Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-01-2007, 14.21.02   #11
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
No, non sono masochista. La sofferenza mi fa male. E quando il "tuo" cane muore, soffri. Chiunque sia tu, chiunque sia il cane.

Ma il ricordo di quella sofferenza, ed il pensiero di soffrire di nuovo, non riesce a frenare il desiderio di avere di nuovo quel legame particolare che riesci a sentire solo con un cane che sia "il tuo"... non con un cane qualunque.
e quindi te ne cerchi un altro. Quando ci rinuncerari è perché sei diventato vecchio dentro, e ti sentirai solo.

Comprendo che qui si parla da cani…pardon…di cani!

Posso anche comprendere il dolore che affligge l’uomo per la perdita dell’animale amato, sia esso cane, sia esso pesciolino rosso, sia esso cincillà…o tartarughina!
Se mi permettete una critica però, noto che qui si parla di dolore della morte come di dolore per la morte in generale…e non mi pare, per i casi citati e per come se ne sta parlando, ci sia rispetto per chi magari ha patito distacchi molto ma molto più impegnativi.

Mi chiedevo…
…non è, secondo voi, demoralizzante (e lo chiedo anche all’autore della discussione) notare questa scarsissima differenza di enfasi nell'esprimere il sentimento di dolore per la morte di un uomo e quello per la morte del proprio cane?

Scusa Rudello

maxim is offline  
Vecchio 29-01-2007, 15.13.54   #12
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
No, non sono masochista. La sofferenza mi fa male. E quando il "tuo" cane muore, soffri. Chiunque sia tu, chiunque sia il cane.

Ma il ricordo di quella sofferenza, ed il pensiero di soffrire di nuovo, non riesce a frenare il desiderio di avere di nuovo quel legame particolare che riesci a sentire solo con un cane che sia "il tuo"... non con un cane qualunque.
e quindi te ne cerchi un altro. Quando ci rinuncerari è perché sei diventato vecchio dentro, e ti sentirai solo.

A ecco ora ho capito
Sublimilmente is offline  
Vecchio 29-01-2007, 16.31.11   #13
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Comprendo che qui si parla da cani…pardon…di cani!

Posso anche comprendere il dolore che affligge l’uomo per la perdita dell’animale amato, sia esso cane, sia esso pesciolino rosso, sia esso cincillà…o tartarughina!
Se mi permettete una critica però, noto che qui si parla di dolore della morte come di dolore per la morte in generale…e non mi pare, per i casi citati e per come se ne sta parlando, ci sia rispetto per chi magari ha patito distacchi molto ma molto più impegnativi.

Mi chiedevo…
…non è, secondo voi, demoralizzante (e lo chiedo anche all’autore della discussione) notare questa scarsissima differenza di enfasi nell'esprimere il sentimento di dolore per la morte di un uomo e quello per la morte del proprio cane?

Scusa Rudello


Acuta osservazione la tua, come sempre, Maxim.

Ma come dire:

"La percezione del dolore nell'uomo è direttamente proporzionale al sentire che è stato toccato ed inversamente proporzionale al quadrato del tempo trascorso dal trauma..."

per cui lo sgarbo recente è più bruciante del tradimento passato,
e la puntura di spillo di oggi più fastidiosa della frattura dell'anno scorso.

per parlare anche di rispetto (e non mi pare che nessuno abbia qui mancato di rispetto per nessun altro ), vogliamo anche onestamente aggiungere:

"...nonché al cubo della distanza intercorrente con la sofferenza e alla potenza quarta della differenza di razza e religione..."?.

Se così non fosse dovremmo perennemente girare col capo coperto di polvere per le ingiustizie del nostro paese e fustigarci, o suicidarci, o impazzire di dolore per i morti affamati ed i genocidi del mondo!

Non trovi, amico mio paladino dell'equità?

Purtroppo, le scale di valutazione, nel giudizio dell'uomo non sono mai lineari, ma logaritmiche...o peggio, secondo i casi.

Il "purtroppo" sottolinea un mio comune refrain, che forse avrai già letto, secondo il quale:

"Una buona approssimazione di 'Santo' è colui che riesce a valutare sé stesso, ed il mondo che lo circonda, con lo stesso metro e la stessa coscienza"....

Lucio Musto is offline  
Vecchio 29-01-2007, 17.49.35   #14
galadriel70
Ospite
 
Data registrazione: 14-09-2006
Messaggi: 33
Riferimento: Esperienza con la morte

Maxim, il dolore è tanto più forte quanto è stretto il legame con la persona o animale deceduto: un cane o altro animale, tranne rarissimi casi, mai infligge dolore a chi gli sta accanto, sotto qualsiasi forma tu voglia. Invece una persona a volte è capace di cattiverie inenarrabili anche se è un parente stretto, fatte volutamente o per una concordanza di situazioni, e io sinceramente non mi sento in obbligo di stare male per questa persona solo perchè ha due zampe anzichè 4.
Un legame è un legame al di là delle zampe che possiede il soggetto interessato.
galadriel70 is offline  
Vecchio 29-01-2007, 20.14.39   #15
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Esperienza con la morte

Per Maxim: Quando ho aperto la discussione non mi sonno messa a pensare al fatto che avessi perso il mio cane e non una persona cara, ho solo scritto il mio dolore, e tra l'altro non mi sembra che nessuno abbia interpretato questo come uno sminuire la perdita di una persona rispetto a quella del proprio cane, tranne te.
Comunque, non saprei dire la differenza rispetto alla perdita di animale o persona perchè praticamente fino ad oggi ho vissuto solo quella del mio cane (con consapevolezza), immagino ci siano delle differenze, perchè le persone sono dotate di parola e sanno ascoltare quindi ci si può ricordare delle discussioni avute, dei discrosi fatti, o delle cose (ahimè) non dette alla persona scomparsa.
Probabilmente è come dici tu, non lo so, so solo che il dolore che ho provato è stato molto forte e mi allaccio a quello che dice galadriel:


Citazione:
Originalmente inviato da galadriel70
Maxim, il dolore è tanto più forte quanto è stretto il legame con la persona o animale deceduto è [...]
Un legame è un legame al di là delle zampe che possiede il soggetto interessato.

Sublimilmente is offline  
Vecchio 30-01-2007, 14.04.16   #16
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Esperienza con la morte

Siamo esseri umani e come tali abbiamo delle sensibiltà.Credo che davanti a qualsiasi tipo di morte sia umana,animale,ecc. noi soffriamo chi più chi meno percui non ritengo ritigolo la sofferenza che si prova per una bestia anzi ciò mi fa pensare che se una persona soffre tanto per aver perso il suo cane, pesce, uccello ecc. vuol dire che è molto sensibile e che nei rapporti umani è una persona che riesce ad ascoltare, che non è superficiale e penso che è anche una persona che soffra tanto anche per gli altri figuriamoci se gli dovesse morire una persona cara?!
CHI AMA GLI ANIMALI AMA L'UOMO STATENE CERTI
uranio is offline  
Vecchio 30-01-2007, 16.35.19   #17
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
piccola riflessione

L'amore
ricevuto
da un animale
è
assorbito
dalla
nostra anima

Alla
morte
del
compagno
peloso,
la sua anima
cerca e veglia
accanto alla nostra..
klee is offline  
Vecchio 30-01-2007, 21.22.32   #18
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: piccola riflessione

Citazione:
Originalmente inviato da klee
L'amore
ricevuto
da un animale
è
assorbito
dalla
nostra anima

Alla
morte
del
compagno
peloso,
la sua anima
cerca e veglia
accanto alla nostra..

L'amore
che tu dai
al tuo animale
è
forse
tutta
la sua anima.

Morendo
lui,
quel
compagno
peloso,
la sua anima,
frammento della tua
rimane con te.

per amore.



Scusami Klee, non voglio essere irriverente verso il tuo bellissimo poetare.
Ma il gioco d'infanzia, che facevo com un mio piccolo amore lontano mi è venuto spontaneo.

Il gioco consisteva nel parafrasare l'uno una poesia dell'altro, ripetendone il ritmo e riprendendo l'argomento, per aggiungerci, in fondo ancora un pezzetto.

Questo gioco, più o meno, l'ho rifatto recentemente con due amici, sia con qualche pensiero in versi che in prosa... o forse non l'abbiamo fatto come gioco ma c'è venuto spontaneo... chissa?
I risultati sono stati gradevoli, comunque, ed interessanti.

Chissà che il mio passatempo non ispiri al tuo animo poetico un nuovo filone, una proposta, un gemellaggio fra anime simili?

Comunque scusami, se involontariamente ho fatto una cosa a te sgradita e, più colpevolmente, non autorizzata.

Lucio Musto is offline  
Vecchio 31-01-2007, 07.11.34   #19
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: Esperienza con la morte

Va bene..va bene...basta volere bene agli animali e la poesia continua a scorrere..siamo essere liberi..no?merci beaucoup pour ta collaboration
klee is offline  
Vecchio 31-01-2007, 11.50.59   #20
petalo
Ospite
 
Data registrazione: 23-01-2007
Messaggi: 26
Riferimento: Esperienza con la morte

Mi sono morti diversi cani nella mia vita, persone care e ho sofferto tanto in entrambi i casi. Certo un altro cane c'è sempre stato dopo, non per sostituire i precedenti dei quali è sempre vivo in me il ricordo ma per amore degli animali e per sentire il loro grande amore nei nostri confronti. Le persone care che muoiono rimarranno sempre dentro di noi e nei nostri ricordi. L'affetto che abbiamo provato per loro sarà sempre lo stesso e sarà un piacere provarlo anche dopo ricordandoli. Continueremo ad amare allo stesso modo i nostri cari viventi e così continuerà la nostra vita.... Fino a quel giorno in cui credo ci incontreremo tutti altrove, forse in un posto migliore, in un posto dove probabilmente c'è tutto il senso della nostra vita....Io credo che sia così, ho una forte sensazione di ciò.
petalo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it