Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-10-2004, 10.30.51   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Io ti controllo

ogni giorno ce qualcosa nella nostra vita che ci controlla ...
ce un occhio anzi un immagine che viene trasmessa da uno schermo piatto che fa si che milioni di italiani siano ogni giorno influenzati dalla tv.
la tv ormai è diventato psicolgoicamente un mezzo per controllare la gente o per lo piu maggior parte di persone ..
cosi una persona che voglia programmare mezza italia o forse piu ...
un bel programma per controlllare tutte le persone ...



fatascienza ...
ma non so pero questo è possibile ...se la pubblicità controlla i nostri desideri e le nostre aspirazioni perche una tv fatta in un certo modo non potrebbe cntrollare l'italiano medio ...
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 10.33.41   #2
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
per non parlare di mezzi di controllo ben piu subdoli ....


lo sapevate che in america ogni giorno prima delle lezioni in ogni scula viene suonato l'inno americano??
ma questa non è un modo per controllare le persone e cercarle di attaccarle all'idea di stato ??
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 23.29.17   #3
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Bhe...

Le persone indipendenti se ne fregano di TV ed inni vari.

Io sono dell'idea che il branco crea dipendenza: la TV la guardano tutti, perciò è una cosa buona; l'ino nazionale lo cantano tutti e tutti si sentono partecipi e perciò è cosa buona.

Lungi da me tutte sté cavolate! Questa io la chiamo indipendenza!

Però poi devo stare attento ad un'altra cosa: devo stare attendo a non diventare dipendente dell'indipendenza...

Ach, che vita grama...
Attilio is offline  
Vecchio 22-10-2004, 09.57.26   #4
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Bhe...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Attilio
Le persone indipendenti se ne fregano di TV ed inni vari.

Io sono dell'idea che il branco crea dipendenza: la TV la guardano tutti, perciò è una cosa buona; l'ino nazionale lo cantano tutti e tutti si sentono partecipi e perciò è cosa buona.

Lungi da me tutte sté cavolate! Questa io la chiamo indipendenza!

Però poi devo stare attento ad un'altra cosa: devo stare attendo a non diventare dipendente dell'indipendenza...

Ach, che vita grama...



come si fa a diventare dipendenti dell'indipendenza??
penso che sia impossibile...
cmq ogni cosa che ti sovviene anche la piu banale condizona la ta vita per cui un inno cantato tutti i giorni dall'intera classe sicuramente crea molto piu attaccamento alla bandiera ed allo stato rispetto che qua da noi ...
non per nulla gli amerciani sono in assoluto per quanto conosco il popolo piu nazionalista che esiste ....
bomber is offline  
Vecchio 22-10-2004, 11.46.43   #5
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
[...]
lo sapevate che in america ogni giorno prima delle lezioni in ogni scula viene suonato l'inno americano?? [...]
E che male c'è? Anzi, io lo proporrei anche in Italia!

Ma perché vi ostinate a guardare lo Stato come a qualcosa di estraneo? Come un Leviatano che vuole opprimervi e che tutti devono assolutamente cercare di fregare? Perché lo Stato ha i suoi punti deboli, quindi bisogna cercare di sfruttarli per guadagnarci a spese dello Stato!

Lo Stato altro non è che l'insieme di tutti e soli i suoi cittadini.

Lo Stato è l'espressione più completa del prossimo.

Lo Stato non è un nemico, è l'immagine di noi stessi, anzi siamo noi stessi. Tutti e tutti insieme.

L'inno nazionale è un modo piacevole (in quanto è legato alla musica o al canto) per esprimere la propria appartenenza allo Stato.
Knacker is offline  
Vecchio 22-10-2004, 22.32.25   #6
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
E' possibile diventare dipendenti dell'indipendenza Bomber, garantito.

Non si tratta di rifiutare lo stato Knacker, si tratta di non perdere il proprio pensiero e le proprie opinioni di fronte alle "ragioni di stato".
Non sempre la decisione dello stato (che poi siamo noi) è giusta. Si tratta di potere opinare e disobbedire a tale decisione.
Attilio is offline  
Vecchio 22-10-2004, 23.55.10   #7
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Citazione:
Messaggio originale inviato da Attilio
[...]
Non si tratta di rifiutare lo stato Knacker, si tratta di non perdere il proprio pensiero e le proprie opinioni di fronte alle "ragioni di stato".[...]
Questo è più che giusto, ma quello che critico io è il disprezzo verso ciò che rappresenta lo stato e il mancato rispetto che questo merita. Vedi l'atteggiamento verso l'inno.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Attilio
[...]
Non sempre la decisione dello stato (che poi siamo noi) è giusta. Si tratta di potere opinare e disobbedire a tale decisione.
Questo no! "Se non sei d'accordo con quello che ti dice di fare una legge, fai tutto quello che è in tuo potere per cambiarla, ma non trasgredirla!" Socrate, forse la persona più coerente che abbia "conosciuto".
Knacker is offline  
Vecchio 23-10-2004, 00.50.14   #8
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Non ho basi filosofiche, credo però che la società perfetta non esiste.
Ed in nessun modo voglio essere schiavo delle imperfezioni di una società.

Assolutamente non legittimo forme di libera ed indiscriminata trasgressione alle leggi, ammetto però forme di trasgressione che non danneggiano la società finalizzate a migliorare la vita del singolo.
Attilio is offline  
Vecchio 24-10-2004, 23.47.38   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Knacker
E che male c'è? Anzi, io lo proporrei anche in Italia!

Ma perché vi ostinate a guardare lo Stato come a qualcosa di estraneo? Come un Leviatano che vuole opprimervi e che tutti devono assolutamente cercare di fregare? Perché lo Stato ha i suoi punti deboli, quindi bisogna cercare di sfruttarli per guadagnarci a spese dello Stato!

Lo Stato altro non è che l'insieme di tutti e soli i suoi cittadini.

Lo Stato è l'espressione più completa del prossimo.

Lo Stato non è un nemico, è l'immagine di noi stessi, anzi siamo noi stessi. Tutti e tutti insieme.

L'inno nazionale è un modo piacevole (in quanto è legato alla musica o al canto) per esprimere la propria appartenenza allo Stato.



beh in italai dopo qualche mese sarebbe eliminato il discorso dal mal funziomaneto prima dello stereo poi della cassetta poi dei megafoni sarebbe insomma impossibile in italia ascoltare l'inno italiano per ogni giorno nelle scuole si avrebbero gia una fortuna ascoltarlo una volta alla settiaman ...


attenzione al pensare che lo stato sia super amico del suo cittadino anche perche si andrebbe a cadere in concetti assai difficili da pensare...
cmq non e il tanto che lo stato fa sentire l'inno ma il fatto che imponendo un inno ogni giorno si arriva a sviluppare nelle persone un senso di controllo, o meglio le persone si sentiranno controllare ...
ma il controllo puo essere sempre fatto in varie maniere magari fosse solo quello ...solo che con processi psicologici assai fini si potrebbe avere in una certa maniera un controllo totale sulle decisioni della maggior parte dei cittadini italaini e questo non lo trovo giusto ...
bomber is offline  
Vecchio 24-10-2004, 23.51.32   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Attilio
Non ho basi filosofiche, credo però che la società perfetta non esiste.
Ed in nessun modo voglio essere schiavo delle imperfezioni di una società.

Assolutamente non legittimo forme di libera ed indiscriminata trasgressione alle leggi, ammetto però forme di trasgressione che non danneggiano la società finalizzate a migliorare la vita del singolo.



certo pero sapere come puoi essere controllato dalle varie persone potrebbe essere gia una cosa per impedire che avvenga...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it