Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-10-2004, 01.15.30   #1
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
Volontà?

Volevo fare una domanda... Mi dicono spesso che è una domanda stupida ma io non ne trovo la risposta....


Perchè la mancanza di volontà è vista come un vizio e non come una deficenza?

Come se l'incapacità di essere volenterosi nell'affrontare un problema sia un errato indirizzamento del libero arbitreo e non una mancanza... una incapacità...


Voi che ne pensate??

FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  
Vecchio 30-10-2004, 13.58.02   #2
gahrian
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 20-10-2004
Messaggi: 20
Non ci sono domande stupide, possono esserci, invece, risposte banali.

"Vizio" non significa necessariamente "deprecabile abitudine"; può significare anche "imperfezione"
Un conto é dire "un prodotto viziato" (mal riuscito) ed un altra cosa è dire "un bambino viziato" (educato male).

La mancanza di volontà può dipendere da presupposti essenziali nella storia (infanzia) di una persona: Se ha vissuto nell'agiatezza facilmente potrà risultare persona che pretende per se ogni diritto e nessun dovere e quindi pretenziosa e di scarza capacità a procurarsi da sè ciò che desidera.

Era solo uno dei possibili esempi. La mancanza di volontà può essere anche geneticamente caratteriale.

E' in ogni caso una caratteristica personale negativa che andrebbe corretta, se possibile. Come la si possa definire non ha nessuna importanza!
gahrian is offline  
Vecchio 30-10-2004, 17.31.11   #3
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
Allora la domanda successiva sorge spontanea...
Come fa una persona che non è dotata di volontà a impegnarsi nella cura di questo suo difetto caratteriale?

FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  
Vecchio 30-10-2004, 18.55.21   #4
ConteOliver
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-10-2004
Messaggi: 55
Non esiste la "mancanza" di volontà. Ci può essere "carenza" di volontà, per poca costanza nelle proprie convinzioni, per poca resistenza nella fatica del nostro impegno, o anche perchè, nel frattempo, possono essere venuti a mancare o cambiare i presupposti delle nostre scelte.

Ci sono persone dotate di esagerata volontà, e sono gli ostinati.

L'ostinazione può portare al peggio tanto quanto la poca volontà, per conseguenze differenti, certo, ma comunque si tratta di manifestazioni di squilibrio interiore., di scarsa obbiettività nel impiego delle proprie energie e risorse.

Hai mai visto il film "I Duellanti" ?

Ciao
ConteOliver is offline  
Vecchio 30-10-2004, 20.16.31   #5
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
no non l'ho visto.. Vorrà dire che se mi capita in giro me lo prendo....

FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  
Vecchio 30-10-2004, 21.07.32   #6
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da FantasiaFinale
Come fa una persona che non è dotata di volontà a impegnarsi nella cura di questo suo difetto caratteriale?

In molti casi credo che più che mancanza di volontà sia mancanza di interesse: non mi impegno, o cmq non mi sforzo troppo, perchè quella cosa non mi interessa.

A volte anche le persone che possono sembrare poco dotate di volontà, nel momento in cui trovano un traguardo che li interessi in modo particolare, sono in grado di scavalcare ogni ostacolo e manifestare una grande forza di volontà.

Più che mancanza di volontà, in alcuni casi può essere semplicemente disinteresse.

Ultima modifica di dana : 30-10-2004 alle ore 21.09.47.
dana is offline  
Vecchio 31-10-2004, 02.48.31   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Volontà?

Citazione:
Messaggio originale inviato da FantasiaFinale
Volevo fare una domanda... Mi dicono spesso che è una domanda stupida ma io non ne trovo la risposta....


Perchè la mancanza di volontà è vista come un vizio e non come una deficenza?

Come se l'incapacità di essere volenterosi nell'affrontare un problema sia un errato indirizzamento del libero arbitreo e non una mancanza... una incapacità...


Voi che ne pensate??

FantasiaFinale



mah dipende dalla persona che giudica ...
spesso anzi ho sentito parlare di forza di volonta come virtù per cui cosa che non tutti hanno ma che soli in pochi possono vanatrsi di avere ...
quando facevo cose che ci voleva forza di volonta tutti mi dicevano "bravo non e facile fare questo e quello molti altri non avrebbero fatto lo stesso ..."
beh hai fatto solo il tuo minimo lavoro per cui penso che quelli che conosco ritnengono la forza di volonta come un pregio raro
bomber is offline  
Vecchio 01-11-2004, 02.15.54   #8
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da gahrian
Non ci sono domande stupide, possono esserci, invece, risposte banali.
...
Era solo uno dei possibili esempi. La mancanza di volontà può essere anche geneticamente caratteriale.

e beh sì, gahr! senz'altro mi trovi d'accordo con te, però permettermi una correzione: è una questione genetica ma anche ambientale!
pensate, un recente articolo scientifico ha riportato il caso di un bambino che non aveva voglia di uscire dalla pancia della mamma. diversi scienziati stanno studiando il caso, ma la mamma non collabora perchè non ha voglia, e se collabora dice cose tuttosommato banali. mah, qualche mezzo psicologo mezzo filosofo mezzo mago ha ipotizzato che si tartti di un figlio, stranamente, molto stranamente (sarebbe proprio il caso di chiamarla ironia della sorte!), dotato di grande originalità, che si rifiuta di uscire perchè pensa: se le cose stanno così anche fuori, a sto punto resto qui a dormire, che non ci perdo niente anzi! vabbè insomma, è una teoria tanto stupida che non merita nemmeno di essere tenuta nella dovuta considerazione. d'altra parte, anche quelli come sto qua che non hanno la volontà di studiare la psicologia scientifica eh, è presto detto!
r.rubin is offline  
Vecchio 02-11-2004, 12.23.19   #9
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
lo svogliato

La volontà non è un dono (la fede lo è), non riguarda la genetica né l'ambiente è una qualità una forza che non si ha "per grazia ricevuta" ma che si deve coltivare giorno per giorno come un atleta cura i suoi muscoli; la volontà è portare a termine un qualcosa che non ci gratifica ma che va comunque fatta, la volontà è il dharma, è il piacere di mettersi in discussione con se stessi e trovarne la soluzione. LA VOLONTA' E' LA MANIFESTAZIONE DEL SE'
fallible is offline  
Vecchio 02-11-2004, 14.47.59   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: lo svogliato

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
La volontà non è un dono (la fede lo è), non riguarda la genetica né l'ambiente è una qualità una forza che non si ha "per grazia ricevuta" ma che si deve coltivare giorno per giorno come un atleta cura i suoi muscoli; la volontà è portare a termine un qualcosa che non ci gratifica ma che va comunque fatta, la volontà è il dharma, è il piacere di mettersi in discussione con se stessi e trovarne la soluzione. LA VOLONTA' E' LA MANIFESTAZIONE DEL SE'



beh se non e genetico sicuramente allora è dato anche dall'ambiente ...
forse se vuoi non sarà la cosa fondamenatla ma rimane una cosa molto importante ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it