Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-12-2007, 10.27.14   #11
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da solarina
Ciao a tutti,è la prima volta che scrivo su questo forum,anche se
è già da alcuni mesi che sono iscritta.

Vorrei portare la mia esperienza sull'argomento.

Un'anno e mezzo fa,mi sono iscritta su un forum in cui si parla
di sport,e di calcio in particolare(supporer del Torino)

Devo dire,che contariamente a quanto immaginavo,ho trovato
un'ambiente veramente positivo.
Ho incontrato persone splendide,che mi hanno aiutata a superare
momenti molto difficili.
All'inizio,la nostra era solo un'amicizia solo virtuale,poi con il passare
del tempo,sono diventate amicizie reali,si è creato tra di noi
un legame veramente profondo,e quando qualcuno di noi,si trova
in difficoltà,scatta immediata la solidarietà,ma non solo a parole,ma
con fatti concreti.

L'iscrizione a quel forum,mi ha cambiato la vita in positivo...
Quindi,viva i contatti virtuali.


benvenuta solarina. Spero che non ti abbiamo frastornato con le nostre lunghe argomentazioni. Talora possiamo essere anche lievemente frivoli (almeno per quanto mi riguarda) Purtroppo per ora mi interesso di altre chiacchiere che quelle di sport. Tu a cosa ti dedichi ancora? Partecipi?

arsenio is offline  
Vecchio 27-12-2007, 12.55.21   #12
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Veraluce [quote]

Vi è mai capitato di domandarvi: ma chi cavolo c’è dall’altra parte?
A me continuamente.
E così ti fai un’idea.
Un’idea tanto più attendibile quanto più chi è dall’altra parte scrive, specie se scrive di sé, dei suoi vissuti, specie se scrive con un linguaggio che vuole essere compreso.
Però quello che leggi è sempre interpretazione: siamo noi che leggendo immaginiamo, e ci costruiamo l’immagine di chi è davanti a noi.
E magari fantastichiamo pure.



Secondo me nel virtuale si sviluppa una dinamica che non si limita ad esprimere opinioni o confidenze, ma intende creare rapporti come dovunque nella vita sociale.
Penso che anche nel forum virtuale esistano feelings ed intuizioni come altrove, simpatie che ci attraggono verso determinate persone. E' la natura umana che conta, piu' forte dell'ambiente e delle sue condizioni o norme.
hava is offline  
Vecchio 27-12-2007, 15.06.26   #13
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

[quote=hava]Veraluce
Citazione:

Secondo me nel virtuale si sviluppa una dinamica che non si limita ad esprimere opinioni o confidenze, ma intende creare rapporti come dovunque nella vita sociale.
Penso che anche nel forum virtuale esistano feelings ed intuizioni come altrove, simpatie che ci attraggono verso determinate persone. E' la natura umana che conta, piu' forte dell'ambiente e delle sue condizioni o norme.

Oltre che concordare integralmente, io credo tanto che - per conservare il proprio Valore - il virtuale debba restare virtuale per restare Opportunità. E dunque: rapporti di affinità ideale o rapporti di affinità..... SOCIALE? Perchè, se siamo onesti, non è proprio che le due cose coincidano.

Diversamente da Arsenio, io ho soltanto esperienza di Forum. O meglio: al tempo in cui non potevi non sapere cosa fosse una chat.... pedestremente cercai di saperlo di prima mano: fuggita per sempre e riportandone una molto strana idea di un certo molto strano "mondo". Francamente mi sembrava di essere nello strano mondo fatto solo di quelli.... a cui sta infruttuosamente scadendo il "sabato sera" in cui hanno pure speso due lire per impallettarsi o cannarsi.... per cui (pur di non perdere le due lire maldestramente investite)... si è disposti persino a ... rimetterci la faccia dal vivo.....pur di quagliare ....qualcosa.....
(Non so se ho avuto poca pazienza.... quel che ricordo è che avevo scelto chat che sembravano accoglienti e non dedicate ad erotomani frustrati a vita..... ricordo quella di C6.... eppure......

Il Forum è un'altra cosa (per fortuna!).
Può essere e normalmente è il luogo in cui si confrontano caratteri ed idee.
C'è la meraviglia che non puoi andarci per dire "oggi qui piove... sono depressa". E non è poco.

Il fantastico, secondo me, è che sia il luogo in cui possono confrontarsi idee e personalità .... PER QUEL CHE ESPRIMONO..... e SENZA il condizionamento della ruolizzazione sociale (che - diciamocelo! - è MALEDETTAMENTE automatica!!!!!!!!!).

Accetteremmo (VEDENDO l'autore) una lezione sull'Amore.... da chi realmente conoscessimo... fisicamente impossibilitato a vivere anche una sola relazione d'amore?

Accetteremmo ("VALUTANDO SOCIALMENTE" l'autore) una lezione di Filosofia di Vita.... da chi realmente sapessimo.... aver la quinta elementare.... e fare il precario in una ditta di spurgo fogne?

Non vedere e non sapere lascia senza pregiudizi verso l'Idea Altrui!

E questo è Meraviglioso. Per noi stessi e per gli Altri.

Credo sia immensamente arricchente per tutti il misurarsi con le Idee in quanto tali.

E , forse, conoscerne gli Autori e giocoforza collocarli nelle nostre povere ma tenacissime griglie, sarebbe danno per tutti: Leopardi in un forum sarebbe un Grande. Leopardi alla cena dei forumisti sarebbe "porello".
Ma resta che è un Grande.

donella is offline  
Vecchio 27-12-2007, 15.21.12   #14
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Ma secondo voi è sintomatico di un qualcosa a noi ancora oscuro il fatto che nel virtuale si “sprechi” molto più tempo ad impegnare scritture quando sappiamo che il nostro virtual-interlocutore risulta essere di sesso e “forma” a noi graditi?
La suesposta riflessione mi è balenata in testa nel momento in cui, al 50esimo sms giornaliero, mi sono posto le seguenti domande:
- ma io, se non sapessi che dall’altra parte mi legge una persona di sesso e forma a me graditi, avrei ugualmente spedito tutti sti sms?
E alla stessa maniera…
- se la mia interlocutrice non sapesse che gli invii vengono effettuati da persona di sesso e forma a lei graditi, avrebbe risposto a 50 sms?

Se sei Veraluce…illuminami!

maxim is offline  
Vecchio 27-12-2007, 16.27.40   #15
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Ma secondo voi è sintomatico di un qualcosa a noi ancora oscuro il fatto che nel virtuale si “sprechi” molto più tempo ad impegnare scritture quando sappiamo che il nostro virtual-interlocutore risulta essere di sesso e “forma” a noi graditi?
La suesposta riflessione mi è balenata in testa nel momento in cui, al 50esimo sms giornaliero, mi sono posto le seguenti domande:
- ma io, se non sapessi che dall’altra parte mi legge una persona di sesso e forma a me graditi, avrei ugualmente spedito tutti sti sms?
E alla stessa maniera…
- se la mia interlocutrice non sapesse che gli invii vengono effettuati da persona di sesso e forma a lei graditi, avrebbe risposto a 50 sms?

Se sei Veraluce…illuminami!


Purtroppo non sono Veraluce.
Ma mi risultava parecchio interessante, dopo il tuo post, chiederti "come fai?".

Cioè: come fai a "sapere" che sesso e forma del tuo interlocutore sarebbero a te graditi fuori dal virtuale?

Forse sono molto babbiona io.... però l'ultimo granchio l'ho preso un paio di giorni fa : ad un caro signore, che scriveva con la purezza di un ragazzo, io ho istintivamente detto "chiedi ai tuoi nonni.... la tal cosa".

Due giorni dopo, incuriosiota più che altro dal silenzio, ho scoperto che quel signore ha sessantaquattro anni dichiarati (e cioè che potrebbe essere mio nonno, e che difficilmente ha nonni viventi).

Ma la sua idea (domanda, in realtà) era se' stessa.
Era bella per quello....

Se dal principio avessi saputo che aveva 64 anni.... forse avrei minimizzato anche la domanda. Invece non lo meritava.
Leggere una domanda senza saper nulla dell'autore.... mi ha permesso di dare alla domanda il valore che oggettivamente poteva avere!

donella is offline  
Vecchio 27-12-2007, 16.45.25   #16
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da donella

Il fantastico, secondo me, è che sia il luogo in cui possono confrontarsi idee e personalità .... PER QUEL CHE ESPRIMONO..... e SENZA il condizionamento della ruolizzazione sociale (che - diciamocelo! - è MALEDETTAMENTE automatica!!!!!!!!!).

Accetteremmo (VEDENDO l'autore) una lezione sull'Amore.... da chi realmente conoscessimo... fisicamente impossibilitato a vivere anche una sola relazione d'amore?

Accetteremmo ("VALUTANDO SOCIALMENTE" l'autore) una lezione di Filosofia di Vita.... da chi realmente sapessimo.... aver la quinta elementare.... e fare il precario in una ditta di spurgo fogne?

Non vedere e non sapere lascia senza pregiudizi verso l'Idea Altrui!

E questo è Meraviglioso. Per noi stessi e per gli Altri.


Ecco,
io in effetti la penso come te, Donella.
O meglio, hai chiarito un pensiero che non riusciva bene a venir fuori dalla mia zucca (saranno i bagordi delle feste?)
Cerco ancor meglio di precisare: le idee sono importanti per quel che sono, ed è vero che magari anche nella vita di ogni giorno si ascolta con interesse chi risulta intelligente per ciò che dice.
Però, nel quotidiano, il pregiudizio c'è.
E' difficile non "pre-giudicare" qualcuno vedendolo (nel bene e nel male).
Ed avendo una propria idea su qualcuno, sempre vedendolo, è comunque difficile attribuire autorevolezza alle sue idee... il pregiudizio visivo un po' continua a prudere e si fa più fatica a superarlo.
Nel virtuale, lo scambio di idee prescinde dal visivo e quel pregiudizio non si crea.
Se ne crea altro, dato dalla modalità di scrittura che può nuocere all'idea espressa... magari con soggetti con cui comunicheremmo faccia a faccia senza pregiudizio alcuno.
La mia idea è un po' questa.
nevealsole is offline  
Vecchio 27-12-2007, 16.59.50   #17
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Ma secondo voi è sintomatico di un qualcosa a noi ancora oscuro il fatto che nel virtuale si “sprechi” molto più tempo ad impegnare scritture quando sappiamo che il nostro virtual-interlocutore risulta essere di sesso e “forma” a noi graditi?
La suesposta riflessione mi è balenata in testa nel momento in cui, al 50esimo sms giornaliero, mi sono posto le seguenti domande:
- ma io, se non sapessi che dall’altra parte mi legge una persona di sesso e forma a me graditi, avrei ugualmente spedito tutti sti sms?
E alla stessa maniera…
- se la mia interlocutrice non sapesse che gli invii vengono effettuati da persona di sesso e forma a lei graditi, avrebbe risposto a 50 sms?

Se sei Veraluce…illuminami!


Ti rispondo io, perché il post quotato come di Veraluce in realtà è mio.
I rapporti virtuali possono esistere su piani diversi.
Si può confrontarsi sulle idee, come affermato da Hava, o rimanere intrigati da idee che vorremmo si concretizzassero in una fisicità a noi congeniale.
Ovviamente, quando si mandano o ricevono sms, si ambisce il superamento del virtuale (una foto è già superamento del virtuale).
Ovviamente, nessuno spende tempo e soldi per indirizzare sms a chi non gli/le è fisicamente congeniale.
Infatti, il virtuale trasformato in reale, già con l'invio della foto può miseramente crollare.
Così può succedere che affinità intellettuali pseudo-elettive non si trasformino in vere affinità elettive-sentimentali, perché è percepita inadeguatezza fisica da una delle due parti.
E a quel punto, crolla anche la voglia di inviare sms.
Certo, l'essere scaricati virtualmente sulla base di una foto è abbastanza fastidioso.
D'altra parte, chi di spada ferisce di spada perisce...
Ritengo comunque il virtuale una possibile modalità di incontro del partner, dato che la diffusione del mezzo lo rende ormai vincente, se non altro a livello di diffusione.
nevealsole is offline  
Vecchio 27-12-2007, 19.40.40   #18
solarina
Ospite
 
Data registrazione: 11-12-2006
Messaggi: 14
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio
benvenuta solarina. Spero che non ti abbiamo frastornato con le nostre lunghe argomentazioni. Talora possiamo essere anche lievemente frivoli (almeno per quanto mi riguarda) Purtroppo per ora mi interesso di altre chiacchiere che quelle di sport. Tu a cosa ti dedichi ancora? Partecipi?



Ciao,e grazie.
Non mi avete assolutamente frastornata con le vostre argomentazioni,anzi...
se mi sono decisa a partecipare attivamente alla vita di questo forum,è proprio
perchè,ho trovato in esso,un'ambiente,positivo,e costruttivo,dove
si può riflettere sul mondo che ci circonda,penso sia importante,fermarsi
a pensare,e riflettere,soprattutto di questi tempi in cui la frivolezza la fa
da padrona.
solarina is offline  
Vecchio 28-12-2007, 00.40.58   #19
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Nel virtuale, lo scambio di idee prescinde dal visivo e quel pregiudizio non si crea.
Se ne crea altro, dato dalla modalità di scrittura che può nuocere all'idea espressa... magari con soggetti con cui comunicheremmo faccia a faccia senza pregiudizio alcuno.

E' vero che la modalità di scrittura può nuocere.
Ma la "tara" è semplice e anche rapida, volendo.

Quante volte ci capita di cogliere un chiarissimo concetto intelligente nell'italiano sintetico e un po' faticato di chi vive altrove.... e paragonarlo al vuoto pneumatico di pagine e pagine scritte in tracotante italiano simil-forbito per dire qualche solenne ovvietà o proprio e direttamente baggianata?
Insomma: il messaggio - se c'è - qui arriva!

Vuoi mettere quante pagine (inutili e romanzate) potremmo - dal vivo - scrivere da sole.... sul semplice silenzio assorto del nobil homo di buona prestanza fisica... che fissa assorto il calice... nel solo sforzo mnemonico di ricordare se ha preso o non ha preso il secondo antipredessivo della giornata?

donella is offline  
Vecchio 28-12-2007, 09.28.44   #20
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: I contatti virtuali sono autentica "relazione"?

Citazione:
Da Maxim:
Ma secondo voi è sintomatico di un qualcosa a noi ancora oscuro il fatto che nel virtuale si “sprechi” molto più tempo ad impegnare scritture quando sappiamo che il nostro virtual-interlocutore risulta essere di sesso e “forma” a noi graditi?

Sarà sicuramente sintomatico di qualcosa... però non credo che sia un eventualità riscontrabile in tutti... a me, ad esempio, spesso accade il contrario...

Citazione:
Da Maxim:
La suesposta riflessione mi è balenata in testa nel momento in cui, al 50esimo sms giornaliero, mi sono posto le seguenti domande:
- ma io, se non sapessi che dall’altra parte mi legge una persona di sesso e forma a me graditi, avrei ugualmente spedito tutti sti sms?

Secondo me si, perché sei una persona di "cuore"... e le persone di cuore non si fermano alle apparenze, alla fisicità, etc

Citazione:
Da Maxim:
E alla stessa maniera…
- se la mia interlocutrice non sapesse che gli invii vengono effettuati da persona di sesso e forma a lei graditi, avrebbe risposto a 50 sms?

Secondo me si, se anche lei scrive con il cuore...

Citazione:
Se sei Veraluce…illuminami!

Non ero io nell'altro intervento quotato... come si è già capito...

Buona giornata a tutti!
veraluce is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it