Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-04-2008, 10.10.15   #31
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: L'importanza della bellezza nelle relazioni sociali

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
Il suo aspetto in poco migliorara molto diventa più carino.
Le sue relazioni migliorano di parecchio, se prima non era uscito mai con una donna, inizia a frequentarle più frequentemente, aumenta i rapporti con gli amici e fa spesso nuove amicizie.
Lo rivedo dopo qualche mese dopo che ha raggiuno il suo peso ideale che mi dice, sai che dicono che la bellezza non conta nulla, è una grande balla ...

Io però ti domando: quanto può aver contato la nuova percezione di sé del tuo amico nell'affrontare il mondo? Quanto la ciccia era una protezione che si era creato?
Perché talvolta ci autolimitiamo, anche se non ne siamo consapevoli.
La ciccia si può perdere, ci sono altri difetti che non si possono eliminare, eppure conosco anche persone che vivono serenamente la loro non perfetta fisicità...
Si vive nella società dei ritocchi, appena la maggioranza delle persone sarà diventata 'bionica' il concetto di bellezza cambiarà, con la riscoperta del difetto.
Perché ciò che colpisce è anche la rarità, pensa alla perla barocca, imperfetta e perciò più preziosa... così come colpisce la bellezza perché rara, in un mondo di plastica si tornerà necessariamente all'esaltazione del naso storto, perché segno capace di differenziare.
L'importante è sempre ... saper cogliere i tempi
nevealsole is offline  
Vecchio 24-04-2008, 15.25.14   #32
Galileo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-07-2007
Messaggi: 46
Riferimento: L'importanza della bellezza nelle relazioni sociali

Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
Quella che nel periodo rimandi come "forma mentis" è con sufficiente evidenza la sintesi dell'oggetto del 3d, per la quale e per i motivi che poi adduci si sarebbe portati a privilegiare contenuto rispetto a contenitore.Non vedo davvero cosa ci sia di equivoco nel citarlo così com'è.


ripeti pure ci mancherebbe, ma se vuoi 'stare' dentro ad un dialogo con plausibilità potresti valutare la possibilità di controargomentare punto per punto.Diversamente non mi dai la possibilità di prendere in esame le ragioni dettagliate che stanno dietro alle tue convinzioni.Che il pensiero cattolico abbia introdotto la nozione per cui la bellezza esteriore non conta è affermazione che come ti ho mostrato si presta ad una serie di rilievi critici, a meno che tu non voglia semplicemente rinforzare le tue percezioni potresti prenderne in considerazione qualcuno.


Non contesto dunque la, ovvia, soggettività della percezione, semmai il fatto che tu pensi di motivarla semplicemente ribadendola uguale a sè stessa:"...quel fatto è così per me perchè io lo percepisco così".Prova ad argomentare con gli strumenti dell'indagine razionale il motivo per cui a te quel fatto sembra così: ad esempio che vuol dire che i belli sono agevolati nei rapporti interpersonali?Capisci che, se prendi il concetto di rapporto interpersonale nella sua interezza e complessità (e non vedo un altro modo possibile per usarlo) , la tua frase vacilla?

Guarda lascia perdere, evidentemente non riusciamo a comunicare bene.
Forse non hai capito a pieno quello che ho detto, o forse mi esprimo male io.
Ciao
Galileo is offline  
Vecchio 24-04-2008, 15.29.05   #33
Galileo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-07-2007
Messaggi: 46
Riferimento: L'importanza della bellezza nelle relazioni sociali

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
Tanto per far capire quanto sia importante la bellezza nella realzione vorrei riportare un esempio che non può che non essere esplicativo.
Avevo un amico solare e allegro simpatico ma pesva la bellezza di 130kg.
Ovvero era simpatico a tutti ma le relazioni non erano semplici per lui soprattuto con le donne.
Va a fare la visita da militare e viene esonerato, mi viene da pensare che il peso fosse a fuonzione di evitare il militare dato che è testimone di Geova, ma poco importa infatti dopo poco essere stato congedato si mette a dieta e inizia ad andare in palestra.
Perde in un anno o poco più quasi 5kg
Arriva sugli 80-84 kg.
Il suo aspetto in poco migliorara molto diventa più carino.
Le sue relazioni migliorano di parecchio, se prima non era uscito mai con una donna, inizia a frequentarle più frequentemente, aumenta i rapporti con gli amici e fa spesso nuove amicizie.
Lo rivedo dopo qualche mese dopo che ha raggiuno il suo peso ideale che mi dice, sai che dicono che la bellezza non conta nulla, è una grande balla ...
insomma l'esempio è calzante, per quanto siamo nella società della bellezza, tutto è fatto per essere bello e apparire piacevole.
A prescindere da questo la prima opinione se non necessariamente la finale, rimane il primo tassello che mettiamo nella relazione da cui una persona bella di norma mette le persone a intraprendre una relazione positiva piuttosto che negativa, d'altro canto una persona mal curata e bruttta mette le persone in relazione con qualche punto in meno.
Nulla toglie che il proseguo della relazione è importate ma se a correre i 200 metri si parte con 10 metri di vantaggio di sicuro si hanno molte più possibilità di arrivare primi ...

E' solo una tra le mille evidenze che possiamo notare guardandoci attorno che sottolineano l'importanza dell'aspetto fisico nei rapporti interpersonali .
Sarebbe ora interessante capire il perchè siamo così attratti dalla bellezza....
Dite la vostra
Ciao
Galileo is offline  
Vecchio 24-04-2008, 17.16.17   #34
Nottesilente
Ospite
 
Data registrazione: 11-02-2005
Messaggi: 14
Riferimento: L'importanza della bellezza nelle relazioni sociali

Citazione:
Originalmente inviato da Galileo
Apro una discussione su un tema, a mio avviso, molto importante ed attuale:
l'importanza della bellezza (intesa come attrattività fisica) come strumento di successo nei rapporti sociali (siano essi legami affettivi, professionali etc.).
Inserisco un link ad un articolo su questo tema:
http://www.marcocosta.it/bellezza.pdf
Contrariamente a quei luoghi comuni del tipo "l'importante è essere belli dentro", penso che la bellezza fisica sia oggi uno strumento che agevola non poco le relazioni sociali. Diamo uno sguardo al mondo di oggi:
Gli uomini e le donne più ricchi e potenti, specie quelli del mondo dello spettacolo, sono spesso persone anche molto attraenti fisicamente.
Ma le stesse considerazioni si possono fare anche a livello affettivo:
le persone più attrenti sono facilitate sia nelle amicizie e, forse ancora di più, nei rapporti con l'altro sesso.
Aspetto le vostre considerazioni su questo tema, discutendo eventualmente anche sulla soggettività o oggettività della bellezza.
Ciao a tutti!


Tema scottante, decisamente. Si continua a ripetere che quello che conta è la bellezza interiore, ma sinceramente mi sembra una frase ipocrita. Quando vediamo una persona per la prima volta, ci colpisce in primis il suo aspetto esteriore: è questo che "valutiamo" da subito, è inutile mentire! Ovvio che se poi la persona si rivela insignificamente o sgradevole, allora la lasciamo perdere. Di sicuro, un bell'aspetto aiuta molto: non è tutto nella vita, ma è inutile negare che aiuta. Infine, la bellezza è soggettiva; anche se esistono persone riconosciute da tutti come belle, possono benissimo non piacere al singolo individuo Faccio un esempio: Brad Pitt è di sicuro un bell'uomo, ma personalmente non mi piace perché preferisco gli uomini con i capelli scuri!
Nottesilente is offline  
Vecchio 24-04-2008, 18.15.47   #35
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
Riferimento: Argomento molto interessante

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Qualche volta, avendo a che fare con qualche uomo superficiale e con qualche amica non bellissima, mi sono sentita dire cose del tipo: "non mi porterai mica quel mostro alla festa?" o ancora: "che mi hai fatto venire per vedere quel rospo", ed anche "lei la diamo a... (leggasi lo scemo del villaggio) tanto è brutta senno' chi se la piglia".
Ed ancora, commenti maschili su prestazioni sessuali non soddisfacenti del tipo: "mi toccava tener gli occhi chiusi per non veder quanto era brutta".
Dico la verità, tutte cose che mi hanno sempre molto ferito, come donna che - pur avendo la fortuna di non essere considerata brutta - un po' alle volte ci si è sentita e come amica di donne eccezionali che venivano giudicate solo per l'aspetto fisico, ed in modo superficiale.
Ovviamente, ritengo le persone che hanno fatto tali commenti dei deficienti, però avendo provato una fitta al cuore nel 'sentirlo dire' immagino cosa si possa provare nel 'sentirselo dire'... è dura ricostruire la propria immagine.
Ho sentito anche dire riferendosi ad una donna brutta "questa è adatta solo per fare pompini" ( scusate la volgarità, ma è solo una citazione).
Comunque io ne sono stata vittima di torture di questo tipo...da quando avevo 11 a 18 anni sono vissuta con i complessi di inferiorità: i miei compagni di classe mi dicevano che ero brutta e mi schernivano, i ragazzi mi usavano e basta e dopo un po' mi mollavano dicendomi che ero brutta. Non lo sono mai stata, brutta. Ma tutti mi vedevano così. Per fortuna adesso ho seminato questo tipo di persone...ma comunque le mie relazioni sociali si sono ridotte al minimo... non mi fido degli altri...
Cravo&Canela is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it