Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 12-03-2008, 10.03.37   #1
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Le "differenze di genere" a Internet

Le “differenze di genere” Internet

Questo vuole essere l'argomento conclusivo di mie proposte su luci ed ombre del mondo virtuale,riguardo a modi di partecipazione, aspetti emozionali, ed altre peculiarità indotte dal medium.

Internet è uno specchio del clima socioculturale della società e la Rete a sua volta riverbera e suggerisce quali sono gli stili di tendenza o approvati, di comportamenti, cultura, visioni del mondo.
Secondo alcune ricerche di psicologi di Internet, ci sarebbe in atto un confronto, scontro o assimilazioni tra stereotipi di genere, che improntano le relazioni virtuali, in via di uniformarsi in ogni community. Dal 2000 ad oggi noto un cambiamento non solo tecnologico nella comunicazione mediata dal computer. Certe identità di genere si sono delineate e imposte in modi stabili: linee di pensiero specie sulle questioni sessuali, educative, di modalità discorsive , conflitti di mentalità; qualche retaggio tradizionale che ha attraversato generazioni senza esaurirsi o mutare.

Esiste un registro , o sottocodice linguistico per chi vuole entrare in un forum virtuale secondo aspettative? Oppure al quale si tende a plasmarsi nel corso delle frequentazioni? In tempi in cui è stata accantonata la rivendicazione della “differenza” per modi più collaborativi tra i sessi, verso un'emancipazione postfemminista, ci si adegua a un modello indifferenziato secondo la supremazia di un'ottica maschile? Anche l'universo femminile si sta adeguando a stili comunicativi, mentalità, valori, ecc. di derivazione maschile?
In qualche modo tutti, per assimilazione o dissensi siamo influenzati dalle caratteristiche di un gruppo,dove si è coinvolti per qualche ragione. Alcune alterità di genere con il tempo potrebbero sparire. Anche nei forum si interiorizzerà il modo più consono di partecipazione,al di là di specifiche forme relazionali che ancora distinguono maschi e femmine.
Una delle più note ricercatrici così testimonia una sua diretta ricerca sul campo:
(...) è come se la discussione tra uomini fosse più simile a uno sterile dibattito avviato nell'inutile tentativo di modificare il punto di vista dell'altro. Le donne (...) utilizzano il linguaggio per raccontare esperienze personali quando pertinenti alla discussione. Fanno più domande per un maggior accordo con l'interlocutore e usano più domande esplicative” (La psicologia di Internet – Patricia Wallace, 2000, pag. 310)

Confermo che i nick femminili prestano ancora più attenzione al ruolo socioemotivo delle parole, allo scopo di cooperare in un confronto. Tuttavia si sentono ancora “minoranza” rispetto all'elemento maschie, nonostante avvenute conquiste sociali. Specie a fronte dei maschi tesi all'obiettivo di autoaffermazione. Anche off line loro si propongono di dimostrasi esperti e sapienti pur non sempre possedendo gli strumenti necessari. Ci sono ancora quelli che considerano le donne dipendenti e non all'altezza di un dialogo da pari a pari Quando un concetto disturba, spostano l'attenzione su di un particolare marginale e non sull'obiettivo centrale voluto dall'autore. Anche in conseguenza di un'intuita aspettativa.
A volte anche un maschio vorrebbe dimostrare più i suoi lati emotivi e sentimentali, ma è consapevole che deborderebbe dallo stereotipo atteso da altri maschi, e in modo tacito dall'universo femminile. Per non deludere, a volte ci si può dimostrare “peggiori” da ciò che si è.

Internet può educare alla vita? Sono di parere favorevole: avrebbe un enorme potenziale educativo. Se visto come luogo anche di formazione e non assumesse le sembianze di modelli prefissasti in rimandi tra società e ogni possibile “scuola di vita”.
tuttavia, seguendo una recente saggistica il quadro futuro non è roseo. Anche se alcuni giudizi mi sembrano eccessivi e non da generalizzare, come il seguente:

“Internet è un universo irreale, un evanescente tessuto fatto di niente, tenendo alta la bandiera del “sapere come strumento di potere”, questo non-luogo ci alletta e fa sì che rinunciamo al nostro tempo terreno. Si tratta in realtà di un sostituto alquanto povero, una realtà virtuale dove la frustrazione è la regola e dove, nel sacro nome dell'informazione e del progresso, vanno perduti per sempre alcuni aspetti importantissimi delle relazioni umane".
( C. Stall, Silicon Snake, Oil, Anchor Books, New York, 1995)
arsenio is offline  
Vecchio 12-03-2008, 11.30.47   #2
chestress
Ospite
 
L'avatar di chestress
 
Data registrazione: 12-03-2008
Messaggi: 6
Riferimento: Le "differenze di genere" a Internet

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio


“Internet è un universo irreale, un evanescente tessuto fatto di niente, tenendo alta la bandiera del “sapere come strumento di potere”, questo non-luogo ci alletta e fa sì che rinunciamo al nostro tempo terreno. Si tratta in realtà di un sostituto alquanto povero, una realtà virtuale dove la frustrazione è la regola e dove, nel sacro nome dell'informazione e del progresso, vanno perduti per sempre alcuni aspetti importantissimi delle relazioni umane".
( C. Stall, Silicon Snake, Oil, Anchor Books, New York, 1995)
Non posso che essere d'accordo:internet monopolizza,ingloba,si insinua nella vita delle persone e prende il sopravvento.Il virtuale attira e da quel coraggio che nella vita reale manca.Di per sè sarebbe un mezzo di comunicazione e di interazione ottimo se non ci si lasciasse prendere la mano.
Ci sono ragazzi che passano al pc 20 ore al giorno,annebbiati dai giochi di ruolo.
Ci sono persone che nei forum diventano quello che non sono,donne che perdono le caratteristiche femminili di grazia,gentilezza,seduttività, accoglienza e diventano come maschi della peggior specie, volgari e sprezzanti.
Il virtuale è bello se è accompagnato e va di pari passo col reale.Senza questo aggancio diventa sterile e vuoto.
chestress is offline  
Vecchio 12-03-2008, 13.12.16   #3
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Le "differenze di genere" a Internet

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio
Per non deludere, a volte ci si può dimostrare “peggiori” da ciò che si è.

sinceramente molte volte l'ho sperato

nevealsole is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it