Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 28-06-2007, 01.16.46   #1
stella84
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2
dipendenza

salve a tutti..
ho 23 anni e praticamente da ormai 7 anni (forse anche più) non faccio che vivere in funzione di qualcuno. sono stata 6 anni con un ragazzo con il quale ormai non stavo più bene da tempo, ma l'abitudine, la paura e la solitudine mi ha spinta nel tempo a stringere i denti ed "andare avanti". In questi anni mi sono isolata parecchio perchè lui era geloso, non andava d'accordo con i miei amici(e viceversa), perchè sono una "timida"..etc.L'anno scorso l'ho lasciato e subito dopo mi sono fidanzata di nuovo. Ora sto benissimo:è tutto un altro pianeta.Ma a volte ho dei dubbi atroci: e se stessi con lui soltanto perchè ho paura di stare da sola? Il più delle volte mi dico che non è così, ma poi quando vedo che lui esce con gli amici e io sto sola in casa, inizio a riflettere... Ho paura. Paura che lui mi lasci, paura di cadere in una situazione analoga a quella in cui mi trovavo prima.. Allo stesso tempo sto cercando di non commettere gli stessi errori e non isolarmi: ma con i miei amici ormai è impossibile uscire! Non so cosa fare e soprattutto non riesco a parlare con nessuno di questa situazione, men che meno che con lui e questo mi rende ovviamente nervosa!
stella84 is offline  
Vecchio 28-06-2007, 07.56.54   #2
querelle
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 18-04-2007
Messaggi: 48
Riferimento: dipendenza

Citazione:
Originalmente inviato da stella84
salve a tutti..
ho 23 anni e praticamente da ormai 7 anni (forse anche più) non faccio che vivere in funzione di qualcuno. sono stata 6 anni con un ragazzo con il quale ormai non stavo più bene da tempo, ma l'abitudine, la paura e la solitudine mi ha spinta nel tempo a stringere i denti ed "andare avanti". In questi anni mi sono isolata parecchio perchè lui era geloso, non andava d'accordo con i miei amici(e viceversa), perchè sono una "timida"..etc.L'anno scorso l'ho lasciato e subito dopo mi sono fidanzata di nuovo. Ora sto benissimo:è tutto un altro pianeta.Ma a volte ho dei dubbi atroci: e se stessi con lui soltanto perchè ho paura di stare da sola? Il più delle volte mi dico che non è così, ma poi quando vedo che lui esce con gli amici e io sto sola in casa, inizio a riflettere... Ho paura. Paura che lui mi lasci, paura di cadere in una situazione analoga a quella in cui mi trovavo prima.. Allo stesso tempo sto cercando di non commettere gli stessi errori e non isolarmi: ma con i miei amici ormai è impossibile uscire! Non so cosa fare e soprattutto non riesco a parlare con nessuno di questa situazione, men che meno che con lui e questo mi rende ovviamente nervosa!

Benvenuta nelle relazioni umane. Parlare con qualcuno può aiutarti ad avere la percezione di quanto tu finga o meno con te stessa, il resto scusa la crudezza lo devi fare da sola (che è la cosa di cui, come tutti del resto, hai + paura). Se una parte dell'universo si definisce tale, è normale che poi alla domanda, ma io sono diversa/staccata dal resto provi spavento. Ci si fà inconsapevolmente risposta e domanda e poi si rimane come un pesce lesso. Boh, non sò che dirti visto che siamo un pò tutti in mezzo a due venti; uno ci fà provare la paura di fonderci e l'altro la paura di essere abbandonati. Ciliegina sulla torta: di questo si arriva ad esserne consapevoli e lo si vive anche come un problema. Che casino ragazzi/e!!!

Ultima modifica di querelle : 28-06-2007 alle ore 09.13.49.
querelle is offline  
Vecchio 28-06-2007, 09.47.59   #3
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: dipendenza

Parliamoci chiaro, l'amore assoluto-puro-disinteressato è una pia illusione, o comunque appartiene ad una ristretta schiera di persone "elette", tipo Madre Teresa di Calcutta e pochi altri...
quello che qualche volta chiamiamo "amore" è in fondo in fondo un bisogno di compagnia, di emozioni, o , se volete, un bisogno di sentirsi vivi perchè siamo interessati a qualcuno/a e qualcuno/a si interessa di noi....

Checchè se ne possa dire, stiamo insieme a qualcuno/a per non sentirci soli, per non sentirci spersi ed inutili in un mondo che non è facile capire ed in cui ci si può sentire come naufraghi su una zattera che naviga a vista...

A mio avviso è normale temere la solitudine, ed è umano temere la solitudine "di ritorno", ossia quella che viviamo dopo un abbandono; questo non vuol dire che dobbiamo coltivare relazioni morte o senza entusiasmo, ma semplicemente che non c'è da meravigliarsi o colpevolizzarsi se qualche volta pensiamo di essere in due solo perchè abbiamo paura di rimanere "in uno"...
catoblepa is offline  
Vecchio 28-06-2007, 09.57.00   #4
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: dipendenza

ciao Stella84! nella coppia nessuno dovrebbe essere dipendente dall'altro, ma sarsi accanto e sostenersi..
...quello che posso dirti è che se stai bene con il tuo ragazzo non farti problemi, viviti il presente...per quanto riguarda gli amici capisco che non facilissimo farsene degli altri,ma magari frequentando qualche corso, facendo uno sport, se ti piace ballare e ti iscrivi ad un corso sicuramente te ne fai...
Fantasy is offline  
Vecchio 28-06-2007, 18.42.47   #5
daria
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 78
Riferimento: dipendenza

buongiorno stella 84, ci sono momenti nella vita in cui la solitudine fa crescere, perchè solamente quando si è soli si riesce a riflettere profondamente. Si può anche leggere un bel libro, sano.
Capisco il tuo timore, alla tua bella età è facile sentirsi soli anche in mezzo a tanta gente.
Puoi sempre passare per questo bel sito quando ti senti sola . E' la prima volta che scrivo qui, la mia impressione è positiva, credo sia un sito serio e che gli argomenti trattati siano interessanti.
Non aver paura della solitudine, a volte, ti può essere amica.
un caro saluto

daria
daria is offline  
Vecchio 28-06-2007, 23.59.30   #6
lordalbert
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-02-2006
Messaggi: 54
Riferimento: dipendenza

Citazione:
Originalmente inviato da stella84
salve a tutti..
ho 23 anni e praticamente da ormai 7 anni (forse anche più) non faccio che vivere in funzione di qualcuno. sono stata 6 anni con un ragazzo con il quale ormai non stavo più bene da tempo, ma l'abitudine, la paura e la solitudine mi ha spinta nel tempo a stringere i denti ed "andare avanti". In questi anni mi sono isolata parecchio perchè lui era geloso, non andava d'accordo con i miei amici(e viceversa), perchè sono una "timida"..etc.L'anno scorso l'ho lasciato e subito dopo mi sono fidanzata di nuovo. Ora sto benissimo:è tutto un altro pianeta.Ma a volte ho dei dubbi atroci: e se stessi con lui soltanto perchè ho paura di stare da sola? Il più delle volte mi dico che non è così, ma poi quando vedo che lui esce con gli amici e io sto sola in casa, inizio a riflettere... Ho paura. Paura che lui mi lasci, paura di cadere in una situazione analoga a quella in cui mi trovavo prima.. Allo stesso tempo sto cercando di non commettere gli stessi errori e non isolarmi: ma con i miei amici ormai è impossibile uscire! Non so cosa fare e soprattutto non riesco a parlare con nessuno di questa situazione, men che meno che con lui e questo mi rende ovviamente nervosa!

classico problema che affligge la società... Il non saper stare con se stessi, e un grande vuoto interiore....
lordalbert is offline  
Vecchio 02-07-2007, 22.26.34   #7
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: dipendenza

Citazione:
Originalmente inviato da stella84
salve a tutti..
ho 23 anni e praticamente da ormai 7 anni (forse anche più) non faccio che vivere in funzione di qualcuno. sono stata 6 anni con un ragazzo con il quale ormai non stavo più bene da tempo, ma l'abitudine, la paura e la solitudine mi ha spinta nel tempo a stringere i denti ed "andare avanti". In questi anni mi sono isolata parecchio perchè lui era geloso, non andava d'accordo con i miei amici(e viceversa), perchè sono una "timida"..etc.L'anno scorso l'ho lasciato e subito dopo mi sono fidanzata di nuovo. Ora sto benissimo:è tutto un altro pianeta.Ma a volte ho dei dubbi atroci: e se stessi con lui soltanto perchè ho paura di stare da sola? Il più delle volte mi dico che non è così, ma poi quando vedo che lui esce con gli amici e io sto sola in casa, inizio a riflettere... Ho paura. Paura che lui mi lasci, paura di cadere in una situazione analoga a quella in cui mi trovavo prima.. Allo stesso tempo sto cercando di non commettere gli stessi errori e non isolarmi: ma con i miei amici ormai è impossibile uscire! Non so cosa fare e soprattutto non riesco a parlare con nessuno di questa situazione, men che meno che con lui e questo mi rende ovviamente nervosa!

io dico sempre:meglio soli che male accompagnati...
dany83 is offline  
Vecchio 03-07-2007, 09.14.37   #8
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: dipendenza

Citazione:
Originalmente inviato da lordalbert
classico problema che affligge la società... Il non saper stare con se stessi, e un grande vuoto interiore....


quoto in pieno!!anch'io ho sempre sostenuto questo.Ed è un problema molto grave.E' sintomo di grande debolezza.
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it