Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-09-2003, 22.25.33   #11
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
beh se uno si sfoga solo su intenet magari evita di fare del danno da qualche altra parte..
bomber is offline  
Vecchio 29-09-2003, 23.46.02   #12
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Cara gemellina, non vorrei esprimere un concetto troppo difficile di cui non sono pienamente padrone.
Comunque ci provo ugualmente.

Credo che la dipendenza non sia dovuta a questa o a quella cosa, ma sia una caratteristica intrinseca della persona, la quale è portata per sua natura a dover dipendere da qualcosa.
La soluzione non va quindi cercata nell'eliminazione dell'oggetto che crea la dipendenza, perchè morto un papa se ne fa un'altro, ma va cercata nell'eliminazione del proprio desiderio interno di dipendere qualcosa.
Come giustamente tu dici si tratta di una fragilità psicologica, una fragilità che, in forma più o meno accentuata, tutti hanno. Credo che rafforzare il proprio carattere e la propria psiche sia la soluzione, non solo per questa dipendenza ma per tutte le dipendenze.
Non che sia facile, anzi...

Dopo queste dotte considerazioni, credo di essere pienamente d'accordo con Van Lagh e Rain riguardo il portare al reale (strana parola, visto che anche il virtuale fa parte della realtà) queste esperienze.

Non avete mai provato, durante il black-out, ha riprendere un piacevole contatto con ciò che sta fuori di casa? (strade e parchi per chi sta in città, campi e boschi per chi può).
Attilio is offline  
Vecchio 30-09-2003, 13.52.54   #13
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Re: Ops....

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
questa sorta di morbo da internet, può contagiare chiunque lasciando tracce indelebili.

Le tracce indelebili possono essere anche “arricchimento”. A me la rete ha insegnato che scrivo, racconto e narro e nessuno mi legge, esattamente come nella realtà che parlo e nessuno mi ascolta o mi vede. Non voglio fare del vittimismo ma è così che funziona il mondo la gente è troppo presa a parlare con se stessa e non c’è spazio per la “comunicazione”.

Per il resto non voglio minimizzare una cosa che per altri può essere importante e fra l’altro non ho idea del grado di coinvolgimento degli altri.


condivido appieno...

ho già discusso questo argomento non voglio togliervi il piacere di continuare. Personalmente internet rimane, per me, puro divertimento al di fuori dell'orario di lavoro....ora sono in pausa .....però do atto che, come mezzo di lavoro, comunicazioni, trasmissione dati on-line, è stupendo....oggi non concepirei più il lavoro senza internet.....

ciao
tammy is offline  
Vecchio 30-09-2003, 21.20.07   #14
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
ho già discusso questo argomento non voglio togliervi il piacere di continuare.

Potresti ridiscuterlo, senza copiare dalle discussioni precedenti, e poi vedere se hai mutato qualche punto di vista, magari inconsciamente….

Il limite dei rapporti interpersonali nella virtualità è che manca dell’interlocutore qualsiasi messaggio sensoriale e di lui percepiamo solo il “puro pensiero”.

Viceversa nella realtà l’altro ci bombarda coi suoi messaggi sensoriali, (forma, colore, odore, suono della voce) e magari cogliamo meno il “pensiero”.

Ribadisco che per mè hanno immenso valore entrambi. Per carattere mi lascio assorbire dalla rete come mi lascio assorbire da una gita in montagna. Posso passare la sera a cliccare sul bottone della posta, o fare l’”aggiorna” in un forum perché spero in una risposta ma questo non mi da il senso della “patologia”. Se in quel momento lo faccio significa che va bene così perché non sento conflitto in me.

Bomber….. si a volte ci si parla….. Raramente ma a volte succede….

Ciau….
VanLag is offline  
Vecchio 30-09-2003, 23.23.34   #15
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
ho già discusso questo argomento non voglio togliervi il piacere di continuare.

Potresti ridiscuterlo, senza copiare dalle discussioni precedenti, e poi vedere se hai mutato qualche punto di vista, magari inconsciamente….

Il limite dei rapporti interpersonali nella virtualità è che manca dell’interlocutore qualsiasi messaggio sensoriale e di lui percepiamo solo il “puro pensiero”.

Viceversa nella realtà l’altro ci bombarda coi suoi messaggi sensoriali, (forma, colore, odore, suono della voce) e magari cogliamo meno il “pensiero”.

Ribadisco che per mè hanno immenso valore entrambi. Per carattere mi lascio assorbire dalla rete come mi lascio assorbire da una gita in montagna. Posso passare la sera a cliccare sul bottone della posta, o fare l’”aggiorna” in un forum perché spero in una risposta ma questo non mi da il senso della “patologia”. Se in quel momento lo faccio significa che va bene così perché non sento conflitto in me.

Bomber….. si a volte ci si parla….. Raramente ma a volte succede….

Ciau….





beh in effetti le conoscenze che si possono fare sulla rete spesso possono raggiungere una grande importanza anche nella vita reale ...
penso che l amicizia o perche no anche l amore che puo nascere su internet posso rivestire una grossa importanza,e per il suo particolare modo di nascere magari da qualcosa che nella realta spesso non si puo ottenere dalle persone che ci circondano ...
bomber is offline  
Vecchio 02-10-2003, 19.22.06   #16
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
rete e dipendenx

caro amico, bisogna pur dipendere da qualcosa...................... ....ciao
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 02-10-2003, 20.39.02   #17
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: rete e dipendenx

Citazione:
Messaggio originale inviato da maurizio pierpaolo
caro amico, bisogna pur dipendere da qualcosa...................... ....ciao

la dipendenza da qualcosa è nociva quanto quella da qualcuno, il problema è che..talvolta non ci si rende conto d'essere dipendenti...e solo quando questo qualcosa viene a mancare... si comprende. condivido a pieno l'esposizione di Attilio...
un bacio gemellino....
deirdre is offline  
Vecchio 02-10-2003, 20.47.32   #18
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
dipendenx

qualcosa,qualcuno............. ....?tu da cosa dipendi?dal cibo,dal sesso,dal denaro,dallo spirito,dalla purezza,sei un'uomo,una donna,sei un angelo caduto su questa terra con due braccia,due gambe,una testa??allora dipendi.....anche dalla tua vol0ntà di non essere ipocrita.bacino mio....ciao .....................
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 03-10-2003, 00.24.11   #19
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: rete e dipendenx

Citazione:
Messaggio originale inviato da maurizio pierpaolo
caro amico, bisogna pur dipendere da qualcosa...................... ....ciao



beh non e proprio neccessario
bomber is offline  
Vecchio 03-10-2003, 08.47.36   #20
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
dipendenx

e come fai?...........
maurizio pierpaolo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it