Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-07-2007, 16.22.39   #1
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
sto rovinando tutto...aiuto

Come faccio ad arrestare un processo di sfibramento del rapporto? In gran parte è colpa della mia insicurezza, che non so da dove arrivi...sono una bella ragazza, intelligente, in gamba, faccio tante cose e bene, ho continue conferme dall'esterno...ma arriva sempre un momento in cui all'interno di un rapporto divento ossessiva ed insicura, non so perchè...all'inizio è tutto perfetto fino a quando il mio compagno di fa sentire una principessa...fino a quando mi corteggia...non appena la situazione cala un po'...comincio a diventare paranoica, ad avere paura di qualsiasi figuar femminile vedendola come una minaccia...e la mia gelosia diventa esasperante, soprattutto quando mi fisso su qualcosa e creo i mie fantastici film dell'horror...
Lo sto facendo di nuovo e vorrei arrestare me stessa...ho cercato di essere distaccata ma mi si legge in faccia quando qualcosa mi turba...
I risultati del mio comportamento sono gia' evidenti...
Lo sto perdendo...sta andando via...ed è colpa mia.
Cosa posso fare?
Aiutatemi sono disperata...
marziettina is offline  
Vecchio 11-07-2007, 17.35.06   #2
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Non hai mai pensato che quello che ti dà
magari non è ciò di cui hai bisogno?

Gyta
gyta is offline  
Vecchio 11-07-2007, 17.47.38   #3
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

...lo penserei se non mi fosse capitato sempre...
ma non puo' essere che mi ritrovo sempre nella stessa circostanza...
allora il problema sono io....
marziettina is offline  
Vecchio 11-07-2007, 18.01.42   #4
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
I risultati del mio comportamento sono gia' evidenti...
Lo sto perdendo...sta andando via...ed è colpa mia.
Cosa posso fare?
Aiutatemi sono disperata...


Ma perchè devi trattenerlo? è qualcosa di tuo che ti deve appartenere? non usare la testa per costruire inconsce trappole-legami mentali, poi i casini aumentano, fatti vedere per come sei, al limite parla di queste cose a lui, ma devi essere trasparente, lui deve essere libero di vederti come sei, il che non significa lasciarlo andare via...anzi potrebbere essere una svolta...per liberarti di questa paura di rimanere sola...se vedrai con lucidità questa tua paura ti renderai conto di come questa ti impedisca di essere te stessa se è questo il problema...

Il problema non è perdere lui, ma la tua paura di perderlo!!

P.S.

Non mi piacciono le frasi in cui ho usato il verbo devi...sia come sei, cosi, piena di paure, con i tuoi desideri di trattenerlo a te, con le tue insicurezze e renditi conto che stai rovinando tutto...e che qualsiasi cosa proverai a fare magari non ti soddisferà e ti farà correre rischi...si, osserva tutto questo processo, osservalo bene.

Ultima modifica di individuo : 11-07-2007 alle ore 21.36.35.
individuo is offline  
Vecchio 11-07-2007, 19.26.20   #5
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
...lo penserei se non mi fosse capitato sempre...
ma non puo' essere che mi ritrovo sempre nella stessa circostanza...
allora il problema sono io....
Spesso agiamo spinti da impulsi e direttive che ci guidano dal profondo ma che non sono la nostra reale voce!
(vecchi condizionamenti o per dirla alla psi super-io)

Solo nell'ascolto progressivo, attento, privo di censure (e commenti> super-io)
a noi stessi possiamo scoprire ciò che realmente desideriamo e trovare la strada per giungervi!

Le "paranoie" non sorgono dal nulla ma sono la punta d'iceberg che
ci avvisa di una realtà interiore di disagio! E' necessario prestare ascolto a tale voce e seguendola (con serenità) comprendere dove vuole condurci, cosa ha da dirci!
Spesso non ascoltiamo i primi segnali del nostro essere e dobbiamo per forza di cose giungere sino alle estremizzazioni per rendercene conto e trovare il coraggio di accettare di vedere chi siamo, ciò che vediamo in fondo a noi stessi: bisogni, carenze.. bellezze.. asperità etc..

Ho trovato molto belli ed istruttivi gli articoli di Morelli
[No, nessuno mi paga! e che da qualche tempo mi vengono spesso alla mente]
http://www.riza.it/interna.asp?ln=3&sez=5&info=61 0
(ce ne sono circa una decina.. e li ho trovati sintetici, essenziali ed utilissimi!)
Puoi anche dare uno sguardo a questo sito-forum se mai ti tornasse utile:
http://www.argonauti.it/forum/

E soprattutto.. datti tempo (!)



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 12-07-2007, 10.48.33   #6
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Grazie per i consigli...
io faccio un grande mea culpa ogni volta che mi trovo davanti ad un problema, ma come posso spingere anche lui a capire che certi atteggiamenti non mi aiutano senza farlo sentire "costretto"?
L'idea di limitare la sua libertà non mi piace e da fstidio prima a me stessa, ma non posso sopportare le cose che non mi danno benessere in silenzio, cercando di resistere, cercando di non farmi scappare nulla, perchè prima o poi esplodo e lo faccio nel modo peggiore...
Voi mi direte parla sinceramente...ma a volte non si riesce a comunicare ciò che davvero si vuole, o anche l'altra persona lo recepisce in modo diverso...
E' vero che se una persona non mi da benessere, ma mi rende nervosa ed agitata...il problema non sono solo io no?
marziettina is offline  
Vecchio 12-07-2007, 12.24.43   #7
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
E' vero che se una persona non mi da benessere, ma mi rende nervosa ed agitata...il problema non sono solo io no?

Diciamo che una persona ti fa notare certe cose e tu sei permalosa, cosa succede?

Succede che le cose che ti dice hanno effetto su di te perchè sei permalosa, giusto?

E qui si è ancora in due, ma se tu non sei permalosa cosa succede?? nulla.

Quindi non guardare a alla sua eventuale provocazione, guarda la tua reazione e cerca di capire perchè reagisci?

Tu puoi sentirti permalosa e offesa e manifestare come ti senti, ma c'è una bella differenza tra manifestare come ti senti e reagire provocando a tua volta.

Ogni reazione è dettata dal tuo passato, dal tuo modo di reagire a certe situazioni; non confondere i tuoi stati d'animo con la tua reazione; lo stato d'animo di fa capire quello che provi, la reazione ti fa capire altre cose ancora, ma nella reazione sei vittima dei tuoi stati d'animo.

In pratica esprimere quello che si non significa poi necessariamente che devi controbattere.

Per essere libera occorre esprimere quello che senti...reagire significa già dipendere, si diventa vittime di quello che si prova.

Abbiamo la tendenza ad attaccare, appena sentiamo che ci fanno del " male "...ma sei proprio sicura che difendersi serva a migliorare le cose?
individuo is offline  
Vecchio 12-07-2007, 12.25.15   #8
vagabondo del dharma
a sud di nessun nord
 
Data registrazione: 28-08-2006
Messaggi: 245
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
Grazie per i consigli...
io faccio un grande mea culpa ogni volta che mi trovo davanti ad un problema, ma come posso spingere anche lui a capire che certi atteggiamenti non mi aiutano senza farlo sentire "costretto"?
L'idea di limitare la sua libertà non mi piace e da fstidio prima a me stessa, ma non posso sopportare le cose che non mi danno benessere in silenzio, cercando di resistere, cercando di non farmi scappare nulla, perchè prima o poi esplodo e lo faccio nel modo peggiore...
Voi mi direte parla sinceramente...ma a volte non si riesce a comunicare ciò che davvero si vuole, o anche l'altra persona lo recepisce in modo diverso...
E' vero che se una persona non mi da benessere, ma mi rende nervosa ed agitata...il problema non sono solo io no?

Marziettina, più che la dinamica di questo tuo rapporto, i cui limiti sei tu stessa a denunciarli per responsabilità forse reciproche (non addossarti colpe eccessive), mi piacerebbe parlare dell'amore in generale.

Se si entra in un rapporto solo per colmare vuoti, carenze, insicurezze, sperando che l'altra persona riempia o completi queste lacune, siamo destinati ad andare incontro a grandi delusioni, che potranno essere evitate solo grazie ad un artefatto equilibrio in cui entrambi i partner si acconteranno di una banale ed insulsa compagnia reciproca per non guardare dentro le proprie ferite e le proprie mancanze. La stragrande maggioranza dei rapporti funziona così. Il vero amore? Il vero amore ti porterebbe ad amare il tuo compagno senza alcun desiderio di essere ricambiata, senza insicurezze, dando per il gusto di dare e stando a guardare quello che succede (come avrebbe detto Osho), come una regina, senza pretendere nulla in cambio. Difficile, molto difficile, me ne rendo conto.

Perchè si ripetono sempre le stesse situazioni? Perchè tu cerchi sempre lo stesso tipo di partner, quello che solleticherà la tua ferita, procurandoti la sofferenza atta a compensare il tuo senso di colpa, il tuo sentirti indegna di questa relazione. Coazione a ripetere.

Funziona così: la gelosa va a cercarsi il ragazzo estroverso che la fa andare in bestia. Sempre.

Fermandoci un attimo e osservando cosa succede al nostro interno quando è in azione la "ferita", possiamo evitare di reagire negativamente creando spazio per comprendere e sfumare le sensazioni "irritanti".
vagabondo del dharma is offline  
Vecchio 12-07-2007, 12.48.49   #9
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
Voi mi direte parla sinceramente...ma a volte non si riesce a comunicare ciò che davvero si vuole, o anche l'altra persona lo recepisce in modo diverso...
E' vero che se una persona non mi da benessere, ma mi rende nervosa ed agitata...il problema non sono solo io no?
Sì, è vero: il problema non è solo tuo! Nel caso che descrivi senz'altro! Ma più propriamente
in ogni rapporto i problemi, ciò che accade è frutto parimenti delle due (o più) persone !
Logico che torna saggio ed utile comprendere in se stessi cosa ci fa stare bene e cosa no,
per poter nel miglior modo accostarci alla scelta migliore, alle azioni ponderate scaturite da sentimenti ben consapevoli! E se giungono i momenti di rabbia o frustrazione accettarli senza censure come parti essenziali per crescere, conoscersi, maturare.. Non giova a nessuno (se non alla mera morale) tacere ciò che si sente,
che si ha bisogno di esprimere, solo così potremo comprendere i nostri bisogni e con chi stiamo realmente bene!
E' vero, spesso resta difficile persino comunicare, perché le emozioni reciproche ci mutano, e ci manovrano spesso senza che in realtà possiamo fare sostanzialmente molto: è il rapporto che crea le persone, anche! O per meglio dire i ìl rapporto crea se stesso, le due persone con i loro mondi secondo le posizioni che assumono reciprocamente danno luogo a differenti realtà..
L'unico <consiglio> che mi viene da ribadire è di non mentire a te stessa mai, anche se può richiedere molto coraggio.. ma secondo me è l'unico modo affinché anche gli altri possano direttamente e più semplicemente rapportarsi a noi coi nostri bisogni, con la nostra identità.. Essere se stessi, anche nel mezzo degli sconvolgimenti, non tradire il proprio sentire e se qualcuno vuole comprendere gli basterà ascoltare!
Essere se stessi, non <perfetti> ma integri, totali! Ed in questo <perfetti> in noi. Attraverso quest'esercizio di interezza in noi anche le decisioni, le azioni e gli altri mutano attorno a noi; avranno modo di conoscerci meglio, avremo modo noi stessi di conoscerli meglio poiché la nostra attenzione, il nostro ascolto non sarà più frenato dalle nostre paure di essere!


Gyta
gyta is offline  
Vecchio 12-07-2007, 15.18.39   #10
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
Riferimento: sto rovinando tutto...aiuto

grazie, grazie a tutti...
condivido pienamene l'esigenza di mostrarsi senza "costumi di travestimento"...
Mi accorgo che spesso penso, e non riesco a capire cosa mi dia questa convinzione, che io abbia delle cose cosi' poco affascinanti dentro, che se venissero a galla porterebbero solo spingere la persona che mi ama a non farlo più...
è uno strano senso di inadeguatezza, il timore che chiunque possa rappresentare una minaccia, come se chiunque possa essere migliore di me..e quindi portarmi via ciò che amo...
Non riesco a fidarmi, ho vissuto una storia in cui sono stata ingannata e tradita, ma non puo' essere solo questo...
credo che in gran parte sia stata la percezione da piccola che mio padre forse tradiva mia madre...ho visto soffrire mia madre per questo.
adesso è come se avessi ereditato la sua angoscia...
Cio' che tengo celato è questa insicurezza, la tendenza a crearmi dei film...
detesto essere gelosa...mi fa stare male anche perchè non mi stimo in questi momenti...
marziettina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it