Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-08-2007, 17.19.05   #1
algarossa
Ospite
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 14
Red face Persone in chat: perchè?

Alzarsi al mattino, accendere il pc, mettere il tè sul fuoco, aspettare la connessione ad internet, inserire la bustina nella teiera, entrare nella chat. Chattare . Bere un tè freddo .
Ha senso? Gente matta o normale, con ognuno la propria vita, chi piena chi vuota chi piena di vuoto, più o meno soddisfatti, donne o uomini o ragazzini. Tutti in cerca di qualcosa. Tutti. ANCHE NOI. Lo ammeteremo mai? Proviamoci, sinceri, protetti dai nostri nick: Perchè siamo quì? Per chi è una specie di droga? Cosa cerchiamo da questi flebili contatti virtuali?
algarossa is offline  
Vecchio 24-08-2007, 20.17.42   #2
renzananda
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 22-08-2007
Messaggi: 152
Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da algarossa
Alzarsi al mattino, accendere il pc, mettere il tè sul fuoco, aspettare la connessione ad internet, inserire la bustina nella teiera, entrare nella chat. Chattare . Bere un tè freddo .
Ha senso? Gente matta o normale, con ognuno la propria vita, chi piena chi vuota chi piena di vuoto, più o meno soddisfatti, donne o uomini o ragazzini. Tutti in cerca di qualcosa. Tutti. ANCHE NOI. Lo ammeteremo mai? Proviamoci, sinceri, protetti dai nostri nick: Perchè siamo quì? Per chi è una specie di droga? Cosa cerchiamo da questi flebili contatti virtuali?

Le indagini e spiegazioni sociologiche, psicologiche, antropologiche sul tema del chattatore e del "virtuale" si sprecano. Credo che sostanzialmente in chat non si cerchi invece proprio niente, si cerchi di abituarsi al niente che già ci sfiora nei cosiddetti rapporti "reali", di abituarsi a non essere soggetti di un linguaggio ma solo eventi linguistici che incrociandosi danno origine all'illusione di un dialogo tra soggetti, mai avvenuto
renzananda is offline  
Vecchio 24-08-2007, 20.50.17   #3
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da algarossa
Alzarsi al mattino, accendere il pc, mettere il tè sul fuoco, aspettare la connessione ad internet, inserire la bustina nella teiera, entrare nella chat. Chattare . Bere un tè freddo .
Ha senso? Gente matta o normale, con ognuno la propria vita, chi piena chi vuota chi piena di vuoto, più o meno soddisfatti, donne o uomini o ragazzini. Tutti in cerca di qualcosa. Tutti. ANCHE NOI. Lo ammeteremo mai? Proviamoci, sinceri, protetti dai nostri nick: Perchè siamo quì? Per chi è una specie di droga? Cosa cerchiamo da questi flebili contatti virtuali?
Inizialmente lo prendiamo come una curiosità un divertimento lo paragono come gesto alla prima sigaretta fumata. Dopo chi lo sa per qualcuno è una forma di comunicazione, per altri conoscere un nuovo amore, in molti casi è un gioco. Io ho la vaga sensazione di aver trovato un modalità di libertà del ns comportamento perchè ci nascondiamo dagli altri
uranio is offline  
Vecchio 24-08-2007, 20.54.46   #4
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da algarossa
Alzarsi al mattino, accendere il pc, mettere il tè sul fuoco, aspettare la connessione ad internet, inserire la bustina nella teiera, entrare nella chat. Chattare . Bere un tè freddo .
Ha senso? Gente matta o normale, con ognuno la propria vita, chi piena chi vuota chi piena di vuoto, più o meno soddisfatti, donne o uomini o ragazzini. Tutti in cerca di qualcosa. Tutti. ANCHE NOI. Lo ammeteremo mai? Proviamoci, sinceri, protetti dai nostri nick: Perchè siamo quì? Per chi è una specie di droga? Cosa cerchiamo da questi flebili contatti virtuali?


cerchiamo quello che nella vita reale non abbiamo...
dany83 is offline  
Vecchio 25-08-2007, 10.45.19   #5
algarossa
Ospite
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 14
Red face Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da renzananda
Le indagini e spiegazioni sociologiche, psicologiche, antropologiche sul tema del chattatore e del "virtuale" si sprecano. Credo che sostanzialmente in chat non si cerchi invece proprio niente, si cerchi di abituarsi al niente che già ci sfiora nei cosiddetti rapporti "reali", di abituarsi a non essere soggetti di un linguaggio ma solo eventi linguistici che incrociandosi danno origine all'illusione di un dialogo tra soggetti, mai avvenuto
Non cercare di dare una risposta sociale alla mia domanda. Dai una risposta soggettiva: PERCHE' TU, RENZANANDA NAVIGHI IN INTERNET? Sei forse l'unico le cui risposte meritano di essere lette più volte perchè dicono qualcosa, eppure sei quì, a leggere le nostre...
algarossa is offline  
Vecchio 25-08-2007, 11.35.31   #6
Lydia
Ospite
 
Data registrazione: 23-08-2007
Messaggi: 7
Post Riferimento: Persone in chat: perchè?

Io credo che la chat sia un pò per tutti un luogo in cui potersi rifugiare, un luogo forse anche per evadere da alcuni aspetti della realtà che sono difficili da gestire. Io, in ogni caso, ritengo che quasi tutti i chatter, chi più chi meno, abbiano dei vuoti da colmare o affettivi o relazionali o di altro genere. Da qui nasce la dipendenza perchè si identifica la chat come la potenza salvifica, come qualcosa che possa aiutarci ad uscire anche da una semplice malinconia di base che ci accompagna in ogni nostra azione.
Come sempre e come in ogni cosa, la soluzione va ricercata dentro noi stessi e la chat può forse solo alleviare o far sentir meno questi vuoti che, purtroppo, rimangono.
Per le donne si innescano soprattutto dei meccanismi mentali creati dalle dinamiche di corteggiamento virtuale che nonostante siano virtuali producono gli stessi effetti della realtà e ti intrappolano in circoli viziosi che poi ti costringono ad alzarti la mattina col pensiero di accendere il pc ancor prima di andare in bagno magari solo per sentirsi dire "buongiorno tesoro" da un perfetto sconosciuto che non sa neanche lontanamente chi tu sia.
Se ce lo dicesse chi vorremmo ci amasse, forse, il pc non lo accenderemo più!
Lydia is offline  
Vecchio 25-08-2007, 14.51.19   #7
renzananda
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 22-08-2007
Messaggi: 152
Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da algarossa
Non cercare di dare una risposta sociale alla mia domanda. Dai una risposta soggettiva: PERCHE' TU, RENZANANDA NAVIGHI IN INTERNET? Sei forse l'unico le cui risposte meritano di essere lette più volte perchè dicono qualcosa, eppure sei quì, a leggere le nostre...

Ciao alga, non cerco di dare risposte sociologiche, non cerco proprio di dare risposte quando non esiste alcuna domanda. E nemmeno potrei dire di leggere le "vostre" risposte in quanto le risposte non sono mai vostre nè voi. Si è qui (dove?) per non cercare risposte, sapendo di non cercare altro che l'Altro, quell'alterità mai riducibile al medesimo che ci disabita ad ogni scritto ( o letto). Siamo insomma qui (dove?) per s-mentirci, finalmente liberi dalla ricerca di senso o significato, in balìa di quella folla di significanti di cui la rete è amplificazione ma mai origine....
renzananda is offline  
Vecchio 25-08-2007, 16.03.37   #8
algarossa
Ospite
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 14
Red face Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Originalmente inviato da Lydia
Io credo che la chat sia un pò per tutti un luogo in cui potersi rifugiare, un luogo forse anche per evadere da alcuni aspetti della realtà che sono difficili da gestire. Io, in ogni caso, ritengo che quasi tutti i chatter, chi più chi meno, abbiano dei vuoti da colmare o affettivi o relazionali o di altro genere. Da qui nasce la dipendenza perchè si identifica la chat come la potenza salvifica, come qualcosa che possa aiutarci ad uscire anche da una semplice malinconia di base che ci accompagna in ogni nostra azione.
Come sempre e come in ogni cosa, la soluzione va ricercata dentro noi stessi e la chat può forse solo alleviare o far sentir meno questi vuoti che, purtroppo, rimangono.
Per le donne si innescano soprattutto dei meccanismi mentali creati dalle dinamiche di corteggiamento virtuale che nonostante siano virtuali producono gli stessi effetti della realtà e ti intrappolano in circoli viziosi che poi ti costringono ad alzarti la mattina col pensiero di accendere il pc ancor prima di andare in bagno magari solo per sentirsi dire "buongiorno tesoro" da un perfetto sconosciuto che non sa neanche lontanamente chi tu sia.
Se ce lo dicesse chi vorremmo ci amasse, forse, il pc non lo accenderemo più!
Allora è per questo che tu sei qui? Anche tu vuoi sentirti dire "ciao tesoro"?
algarossa is offline  
Vecchio 25-08-2007, 17.35.32   #9
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Colgo l'occasione per indicarvi il seguente link: Definizioni di forum e chat
webmaster is offline  
Vecchio 25-08-2007, 19.35.31   #10
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Persone in chat: perchè?

Citazione:
Ciao alga, non cerco di dare risposte sociologiche, non cerco proprio di dare risposte quando non esiste alcuna domanda. E nemmeno potrei dire di leggere le "vostre" risposte in quanto le risposte non sono mai vostre nè voi. Si è qui (dove?) per non cercare risposte, sapendo di non cercare altro che l'Altro, quell'alterità mai riducibile al medesimo che ci disabita ad ogni scritto ( o letto). Siamo insomma qui (dove?) per s-mentirci, finalmente liberi dalla ricerca di senso o significato, in balìa di quella folla di significanti di cui la rete è amplificazione ma mai origine....

Prima cosa saggia sarebbe differenziare, come suggerisce il Web master, la chat dal forum.

Dove la chat è frenetica, il forum ti lascia il tempo di riflettere, e - come dice Renzaranda - per cercare l'Altro , quell' altro-da-noi- che ci permette di specchiarci almeno in parte, trovandoci ogni volta un po' diversi.
Patri15 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it