Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 19-12-2007, 14.34.25   #11
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Che schifo la mia vita

Carissimo KingXX90. Non ti conosco,e tantomeno conosco i motivi che ti inducono a dare una così pessima qualificazione alla vita.Ebbene io asserisco che sei in errore.La vita è il più grande e meraviglioso dei doni,basta saperlo coniugare nel modo giusto,e tu.Solo per il semplice motivo che ne stai perlando con altri,stai cercando,e troverai senz'altro l'indirizzo giusto.Quello in cui ti trovi ora, è una parentesi adolescenziale che,come ti hanno già detto altri prima di me, è fisiologico incapparci dentro alla tua età.A me è durata circa quattro anni. L'unico aiuto che ti posso dare,suggerito dalla mia semplice esperienza è di cercare di darti una meta e darti da fare per poterla raggiungere.Comunque,rallegrat i,perchè maggiore è l'abbattimento di adesso e maggiore sarà la felicità che proverai quando ti accorgerai di esserne uscito.Mi permetto di dirtelo perchè a me è successo proprio così.Ora io ho settanta anni ed apprezzo la vita più che mai. Ciao King,e tanti augurono di vero cuore,anche di buon Natale e Capodanno. espert37
espert37 is offline  
Vecchio 19-12-2007, 15.44.38   #12
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da Kingxx90
"Che schifo la mia vita" credo che queste sono le parole giuste per descrivere quello che giorno dopo giorno provo, cosa dire aiutatemi con consigli parole ecc., sono 2anni che ormai non esco più di casa pensate che mi sto perdendo tutta la mia adolescenza, da poco porto 17anni sulle mie spalle,e tutto questo per la mia paura della gente per la paura che provo nei riguardi del mondo che schifo di vita.

Caro King, da quello che scrivi mi par di capire che questo tuo stato d'animo stia pesantemente influenzando la tua vita. Due anni sono tanti...
Ti invito a visitare questo sito, per pura e semplice informazione: www.lidap.it
Non dico che la vita sia una passeggiata, ma non è nemmeno uno schifo. La paura che provi nei confronti della gente potrebbe essere il sintomo di un disturbo che può essere affrontato e curato, invece che sopportato.
Hai 17 anni e tutta la vita davanti, con i suoi dolori, certamente, ma anche con le sue soddisfazioni e le sue gioie. Non c'è niente di definitivo, niente di assoluto in questa vita, neanche nella tua, per quanto brutta e difficile possa essere.
Anche io mi unisco agli altri invitandoti ad aprirti di più. Sei protetto dall'anonimato e noi siamo qui, in puro e semplice ascolto.
kore is offline  
Vecchio 20-12-2007, 20.02.20   #13
Kingxx90
Ospite
 
Data registrazione: 02-09-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Che schifo la mia vita

Va bene provo a raccontarvi la mia storia.
Sono cresciuto in un piccolo quartiere di Roma, un quartiere dove ti senti sempre totalmente isolato, li , ho iniziato i miei primi anni delle elementari, che per altro voglio cercare di dimenticare, non so perché questo, forse proprio il fatto di essere spesso maltrattato sia fisicamente che mentalmente, quella scuola era amministrata da delle suore, ed era normale che spesso seguivano la linea “Ogni tanto uno schiaffo fa bene, ti fa crescere”. Decisi ,così, di cambiare scuola,un’ altra nelle vicinanze , però questa volta statale,devo dire che le cose migliorarono di molto, fino a che fui stravolto emotivamente dalla morte di mio zio, quella fu una batosta enorme. Da li in poi iniziai le medie e qui iniziarono i seri problemi,ero piccolo, pieno di acne e timido,insomma non ne la forma migliore , si può capire benissimo come sono i ragazzini verso quella età, cercano qualunque difetto per offenderti e io ne avevo molti, diventai lo zimbello della classe , non c’era giorno che non venivo offeso, preso di mira,soprattutto dalle ragazze, problema che mi porterà poi ad aver diffidenza nel gentil sesso, insomma, le loro offese mi facevano più male di qualunque schiaffo potessi ricevere, alcune volte tornavo a casa mi nascondevo e piangevo,ora voi penserete “Chi non è mai stato preso di mira dai compagni di classe”,e io vi potrei anche dare ragione,insomma, può succedere a tutti,una volta si può sopportare, due volte si può sopportare, ma per tre anni interi credetemi neanche un santo sopporterebbe di non lasciarsi andare alle lacrima,comunque, come dicevo non c’era pietà per me,così comincia stupidamente a prendere sul serio l’ipotesi che lo sbagliato ero io, e per cambiare qual era il modo migliore se non mettersi delle maschere per affrontare il mondo? Riuscii, così, ad affrontare gli interi tre anni delle medie, per passare alle superiori,andai ad una scuola professionale, e lì ridiventai di nuovo lo zimbello della classe, ma questa volta non più a causa di attributi fisici,no, quello era passato,questa volta tornarono a trovarmi i miei cari amici “Gli schiaffi”,però non più dai professori ma dagli stessi studenti. No, non potevo più sopportare , ricambiai scuola,però questa volta fu diverso, io ero diverso, durante l’ estate intera che passò, prima che approdassi alla nuova scuola, ero cambiato, non fisicamente, ma interiormente,ero diventato finalmente semplice, come ero, senza più bisogno di maschere,lì. I mesi che seguirono mi portarono un sacco di casini, i pochi amici che avevo sparirono,degli zingari nelle vicinanze del mio quartiere mi derubarono, incomincia ad accusare problemi fisici, tutto andava da schifo. Arrivò settembre e io fisicamente non mi ero rimesso per niente, avevo una gastrite molto, molto forte, questo non mi consentì di affrontare tutto il nuovo anno, lasciai la scuola dopo pochi mesi, per poi rimanere e passare tutti i miei futuri giorni rinchiuso in casa,quei problemi fisici non mi permettevano di uscire,amici non ne avevo più, quindi, nessuno veniva a farmi compagnia in casa, ero totalmente solo, si, c’erano i miei genitori, loro mi aiutavano però degli amici della mia età sarebbero stati essenziali, in quel periodo di solitudine tornarono a trovarmi le mie vecchie maschere,tutto andava male e qui si conclude il racconto della mia storia escludendo il fatto che le maschere per fortuna le ho superate grazie alla lettura di svariati libri, maschere intese come copiare costantemente chi mi sembrava più forte. Grazie spero di non avervi annoiato
Kingxx90 is offline  
Vecchio 20-12-2007, 22.44.29   #14
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da Kingxx90
"Che schifo la mia vita" credo che queste sono le parole giuste per descrivere quello che giorno dopo giorno provo, cosa dire aiutatemi con consigli parole ecc., sono 2anni che ormai non esco più di casa pensate che mi sto perdendo tutta la mia adolescenza, da poco porto 17anni sulle mie spalle,e tutto questo per la mia paura della gente per la paura che provo nei riguardi del mondo che schifo di vita.

Paura di cosa esattamente? Si, è una domanda stupida, visto che il mondo fa schifo etc etc e di cose da temere ce ne sarebbero ma ce ne sarà una che più di tutte ti impedisce di vivere serenamente...qual è?
La vita è una sola e secondo me è bene che venga vissuta il meglio possibile, giorno dopo giorno, senza mai perdere di vista che domani potremmo non esserci più, quindi vivendo piu emozioni possibili...
Hai 17 anni, e tutto il tempo che vuoi per costruirti qualsiasi cosa, non buttar via nessuna occasione, non farti fermare dal mondo... Davvero, non perdere questi anni, io tra i 15 e i 18 anni e mezzo ho perso un sacco di cose e spesso penso che mi piacerebbe tornare indietro e "recuperarli"... fidati, non farlo anche tu o ti troverai con un vuoto di 2, 3, 4 anni nella tua vita, periodo durante il quale magari avresti potuto imparare qualcosa o semplicemente divertirti...
Buona fortuna!
elair85 is offline  
Vecchio 21-12-2007, 13.27.21   #15
cianotico
Ospite
 
L'avatar di cianotico
 
Data registrazione: 19-12-2007
Messaggi: 11
Riferimento: Che schifo la mia vita

Kingxx90... Che dire, la vita è una merda a volte. Sei infelice... E questa è sicuramente una ingiustizia. Posso solo dirti che in un certo senso avresti bisogno di aiuto, la gastrite alla tua età è una cosa da starci particolarmente attenti, quindi dovresti andare dal tuo medico curante e spiegargli tutto per bene, dovresti spiegargli anche la tua infelicità.

Io la tua gastrite l'ho avuta qualche anno più tardi, a 25 anni. E i 2 anni seguenti sono uscito di casa solo per andare al lavoro... E nota la coincidenza... mi aveva appena lasciato la mia ex. La via vita ha avuto una svolta dopo una paralisi, che mi ha dato una bella botta a livello psicologico, sul tempo perduto.
Adesso di anni ne ho 28, la paralisi è risolta, la gastrite è rimasta, il mio stomaco mi tormenta ma la vita non mi fa più così tanta paura. Non so se ho amici ma ho persone che mi ascoltano.

Non sprecare il tuo tempo a casa, e se ti annoi o poi esci e va a fare volontariato, in un canile, in un centro di cultura, dove vuoi. Ti sentirai utile e conoscerai delle persone, che credimi, ti somiglieranno tantissimo... Provare per credere.

In bocca al lupo.
cianotico is offline  
Vecchio 29-12-2007, 23.37.55   #16
Oxymoron.
Ospite
 
L'avatar di Oxymoron.
 
Data registrazione: 29-12-2007
Messaggi: 25
Riferimento: Che schifo la mia vita

Un giorno, una persona mi disse: "Sei osceno, dovresti chiuderti in casa".

La mia risposta: "Ti ho chiesto di guardarmi?".

Io sono soddisfatto di quello che sono e ho (quella persona mica tanto, a quanto pare).

La vita non è uno schifo. La vita è solo non curarti di ciò che ti fa credere che la vita faccia schifo.
Oxymoron. is offline  
Vecchio 30-12-2007, 01.24.26   #17
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da Kingxx90
...

Non hai annoiato nessuno...anzi, tutto il contrario.
Ovviamente hai capito che ti siamo tutti vicino, ma é importante che tu sappia anche che non sei l'unico colpito dalla sofferenza, dal senso di solitudine e dalle sofferenze fisiche. Ognuno di noi, ne ha passate di cotte e di crude. Fa parte del crescre.

E devi anche sapere che si cresce spesso da soli. Che poi non siamo mai veramente soli e lo sai. Ma forse non sai che probabilmente molte, se non tutte , le tue sofferenze fisiche, gastrite e company, sono legate alle tue emozioni, al tuo soffrire.

Se impari a conoscere come tu stesso ti fai del male, é un altro passo avanti verso la liberazione da te stesso. Sembra un controsenso, ma ti dico che la libertà di essere felici, può nascere dal conoscersi anche così.

Gli altri non li possiamo cambiare.

Possiamo aggiustare un po' certe sfaccettature autodistruttive del nostro carattere, però. E questo fa moltissimo.

quando imparerai a lasciare in pace il tuo stomaco, esso riprenderà ad accettare ciò che vede arrivare dall'esterno. A "digerire" la vita.

Un abbraccio

feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 30-12-2007, 12.38.50   #18
cianotico
Ospite
 
L'avatar di cianotico
 
Data registrazione: 19-12-2007
Messaggi: 11
Cool Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da Oxymoron.
Un giorno, una persona mi disse: "Sei osceno, dovresti chiuderti in casa".
A me un giorno una donna mi ha detto che ero bello... come un quadro di Picasso...
cianotico is offline  
Vecchio 30-12-2007, 13.24.33   #19
Oxymoron.
Ospite
 
L'avatar di Oxymoron.
 
Data registrazione: 29-12-2007
Messaggi: 25
Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da cianotico
A me un giorno una donna mi ha detto che ero bello... come un quadro di Picasso...

Dovevi rispondere: "almeno ho un discreto valore!" <-- Voglio dire, un quadro di Picasso.

Kingxx90. Suvvia
Oxymoron. is offline  
Vecchio 07-01-2008, 01.53.36   #20
-Ivan-
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-03-2007
Messaggi: 49
Riferimento: Che schifo la mia vita

Citazione:
Originalmente inviato da Kingxx90
...

Hai vissuto delle situazioni difficili in effetti ma non ho mai sentito un ragazzo di 17 anni parlare in questo modo, ti devo fare innanzitutto i complimenti perchè da quello che dici sembri una persona molto intelligente.
Per quanto riguarda i tuoi problemi, sì è vero ci siamo passati tutti, i ragazzi a scuola oggi hanno la possibilità di sfogare tutta la rabbia che gli provoca la vita e lo fanno sui compagni prendendo di mira qualcuno. E' brutto trovarsi ad essere preso di mira ma l'unica cosa che puoi fare è capire che lo fanno perchè loro stessi stanno male e sono stati trattati male, le persone che non sono hanno subito violenze non hanno l'impulso di fare violenza. E' per questo che mi stupisce sentirti parlare in quel modo, perchè ci sono poche persone che a 17 anni hanno la razionalità per non trasformare in odio le ingiustizie subite ed i tuoi compagni ne sono la prova.
Sinceramente non ti so dire come venire fuori, in realtà a me sembra semplice, però capisco che io sono qua seduto davanti ad un pc e non ho in testa il groviglio che hai tu in questo momento, l'ho avuto anni fa ma ho semplicemente aspettato, tu puoi fare di più e muoverti adesso.
Dovresti fare uno sport, dedicarti agli altri se ne hai voglia, continuare a portare avanti i tuoi hobby, leggere è una bella passione e risolve molti problemi, uscire per strada a fare due passi.
Le cose cambiano e passano però non aspettare che il tempo faccia il tuo lavoro, alzati e fai quello che hai voglia di fare, un passo alla volta, giorno dopo giorno e tornerai a stare bene. Per quanto riguarda la solitudine ci sono sempre dei momenti nella vita in cui non ci sono persone al nostro fianco, poi magari arriva qualcuno, poi se ne va di nuovo, bisogna solo imparare a non soffrire di solitudine e diventare capaci di stare bene anche soli, in fondo soli non lo siamo mai, siamo tutti sullo stesso pezzetto di terra solo che ci ignoriamo se non abbiamo contatti di amicizia con le persone che ci vivono a fianco, impariamo ad interessarci anche a loro e non saremo mai soli.
-Ivan- is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it