Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-12-2003, 19.54.24   #21
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Alby83
Vedo bene come fu messa la questione da Freud; è vero, nel profondo di noi esiste l'animo da animale quindi imperniato su istinti basilari degli esseri viventi, però noi più degli animali abbiamo una parte del nostro IO che tende a reprimere questi istinti conformandoli via via al nostro modo di vivere (a seconda del luogo in cui viviamo). Ci sono persone (malate) che questa parte di "controllo" sugli istinti la perdono.

... solo una domanda.
Come mai gli animali maschi che vivono in libertà, quando desiderano accoppiarsi con una femmina, se la femmina si nega rinunciano all'accoppiamento? Come mai non ci sono casi di stupro tra gli animali? E perchè invece ce ne sono così tanti tra gli umani?

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 29-12-2003, 20.30.47   #22
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Alby83

Citazione:
o per lo meno evitare il male agli altri e a te stesso. Certo questo tipo di pensiero contrasta con gli istinti primordiali...e qui si torna al discorso principale: la morale (vista in quel senso però) "soffoca" gli istinti per permetterci di vivere una vita "sana".

eh già, la morale...quando ho scritto la parola ho sentito immediatamente una vocina dirmi: sta attento! In effetti ci si potrebbe moooooo mooooooo mooooooo ma moooolto dilungare, anche troppo! ma dovremmo essere nell'altra stanza, filosofia; invece qui, più semplicemente, ci si può accontentare di una definizione personale e relativa.

Comunque, tornando al punto, tu mi dici che la vita istintuale non è sana per gli altri e te stesso, dove con "sano" intendi l'orientamento al bene, che è il contrario del male: allora morale=bene e istinto=male: ma qui mi nasce un dubbio...come è possibile che Madre Natura, tanto fedele alla migliore evoluzione possibile, ci abbia lasciato una piaga così grande da dover necessariamente coprire per star bene?

E gli animali: il loro comportamento, che mi sembra di capire tu veda come marcatamente se non del tutto istintuale, è quindi orientato non al bene per te stesso e gli altri ma al male?

(ps: non ho neanch'io le risposte, faccio e mi faccio domande solo per trovare insieme plausibili risposte...d'altronde siamo su un sito che si chiama Riflessioni!)
r.rubin is offline  
Vecchio 29-12-2003, 20.36.21   #23
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Fragola

Citazione:
Comunque, se ti riferisci al fatto che una persona che ha compiuto atti profondamente "malvagi" possa cambiare, sì, io credo che sia possibile. Non frequentissimo, non facile ma certamente possibile. Come è possibile il contrario

E come credi sia possibile?
in seguito ad esperienze, terapie o quant'altro?
ma questo cambiamento, come potrebbe avverarsi, teoricamente?
Cioè cosa succederebbe? che il "mostro" capisce che ciò che ha fatto era sbagliato?

Ciao
r.rubin is offline  
Vecchio 29-12-2003, 21.23.58   #24
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
concordo pienamente con Fragola.
In ogni persona c'è il bene e il male, luce e ombra, mostro e santo, equilibrio e follia, maschile e femminile, (per collegarmi ad altri post!).

Chi ha compiuto atti malvagi può cambiare, credo attraverso un lungo percorso di esperienze positive che probabilmente lo porterebbero a sentire rimorso e a voler espiare.
Ci vuole, credo, un aiuto esterno e una volontà interna di cambiamento. Temo che in carcere però questo aiuto non si trovi, se non in casi eccezionali.

Anche i mostri più mostri erano bambini innocenti. Qualcosa li ha portati a far emergere la parte peggiore, la bestialità. Qualcosa li può portare a far emergere la loro - luce - sepolta.


dana is offline  
Vecchio 29-12-2003, 21.31.09   #25
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: uomini o bestie?

Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
Credete nell'essere umano, o nell'umana bestia?
Che dietro la nostra faccia pulita e sorridente si nasconda un'essere putrido e spregevole, o uno spirito celeste?

Prima di dividere l’umanità in buoni e cattivi io mi chiederei che maglia indossano i buoni e quale i cattivi, cioè dove stà realmente la bontà e dove la malvagità.

Si da per assunto che intelligenza, pensiero, logica, ragione, etc abbiano elevato l’uomo al di sopra delle specie animali e che quindi nell’uomo ci siano tracce retroattive di bestialità oppure tracce che tendono ad una ulteriore elevazione verso un, diciamo, spirito celestiale.

Con spirito aperto potremmo però pensare, o quantomeno prendere in considerazione, l’idea che: - intelligenza, pensiero, logica, ragione, etc – non rappresentino un’evoluzione ma una caduta della specie umana, infatti gli animali non sono andati sulla luna è vero…e neppure costruiscono macchine o città… Ma gli animali non costruiscono neppure bombe intelligenti, campi di sterminio, o genocidi.

Se il prezzo per evolvere in una specie nobile, etica ed evoluta è di disseminare la storia di nefandezze forse si potrebbe iniziare a pensare che il nostro viaggio verso questa evoluzione è un qualche cosa che ci siamo raccontati e vi abbiamo creduto perché fondamentalmente faceva gioco al nostro "io"…..

La domanda successiva infatti è che ne sarebbe del nostro io se non lo avessimo gonfiato con promesse di illuminazioni, realizzazioni e paradisi terrestri?

Ma forse questa è un’altra storia…. La risposta al post di r.rubin è che, secondo mè, facciamo male a rinnegare le nostre radici animali perché quantomeno sono frutto della natura e della vita e non sono viziate e non viziano le pretese di un "io" vanaglorioso.

Ciao
VanLag is offline  
Vecchio 29-12-2003, 22.41.23   #26
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
"Perchè siam tutti uguali ed è nostro destino
tenare goffi voli di azioni o di parole volando come vola
il tacchino"

(sempre lui, il grande Francesco. Canzone quasi d'amore)

Sai Van, credo che tu abbia ragione ma in questa parte del mondo sono molte di più le persone concentrate su un paradiso dopo la vita che sull'idea di illuminazione. Idea piuttosto recente da, queste parti.
Ma non cambia molto. Ci insegnano che quella "promessa" viene mantenuta solamente se diventiamo diversi da quello che siamo.

Ciao
Fragola is offline  
Vecchio 29-12-2003, 22.50.33   #27
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
"Ci insegnano che quella "promessa" viene mantenuta solamente se diventiamo diversi da quello che siamo.

Si Fragola, ed in questa tua frase credo sia racchiusa la sintesi del problema umano.....

Ohibò....
VanLag is offline  
Vecchio 29-12-2003, 22.50.41   #28
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Gli animali fanno il loro esclusivo bene in maniera del tutto egoistica. Esistono pochi casi di solidarietà e comunque tutti con animali piuttosto "evoluti"; questione stupro: l'uomo certe volte supera gli animali in quanto a brutalità...per nostra sfortuna...
Alby83 is offline  
Vecchio 29-12-2003, 22.51.22   #29
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
Fragola



E come credi sia possibile?
in seguito ad esperienze, terapie o quant'altro?
ma questo cambiamento, come potrebbe avverarsi, teoricamente?
Cioè cosa succederebbe? che il "mostro" capisce che ciò che ha fatto era sbagliato?

Ciao

Non credo che si possa generalizzare. Tutto dipende dalle situazioni e dai casi. Dalla vita. Dagli incontri.
Diciamo, per semplificare al massimo, che dove c'è ombra c'è anche luce. E' sempre possibile scegliere. Poi, cosa porti alla scelta, questo davvero non si può generalizzare.

ciao
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it