Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 05-11-2007, 16.36.32   #11
semiseria
Ospite abituale
 
L'avatar di semiseria
 
Data registrazione: 03-09-2007
Messaggi: 40
Riferimento: Psicologia di un trauma

Ciao, Fabrizio (ho visto che qualcuno si è rivolto a te con questo nome, giusto?)
Finalmente ho ritrovato questo testo che mi era venuto in mente appena letto il tuo post; non so di chi sia.

"Un albero può essere piegato dalla violenza del vento, ma non per questo è meno bello di quello che cresce in un angolo riparato, e spesso, anzi, i suoi frutti sono migliori; fidati del vento, un giorno capirai."
semiseria is offline  
Vecchio 07-11-2007, 16.30.35   #12
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Riferimento: Psicologia di un trauma

Citazione:
Originalmente inviato da semiseria
Ciao, Fabrizio (ho visto che qualcuno si è rivolto a te con questo nome, giusto?)
Finalmente ho ritrovato questo testo che mi era venuto in mente appena letto il tuo post; non so di chi sia.

"Un albero può essere piegato dalla violenza del vento, ma non per questo è meno bello di quello che cresce in un angolo riparato, e spesso, anzi, i suoi frutti sono migliori; fidati del vento, un giorno capirai."

GRAZIE però credo sia meglio che si dibatta sull'oggetto. Che io poi abbia scritto in prima persona poco importa. Era unicamente per portare un esempio concreto, come ne ho letti tanti altri qui....
La vita di ognuno di noi è segnata da avvenimenti, e persone che incontra, dallo scambio di idee e da quant'altro. Io credo di aver superato il trauma dal punto di vista umano e psicologico. Sono abituato a cadere e a rialzarmi. Mi piacerebbe che altri esponessero situazioni simili, anche se non dal punto di vista fisico. Può essere un trauma anche l'essere abbandonati dalla persona amata, oppure un incidente stradale, una malattia, un brutto voto a scuola, una mancata promozione sul lavoro, ecc... cosa accade quando la nostra vita è segnata da un siffatto evento?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 07-11-2007, 19.26.10   #13
semiseria
Ospite abituale
 
L'avatar di semiseria
 
Data registrazione: 03-09-2007
Messaggi: 40
Riferimento: Psicologia di un trauma

Citazione:
Originalmente inviato da Mr. Bean
Secondo voi un trauma quanto può influire su un carattere? Conosco persone che in seguito ad un incidente hanno dovuto cambiare completamente stile di vita. Cosa scatta esattamente nell'essere umano? La paura del giudizio altrui per non riuscire più a svolgere determinati lavori? Oppure è la paura del proprio giudizio? Potrebbe essere l'impossibilità di soddisfare il proprio ego?
Penso che dipenda dal carattere: c'è chi si abbatte e si chiude in se stesso, c'è chi si rialza e dà un senso più profondo alla sua esistenza. Di fronte ai traumi grandi, medi e piccoli, io cerco di comprendere il senso che possono avere nella mia vita e di cogliere il lato positivo. Dirlo è facile...
semiseria is offline  
Vecchio 08-11-2007, 10.59.33   #14
ValeVale
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 29-10-2007
Messaggi: 11
Riferimento: Psicologia di un trauma

Citazione:
Originalmente inviato da semiseria
Penso che dipenda dal carattere: c'è chi si abbatte e si chiude in se stesso, c'è chi si rialza e dà un senso più profondo alla sua esistenza. Di fronte ai traumi grandi, medi e piccoli, io cerco di comprendere il senso che possono avere nella mia vita e di cogliere il lato positivo. Dirlo è facile...
Questo va bene, anzi va benissimo, per quanto riguarda i problemi, nel senso come ci "dovremmo" comportare di fronte a difficoltà o problematiche di diversa natura. Cogliere il lato positivo di ogni cosa mi sembra un ottimo consiglio ma riguardo al tema di quanto un trauma (un trauma importante in questo caso) possa influire sul carattere e sul comportamento di una persona.
Secondo me moltissimo. E' una lotta continua. Che rafforza.
Una persona che sa cosa vuol dire soffrire affronterà molto meglio cose che una persona che non ha mai sofferto così e che per lui sono un grandissimo problema.
Anche l'avere problemi fisici porta degli effetti sul proprio comportamento, magari abituando la persona ad avere delle visioni diverse.
ValeVale is offline  
Vecchio 20-11-2007, 18.35.17   #15
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Riferimento: Psicologia di un trauma

Citazione:
Originalmente inviato da ValeVale
Questo va bene, anzi va benissimo, per quanto riguarda i problemi, nel senso come ci "dovremmo" comportare di fronte a difficoltà o problematiche di diversa natura. Cogliere il lato positivo di ogni cosa mi sembra un ottimo consiglio ma riguardo al tema di quanto un trauma (un trauma importante in questo caso) possa influire sul carattere e sul comportamento di una persona.
Secondo me moltissimo. E' una lotta continua. Che rafforza.
Una persona che sa cosa vuol dire soffrire affronterà molto meglio cose che una persona che non ha mai sofferto così e che per lui sono un grandissimo problema.
Anche l'avere problemi fisici porta degli effetti sul proprio comportamento, magari abituando la persona ad avere delle visioni diverse.
effettivamente, ora mi sembra di essere più deciso, mi pare di vedere le cose in modo più positivo e non so dire se sia un caso o se sia una conseguenza di ciò che mi è accaduto...
Mr. Bean is offline  
Vecchio 24-11-2007, 17.50.40   #16
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Psicologia di un trauma

Citazione:
Originalmente inviato da Mr. Bean
GRAZIE però credo sia meglio che si dibatta sull'oggetto. Che io poi abbia scritto in prima persona poco importa. Era unicamente per portare un esempio concreto, come ne ho letti tanti altri qui....
La vita di ognuno di noi è segnata da avvenimenti, e persone che incontra, dallo scambio di idee e da quant'altro. Io credo di aver superato il trauma dal punto di vista umano e psicologico. Sono abituato a cadere e a rialzarmi. Mi piacerebbe che altri esponessero situazioni simili, anche se non dal punto di vista fisico. Può essere un trauma anche l'essere abbandonati dalla persona amata, oppure un incidente stradale, una malattia, un brutto voto a scuola, una mancata promozione sul lavoro, ecc... cosa accade quando la nostra vita è segnata da un siffatto evento?


Un trauma fisico rimane un trauma pesante da sopportare se lo rapportiamo agli altri a :cosa pensano, come mi vedono...fino al punto che noi stessi ne rimaniamo condizionati. Ho un grave trauma fisico non cammino, un giorno una persona mi ha detto una frase: "La malattia quanto toglie , tanto dà" e credo sia vero. Io la vivo come una opportunità che mi è stata data, non potrei mai vedermi camminare, quella non sarei io...io sono anche questo oltre alla spinta spirituale, oltre al mio corpo. Un'opportunità in più. Ma ammetto non è semplice, il condizionamento gioca brutti scherzi...ti credi fortissimo e fantastico e invece subdolamente usi gli altri...ti credi intelligente quando invece giochi al contorsionismo per convincere e convincerti. Non camminando dall'età di 2 anni ho costruito la mia corazza sulla malattia, poi ho dovuto guardare in faccia la realtà...spogliarmi e guardarmi. Solo allora ho capito che la malattia è un incidente di percorso, che io ero anche altro, ma non potevo esserlo senza di lei.
crepuscolo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it