Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 31-10-2007, 19.44.20   #1
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Salve,
come avrete sicuramente capito dai miei post precedenti ormai vivo da un po' una relazione che non definisco piu' felice.
Oggi parlando con un'amica ho capito: non c'e' speranza.
Siamo su pianeti diversi, siamo a stadi diversi della vita, vogliamo cose diverse, almeno in questo momento,vediamo tutto in modo diverso...
lui è piu' giovane e tutte le "sensazioni" che per il loro essere tali mi trattenevano dal prendere decisioni oggi ho capito essere realta'.
E' un ragazzino che si infatua facilmente e che da il massimo di se all'inizio, ma poi si annoia...il senso di "costruzione" è qualcosa che non fa parte di lui, vorrebbe, ma non è mai andato oltre gli entusiasmi iniziali...
La faccio breve: dovrei lasciarlo, procedere per la mia strada...staccarmi...
Ma è troppo doloroso, non so perchè sono ancora legata da morire a lui, io ho creduto davvero al nostro sogno e adesso che lo vedo scoppiare come una bolla di sapone non riesco ad accettarlo.
Eppure so che devo, dovrei...
Ho paura del dolore, ho paura di cedere al dolore e cercarlo ancora e quindi peggiorare la mia situazione.
Non voglio essere cosi' sciocca da prendere una decisione e dopo 2 giorni richiamarlo dicendo ho cambiato idea, devo essere forte e convinta, ma sono ancora innamorata dell'idea di lui probabilmente.
Mi chiedo come scoprirlo cosi' immaturo, infantile e bugiardo non abbia spento il sentimento per lui.
Forse perchè non accetto che lui sia cosi'.
Forse ho paura della solitudine, del trovarmi di nuovo da sola, dell'affrontare il dolore di un distacco umano.
Eppure devo lasciarlo, devo, per la mia vita...altrimenti continuo a farmi del male.
Lui ormai mi vuole bene ma non mi ama piu'.
Dovrebbe bastarmi questo.
Perchè non smetto di amarlo?
O forse di credere di amarlo?
marziettina is offline  
Vecchio 01-11-2007, 08.47.59   #2
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Citazione:
Originalmente inviato da marziettina
Salve,
come avrete sicuramente capito dai miei post precedenti ormai vivo da un po' una relazione che non definisco piu' felice.
Oggi parlando con un'amica ho capito: non c'e' speranza.
Siamo su pianeti diversi, siamo a stadi diversi della vita, vogliamo cose diverse, almeno in questo momento,vediamo tutto in modo diverso...
lui è piu' giovane e tutte le "sensazioni" che per il loro essere tali mi trattenevano dal prendere decisioni oggi ho capito essere realta'.
E' un ragazzino che si infatua facilmente e che da il massimo di se all'inizio, ma poi si annoia...il senso di "costruzione" è qualcosa che non fa parte di lui, vorrebbe, ma non è mai andato oltre gli entusiasmi iniziali...
La faccio breve: dovrei lasciarlo, procedere per la mia strada...staccarmi...
Ma è troppo doloroso, non so perchè sono ancora legata da morire a lui, io ho creduto davvero al nostro sogno e adesso che lo vedo scoppiare come una bolla di sapone non riesco ad accettarlo.
Eppure so che devo, dovrei...
Ho paura del dolore, ho paura di cedere al dolore e cercarlo ancora e quindi peggiorare la mia situazione.
Non voglio essere cosi' sciocca da prendere una decisione e dopo 2 giorni richiamarlo dicendo ho cambiato idea, devo essere forte e convinta, ma sono ancora innamorata dell'idea di lui probabilmente.
Mi chiedo come scoprirlo cosi' immaturo, infantile e bugiardo non abbia spento il sentimento per lui.
Forse perchè non accetto che lui sia cosi'.
Forse ho paura della solitudine, del trovarmi di nuovo da sola, dell'affrontare il dolore di un distacco umano.
Eppure devo lasciarlo, devo, per la mia vita...altrimenti continuo a farmi del male.
Lui ormai mi vuole bene ma non mi ama piu'.
Dovrebbe bastarmi questo.
Perchè non smetto di amarlo?
O forse di credere di amarlo?


Bhe.. questo distacco ancora non vi è stato..sei ancora attratta ..

Rimedi..pensare ad un viaggio, ad una vacanza ..

Concediti di pensare a te sola come fonte di possibilità nuove..

Costruisciti la tua autonomia.. diminuendo le dipendenze..

Cerca aiuto in una persona fidata.. che ti ascolti senza barriere di giudizio..

Fai bruciare il tuo giardino interiore.. i fiori e le piante che hai coltivato

con l'acqua del suo amore.. sono destinate a rinsecchire per sempre..visto

che acqua non esce più da quella fonte ( che più che fonte.. mi sembra sia che hai attinto da un secchio.... ) tanto vale bruciarle adesso..

ripreparando la terra per una nuova semina.. sperando trovare la fonte

perenne.. o almeno.. che duri una vita..
cielosereno52 is offline  
Vecchio 13-11-2007, 17.37.19   #3
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
ho un dubbio atroce

...come capire davvero se una sensazione è solo frutto della proiezione delle tue paure o è realta'? oppure...come capire se ti fai questa domanda solo perchè la realtà non la accetti? perchè cio' che vedi non ti piace e trovi mille giustificazioni?non riesco a ritrovare la mia lucidita'.anche se lui mi dice che mi ama io sento che non mi ama...anche se lui mi chiama...mi sembra che sia l'espletamento di un dovere...pero'...io non sento il calore...ma sono io che vedo omrai solo i puntini neri e non riesco a vedere piu' la macchia bianca?
Ho pensato di doverlo lasciare perchè non mi sento piu' amata e desiderata, pero' poi trovo delle giustificazioni...mi dico...che sono esagerata...che le cose infondo non vanno codi' male..che possiamo migliorare...
ma sono terrorizzata. terrorizzata di perdere di vista la realta'.
se fossi lucida prenderei anche una decisione dolorosa. ma non lo sono.
sono arrivata pure a pensare che lui stia con me per interessi di lavoro...visto che in qualche modo lo aiuto...
è tremendo avere questi dubbi. a volte mi sento pazza e squilibrata.
marziettina is offline  
Vecchio 13-11-2007, 21.13.31   #4
Nadége
Ospite
 
Data registrazione: 10-11-2007
Messaggi: 31
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Leggendo ciò che hai scritto ho avuto l'impressione che sia il rapporto a non essere cresciuto come tu avresti voluto. Mi sembra che l'insoddisfazione derivi più da questo che da un effettivo allontanamento del tuo uomo.
E che il tuo timore non sia tanto quello di perdere lui ma quello di rimanere sola... Forse però ho letto male...?
Nadége is offline  
Vecchio 13-11-2007, 21.28.57   #5
NebbiaINvalPadana
Ospite abituale
 
L'avatar di NebbiaINvalPadana
 
Data registrazione: 28-12-2006
Messaggi: 158
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Tu hai paura.
La forza è dentro di te.

Personalmente, non ho rimpianti, quindi scartare le mele marce e andare avanti non è difficile.

Immagino che per te sia più complicato. Ad ogni modo la forza è dentro di te. Se seguiti con questa scelta hai la certezza di soffrire. Se cambi strada sei sicura che questo non ti farà più soffrire.

Vedi tu.
NebbiaINvalPadana is offline  
Vecchio 14-11-2007, 15.56.02   #6
marziettina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 43
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

grazie a tutti innanzi tutto...
senza dubbio ho paura di rimanere sola...ho paura di essere una di quelle donne che si trovano ad un certo punto della loro vita, solitamente quando è veramente difficile costruirsi una dimensione sentimentale, sole...per una serie di errori di valutazione, di scelte sbagliate....
l'idea mi terrorizza!
ho paura della sofferenza!
ma le mie paure mi offuscano la vista e non mi permettono di essere lucida, di vedere la realta' con serenita'...quindi passo da momenti in cui penso che sto sbagliando tutto e che dovrei avere il coraggio di rompere a momenti in cui penso di ingigantire tutto...di travisarlo...
marziettina is offline  
Vecchio 14-11-2007, 17.56.44   #7
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Paradossalmente la paura della sofferenza ti fa soffrire.

Se posso permettermi, fin dove possibile, prendi le tue decisioni senza farti condizionare dalle paure.

Le motivazioni dovrebbero avere una ragione positiva. Il rimanere con una persona solo per NON rimanere sola, è una ragione negativa. Un domani potresti pentirtene.
griago is offline  
Vecchio 14-11-2007, 18.04.55   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

prima di lasciarlo dovresti vedere cosa c'è dentro di te.

Hai avuto aspettative troppo alte su di lui e su di te?

Le aspettative sono micidiali, te lo garantisco.

Impara a divenire salda su te stessa, a imparare a non aver bisogno di nessuno, a non aver paura della solitudine. Solo così potrai renderti conto della realtà che ti circonda. Vedere il tuo compagno per quel che è veramente e quella che veramente sei tu.

Non è detto che se X e così e non colà non lo si possa amare ugualmente.

Devi renderti conto se ami l'idea che hai del tuo uomo e di te stessa, oppure quella persona per quello che è, esattamente per come è, e, ovviamente, per come sarà con il tempo.

Credere di rimanere sempre uguali è la più folle delle illusioni. Giorno per giorno noi cambiamo che lo vogliamo o no. E allo stesso modo cambiano gli altri intorno a noi, è inevitabile.

Si può amare l'uomo (o la donna) che si ha davanti solo se lo si vede nella sua realtà.
Se ami una rosa, ti piace in boccio, in fiore ed anche quando sta sfiorendo.
Amare solo la rosa in fiore vuol dire non amare la rosa.

Voglio dire non devi amare il tuo compagno SOLO per quello che ti dà, ma amalo per quello che è.
Il vero amore non può essere nascosto. Cerca di vivere ogni giorno per te stessa e la ricchezza che traborda dal tuo essere porterà i suoi frutti.

Se proprio non ci riesci, posso consigliarti la psicoterapia. A me è stata necessaria per riprendere in mano la mia vita.

Il divertente è che....ora che ho in mano la mia vita non me ne importa niente di niente. Va tutto bene, mi sembra di non avere più il controllo di niente e non mi importa assolutamente di averlo.

Così hai il controllo di tutto.... quando non hai più il controllo di niente.

L'amore ti viene da ogni dove quando....non hai più necessita di ricevere amore. Non che non lo voglia o non lo accetti, ma non c'è più lo spasmodico desiderio di avero.
Proprio come un pozzo sorgivo che può ricevere quanta acqua gli viene offerta ma non aumenta, nè il suo dare diminuisce quella che contiene.

Ti auguro di riuscire a trovare te stessa.
Mary is offline  
Vecchio 15-11-2007, 09.47.35   #9
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: devo lasciarlo ma non ne ho la forza

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Così hai il controllo di tutto.... quando non hai più il controllo di niente.

Così hai il controllo di tutto.... quando non desideri più il controllo di niente.
griago is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it