Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 14-01-2004, 20.45.18   #1
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
"Grafologia" digitale

La grafologia è intesa come studio, o tentativo di studiare, vari aspetti della personalità di un individuo attraverso l'osservazione della grafia.
Credete che sia possibile capire qualcosa anche dalla scrittura/comunicazione digitale?
Escludendo il significato di quello che si scrive, che magari si può impostare per far vedere di sè quello che più piace, io noto nel caso del forum in particolare:
1 Il nickname,che può coincidere con il nome reale o meno,e se non coincide con il nome reale può essere o no di completa fantasia può significare qualcosa?
2 Che sia o meno il nome reale, l'uso dell'iniziale o di altre lettere in maiuscolo può significare qualcosa?
3 L'uso di un immagine (avatar) o meno e la scelta possono significare qualcosa?
4 Nella composizione del messaggio l'uso di intere parole in maiuscolo,colori,caratteri diversi, possono significare qualcosa?
5 La firma o signature può significare qualcosa.
6 Ho dimenticato o non notato qualcosa che può essere importante?
Sarei ipocrita se non dicessi che ho le mie idee al riguardo però mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate.

Uno is offline  
Vecchio 14-01-2004, 21.52.27   #2
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Ciao Girasole
Secondo me la scelta di un determinato nick e di un eventuale determinato avatar riflette il desiderio di presentarsi in un determinato ruolo, ma non dice nulla sulle motivazioni che sottostanno a questa scelta.
Se io uso , per es, un nick come "Bambolina" questo significa indubbiamente che voglio essere virtualmente " vista" con la grazia un po' leziosa e artefatta di una bambola, ma questo non chiarisce il perchè aspiri a questo ruolo. Potrebbe dipendere dal desiderio di contattare persone protettive, oppure al contrario motivate a giocare in modo più o meno malizioso sul significato del nick...Oppure potrebbe dipendere dal fatto di voler semplicemente creare, con un nick in perfetta antitesi alla mia reale natura, un contrasto plateale tra il nome virtuale e la realtà ad essa sottostante : insomma, per spiazzare, per sorprendere, senza prendersi troppo sul serio...
Le motivazioni che portano alla scelta di un nick sono molteplici, e io, per quanto mi riguarda, ho imparato a non fare più tanto caso al significato di un nick, in sè stesso. La natura di una persona trova vie più complesse per manifestarsi.


Ultima modifica di irene : 14-01-2004 alle ore 21.54.46.
irene is offline  
Vecchio 14-01-2004, 22.07.47   #3
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
ciao, penso che dietro la scelta di un nick, di un avatar, di una firma particolari ci sia sicuramente una spiegazione razionale, che però difficilmente si può intuire dall'esterno.
ad esempio è particolare la tua scelta di scrivere GiraSole con la S maiuscola (anzichè Girasole), penso che abbia un significato che solo tu conosci.
anche l'uso delle maiuscole serve per enfatizzare, mentre usare le lettere minuscole è come usare un tono di voce più sommesso, un sussurro.
a me piace vedere nel forum stili di scrittura molto vari, mi diverte, è un diverso modo di porsi, anche questo rispecchia la diversa personalità di chi scrive.
un'altra curiosità è la scelta di chi usa un nick -neutro-, non si sa se rivolgersi a lui o a lei. Ci sarà un motivo anche per questo.

Personalmente sono estremamente riconoscibile (per chi mi conosce), non mi sono camuffata.


dana is offline  
Vecchio 14-01-2004, 23.32.08   #4
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Io, invece, faccio molto caso ai nick perchè penso che ognuno scelga qualcosa che gli appartiene, qua ho usato un nick diverso da quello che mi rappresenta sempre, e in ognuno c'è una parte di me. Come hanno già scritto, non si può trarre nessuna visione di chi scrive dal nick, troppo personale.
Anche l'avatar viene scelto con cura, nella maggioranza, ma sempre troppo difficile capire qualcosa della persona.
Quello che noto girando per i forum, sono i nick ammiccanti, come se si volesse rimanere impressi, e credo che questa sia la funzione del nick...farsi ricordare.
Le maiuscole e minuscole credo sia solo fantasia, o come "GiraSole" un estro!
Per la frase che mettiamo insieme alla firma, ci rappresenta abbastanza, che senso avrebbe metterla sennò?
Siamo ben lontani dalla grafologia manuale...

Ultima modifica di Vi@nne : 14-01-2004 alle ore 23.34.09.
Vi@nne is offline  
Vecchio 15-01-2004, 10.50.35   #5
ObyWan
Tamagochi
 
L'avatar di ObyWan
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 151
Credo che ci sia dell'interessante in quanto proposto da GiraSole, perchè una "grafologia digitale" permette, quanto meno, di tralasciare l'estetica per dare spazio allo stile. Ad esempio, il fatto di spaziare o meno i paragrafi, il fatto di usare più o meno frequentemente determinati termini, il fato di sare od abusare di locuzioni ed intercalari particolari, il tutto senza la "distrazione" della calligrafia, che se da un lato ci da delle informazioni su alcuni tratti della personalità dello scrittore, può tendere, forse, ad insinuare dei pregiudizi dalle conclusioni tratte, prima ancora di analizzare i contenuti.

Quanto poi ai Nik ed agli Avatar, beh ... prendiamo ad esempio il mio: Può essere che io sia un vecchio rincoglionito, oppure chissà ... magari non sono vecchio ma solo rincoglionito ...

Ciao!
ObyWan is offline  
Vecchio 15-01-2004, 12.35.03   #6
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: "Grafologia" digitale

Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
La grafologia è intesa come studio, o tentativo di studiare, vari aspetti della personalità di un individuo attraverso l'osservazione della grafia.
Credete che sia possibile capire qualcosa anche dalla scrittura/comunicazione digitale?
Escludendo il significato di quello che si scrive, che magari si può impostare per far vedere di sè quello che più piace, io noto nel caso del forum in particolare:
1 Il nickname,che può coincidere con il nome reale o meno,e se non coincide con il nome reale può essere o no di completa fantasia può significare qualcosa?
2 Che sia o meno il nome reale, l'uso dell'iniziale o di altre lettere in maiuscolo può significare qualcosa?
3 L'uso di un immagine (avatar) o meno e la scelta possono significare qualcosa?
4 Nella composizione del messaggio l'uso di intere parole in maiuscolo,colori,caratteri diversi, possono significare qualcosa?
5 La firma o signature può significare qualcosa.
6 Ho dimenticato o non notato qualcosa che può essere importante?
Sarei ipocrita se non dicessi che ho le mie idee al riguardo però mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate.


Ciao.
Credo che la risposta alle tue domande sia: dipende! A anche se queste cose fossero interpretabili, certamente non lo sono così come potrebbe esserlo la calligrafia. Infatti, tra le altre cose, il modo in cui si scrive è solo in misura minima una scelta della persona. E' qualcosa che viene da un luogo molto profondo e la grafologia (che poi ci si creda o ne, per il momento lo lascerei in sospeso, facciamo finta di sì) è perfino in grado di stabilire lo stato emotivo in cui era la persona nel momento in cui ha tracciato il suo scritto. Non sono un'esperta, no so a che profondità la frafologia arrivi.

Torniamo ai nick & company! Dipende! Uso il mio come esempio.
Il mio potrebbe far pensare ad una ragazza molto giovane, leggera e abbastanza ingenua! Eppure non sono così. (sul leggera non sta a me giudicare, ma so di non essere nè molto giovane mè ingenua!) L'ho scelto al monento dell'iscrizione a questo forum (lo uso solo qui) per una serie di assurde combinazioni. Su un altro sito ho usato per un lungo periodo il nick "arancia meccanica", che fa pensare ad aggressività! E invece derivava da un gioco di parole fatto da un amico con il mio cognome, gioco che mi aveva divertita molto! Ma poichè il mio modo di scrivere non fa pensare ad "arancia meccanica", su quel sito venivo chiamata con il mio vero nome o solamente arancia. Era un sito letterario ed io, benchè usassi per gioco quel nick, ho sempre firmato i miei testi con nome e congome. Ma quando sono approdata qui avevo appena avuto una di quelle brutte esperienze da "persecuzione" che tanto spesso avvengono su internet e non avevo voglia di essere riconosciuta. Ho scelto un frutto perchè ero affezionata ad arancia, uno che mi piace molto ma che fosse diverso, uno facile... Avrei usato il mio nome ce è molto comune e quindi non mi avrebbe resa identificabile ma, proprio perchè è troppo comune ed era già occupato!

Vedi, i motivi di scelta sono troppo coscenti per permettere un'interpretazione profonda, anche se forse, giocando alle associazioni verbali, potrebbo arrivare a capire che cosa rappresentano le fragole per me!!!!

Forse è verosimile cercare di capire una persona da come scrive. Dalla scelta del linguaggio, dallo stile, dalla cura o meno della forma, dalla coerenza dei discorsi, da quanti errori di digitazione fa (io infiniti!), da quanto usa le faccine e da quando le usa, ecc. ecc.

Ma... nulla di paragonabile a qualcosa di così unico come la calligrafia!!

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 15-01-2004, 20.10.33   #7
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ciao a tutti,
Se non fosse per quel giovincello giochellerone che vuole mantenere un'aria di mistero di ObyWan, potrei dire ciao a tutte, onestamente mi aspettavo più o meno queste risposte visto il luogo più o meno comune di credere alla non precisa determinazione delle azioni, prorompente nella nostra vita. Certo non ho affermato ne affermo la possibilità di una interpretazione completa della personalità di un individuo con questi pochi elementi. Però non sono sicuro che con altri sistemi psicologici questa cosa sia possibile. Per eventuali piccole interpretazioni come ha notato Fragola prenderei in considerazione il momento in cui effettuiamo le scelte, e sperando di non crearmi una nemica nella nostra artistica (ammetto che qualcosa è trasparso da altre discussioni, ma comunque una @ in mezzo al nick che dona ad esso un certo vezzo estetico, per non parlar dell'avatar simpatico ) Vi@nne, credo che la scelta di una frase come firma soprattutto se rimane costante indica comunque una appartenenza a determinati schemi.L' uso costante di smile lo vedrei come una voglia di comunicazione. Però da un'amante di Jung mi aspettavo una posizione più a favore della non casualità.
Ho "ascoltato" con molto interesse le vostre deduzioni (come dice quella pubblicità mi piace vedere cosa c'è dietro).
Comunque se vi viene in mente altro....
Uno is offline  
Vecchio 16-01-2004, 14.51.48   #8
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Ciao Girasole.
ti avevo scritto una lunga risposta ma ... riflesssioni si è impallato e l'ho persa. Tento di ricostruirla, anche se so che le "seconde scritture" mi vengono sempre male.

Ti dicevo che tu hai operato un confronto tra la grafologia e l'interpretazione delle piccole scelte che una persona fa presentandosi in internet... beh, per quello che ne so io, lo studio della calligrafia (sempre che poi funzioni ma questo, al fine del nostro discorso, è secondario) può dire moltissimo sul carattere di una persona anche se non la si è mai incontrata.
Invece io credo che per le scelte coscenti di un'individuo sia certamente possibile un'interpretazione, ma che non si possa fare a prescindere dall'individuo stesso.
Sempre per usare il mio nick come esempio, c'è certamente un motivo per cui ho scelto una fragola per sostituire un'arancia, ma non potrai mai capirlo senza la mia collaborazione. Insomma, dovremmo fare veramente il test delle associazioni verbali!

adesso vorrei dire qualcosa su alcuni dei tuoi esempi per fare, a mia volta, un esempio.
1) l'uso delle faccine
io, ad esempio, se ho veramente voglia di comunicare con qualcuno non uso le faccine! Uso il modo di scrivere per farlo, per quanto mi è possibile. Ho poca confidenza con le faccine, le uso solo qui e solamente se si sono create tensioni da allentare o se temo che una battuta possa non essere interpretata come tale: Mi limito al semplice smile o al saluto. Mi è capitato di utilizzarle in modo spontaneo, ma solo in un contesto giocoso. La faccine mi infastidiscono in po', mi danno la sensazione della maschera. Chissà, può essere che ci sia anche qualcun'altro che le sente come me...

2) la @ all'interno del nome
Stirito artistico? Vezzo estetico? A me, per esempio, il fatto di inserire il simbolo di Internet al centro del proprio nome da la senzazione di una ... accentuazione di virtualità. Ma non voglio proprio appiccicare questa impressione addosso a Vi@nne!

3) la frase che accompagna la firma...
beh, certamente deve trattarsi di una frase importante per quella persona ma da questo a presumere "l'appartenenza" (è una parola molto forte appartenenza) di chi la sceglie ad uno schema... e anche schema è una parola grossa.

4) i sistemi psicologici
non credo affatto ai sistemi psicologici automatici, quelli da manualetto che dice: "se hai sognato un cavallo allore vuol dire che...". Non credo che possano esistere sistemi che permettano di incasellare una persona in una categoria (sia essa una diagnosi o un giudizio) in modo matematico.
Certamente è possibile interpretare molte cose, ma occorre interpretarle INSIEME alla persona. E in un lavoro del genere, sinceramente, io non mi improvviserei e spero tanto che non si improvvvisi nessuno.
Quando si ha a che fare con l'incoscio ci si avvicina a qualcosa di potente e di complesso. Ci vuole rispetto. Ci vuole una grande capacità di ascolto. Ascolto di se stessi e ascolte dell'altro. Ci vuole moltissima pazienza e, soprattutto, nessunissimo giudizio.

non sono sicura di aver ripreso tutti i punti che avevo scritto in ... prima stesura e soprattutto ora non ho più tempo di rileggere e quindi mi scuso per la poca coerenza e per gli innumerevoli errori di digitazione che certamente ho fatto e da cui, GiraSole, puoi facilmente concludere (e con la mia autorizzazione) che ... sono leggermente dislessica!

ciao

Ultima modifica di Fragola : 16-01-2004 alle ore 14.53.57.
Fragola is offline  
Vecchio 16-01-2004, 19.02.56   #9
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ciao a Fragola e a tutti quelli che leggono,
ci tengo a specificare che il mio non era un modo per giudicare, per tendenza non giudico nessuno, siamo tutti diversi e non mi ritengo nè superiore nè inferiore di nessuno, osservo soltanto, la mia osservazione può essere diversa da quelle altrui, è la mia e come ho specificato diverse volte mi piace confrontarla con gli altri, del resto non verrei qui altrimenti.
Non ho preteso di conoscere nessuno con due stupidaggini ho solo cercato uno spunto per conoscere anche se virtualmente meglio delle persone che in parte credo condividano un gusto nella comunicazione e adesso in questo spirito riprenderei i tuoi pensieri per continuare il "discorso" con sistemi non intendevo i manualetti psicologici che possono essere curiosi e simpatici ma lasciano il tempo che trovano, intendevo tutte le varie branchie della psicologia ufficiale, che a mio avviso con tutte le buone intenzioni dei suoi onesti professionisti è ancora giovane. Qualcuno che le dedica tutta la vita ( non ti dico chi per esempio tanto lo sai tu e tutti quelli che ti hanno letto) e che si avvale anche di esperienze di altre tradizioni può aver ottenuto risultati migliori, per l'appartenenza a determinati schemi non la trovo una cosa necessariamente negativa, ti faccio un'esempio, io per esempio se vado a comperare il pane e mi rimane un debito che so di 10 cent perchè la fornaia non ha il resto,
fino al giorno dopo ho un non so chè, non che ci pensi tutto il giorno, ma preferisco non dover niente a nessuno, questo secondo me può essere uno schema, cioè in base a l'educazione che ho ricevuto esperienze etc, ad una determinata azione rispondo in maniera automatica, nell'esempio che ti ho appena fatto non ci trovo niente di particolarente negativo se non un certo automatismo. Se lo schema è chi non và a messa è un degenerato (sempre un esempio) allora non mi piace tanto. Non ti preoccupare per il post in seconda battuta credo che l'importante è quello che si dice non come si dice( e poi non c'era niente di strano) , io per esempio mi scuso per il mio modo di scrivere che probabilmente non sarà tanto elegante, diciamo che ho alle mie spalle un tipo di istruzione tecnica/scientifica.
Uno is offline  
Vecchio 17-01-2004, 19.55.22   #10
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
E invece devo essermi espressa porprio male! perchè leggendoti ho la sensazione che tu stia rispondendo ad un messaggio ben diverso da quello che avevo in mente di scrivere!

Riassumo più brevemente:

tuo intervento (riassunto): secondo vuoi è possibile interpretare nick e simili come si fa con la grafologia?
Mio intervento (riassunto): secondo me no, non come con la grafologia anche se indubbiamente sono interpretabili, ma non senza la collaborazione del soggetto.

tutto qui.

A seguito ha fatto degli esempi per spiegare cosa intendevo in una situazione "pratica" e ho posto a confronte le tue letture (ipotetiche, lo avevo capito) con altre possibli e altrettanto ipotetiche.

Scusa se mi sono espressa male

ciao


Ps. scusa, ho una pessima opinione di moltissimi approcci della "psicologia ufficiale" ma non è questa la discussione adatta a parlarne. Comunque, quando mi riferivo alla psicologia da manualetto ci includevo parti ... "ufficiali" della psicologia.

Ultima modifica di Fragola : 17-01-2004 alle ore 20.00.49.
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it