Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-09-2003, 19.45.04   #21
selea
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 11-05-2003
Messaggi: 1
il ghiaccio dentro che non si scoglie

Cos'è la solitudine? null'altro, secondo me, se non quello che noi creiamo attorno a noi stessi, involontariamente e coscientemente, qualunque reazione che abbiamo, presa in una determinata sequenza di momenti di attimi, di susseguimenti, comporto al suo interno dei cambiamenti, la solitudine non è che uno di qst sicu ri cambiamenti che ci permettono di satre da soli con noi stessi, da soli,...un po' in pace, fuori dal contatto frenetico della mente della gente, esistiamo solo noi, per un po', c'è chi la chiama solitudine e chi la chiama tranquillità e chi da fuori ci definisce oziosi non capisce che la nostra pigrizia sta nel fatto che siamo stanchi di provare a esserein continuo perfezionamento, tanto la perfezione non si può raggiungere, ma anche se si raggiungesse os e gli si arrivasse anche solamente un po' vicino, sarbbero cmq tutti sforzi inutili che portano a una delusione che porta a una chiusura in se stessi ancora più ferrata, motivata e caparbiamente testarda, una decisione difficile,,.. secondo una battutta la solitudine non sono io che la voglio ma sono gli altri che la creano attorno a me,...vero,...ma non sarà perchè gli altri vorrebbero poter saper vivere come noi? senza nemmeno saper e quanto si può stare male da soli, senza sapere fin dove ti può spingere la vita tranquilla, pigra, oziosa, in solitudine??
selea is offline  
Vecchio 12-09-2003, 09.50.37   #22
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Artista,
condivido pienamente il tuo pensiero.

Ai miei tempi dii "queste cose" non si parlava.

Non so se oggi un genitore parla di queste cose con i figli. Credo difficilmente se non le ha imparate in prima persona.

Si potrebbero evitare inutili sofferenze se ai giovanni fossero spiegati meccanismi consci e inconsci che governano le nostre vite.

Forse continuerebbero a sbagliare, ed è anche giusto perché si impara meglio e più facilmente attraverso l'errore. Ma se qualcuno mi avesse accennato qualcosa mi sarei resa conto molto prima di cosa accadeva.
99 bugie non fanno una mezza verità, ma accorgerti che le bugie sono 99 e non un paio è molto più faticoso e difficile.

Quanti sono, oggi, a dire che se non cominci ad amare te stesso non puoi amare nessuno?! In chiesa?! a scuola? in famiglia? fra gli amici?
Perchè è solo quando impari ad amare e rispettare profondamente te stesso che sei in grado di rispettare, amare e conoscere gli altri.

Aggiungo solo questo: sottomettersi a qualcuno anche con le migliori intenzioni è una totale mancanza di rispetto verso se stessi e verso l'altro. Verso se stessi perché si annulla quello che si è, verso l'altro perché lo si carica di una responsabilità molto pesante.
"la vittima condivide le responsabilità con il proprio carnefice" Anche se qualcuno può non condividere questo pensiero, che un tempo non condividevo neppure io, c'è una base di verità.

Un abbraccio
Mary
Mary is offline  
Vecchio 14-09-2003, 00.45.04   #23
Morgan
Ospite
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 8
Re: solitudine

Citazione:
Messaggio originale inviato da Iula
Il divorzio può essere positivo in alcuni casi ma il senso di fallimento persiste con gli anni. Come si può non farsi perseguitare dal pensiero:se avessi avuto più pazienza e tolleranza! Tanti "SE" continuamente, un vero incubo.Chi ci è passato forse lo sa. A distanza di tempo sono sempre più convinta che l'unità sia una forza magnifica!

il cuore in tumulto alle volte va lasciato sbollire.
Il mio é nello stesso stato....

forse l attesa é la miglior soluzione....
fare nulla forse é proprio la miglior cosa da fare...
Morgan is offline  
Vecchio 15-09-2003, 16.56.07   #24
artista
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-05-2003
Messaggi: 91
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
Artista,
condivido pienamente il tuo pensiero.

Ai miei tempi dii "queste cose" non si parlava.

Non so se oggi un genitore parla di queste cose con i figli. Credo difficilmente se non le ha imparate in prima persona.

Si potrebbero evitare inutili sofferenze se ai giovanni fossero spiegati meccanismi consci e inconsci che governano le nostre vite.

Forse continuerebbero a sbagliare, ed è anche giusto perché si impara meglio e più facilmente attraverso l'errore. Ma se qualcuno mi avesse accennato qualcosa mi sarei resa conto molto prima di cosa accadeva.
99 bugie non fanno una mezza verità, ma accorgerti che le bugie sono 99 e non un paio è molto più faticoso e difficile.

Quanti sono, oggi, a dire che se non cominci ad amare te stesso non puoi amare nessuno?! In chiesa?! a scuola? in famiglia? fra gli amici?
Perchè è solo quando impari ad amare e rispettare profondamente te stesso che sei in grado di rispettare, amare e conoscere gli altri.

Aggiungo solo questo: sottomettersi a qualcuno anche con le migliori intenzioni è una totale mancanza di rispetto verso se stessi e verso l'altro. Verso se stessi perché si annulla quello che si è, verso l'altro perché lo si carica di una responsabilità molto pesante.
"la vittima condivide le responsabilità con il proprio carnefice" Anche se qualcuno può non condividere questo pensiero, che un tempo non condividevo neppure io, c'è una base di verità.

Un abbraccio
Mary


Cara Mary,

condivido quanto tu dici. Ciò è dovuto al fatto che questa società è basata più sulla cura dell'avere che dell'essere.

Ricambio l'abbraccio e ti invio una carezza

Artista
artista is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it