Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-03-2007, 10.02.59   #11
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Riferimento: Voli pindarici

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Giuro che questa frase la stampo e la metto attaccata al monitor, in sostituzione di "chi ti ama ti chiama".
Come sempre, sei di grande aiuto.



Sei una delle poche interlocutrici che riescono a sintonizzarsi con ciò che scrivo, che sovente ha origine da mie vicende personali e altrui testimonianze. Scrivere sapendo che non saranno per tutti parole incomprese o non il linea con l'orientamento del forum per me è molto gratificante.

arsenio is offline  
Vecchio 24-03-2007, 13.10.47   #12
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: gli amori inesistenti

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio
Sono d'accordo. Proporsi di conoscere se stessi e altrettanto bene l'altro, ove possibile, dovrebbe essere la premessa per valutare una possibile l'identificazione con l'altro in cui il bene dell'uno coincida con il bene dell'altro, in un reciproco positivo rispecchiamento. Può trattarsi anche in questo caso di una sorta di egoismo, ma non si dimentichi che l'unico amore con interessamento puramente disinteressato è quello genitoriale per dinamiche evoluzionistiche, e anche in tal caso non sempre.
Importa in qualche misura superare l'amore solo come immagine, l'amore in sé stesso , l'amore come soddisfazione dei propri unici vantaggi

Io conosco bene solo il mio passato modo d'amare. Perchè l'amore deve necessariamente essere dinamico. Amare in modo statico, uguale, significa ripetizione di dinamiche sbagliate, reiterazioni di errori che ci porteranno a rivivere sempre lo stesso tipo di rapporto. Nel momento in cui sperimento un nuovo amore incontro una parte di me stessa che non so come amerà questa volta.... E mi rispecchierò nell'altro...ovvero l'altro mi rimanderà l'immagine (ove per immagine non intendo tanto l'esteriorità quanto le emozioni che la persona mi procura, fa scaturire in me) di quella parte nuova, sconosciuta anche a me stessa, che ama. Se questa immagine è positiva avrò la conferma che il mio è un giusto modo, un buon modo d'amare? Se l'immagine che ci scambiamo, rciprocamente ci soddisfa, vuol dire che è amore? L'amore, provocatoriamente, potrebbe essere solo immagine?

Ultima modifica di pallina : 24-03-2007 alle ore 17.14.49.
pallina is offline  
Vecchio 25-03-2007, 16.50.10   #13
angelo della luce
l.'amore è vita...
 
L'avatar di angelo della luce
 
Data registrazione: 30-06-2004
Messaggi: 99
Riferimento: gli amori inesistenti

Caro Arsenio.
leggevo le tue parole e riflettevo.
ho amato forse chi non era capace di amare.
oppure chi amava in modo diverso da me ed io non sono stata capace di comprenderlo.ok.dopo tante sofferenze è finita tacitamente.
ma in questo amore sono stata del tutto e completamente me stessa quindi anche tante cose brutte di me sono venute fuori e le ho gettate su di lui allo stesso modo delle cose belle .ma non sono stata capita.allora deduco:non si può essere se stessi nell'amore e per amore intendo quello grande e vero?
angelo della luce is offline  
Vecchio 27-03-2007, 10.12.58   #14
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Riferimento: gli amori inesistenti

Citazione:
Originalmente inviato da pallina
Io conosco bene solo il mio passato modo d'amare. Perchè l'amore deve necessariamente essere dinamico. Amare in modo statico, uguale, significa ripetizione di dinamiche sbagliate, reiterazioni di errori che ci porteranno a rivivere sempre lo stesso tipo di rapporto. Nel momento in cui sperimento un nuovo amore incontro una parte di me stessa che non so come amerà questa volta.... E mi rispecchierò nell'altro...ovvero l'altro mi rimanderà l'immagine (ove per immagine non intendo tanto l'esteriorità quanto le emozioni che la persona mi procura, fa scaturire in me) di quella parte nuova, sconosciuta anche a me stessa, che ama. Se questa immagine è positiva avrò la conferma che il mio è un giusto modo, un buon modo d'amare? Se l'immagine che ci scambiamo, rciprocamente ci soddisfa, vuol dire che è amore? L'amore, provocatoriamente, potrebbe essere solo immagine?

La vita è il prodotto di amori passati, ma c'è modo e modo di fare tesoro dei propri vissuti, senza ripetere rapporti sbagliati dovuti sovente a condizionamenti che risalgono all'infanzia. L'amore è imprevedibile sia nella sua precarietà che nella sorpresa e rischio che ravviva l'erotismo. Ogni amore può farci scoprire la nostre parti inedite, se non si tratta di un'immagine falsa può arricchirci con qualità scoperte che da soli non avremmo scoperto e sviluppato.
Spesso vi proiettiamo un nostro ideale in cui crediamo di ravvisarlo. A volte bisogna amare ciò che si ha purchè ci faccia scoprire ignoti aspetti di noi stessi.
L'idea di possedere un nostro sogno è da persona immatura, ma un amore che ci faccia espandere armonicamente le nostre potenzialità può renderci felici.
Si guardi più a quello che gli amanti fanno che a ciò che dicono per rappresentarsi e compiacere. E' durante una conversazione che si scopre chi si è e chi sono gli altri., Un amore dura qualora ci siano interessi comuni e capacità interpersonali. , se percepiamo di essere stati conosciuti e sinceri con noi stessi. E' tollerare i punti deboli, le esigenze e di difetti : vedersi come si è veramente. Base per una crescita personale che possa dar senso alla vita.


Per angelo della luce

La capacità di amare è godere dell'altro a cui si comunica tutto ciò ci cui si dispone, disposti al sacrificio e al donarsi. Per uno scambio al di fuori di una contemplazione narcisistica di se stessi o di un'imperfetta comunicazione. Acquistiamo senso proprio a partire dalle nostra capacità di amare con attaccamento . La sincerità è fondamentale: si fa bene a essere completamente se stessi perchè significa conoscere e tollerare i punti deboli, le esigenze e i difetti dell'altro. Sapersi vedere come si è realmente quale base per avviare una crescita dopo una reciproca conoscenza. Non importa se spesso l'amore è un'illusione in cui ripetiamo il tentativo frustrante di vivere nell'altro un'esperienza che completi la nostra insufficienza individuale
arsenio is offline  
Vecchio 27-03-2007, 16.23.24   #15
falbala48
Ospite abituale
 
L'avatar di falbala48
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 110
Riferimento: gli amori inesistenti

.....PER ARSENIO
.....senza ripetere rapporti sbagliati dovuti sovente a condizionamenti che risalgono all'infanzia..... Ciao ti leggo sempre anche se non scrivo mai ,ma il tuo linguaggio così specifico mi intimidisce, però questa frase, questo riferimento continuo all'infanzia che leggo nei tuoi post mi incuriosisce troppo e diciamolo pure,mi coinvolge particolarmente, la mia domanda è questa, come si fa a correggere, a superare i condizionamenti che risalgono all'infanzia? in altri post hai scritto dell'intelligenza emotiva, ma come si fa a costruirsi? quali mezzi si possono usare per ovviare ad un danno che nel mio caso è stato deleterio? Io so perfettamente perchè ho determinati comportamenti, so perfettamente perchè penso ed agisco in un determinato modo...ma...non so correggere il tiro...mi mancano gli strumenti per farlo.
Ciao e buona giornata
falbala48 is offline  
Vecchio 27-03-2007, 20.42.05   #16
ciclico
Ospite
 
L'avatar di ciclico
 
Data registrazione: 28-02-2007
Messaggi: 13
Riferimento: gli amori inesistenti

...ogni volta che un individuo si allontana da un altro individuo in una dimensione affettivo-amorosa porta con sè la parte folle che, originariamente, all' inizio del rapporto gli era esclusiva...
Ciò costituisce il dolore più grande in quanto una parte importante e fondante dell' essere umano corre il rischio di disgiungersi da esso; al tempo stesso cade il velo oltre il quale si celava la vivifica possibilità di maturazione psichica.
ciclico is offline  
Vecchio 28-03-2007, 13.52.58   #17
abracadabra
Ospite
 
Data registrazione: 22-03-2007
Messaggi: 4
Riferimento: gli amori inesistenti

Leggo il forum da pochissimo tempo e qualche giorno fa mi sono iscritto. Passo molto tempo da solo, troppo dice mia moglie, in vita mia ho letto tantissimo conducendo, finchè l'esistenza me lo ha permesso, una vita da Peter Pan, non mi piace confrontarmi molto con le persone anche se sono molto socievole e tutto sommato la gente sta bene in mia compagnia. Le vostre lettere, però, mi hanno spinto a provare ad uscire dal guscio anche se scopro solo adesso quanto è difficile scrivere. E' estremamente complesso non essere supponenti, ieratici o accondiscendenti soprattutto quando il proprio carattere ti porta ormai a comportarti a senso unico. In più entra il gioco del confronto anche se qui è molto più soft rispetto alla vita reale, perchè leggere , e scrivere, lo fai quando ne hai voglia tu, con i tuoi tempi.
Nella speranza che non vi siate annoiati già alla mia presentazione posso dirvi che le vostre lettere mi hanno risvegliato il sapore degli anni addietro, quando mi arrovellavo ( oddio, lo faccio ancora adesso, ma per altre cose) sul significa dell'Amore assoluto, l'amore fra due persone e l'amore secondo me.
Risultato: mi mollavano abbastanza alla svelta ma la tragedia era ricominciare daccapo, nuovi entusiasmi, nuove aspettative ecc. ecc. Forse ero, come ho scoperto di esserlo ancora, sempre per altre cose, un po' troppo fissato con le mie aspettative, i miei pregiudizi, le mie opinioni su come i rapporti avrebbero dovuti essere, ma a distanza di anni di questo non ricordo più nulla. Ringrazio solo queste persone che hanno avuto voglia, spinte come me dalle stesse aspettative che io ho poi probabilmente deluso, di dedicarmi parte del loro tempo insegnandomi, volenti o nolenti, tante cose.
Certo, ci saranno amori inesistenti o liquidi, ci saranno Platoni che sentiranno il bisogno di scrivere dell'amore, impareremo a conoscerci e ad amarci attraverso lo schermo di un computer ma a noi questo non dovrebbe interessare. Ci sarà sempre qualche bella frase in cui non vediamo l'ora di riconoscerci o un libro che esprime bene i nostri sentimenti ( ve lo dice un maestro!!) ma le persone che ho frequentato mi hanno insegnato che teorizzare su cosa sia l'amore, se ho amato o lui o lei ha amato più di me, portano solo a gratificarsi sul fatto, e questo è vero anche se non mi ricordo chi di voi l'ha scritto, che rimaniamo comunque soli.
Quello che mia moglie mi sta insegnando, e quello che cerco di insegnare a lei, è che ogni giorno è un nuovo giorno di impegno senza frasi fatte, senza teorie. Non perdiamoci dietro problemi di immagini reali o realtà immaginate, di definizioni di amori eterni o atteggiamenti , non fate come me, per quello che può servire il mio errore, in quanto dietro ai nostri comportamenti ci sono sempre bisogni insoddisfatti, immagini genitoriali dietro l'angolo, aspettative deluse ma la realtà affettiva possiamo distruggerla e ricostruirla giorrno dopo giorno se questa è chiaramente profumata da sensazione di benessere, di odore di giusto, di percezione di completezza.
Non so quanti hanno avuto il coraggio e la voglia di arrivare a leggermi fino a questo punto. In ogni caso vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato.
Un pensiero affettuoso da Abracadabra
abracadabra is offline  
Vecchio 28-03-2007, 16.32.02   #18
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: gli amori inesistenti

Citazione:
Originalmente inviato da abracadabra
Quello che mia moglie mi sta insegnando, e quello che cerco di insegnare a lei, è che ogni giorno è un nuovo giorno di impegno senza frasi fatte, senza teorie. Non perdiamoci dietro problemi di immagini reali o realtà immaginate, di definizioni di amori eterni o atteggiamenti , non fate come me, per quello che può servire il mio errore, in quanto dietro ai nostri comportamenti ci sono sempre bisogni insoddisfatti, immagini genitoriali dietro l'angolo, aspettative deluse ma la realtà affettiva possiamo distruggerla e ricostruirla giorrno dopo giorno se questa è chiaramente profumata da sensazione di benessere, di odore di giusto, di percezione di completezza.

Ciao,
verrebbe spontaneo chiedere (lo faccio qui anziché aprire un nuovo post) com'è che si arriva ad un amore esistente.
Bella questa immagine del rapporto che hai con tua moglie, rimane però poco chiaro come sei passato dall'inesistenza - per così dire - all'esistenza dell'amore.
In altre parole, il tuo cambiamento è arrivato assieme ad una persona che ti ha fatto capire che "amore" è qualcosa di diverso da ciò che immaginavi (mi riferisco ad esempio al senso di completezza di cui parli) oppure il cambiamento è dipeso da un costante lavoro sulla tua psiche, che ti ha fatto modificare il tuo modo di rapportarti all'amore?
Lo chiedo per capire meglio, perché in molti di noi le due dimensioni amore/reale amore/inesistente convivono, mi auguro perché l'amore reale in realtà è un perfettibile...

Un saluto
nevealsole is offline  
Vecchio 28-03-2007, 17.04.27   #19
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: gli amori inesistenti

Citazione:
Originalmente inviato da angelo della luce
....
...

ma in questo amore sono stata del tutto e completamente me stessa quindi anche tante cose brutte di me sono venute fuori e le ho gettate su di lui allo stesso modo delle cose belle .ma non sono stata capita.allora deduco:non si può essere se stessi nell'amore e per amore intendo quello grande e vero?

Naturalmente perché un amore sia grande occorre davvereo essere sé stessi.
Ma non basta.
Perché quell'essere sé stessi (nel bello e nel brutto come dici tu) deve diventare parte anche dell'altro, e tu devi far entrare in te, come dono di scambio amoroso, il buono ed il brutto dell'altro.
Solo quando non si potrà più distinguere il "mio" dal "tuo" e l' "io" dal "tu" si potrà riconoscere un amore capace di diventare grande.

Arsenio ti ha riposto con bellissime parole, nel suo intervento; quel suo ultimo periodo, fattelo entrare nel cuore.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 29-03-2007, 08.23.47   #20
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: gli amori inesistenti

Citazione:
Originalmente inviato da abracadabra

....................
Non perdiamoci dietro problemi di immagini reali o realtà immaginate, di definizioni di amori eterni o atteggiamenti , non fate come me, per quello che può servire il mio errore, in quanto dietro ai nostri comportamenti ci sono sempre bisogni insoddisfatti, immagini genitoriali dietro l'angolo, aspettative deluse ma la realtà affettiva possiamo distruggerla e ricostruirla giorrno dopo giorno se questa è chiaramente profumata da sensazione di benessere, di odore di giusto, di percezione di completezza.
Non so quanti hanno avuto il coraggio e la voglia di arrivare a leggermi fino a questo punto. In ogni caso vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato.
Un pensiero affettuoso da Abracadabra

Ciao,

gli errori, anche in amore, dovrebbero servire sempre a farci riflettere. ...

La mia vita emotiva-amorosa attuale è, in parte, prodotto di un passato che si perde nella notte dei tempi. Ma se io non mi fossi "spesa", tormentata, per capire sino in fondo perchè in determinate situazioni avevo certi comportamenti, ora non sarei quella che sono. Anche solo arrivare a capire che i vuoti affettivi che mi porto dietro dall'infanzia nessuno e niente mai li colmerà, ha richiesto tempo e un gran lavoro. Anche il discorso sulle aspettative non è facile da affrontare, da capire e soprattutto da accettare.

A me tutti questi "lavori" sono serviti (e servono) non per una migliore conoscenza dell'amore ma per una migliore e continua conoscenza di me stessa... ...

pallina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it