Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 08-11-2007, 17.56.47   #1
nemesies
Ospite
 
L'avatar di nemesies
 
Data registrazione: 29-10-2007
Messaggi: 14
tradimento, come perdonare?

forse sarebbe meglio chiedersi se e' possibile perdonare un tradimento..

ad ogni modo aspetto vostre esperienze e pensieri,un abbraccio,antonietta
nemesies is offline  
Vecchio 08-11-2007, 18.56.06   #2
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: tradimento, come perdonare?

"forse sarebbe meglio chiedersi se e' possibile perdonare un tradimento.." (nemesies)

Dal mio punto di vista, decisamente no.

P.S. - Grazie per l'abbraccio; ricambio con piacere.
iulbrinner is offline  
Vecchio 08-11-2007, 20.52.44   #3
Mr.Chakra
Ospite abituale
 
L'avatar di Mr.Chakra
 
Data registrazione: 27-09-2006
Messaggi: 64
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Appena si scopre di essere traditi è normale un attacco di ira estremo... ma quando la rabbia passa secondo me è possibile perdonare una persona... come? parlandoci (anche se la cosa la reputo molto difficile).
Chiedendo spiegazione del tradimento magari ci si rende conto che, a volta, la colpa non è del traditore/rice ma forse nostra...
due persone adulte secondo me dovrebbero mettersi al tavolo e dire "Ok, cosa ti ha spinto a tradirmi?"... chiaro che se non c'è più l'amore o la passione la storia va chiusa, ma se i motivi sono altri e risolvibili una buona coppia potrebbe superare questo memento...
basta non portare rancore...
Mr.Chakra is offline  
Vecchio 08-11-2007, 22.11.26   #4
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Io, invece, penso che sia possibile. Dipende dai motivi del tradimento.
Ci vuole molto coraggio, certo. Ma non me la sento di escludere a priori questa possibilità.
kore is offline  
Vecchio 08-11-2007, 22.35.05   #5
la stellina
Ospite
 
Data registrazione: 08-03-2007
Messaggi: 7
Riferimento: tradimento, come perdonare?

ciao!
per me e' molto difficile perdonare un tradimento perche' non lo vedo semplicewmente come atto,ma una cosa che nasconde numerose bugie.ormai sembra che lo facciano quasi tutti ma per me e' e rimane una delle cose che non accettero' mai .ne ho subiti di tradimenti ed uno da una persona che amavo molto ho provato a perdonare ma ti assicuro che il cuore non lo fa,non riesci a dimenticare e il pensiero va sempre a lui con l'altra portandoti ad odiarlo per il male che ti ha fatto ma che soprattutto il pensiero continua a farti.un abbraccio
la stellina is offline  
Vecchio 09-11-2007, 09.32.26   #6
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Non perdonerei il tradimento confessato per scaricarsi la coscienza, men che mai quello volutamente tenuto nascosto e invece scoperto.
Detesto le "davvero comiche" bugie del tipo "Non te l'ho detto per non farti soffrire perchè è stata una cosa da niente, la pazzia di un momento...".
pallina is offline  
Vecchio 09-11-2007, 10.28.04   #7
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Il vaso di Pandora

Citazione:
Originalmente inviato da nemesies
forse sarebbe meglio chiedersi se e' possibile perdonare un tradimento..

Prima di tutto di interrogherei sul tradimento.

Non sono un grande esperto in tradimenti subìti.
A dire la verità, non so se io sia stato mai tradito. Perlomeno non ne sono mai venuto a conoscenza. Questo è già un privilegio.
Per dire del tradimento, posso dunque basarmi solo sul buon senso e su qualche mio peccatuccio del passato.

Credo che esistano almeno due tipi di tradimento:

- il tradimento formale (tipo capriccio improvviso, che la debolezza umana potrebbe non essere in grado di controbattere, diciamo la ca..zata che uno/una può fare in un attimo di sbandamento, ma che non prevede coinvolgimenti sentimentali, malinconie, crisi, ma giusto dell'esercizio fisico e qualche senso di colpa: insomma una ca...zzata di una sera. Non è nobile ma non è neanche un omicidio...);

- il tradimento sostanziale, ossia la roba vera, il problemone.

Parlo solo del secondo tipo di tradimento. Per affrontare - o casomai perdonare - il primo tipo di tradimento esistono solo ricette soggettive, probabilmente poco impegnative (inciso: okkio però che non vi è mai sicurezza che un apparente tradimento del primo tipo non possa celare sottostante un tradimento del secondo tipo, ossia una roba vera. Questa è una incognita assai pericolosa, che potrebbe riportare al discorso qui sotto quando - alla lunga - si venisse a scoprire o a stabilire che un tradimento del primo tipo in verità sottende un più grave tradimento del secondo tipo. Uomo avvisato, mezzo salvato ).

Quanto alla perdonabilità del tradimento del secondo tipo (che d'ora in poi chiamerò semplicemente "tradimento") sono assai scettico.

La ragione del mio scetticismo deriva dal fatto che l'altro giorno la signora che si occupa delle mie faccende di casa (la signora Pandora) mi ha rotto un vaso di cristallo. L'ho trovato a pezzi nella spazzatura, la sera rincasando.
Per carità, Pandora è bravissima, però inavvertitamente mi ha rotto il vaso.

Ora, io posso anche perdonare Pandora perchè mi ha rotto il vaso.
Posso anche rielaborare gli eventi ed ammettere che io ho avuto delle responsabilità, lasciando il vaso su una mensola malsicura.
Posso anche pensare che il destino beffardo abbia avuto un ruolo, e che sia io che Pandora siamo solo delle vittime.
Però il vaso è rotto.
E' un fatto.

Si può perdonare il vaso rotto nella speranza che esso si aggiusti?
Mi sa di no.
L'amore tradito più o meno è uguale al vaso rotto.

In chiosa due parole sulla vicenda del mio amico Gino, mio coetaneo sposato con Gina, e papà di due graziosi bambini.

Gino e Gina sono stati fidanzati lungamente, sin dal liceo.
Gino è sempre stato innamorato. Gina era pure discretamente carina, una cosa giusta intendiamoci, mica Kate Moss.
Gina aveva bisogno di tonificare la propria autostima, ed ha messo le corna a Gino con un belloccio, in gran segreto. Ma alla lunga, gli amici (ma non Gino) lo hanno saputo. Ne hanno preso atto in silenzio, pensando le passerà.

In effetti dopo un po' le è passata la sbandata. Senonchè, a stretto ridosso del prossimo matrimonio, Gina conosce Maxi. E si innamorano, e fanno anche tutto il resto.
Questa volta, però, oltre agli amici, lo viene a sapere anche Gino che il buon Maxi approfitta delle grazie della cara e pura (mica tanto) Gina.
Gino si dispera. Parla e piange con Gina. Parla pure con Maxi (non so se pianga anche con Maxi. Spero di no). Insomma, ne fa di tutti i colori. Egli è assai innamorato della sua Gina.

Per farla breve, Gina si stufa anche del Maxi dopo un po', e decide - da ultimo - di sposare il buon Gino. Chiesa, abiti nuziali, e gambe sotto il tavolo nel buon ristorante. E il resto ve lo detto sopra.

Nel frattempo Gino ha assunto il ruolo del padre severo, dal capofamiglia coscienzioso. prima che nei fatti, nei modi. Soprattutto nella mimica del viso, che è sempre corrucciata, pensa te!

Ebbene, non vi è volta in cui, all'incontro o al passaggio, o al solo nominare di Gino, Gina e relativi pargoli, la cerchia degli amici non torni con la mente ai giorni bui della Gina-impazzita(e-un-po'-zoccola).
Un amarcord imprescindibile, ineludibile. Nemmeno troppo elevante.

Non pensate che anche Gino soffra della stessa sindrome da tempi bui?
Il vaso si è rotto anche per Gino e Gina, temo.

Saluti.
marco gallione is offline  
Vecchio 09-11-2007, 11.52.18   #8
falbala48
Ospite abituale
 
L'avatar di falbala48
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 110
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Citazione:
Originalmente inviato da nemesies
forse sarebbe meglio chiedersi se e' possibile perdonare un tradimento..

ad ogni modo aspetto vostre esperienze e pensieri,un abbraccio,antonietta

All’inizio quand’ero più giovane, ero convinta anch’io che non fosse possibile perdonare un tradimento, col tempo ho capito che non funziona proprio cosi’, bisogna fare un distinguo però, il tradimento classico , come dice marco una ca….ta di una sera o l’altro tipo cioè quello che ti sconvolge in maniera definitiva la vita, le certezze e tutto quanto. Questo secondo caso non è più un tradimento ma una variante impazzita che sconvolge tutto. Lì c’è solo da prendere atto della nuova situazione, capacitarsi, farsi le seghe mentali ad oltranza, andare in depressione, etc…..senza peraltro risolvere nulla.Nasce come tradimento forse all’inizio….ma quando poi c’entra il coinvolgimento affettivo emotivo del tradiore/trice diventa altro. quindi ripeto c’è caso e caso, tornando alla ca…ta di una sera ,certo alla luce di quanto da me sofferto per il tradimento di tipo II, posso affermare che un tradimento di una sera, può essere superato, va solo incasellato e spogliato da tutti quei significati che gli attribuiamo e cioè, orgoglio ferito, vanità ferita, paura di un confronto con un altro/tra, mancanza di autostima, sensi di colpa, di inadeguatezza. Il tradimento di una sera , è una sbandata occasionale, imputabile a diversi motivi, ma sempre di una sera sola si tratta, certo se poi si perpetra non è più una cosa occasionale ma un sintomo di qualcosa che non funziona o nel rapporto o nella persona che tradisce. Il tradimento di una sera ,per me, in quanto privo di coinvolgimenti emotivi profondi, può essere il classico mordi e fuggi, discutibile quanto vogliamo, di cattivo gusto sicuramente, ma resta un fatto isolato può essere perdonato. Poi dipende sempre se si è scoperto casualmente, (cosa terribile!!!) se è stato confessato nel qual caso ,fondamentale sapere se è stato confessato alla fine oppure durante…così come ci sono tanti tipi di uomini , dico io ci sono tanti tipi di tradimento ma soprattutto di MODI di tradire.
falbala48 is offline  
Vecchio 09-11-2007, 12.23.11   #9
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Premesso che il problema del tradimento si pone solo ed esclusivamente nel momento in cui viene scoperto io penso che possa essere tranquillamente rimediabile…ci mancherebbe!
Consiglio però al tradito alcune semplici ma fondamentali cose affinché venga assicurato un sereno prosieguo della relazione.
Innanzitutto è necessario ragionare a mente fredda in quanto, come ben sappiamo, le decisioni sarebbero viziate di rabbia e la fretta non è mai ottima consigliera. Dopodiché, mi guarderei un po’ attorno e ricambierei il gesto…si si…alla grande!
Questo andrebbe a vantaggio anche del traditore in quanto non sarebbe sottoposto per l’intera durata della relazione a continui ricatti morali e verrebbe anche a perdere un po’ di importanza la mancanza di fiducia che scatta inesorabilmente nel tradito nei confronti del traditore.
Per i più audaci c’è sempre la solita possibilità dell’accordo. E’ capitato ad una coppia di amici ove la moglie, scoperto il tradimento del marito, ha preteso di fare altrettanto alla luce del sole. Son passati molti anni ed ora la coppia, felicemente sposata e con due figli, ha sviluppato una buona intesa sul problema (non più un problema) che affligge la maggior parte delle coppie…loro non potranno però più godersi il gusto e l’ebbrezza di un tradimento “vero”.

maxim is offline  
Vecchio 09-11-2007, 12.34.44   #10
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: tradimento, come perdonare?

Si tradisce ... o ci si sente traditi?
griago is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it