03.09   #40
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Scoperto il senso della vita!

"è davvero necessario creare una teoria per vivere?"

Si.


DIpende dal soggetto ovviamente.
Un animale non ha bisogno di teorie.
Un contadino ingorante potrebbe averne bisogno.
Un uomo moderno ne ha bisogno.

"Forse perchè sentiamo la necessità di avere delle certezze"

Si. Ne abbiamo la necessità. Come quella per mangiare e per respirare.

"ma se comprendiamo quest'ultimo aspetto psicologico forse la necessità di creare teorie avrà termine o magari ci sarà ancora ma non sarà più una priorità una neccesità...e questo ci renderà liberi da questo fardello che la nostra mente si ritrova..."

Non avrà termine, ma comprenderla ci aiuterà, come suggerisci, nella vita, nell'elaborazione delle nostre idee.

"Qualcuno disse: puoi guardare un albero il cielo o le nuvole e puoi farlo senza sapere che l'albero si chiama albero il cielo cielo e le nuvole nuvole."

Si puoi farlo. Buttando via la tua vita.
Anche un animale lo fa. Vive, mangia, caca, dorme, si riproduce e muore inutilmente.

Anche noi lo facciamo, ma almeno proviamo a capire. Ci proviamo, sempre comunque.
L'autoinganno è una delle migliori armi create dall'uomo, lo detto e lo ripeto.
E ringrazio quell'arma.

L'uomo continuerà a provarci, e fallirà. Continuerà a fallire. E forse un giorno, quando non sarà più uomo, ma altro riuscirà. Forse.
alessiob is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it