Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-04-2003, 20.45.06   #1
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
e.Malattie: dipendenza da forum

Mi trovo nella spiacevole situazione di non riuscire a staccarmi dai forum che frequento.

Il tutto risale all'inizio del 2002, quando scoprii che esistevano questi "forum" di discussione;
visitati quasi per caso, diventai nei primi mesi un assiduo frequentatore di due o tre forum,
al punto di arrivare a stare on line anche 10 12 ore al giorno.
La chat non mi ha interessato, perchè conoscendo internet abbastanza in profondità,
so che più che altro nelle chat si trova gente che vuole giocare ad essere qualcun'altro o qualcos'altro.

Nei forum invece il problema è che fondalmentalmente le persone sono vere! Parlano dei propri problemi,
esprimono i loro reali pensieri ed opinioni... insomma... non è un mondo fittizio, è un mondo con le sue
regole, ma popolato di esseri "le UserId" che sostanzialmente riflettono i loro possessori.
Attraverso la mia frequentazione dei forum, sono riuscito a trovare molte persone che mi apprezzano,
persone che poi ho conosciuto dal vivo, e vi posso assicurare che sono proprio quello che scrivono
(a parte l'uso di qualche freno inibitore sociale che lo scrivere su un forum ti permette di accantonare).
Ecco il problema: quando si tratta di parlare di cazzate, una chat va benissimo. MA quando devi parlare
di politica o di storia, o di tecnologia, non puoi prescindere da ciò che sei, perchè tu SEI la somma delle
esperienze che fai nella tua vita.

Il carattere di veridicità, in qualche modo, rende meno facile distaccarvisi, almeno a mio modo di vedere.
La mia esperienza sui forum, mi ha portato a conoscere gente che non esito a definire un amico/a.
Gente che parla con te, che è disposta a capirti, a darti una parola di conforto quando sei depresso o
partecipare con te alla gioia di un tuo successo. Nei forum puoi trovare delle persone che ti sono
veramente amiche, perchè quello che conoscono di te non è l'involucro che ognuno di noi si crea nella vita reale,
bensi la parte più vera, quella libera da inibizioni.
ATTENZIONE!: non dico che virtuale è meglio del reale! un amico reale è cento mila migliaia di miliardi di volte
meglio di un amico virtuale: un monitor non potrà mai dare il calore che ti da la vicinanza di una persona
che ti vuole bene (non parlo necessariamente di amore ma di affetto).

In tutto questo fondalmentalmente non c'è nulla di sbagliato, se fosse "dosato", ossia se riuscissi a organizzare il
mio tempo giornaliero in modo che di giorno c'è il lavoro, e di sera lo svago.
La realtà è che ho perso la misura, non riesco più a controllarmi; la forza di volontà non c'è.

Inutile dire che la mia carriera professionale, i miei affetti, la mia vita sociale ne hanno risentito.
Ho 24 anni e faccio l'impiegato amministrativo in una azienda in cui le bollette telefoniche non vengono controllate...
Sono il gestore dei computer ed incaricato di tenere in piedi la rete.. per cui tutte le ore passate
davanti al computer bene o male le ho sempre "giustificate" in qualche modo.

Sono una persona intelligente, molto aperta mentalmente, e tendente ad interessarsi ad un sacco di cose:
ci sono periodi in cui sono riuscito ad avere anche quattro o cinque interessi fissi: sport, giochi, ragazza, amici, computer...
il problema è che per tenere tutto assieme bisogna in realtà dedicare una parte del proprio tempo a ciascuno,
ed il risultato alla fine è che si riesce a far tutto ma in realtà non si riesce a finire niente.
Insomma un caos totale.

Ci sono dei momenti di lucidità, in cui riesco a staccarmene per brevi periodi. In questi periodi cerco di trovare
un modo per autolimitarmi: sono arrivato a togliere il modem dal computer sul quale lavoro; purtroppo il computer
dei miei colleghi internet lo deve avere per forza, e così ogni volta, quando mi ricapita una crisi "condivido"
la connessione remota e così sono nuovamente on line senza avere il computer direttamente collegato.
Almeno fossi ignorante su queste cose... non ne sarei capace; ed invece...

C'e stato un periodo, verso la fine dell'anno scorso, in cui veramente stavo impazzendo.
In quel momento ho deciso che, quanto meno, dovevo cercare di limitare il numero dei miei interessi, per mettere
un po' di ordine nella mia vita, sperando così di ritrovare un equilibrio anche dal punto di vista dei forum;
Ho lasciato la musica, ho mollato la ragazza, ho mandato a farsi benedire un paio di amici...
insomma, ho messo un po' di ordine.
Ma niente.

Quando arrivo davanti al computer dell'ufficio, scatta qualcosa che non riesco a dominare.
Per quanto io abbia chiare le mie priorità, la famiglia, gli affetti, il lavoro, lo svago...
non riesco a non pensare al forum, a quello che ha detto caio o sempronio, o al fatto che devo rispondere a tizio
o magari a chiedere qualcosa su un argomento che mi interessa... e leggere successivamente le loro risposte.
Prima posti un opinione, poi cambi forum e rispondi a tizio, poi cambi forum e vedi se l'altro ti ha risposto,
quindi leggi la posta arretrata, poi ritorni per vedere se qualcuno ha risposto, poi ti viene in mente qualcosa che puoi scrivere...
insomma è un circolo vizioso.
Io penso di non essere nemmeno tra i casi piu gravi; conosco di gente che in sei mesi ha postato sui forum qualcosa
come 7.000 messaggi... io in un anno e tre mesi arriverò a 4000 forse...

Internet può essere una grande risorsa, ma può diventare altrettanto un grande male.
E una fottuta porta sull'infinito perchè ti permette di parlare con delle persone del sudamerica piuttosto che del kenia o della cina.
Ti permette di avere accesso a miliardi di informazioni, in un tempo che fino a pochi anni fa sarebbe stato considerato fantascienza...
Ti permette di approfondire un argomento, di avere contatti anche con persone ben oltre la propria classe sociale:
presidenti di associazioni, politici, musicisti...
Internet è un mondo ben più grande di quello in cui viviamo, interessante non meno del mondo reale, anche se diverso;
in più diventa ogni giorno sempre più alla nostra portata.

Già lo è per molti, e penso lo sia anche per me, una vera e propria droga.
Un elemento della mia vita di cui non riesco a fare a meno, pena vere e proprie crisi di astinenza, che si manifestano sotto forma
di lievi attacchi di panico in cui non riesco a lavorare, a pensare, a ragionare...

Come cavolo ne esco da questo buco ?
Come fare per avere una misura ?
Avete delle letture da consigliarmi ?

Non mi parlate di forza di volontà, so che ci vuole un atto di volontà per uscire da una qualsiasi forma di dipendenza,
ma ora sto cercando qualcosa o qualcuno che mi dica su quali basi posso poggiare la mia forza di volontà.

Ultima modifica di Wax : 30-04-2003 alle ore 20.47.21.
Wax is offline  
Vecchio 01-05-2003, 02.02.56   #2
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
E cosi' sul lavoro anzichè lavorare.....ti ho beccato....
Piacere di conoscerti.
osho is offline  
Vecchio 01-05-2003, 02.24.48   #3
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
Citazione:
Messaggio originale inviato da osho
Piacere di conoscerti.

grazie ed altrettanto !
Wax is offline  
Vecchio 01-05-2003, 16.38.59   #4
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
iscritta dal 2002 ho la media di 0,82 post.
non posso condividere con te la mia dipendenza forumistica in numero di ore passate davanti ad un pc, ma quella delle amicizie sì.
Diciamo che da quando ho conosciuto fisicamente quei nick con i quali c'era maggiore feeling ho praticamente "quasi" smesso di scrivere perchè ci sentiamo, ci vediamo o ci scriviamo, però leggo tutti sempre molto volentieri su questo forum. E' stata la mia prima esperienza e rimarrà, credo l'unica, anch'io come te lavoro, poi casa e famiglia quindi di tempo....ben poco.
E' il tempo troppo libero che rende l'uomo ladro? (in senso lato) Non è il tuo caso... ci lavori con i pc!
Che dirti? Forse quando avrai tu stesso esaurito la curiosità o gli argomenti (a volte sempre gli stessi) te ne staccherai senza accorgertene... nel modo più semplice.

Ciao e benvenuto!
tammy is offline  
Vecchio 09-05-2003, 22.35.42   #5
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
La dipendenza dal forum

Anch'io sono entrato in una quasi dipendenza da forum.
Veramente non è una vera dipendenza, come quella dal fumo o dall'alcool, perchè leggere le parole e i concetti espressi da persone che non conosci fisicamente, ma che improvvisamenti ti appaiono come amici con cui parlare, è qualcosa che veramente ti arricchisce intellettualmente...
Ma che spesa la bolletta del telefono...
Kninos is offline  
Vecchio 09-05-2003, 23.04.29   #6
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Incredibile!!!!

Un nuovo modo per lasciare soldi agli strizzacervelli
Willow is offline  
Vecchio 09-05-2003, 23.16.33   #7
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
willow

tu ci scherzi.......
io ho evitato lo strizzacervelli proprio con te.....
primo messaggio...... primo approccio...... e decisamente tanta comprensione.
Non sò quanto ci sia di vero in internet, ma non posso dire di aver avuto un'esperienza negativa, tutt'altro.
Passata la bufera emotiva torniamo alla "normalità", a volte, senza nemmeno sapere chi ringraziare e senza nemmeno sapere di essere ringraziati.
tammy is offline  
Vecchio 12-05-2003, 09.54.17   #8
Sunshine
Ospite
 
Data registrazione: 04-07-2002
Messaggi: 38
Anch'io ho provato questa dipendenza....non da questo forum (perchè due anni fa non lo frequentavo) ma da altri. ANch'io lavoravo di fronte ad un PC e facevo dei casini.......ritardavo l'inizio dei lavori per poi ritrovarmi all'ultimo momento a dover fare tutto di fretta e male, solo perchè non riuscivo a staccarmi!
E che dire della delusione quando le persone non rispondono o ti contraddicono.......... soffri come se un amico reale ti deludesse.
Ne è valsa la pena però, ho conosciuto delle bellissime persone che sono ora grandi amici.
Sunshine is offline  
Vecchio 13-05-2003, 18.20.23   #9
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Nn definirei la dipendenza una malattia.
Credo che ognuno di noi ha sperimentato almeno una volta nella vita una forma di dipendenza verso qualcuno/qualcosa.

Internet è soltanto un mezzo.
Positivo o negativo a seconda di come lo si utilizza.
Ma nn credo sia la causa della nostra dipendenza. Caso mai è il mezzo attraverso il quale questo squilibrio si manifesta.
Ma le radici del nostro problema sono altre.
Forse sarebbe il caso di chiederci da dove arriva questa dipendenza. Quale buco affettivo deve colmare.
E chiederci a che livello stà la stima per noi stessi.
Per quale motivo, spesso, ci travestiamo da qualcuno di molto diverso da quel che realmente siamo, solo per compiacere chi stà dall'altra parte.
Analizzare la radice del nostro pensiero.
Forse, semplicemente, nn ci piacciamo così come siamo.
Forse vorremmo essere un'altra persona, chissà. Pensiamoci.
Magari ci spaventa la solitudine perchè temiamo il nostro vuoto interiore.

Allora, io credo, sarebbe meglio spegnere il computer e guardare in noi. Veramente. Senza paura. Togliere qualche ora al forum o alla chat e dedicarla a sè stessi. Per imparare ad amarsi per quel che si è, nn per quel che si desidererebbe essere.

E (ri)scoprire quanto è piacevole "navigare" in sè stessi
Gigi is offline  
Vecchio 15-05-2003, 09.15.18   #10
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
Re: La dipendenza dal forum

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kninos
Anch'io sono entrato in una quasi dipendenza da forum.
Veramente non è una vera dipendenza, come quella dal fumo o dall'alcool, perchè leggere le parole e i concetti espressi da persone che non conosci fisicamente, ma che improvvisamenti ti appaiono come amici con cui parlare, è qualcosa che veramente ti arricchisce intellettualmente...
Ma che spesa la bolletta del telefono...

Fidati... lo è.
forse non nel tuo caso. Ma nel mio si. Stare dieci ore al giorno sui forum, invece di lavorare... tornare a casa la sera e andare sui forum ancora...
Non riuscire ad alzarsi la mattina senza cadere nel baratro e tornare a visitare i forum...
Tutto ciò a me sta sconvolgendo la vita; ammucchio tutto e poi tutto mi cade addosso
Wax is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it