Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-07-2007, 00.13.08   #11
Aegritudo
Ospite
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 23
Riferimento: Non so come reagire a questa cosa. [sull'amicizia]

Citazione:
Originalmente inviato da fxxx
...ti senti stupida perché non hai capito...
come la vedo io e non prendermi per arroganto o saccente o altro ...
è .. in lui avevi un porto sicuro.. e questa situazione l'hai proiettata nel tempo futuro ... indeterminato... poi a un certo punto all'improvviso si è rotto tutto.. irrevocabilmente...
...la mente per essere felice deve essere libera da pensieri...è sopratutto funziona pensando ad adesso ... ora ... qui...

...ecco che tu hai tutte le ragioni ..credi nell'amicizia... penso tu sia stata una buona amica e tutto il resto ... ma prova a rivedere il tuo metodo ...pensa ad ora ...qui.. adesso!
... perché è facile riconoscere un rapporto di dipendenza! ... perché quando finisce rimane il vuoto!?


Io credo che tu la veda male :P
E' proprio pensando all'ora, qui, adesso che non so come uno un giorno ti dica che è il tuo migliore amico e il giorno dopo ti dice che eri una situazione. Cioè è abbastanza perturbante per la concezione dell'ora, qui, adesso.
Non è un rapporto di dipendenza, ti assicuro. E' solo il lutto per una perdita neanche naturale. Se fosse come dici tu, che dovremmo ragionare per ora, qui, adesso ai funerali non piangerebbe più nessuno e se si piangesse, lo si dovrebbe fare di nascosto per celare rapporti di dipendenza.
Io credo sia normale essere estremamente addolorati, non credo sarebbe normale non esserlo.
Il vuoto resta perché il posto che la persona occupava era grande. Ed era il suo posto
Cmq, io non ho più cercato questo mio amico. Mi ha cercata lui. E mi ha detto che starmi accanto lo faceva soffrire perché sentiva una forte empatia. Che lui non vuole avere legami forti. Non vuole soffrire mai per nessuno. E con me si era avvicinato troppo...etc.
Avrei avuto molto da dire sul voler bene e sul creare legami, ma non l'ho fatto. Io voglio stare a guardare. Non sarò più una situazione, questo è certo.
Aegritudo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it