Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 08-08-2007, 08.55.34   #1
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Istinti naturali rivolti all'interno

Tutta l'agressività dell'animale è diventata colpevolezza nell'uomo..

Gli istinti non riuscendo a scaricare le energie all'esterno si sono tutti
rivolti all'interno.

Condannato a rinunciare all'aggressività naturale,l'uomo si è accanito contro se stesso..

Condividete questa riflessione?
klee is offline  
Vecchio 08-08-2007, 09.30.01   #2
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: Istinti naturali rivolti all'interno

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Tutta l'agressività dell'animale è diventata colpevolezza nell'uomo..

Gli istinti non riuscendo a scaricare le energie all'esterno si sono tutti
rivolti all'interno.

Condannato a rinunciare all'aggressività naturale,l'uomo si è accanito contro se stesso..

Condividete questa riflessione?



Non mi sembra che gli esseri umani abbiano rinunciato all'aggressivita' , anzi piu' di altri animali hanno piu' mezzi a disposizione per esprimerla in modi diversi verso se stessi e verso altri.
hava is offline  
Vecchio 08-08-2007, 14.03.04   #3
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: Istinti naturali rivolti all'interno

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Tutta l'agressività dell'animale è diventata colpevolezza nell'uomo..

Gli istinti non riuscendo a scaricare le energie all'esterno si sono tutti
rivolti all'interno.

Condannato a rinunciare all'aggressività naturale,l'uomo si è accanito contro se stesso..

Condividete questa riflessione?
La condivido a pieno. Bisogna però fare le dovute considerazioni. L'istinto, in particolare nella civiltà occidentale, viene represso con la religione cristiana che non fa altro che rifiutare la corporeità e l'aspetto fisico della vita riducendo l'uomo ad una larva tutta anima che infligge complessi al nostro essere. Complessi interamente inventati dall'uomo stesso per una questione di potere e di controllo sulla società!
dodoshady is offline  
Vecchio 08-08-2007, 15.34.12   #4
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Post Riferimento: Istinti naturali rivolti all'interno

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Tutta l'agressività dell'animale è diventata colpevolezza nell'uomo..

Gli istinti non riuscendo a scaricare le energie all'esterno si sono tutti
rivolti all'interno.

Condannato a rinunciare all'aggressività naturale,l'uomo si è accanito contro se stesso..

Condividete questa riflessione?
Molto molto molto interessante... Ti consiglio di leggere "Genealogia della morale" di Nietzsche, specialmente il secondo capitolo riguardante
la "cattiva coscienza"; sempre che tu non abbia preso spunto per questa riflessione proprio da là.

Bige is offline  
Vecchio 08-08-2007, 16.14.06   #5
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Istinti naturali rivolti all'interno

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Tutta l'agressività dell'animale è diventata colpevolezza nell'uomo..

Condivido.. eccome!
Che l'uomo continui a tirar fuori le unghie è vero
ma ha perso tutto il senso di potere legato all'aggressività
soffocato dietro muri di autocolpevolezza; l'intelletto raffinato dalla ragione
attraverso i costumi ha cancellato gradualmente la legittimità del senso fisico e psicologico di potenza personale confinandolo nei luoghi "ammessi" (palestre, Corsi & Affini), bollandolo al di fuori come atto sovversivo contro l'accordo sociale, senza peraltro sviluppare al suo posto la natura stessa di quell'istinto: il senso potente dell'individualità, della potenza effettiva del singolo!
Senza una reale pace e una fiducia in se stessi, nella propria potenza e nella legittimità della propria individualità e differenza interiori, senza una reale cultura che educhi l'individuo nel nome della sua unicità (e quindi potenza e ricchezza) portando l'istinto aggressivo (soggiacente) alla consapevolezza della propria natura orgogliosa d'Essere non avremo mai un uomo integro ma purtroppo relegato alla propria impotenza ed il lato luminoso e vitale dell'istinto aggressivo resterà oscurato dalla maldestra esposizione (/esplicazione) di una falsa potenza ! [condannata peraltro nella sola [i]forma[/] dalla morale e dalle regole di convivenza sociali, innescando il vicolo cieco di un istinto diretto ad agire a livello sempre più rimosso con la conseguente risultanza di una deformazione progressiva inevitabile destinata a sfociare in distruttività pronta verso sé medesimi e verso la vita ! ]



Gyta
gyta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it