Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-01-2007, 18.43.47   #1
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Esperienza con la morte

Salve a tutti, ho deciso di aprire questa discussione in seguito alla scomparsa del mio cane tre giorni fa...Aveva 16 anni quindi ce lo aspettavamo già da un po, e poi fino a 20 giorni prima il veterinario disse che stava benissimo, anzi si stupì della sua età avanzata. Ha avuto una crisi e poi non cè stato niente da fare, era clinicamente morto così abbiamo dovuto "staccare la spina".
Beh, nonostante ce lo aspettassimo, è stato un colpo durissimo, più di quanto avrei pensato. Mi ha pervaso un'angoscia indescrivibile,un senso di vuoto e tristezza indefinibile. Ogni briciolo di razionalità è andata a farsi f*****e: nel dolore pensavo che comunque era vecchio e ha vissuto sempre in salute e non gi è mancato niente, una vita meravigliosa insomma. Eppure questi discorsi non hanno alcun senso in momenti del genere. Ancora adesso lo immagino quando apro la porta di casa, immagino le sue impronte sul pavimento, e il suo sguardo così UMANO è impresso nella mia mente come se lo avessi davanti ai miei occhi.
Ho riflettuto sul senso di angoscia che mi ha pervaso, e ho pensato che in parte sia derivato dalla mia inconsapevolezza della morte. Dov'è andato adesso? Il suo corpo non è più niente senza il suo spirito giocoso e affettuoso. E allora la sua anima dov'è? I religiosi trovano una spiegazione e quindi una speranza. Io non so a cosa credere, e non voglio nemmeno credere in qualcosa perchè non posso avere la certezza di cosa c'è dopo. L'unica speranza che mi sono data è aspettare. Il tempo rimarginerà, allieverà il dolore, e l'importante è mai dimenticare (anche se lo vedo impossibile), perchè solo così può continuare a vivere lo spirito di qualcuno tanto importante che ora non c'è più e non si sa dov'è.
Forse per questo ho deciso di studiare arte, perchè è qualcosa di immortale che permette di capire lo spirito di qualcuno che non c'è più e non tornerà mai.
Sublimilmente is offline  
Vecchio 27-01-2007, 19.31.01   #2
galadriel70
Ospite
 
Data registrazione: 14-09-2006
Messaggi: 33
Riferimento: Esperienza con la morte

Visto che ti fa così male è ovvio che sei una persona molto sensibile. Molti non concepiscono i sentimenti che tu descrivi perchè si tratta di un cane.
IO ho vissuto la tua stessa esperienza ormai 2 anni fa con la differenza che la spina l'ho staccata ancora prima di attaccarla. Charly era uno Yorkshare trovato in mezzo alla strada. Spirito libero, si faceva i suoi giri poi tornava. Non si sa bene come, forse in seguito alla lacerazione del diaframma questo cane aveva: un polmone carnificato (quindi non funzionante) di conseguenza il resto degli organi si è spostato, 2/3 vertebre della schiena spostate. In pratica respirava a fatica e nelle caldi estati era un alternarsi di cortisone, antibiotici e broncodilatatori. Nell'inverno del 2005 aveva iniziato ad avere giornalmente delle sincopi. che prima aveva solo saltuariamente, ovvero per mancanza di ossigeno nel sangue e quindi al cervello smetteva di respirare allungava il collo fino all'iperestensione da cui traeva aria e quindi riprendeva a respirare. Abbiamo aumentato le cure, ma succedeva che lo facesse 3/4 volte ogni sera, così dopo circa un mese l'ho portato io stessa dal veterinario per fargli fare la puntura.
Ho pianto a dirotto per almeno una settimana, ma il tempo guarisce le ferite più grosse e lascia i bei ricordi.
Vedrai che un giorno troverai dinuovo quello sguardo su altri due occhi col pelo intorno e lo riconoscerai.
Lui ha svolto il suo compito che magari era quello di insegnare a te rispetto e benevolenza verso gli altri a 4 e 2 zampe, quindi custodisci questo insegnamento e lascia che il suo corpo e la sua anima siano liberi di andare ovunque desiderino o debbano andare, senza che si senta in obbligo di restarti accanto percsonsolarti.

galadriel70 is offline  
Vecchio 27-01-2007, 20.26.32   #3
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Esperienza con la morte

Grazie Galadriel per aver risposto. Ti sono vicina, pensare che tu hai avuto un'esperienza ancora più dolorosa, infatti una cosa che mi consola è che non abbia sofferto prima di lasciarci, immagino ciò che hai passato
é giusto, prima o poi dovrò accettare che non c'è più, e non sentire più i suoi passi o i suoi grugniti di fame Però penso sia ancora presto, e ad oggi non riesco a pensare di poter avere un altro cane in futuro, anche per evitare questo dolore. E' un discorso assurdo, lo so, rifiutare qualcosa di bello perchè si pensa già al dopo... Ma in questo momento questo è il mio pensiero, e aspetterò...
Sublimilmente is offline  
Vecchio 28-01-2007, 01.11.18   #4
angelo della luce
l.'amore è vita...
 
L'avatar di angelo della luce
 
Data registrazione: 30-06-2004
Messaggi: 99
Riferimento: Esperienza con la morte

Carissimo......è stata una esperienza atroce la tua.....è un senso di impotenza infinito di quando un essere sia esso persona o animale caro e amatissimo ci lascia.....io ti posso solo dire che quando persi mio padre ero distrutta econvinta che non sarei sopravvisuta ad un tale dolore...da allora ho preso coscienza e come tu dici esperienza con la morte.Davanti a me solo un vuoto immenso...una voragine.Il tempo è passato..anni...la disperazione è passata...ha lasciato spazio ai ricordi ...quelli si che sono immortali...sai come mi sono rassegnata alla sua perdita? quando l' ho sentito in me , quando ho percepito come una intuizione improvvisa che lui non era morto ma viveva in me tramite i ricordi ,le ore passate insieme,il suo abbraccio,il suo infinito amore.Pensa al tuo caro amico così ,nei momenti belli che vi hanno unito,a quante volte hai sorriso con tenerezza nel vedere l'affetto e la dedizione di cui lui era capace, i suoi occhi che ti hanno amato ,e coem sei stato fortunato a capire tramite lui quanto danno gli animali a noi uomini .Ci sono tante persone che non lo capiscono perchè per comprenderlo bisogna viverci insieme.
Galadriel ha detto una cosa stupenda che ripeto e condivido:
Vedrai che un giorno troverai dinuovo quello sguardo su altri due occhi col pelo intorno e lo riconoscerai

Ha ragione e quando succedera' ...ti prego rendici partecipi.
un abbraccio
ANGELA.
angelo della luce is offline  
Vecchio 28-01-2007, 11.18.59   #5
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da angelo della luce
e coem sei stato fortunato a capire tramite lui quanto danno gli animali a noi uomini .Ci sono tante persone che non lo capiscono perchè per comprenderlo bisogna viverci insieme.

Verissimo, purtroppo, comunque si sono stata fortunata perchè il mio cane mi dava allegria e gioia senza doverglielo chiedere.
Grazie anche a te angela per aver partecipato con il racconto della tua esperienza dolorosa...
Da quando ne sto scrivendo su questo forum devo dire che mi sento meglio, mi sta aiutando a superarlo prima, sia perchè scrivere per me è un modo per esprimermi in modo più profondo e senza veli, poi perchè parlarne con i miei familiari che stanno vivendo questo insieme a me mi crea scrupoli (ora che la cosa è così fresca).
Non so comunque siete fantastici
Vi ringrazio
Sublimilmente is offline  
Vecchio 28-01-2007, 20.59.52   #6
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Esperienza con la morte

Sublimente ti poso dire una cosa io ho dovuto sopprimere due cani perchè erano malati uno di tumore e l'altro aveva problemi alla testa. Inizialmente mi sono sentita un boia però pensadoci bene io ho fatto il massimo per farli guarire e per farli stare meglio, ma guando ciò non basta, bisogna mettere fine alla loro sofferenza, l'importante che gli stai vicino fino all'ultimo senza abbandonarli a loro destino.
uranio is offline  
Vecchio 28-01-2007, 21.29.37   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Esperienza con la morte

La "morte di un cane" non turba proprio nessuno.

La morte del "proprio cane" è una esperienza estremamente dolorosa, perché col proprio cane si stabilisce un rapporto che mentre implica "una parte di te" implica "tutto di lui".
Questo è il motivo per cui un uomo riesce sempre a sopravvivere alla morte del suo cane, ma non sempre è vero il contrario.

La sofferenza della morte del "tuo cane" da assuefazione. Per cui, molte volte, non c'è altra soluzione che cercarti un nuovo cane "tuo"... solo per soffrire di nuovo quando morirà anche questo.

Finché rinunci, e decidi di non avere più, mai più, un "cane tuo". E da quel momento ti ritrovi solo.

Lucio Musto is offline  
Vecchio 29-01-2007, 00.30.18   #8
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
La "morte di un cane" non turba proprio nessuno.

La morte del "proprio cane" è una esperienza estremamente dolorosa, perché col proprio cane si stabilisce un rapporto che mentre implica "una parte di te" implica "tutto di lui".
Questo è il motivo per cui un uomo riesce sempre a sopravvivere alla morte del suo cane, ma non sempre è vero il contrario.

La sofferenza della morte del "tuo cane" da assuefazione. Per cui, molte volte, non c'è altra soluzione che cercarti un nuovo cane "tuo"... solo per soffrire di nuovo quando morirà anche questo.

Finché rinunci, e decidi di non avere più, mai più, un "cane tuo". E da quel momento ti ritrovi solo.


Sarebbe una sorta di piacere della sofferenza perchè implica comunque un rapporto, cosi' non ti senti mai solo? Una sorta di fuga dalla solitudine?
Ho capito bene?
Sublimilmente is offline  
Vecchio 29-01-2007, 06.23.43   #9
micio
Ospite
 
L'avatar di micio
 
Data registrazione: 28-01-2007
Messaggi: 30
Riferimento: Esperienza con la morte

sai a me e' morta un'anno fa' la mia boxerona , quasi 12 anni di coccole e slecazzate , e quella notte prima di morire venne sul mio letto da tanto tempo non ci veniva piu' .
adesso lo ricordo come il suo saluto . i suoi ultimi tre giorni furono tremendi
e stavamo cercando di seguire una terapia d'accordo col veterinario perche' 10 mesi prima aveva asportato un tumore alle mammelle , beh comunque io la sento ancora che ogni tanto gira per casa .
e pensarla al ponte dell'arcobaleno comunque da' un po' di pace
micio is offline  
Vecchio 29-01-2007, 11.34.52   #10
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Esperienza con la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Sublimilmente
Sarebbe una sorta di piacere della sofferenza perchè implica comunque un rapporto, cosi' non ti senti mai solo? Una sorta di fuga dalla solitudine?
Ho capito bene?


No, non sono masochista. La sofferenza mi fa male. E quando il "tuo" cane muore, soffri. Chiunque sia tu, chiunque sia il cane.

Ma il ricordo di quella sofferenza, ed il pensiero di soffrire di nuovo, non riesce a frenare il desiderio di avere di nuovo quel legame particolare che riesci a sentire solo con un cane che sia "il tuo"... non con un cane qualunque.
e quindi te ne cerchi un altro. Quando ci rinuncerari è perché sei diventato vecchio dentro, e ti sentirai solo.
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it