Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 23-04-2007, 11.03.19   #1
ciccio_05
Ospite
 
Data registrazione: 09-12-2006
Messaggi: 34
soddisfazione e interessi

Salve,non riesco a trovare interessi che mi soddisfino a pieno,lavoro tutto il giorno e nel tempo libero (fine settimana) non riesco a trovare nulla da fare,rimango da solo e penso,mi rattristo.Non riesco a trovare interessi neanche in comune con i miei amici (se così si possono chiamare) e quindi rimango solo molto spesso. Loro pensano solo a loro stessi e mi sfruttano perchè sono una persona molto disponibile. Con un mio amico ho intrapreso un feeling particolare solo da parte mia, penso di essermi come "innamorato" di lui e non riesco a distaccarmi in nessun modo,ormai sono 3 anni che va avanti così,molti mi hanno consigliato di entrare in terapia ma io penso di potercela fare da solo a superarlo perchè i miei periodi così sono altalenanti. Mi sento anormale e a volte sono convinto di essere omosessuale, questo mi spaventa anche perchè vedo davanti a me il tempo che passa veloce e ho paura di perdere del tempo utile e di trovarmi in età avanzata ancora a questo punto.
Che ne pensate?
ciccio_05 is offline  
Vecchio 23-04-2007, 14.00.10   #2
querelle
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 18-04-2007
Messaggi: 48
Riferimento: soddisfazione e interessi

Sul fatto che rimani da solo e pensi non c'è niente di male, perchè farsene un problema? Magari tutti fossero capaci di stersene un pò da soli con se stessi e pensare. Unica cosa, mi sembra di capire che, come è naturale/umano che sia tu hai un pò paura di essere solo. Ma anche di questo non ti preoccupare; è anch'essa una sensazione legittima e contro la quale, se ci pensi bene, non ha senso innescare una battaglia. Poi non partire dal presupposto che tu debba rimanere da solo con i tuoi giudizi sui tuoi conoscenti. Trova il modo ed il momento giusto di parlargliene perchè quello che hai da dirgli sei tu e se loro non volessero ascoltarlo vuol dire che non vogliono te. Se così fosse, crederesti ancora che abbia senso soffermarcisi troppo? Poi se tu per la paura di stare solo, come ho fatto e faccio anch'io spesso, accetti la situazione è un'altra questione...già riconoscerlo sarebbe veramente tanto.
Vedi qual'è il problema, i consigli ben vengano ma alla fine cerca di mantenere una tua autonomia sennò finirai per domandare ad un passante quale sia il tuo orientamento sessuale. Stò scherzando anche se la disperazione fà fare cose particolari.
Alla fine mi parli del tempo,argomento che evito un pò e sul quale non mi sento di soffermarmi, non ti sarei di aiuto veramente in nessun modo.
Stammi bene e comunica tutto quello che vuoi,sei un essere umano e per Dio è un tuo sacrosanto diritto ;-)
querelle is offline  
Vecchio 23-04-2007, 21.45.57   #3
ciccio_05
Ospite
 
Data registrazione: 09-12-2006
Messaggi: 34
Riferimento: soddisfazione e interessi

Ciao, ti ringrazio per la tempestiva risposta, il fatto è che io non voglio stare solo con me stesso, parli molto saggiamente, sembra che anche tu abbia vissuto similmente la situazione descritta, mi piace come la pensi e quello che scrivi. Il mio grande problema è di sentirmi anormale nei confronti di persone che obiettivamente sono molto bambini rispetto all'età che hanno e io perdo tempo ad "elemosinare" la loro amicizia e la loro considerazione. Tu scrivi:
Citazione:
Trova il modo ed il momento giusto di parlargliene perchè quello che hai da dirgli sei tu e se loro non volessero ascoltarlo vuol dire che non vogliono te.
hai perfettamente ragione, il problema non sono loro, sono io che ancora non ho capito come si vive serenamente senza farsi troppe "seghe mentali". Io accetto spesso situazioni balorde solamente per non stare solo, poi dopo mi accorgo che dentro sonoancora più vuoto di prima. Capita spesso che mi trovi come dici tu a chiedere un parere o un consiglio a persone che manco conosco. Non è dignitoso ma non riesco a trovare una mia autonomia e questo mi pesa parecchio.
Ti ringrazio davvero per la tua risposta, sai, mi ha illuminato alcuni posti al buio che avevo in mente. Se ti va puoi scrivermi in pvt anche in mail, magari abbiamo altre cose in comune di cui potresti aiutarmi. Un grande saluto!!!
ciccio_05 is offline  
Vecchio 25-04-2007, 13.59.52   #4
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Riferimento: soddisfazione e interessi

Per me sei depresso.

Sei in buona compagnia.

sisrahtac is offline  
Vecchio 25-04-2007, 14.43.27   #5
ciccio_05
Ospite
 
Data registrazione: 09-12-2006
Messaggi: 34
Riferimento: soddisfazione e interessi

Grazie....ora che lo so sto molto meglio.....
ciccio_05 is offline  
Vecchio 26-04-2007, 09.12.52   #6
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
Riferimento: soddisfazione e interessi

>Mi sento anormale e a volte sono convinto di essere omosessuale

Non è molto difficile da capire. Se ti senti attratto anche sessualmente da questo amico a cui ti senti tanto legato potresti esserlo.
bside is offline  
Vecchio 05-05-2007, 12.09.39   #7
ciccio_05
Ospite
 
Data registrazione: 09-12-2006
Messaggi: 34
Riferimento: soddisfazione e interessi

sarebbe troppo semplice questa conclusione e anche un po' scontata, vivere una situazione del genere è molto diverso e complicato di come sembra....
ciccio_05 is offline  
Vecchio 06-05-2007, 20.50.17   #8
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: soddisfazione e interessi

Sei tu che non ti accetti. La prima cosa da fare è quella di amare te stesso. Prova a parlarne con un terapeuta oppure se non riesci con lui parlane con noi, ma sappi che non siamo persone esperte ci devi solo considerare degli amici che si scambiano dei consigli e che hanno voglia di ascoltarti
uranio is offline  
Vecchio 07-05-2007, 21.13.39   #9
ciccio_05
Ospite
 
Data registrazione: 09-12-2006
Messaggi: 34
Riferimento: soddisfazione e interessi

Hai ragione, non riesco ad accettarmi perchè sono completamente diverso dal mondo che mi circonda, non riesco davvero a capacitarmi di certi comportamenti di persone che penso siano amici e invece così non sono.
Io sono contento di parlare con voi, da un terapeuta ancora non sono pronto, però mi fa piacere se riesco a farmi ascoltare, capire, dialogare con voi che potete aver vissuto o state vivendo situazioni simili, non riesco davvero a passare sopra alcune cose e non mi spiego come sia possibile che in giro ci sia così tanto egoismo!!!
ciccio_05 is offline  
Vecchio 08-05-2007, 00.56.40   #10
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: soddisfazione e interessi

Citazione:
Originalmente inviato da ciccio_05
Salve,non riesco a trovare interessi che mi soddisfino a pieno,lavoro tutto il giorno e nel tempo libero (fine settimana) non riesco a trovare nulla da fare,rimango da solo e penso,mi rattristo.Non riesco a trovare interessi neanche in comune con i miei amici (se così si possono chiamare) e quindi rimango solo molto spesso. Loro pensano solo a loro stessi e mi sfruttano perchè sono una persona molto disponibile. Con un mio amico ho intrapreso un feeling particolare solo da parte mia, penso di essermi come "innamorato" di lui e non riesco a distaccarmi in nessun modo,ormai sono 3 anni che va avanti così,molti mi hanno consigliato di entrare in terapia ma io penso di potercela fare da solo a superarlo perchè i miei periodi così sono altalenanti. Mi sento anormale e a volte sono convinto di essere omosessuale, questo mi spaventa anche perchè vedo davanti a me il tempo che passa veloce e ho paura di perdere del tempo utile e di trovarmi in età avanzata ancora a questo punto.
Che ne pensate?

Il problema amici viene dopo, prima devi chiarire con te stesso quello che vuoi, da che parte va la tua vita.
Il problema mi sembra che sia più su una tua identità: sospetti di essere omosessuale ma non lo sai con certezza.
Forse temi di relazionarti con le ragazze, di non essere accettato.
Forse pensi che se le cose non vanno con amicizie che bene o male sono consolidate dalla frequentazione, a maggior ragione quelle nuove saranno più problematiche ancora.
Ma è credibile supporre che se tu stesso non ti conosci, anche gli altri percepiscano questa insicurezza e la traducano come ambiguità.
Sono d'accordo con Uranio che ti suggerisce di trovare un interesse che ti dia una base comune per comunicare con gli altri: in questo modo sarà piu' facile instaurare dei rapporti perche' sarà chiaro a te e agli altri il terreno di confronto.
Non scoraggiarti, buttati in cose nuove, al limite se non ti vanno potrai sempre cambiare; e poi l'idea di lavorare su se' stessi è anche una sfida piacevole anche se difficile, il lato positivo della tua situazione è che hai davanti nuove scoperte.
Dai, non sei curioso delle novità, di conoscere altra gente, altre situazioni? A volte non lo diresti e ti si svela un mondo nuovo.


cannella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it