Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-09-2004, 12.16.30   #21
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Post grazie...

...sacro e profano si compenetrano..solo che.. il solo l'occhio profano non può percepirla se non attraverso una testimonianza "scientifica"...
ecco una intuizione alquanto vera.
Dovresti intendere..
Se pensiamo di "studiare" la mente e sezionarla...da una parte avremo una materia o ammasso di carne in cui possiamo pure inserire elettrodi o materiale vario e tracciare pure schemi per portare conoscenza alla mente...ma dall'altra avremo sempre a che fare con l'Energia primaria che genera pensieri parole, sensazioni impressioni..memorie, insomma la Coscienza poco quantificabile e strumentalizzabile...si può solo sperimentare.
Trovare la sintesi è ciò che la scienza sta cercando in qualche modo di "manipolare"..
però, per un ricercatore evoluto questo non dovrebbe più avere importanza..


Ultima modifica di atisha : 29-09-2004 alle ore 12.18.47.
atisha is offline  
Vecchio 29-09-2004, 14.35.03   #22
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: grazie...

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
Se pensiamo di "studiare" la mente e sezionarla...da una parte avremo una materia o ammasso di carne in cui possiamo pure inserire elettrodi o materiale vario e tracciare pure schemi per portare conoscenza alla mente...ma dall'altra avremo sempre a che fare con l'Energia primaria che genera pensieri parole, sensazioni impressioni..memorie, insomma la Coscienza poco quantificabile e strumentalizzabile...si può solo sperimentare.

già, oggi le neuroscienze si trovano davanti al mistero della "coscienza" e sembra che non stiano cavando un ragno dal buco.
e in effetti è un bel mistero... non solo essere, ma sapere di essere...
r.rubin is offline  
Vecchio 29-09-2004, 14.56.53   #23
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
non solo essere, ma sapere di essere...

stessa medaglia..




Golden is offline  
Vecchio 29-09-2004, 17.38.38   #24
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
dualismo illusorio..

Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
già, oggi le neuroscienze si trovano davanti al mistero della "coscienza" e sembra che non stiano cavando un ragno dal buco.
e in effetti è un bel mistero... non solo essere, ma sapere di essere...

già..già!..ma quando Sei sai anche di Essere


Il punto di partenza per tutto questo è sempre l'illusione di essere separati


a.
atisha is offline  
Vecchio 01-10-2004, 00.01.25   #25
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Re: dualismo illusorio..

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
già..già!..ma quando Sei sai anche di Essere


Il punto di partenza per tutto questo è sempre l'illusione di essere separati


a.

Quando sei, SEI. Quando sei, la sensazione di assoluta completezza che circonda e compenetra allo stesso tempo ci fa sentire tuttuno con il tutto. Tutto il resto scompare, si è e basta, la consapevolezza è assoluta ma è come se non ci fosse, si è e basta. Questo è quello che ho provato fondendomi con il tutto una straordinaria mattina di agosto osservando il sole sorgere in riva all'oceano indiano in Mozambico. Ma poi i miei limiti hanno ripreso il sopravvento. Ma per un istante, io sono stato, per un istante tutto era. Per un istante non c'erano più domande nè più risposte. Ed in virtù di quell'istante oggi mi chiedo: Ma di cosa devo avere paura? Della morte? Quale morte? Perchè di fronte a quell'istante, si è, si E', non esiste morte di fronte all'ESSERE. In quei pochi secondi di ME STESSO era contenuta l'eternità. Il punto Atisha è che non siamo separati. Ne ho avuto conferma quella mattina, ne ho avuto conferma anche in altre poche occasioni della mia vita. L'illusione la coltiviamo perchè abbiamo bisogno di temere, abbiamo bisogno di concepire il nulla per provare il tutto. Ma il tutto non si prova. Il tutto non si conosce. Il tutto E'. Noi Siamo. Ma evidentemente in questa vita se ci è dato di fonderci con esso, ci è dato solo per brevissimi istanti. Dobbiamo semplicemente avere ancora un po' di pazienza.

Ultima modifica di nicola185 : 01-10-2004 alle ore 00.05.15.
nicola185 is offline  
Vecchio 01-10-2004, 08.43.56   #26
ehwy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-07-2004
Messaggi: 47
un po in ritardo ma ...
l'ispirazione arriva per caso, senza stati d'animo particolari. Arriva dopo un lunghissimo periodo di assorbimento nel quale mi sento spenta, quasi incapace di pensare. Poi all'improvviso qualcosa dall'esterno mi fa muovere e il processo comincia. Dipingendo è così, è uno stimolo esterno che fa scattare tutto ... l'ultima volta è stato un vaso cinese in francia ...
poi tutte le cose che ho assorbito durante la fase letargica si connettono, come se fossero state messe li apposta. Una catena.
All'inizio l'idea di cominciare a dipingere la tela mi spaventa, perchè bianca è bellissima ... con su il mio colore potrebbe diventare uno schifo. Ma qualcosa fa muovere la mano ... come quando ti iniziano le doglie ... e non puoi più fermare il parto, per quanta paura tu abbia del dolore.

Credo che l'ispirazione arrivi, quando si tocca il punto più basso del letargo. Quando la mente è satura.
ehwy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it