Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-01-2004, 15.38.12   #1
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Sogni

Ciao!

Ieri sera, pensavo ad una cosa: che importanza date ai sogni?

Reminescenze di liceo mi dicono che Freud interpretava i sogni come l'espressione del nostro inconscio che durante il sonno (momento di bassa difesa da parte dell'IO) "salta fuori" dal nostro interno. Che ne pensate?

E poi, seconda cosa. A me capita spessissimo di fare sogni "un po' strani"; mi spiego. Magari sogno semplicemente un'immagine...chessò ad esempio io in piedi in un giardino con in mano un bastone. Ecco, poi per giorni, settimane o mesi non ci penso, ma poi un bel giorno...TAC! mi ritrovo esattamente in quella posizione che avevo sognato. Sono strano io o è "normale"? Da bambinetto mi capitava spesso, ora sempre meno.
Alby83 is offline  
Vecchio 07-01-2004, 17.42.10   #2
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Il lavoro più profondo che ho fatto su me stessa è avvenuto con un freudiano, e dai miei sogni passava tutta la mia vita e le mie paure. Non sono all'altezza di sapere se Freud ha centrato tutto sulla psiche, tutto quello che ho letto di lui mi ha fatto capire me stessa e tante cose si sono rivelate esatte, per me.
I sogni penso siano una proiezione di noi stessi, desideri, timori, passa tutto nel nostro "onirico", chi non ha mai sognato di cadere e si sveglia con una grande paura del vuoto? E' il nostro bisogno di conferma su noi stessi, sono le paure che affrontiamo continuamente. Io le interpreto così, non so se me le sono "adattate", ma ho smesso di leggere tanti libri di psicologia. Uno che mi incanta per come scrive chiaro e semplice è Carotenuto. E' sempre un piacere leggerlo.
Vi@nne is offline  
Vecchio 07-01-2004, 18.13.53   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Sogni

Citazione:
Messaggio originale inviato da Alby83
Ciao!

Ieri sera, pensavo ad una cosa: che importanza date ai sogni?

Reminescenze di liceo mi dicono che Freud interpretava i sogni come l'espressione del nostro inconscio che durante il sonno (momento di bassa difesa da parte dell'IO) "salta fuori" dal nostro interno. Che ne pensate?

E poi, seconda cosa. A me capita spessissimo di fare sogni "un po' strani"; mi spiego. Magari sogno semplicemente un'immagine...chessò ad esempio io in piedi in un giardino con in mano un bastone. Ecco, poi per giorni, settimane o mesi non ci penso, ma poi un bel giorno...TAC! mi ritrovo esattamente in quella posizione che avevo sognato. Sono strano io o è "normale"? Da bambinetto mi capitava spesso, ora sempre meno.



nel libro dei sogni se non erro freud interpreta il bastone in mano come il fallo che visto in quella situazione puo anche essere interpretato come simbolo di forza ...a te le considerazioni ....
bomber is offline  
Vecchio 07-01-2004, 19.30.47   #4
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
interpretare ogni sogno in chiave sessuale è limitante, Bomber.
Può esserci molto di più o comunque di diverso, dietro.
basil is offline  
Vecchio 07-01-2004, 19.35.15   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da basil
interpretare ogni sogno in chiave sessuale è limitante, Bomber.
Può esserci molto di più o comunque di diverso, dietro.


lo so ... pero nn avendo informazioni di sorta non posso avere un interpretazione migliore



pero che freud un po fosse fissato con il sesso e risaputo
bomber is offline  
Vecchio 07-01-2004, 20.08.01   #6
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vi@nne
Uno che mi incanta per come scrive chiaro e semplice è Carotenuto. E' sempre un piacere leggerlo.

Sono d'accordo. I libri di Aldo Carotenuto sono scritti bene e sono abbastanza comprensibili senza avere conoscenze specifiche.
Solo che Carotenuto non è un freudiano, è uno Junghiano.

Per Basil: interpretari i sogni sempre in chiave sessuale è estremamente limitante.

Per Alby: quello che racconti, cioè di avere dei sogni le cui immagini si concretizzano nella vita, è una cosa che capita a molte persone.

Io credo che i sogni siano il modo (non l'unico ma certamente il più accessibile) in cui l'incoscio parla. Sono una componente importantissima della mia vita. Non condivido però il modo freudiano di intepretarli.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 07-01-2004, 21.19.51   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola

Io credo che i sogni siano il modo (non l'unico ma certamente il più accessibile) in cui l'incoscio parla. Sono una componente importantissima della mia vita. Non condivido però il modo freudiano di intepretarli.

ciao




perche no ????
bomber is offline  
Vecchio 07-01-2004, 21.31.50   #8
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Per bomber
Dire che Freud era fissato col sesso...Ha scritto le sue teorie, condivisibili o meno.
Vi@nne is offline  
Vecchio 07-01-2004, 21.41.04   #9
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Bello sognare, interessante vedere le cose sotto quella strana prospettiva.

Ultimamente non sogno più tanto, ma tempo fa lo facevo più di frequente.

Il sogno si può vedere da vari punti di vista.
Uno è il punto di vista di chi ricerca dei significati nel sogno, secondo questi si tratta quindi di una lettura di informazioni principalmente emozionali provenienti dal nostro interno. Quindi il sogno è considerato un evento da studiare.
Un altro è il punto di vista di chi il sogno lo vuole vivere, secondo questi è una vera e propria vita (interiore od esteriore) da non ridurre a "fantasie" ma vissute e sentite come la vita diurna.

In passato mi sono interessato allo studio "psicologico" del sogno, ultimamente mi piace vederlo nella sua veste di "vita parallela".
I sogni più strani che ho fatto sono stati quelli in cui sono riuscito a raggiungere la consapevolezza di "stare sognando". Per esempio mi è capitato varie volte di sognare con angoscia di rischiare di finire in acqua (non so nuotare e sarei annegato...). Dopo due o tre voltre (credo) che ho ripetuto quell'emozione sono riuscito a convincermi che era un sogno, per cui sono caduto nell'acqua ma mi sono autoconvinto che in sogno potevo respirare sott'acqua. E l'ho fatto. Non per molto percè mi costava comunque una certa fatica, lo stesso vale per il volare ed i rapporti con strane persone che incontravo.
Mi era piaciuta un casino questa situazione, è molto che non mi capita più.

Dò molta importanza ai sogni, ma paradossalmente non le presto più molta attenzione.
Attilio is offline  
Vecchio 07-01-2004, 23.24.57   #10
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
L'esempio che ho portato di essere in un giardino con in mano un bastone era inventato al momento, non l'ho mai fatto; però uno che ho realmente fatto è questo.

Una notte ho sognato di essere in piedi, davanti ad un tavolino di fronte ad una piscina con in mano un cellulare che non era il mio; mi sono guardato in giro ruotando la testa da sinistra verso destra. Beh, alla mattina quasi non lo ricordavo più. Quest'estate al mare ero in piscina, davanti ad un tavolino con in mano il cellulare di un amico e mi sono accorto che era TUTTO identico al sogno di qualche mese prima! Pure il movimento della testa!

Pazzesco!
Alby83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it