Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-12-2004, 10.49.08   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
il peso delle parole

quando si comunica di norma si tende a comunicare cone le parole ma anche con altre parti del corpo ...
con i toni, spesso pero ormai le parole sono date di un senso oltre a quello che relamente hanno..
ovvero si assegna alla realtà delle parole l'assoluta verità o completa falsità ma non sempre questo e vero non esiste una parola che abbia in se l'assoluto sia nel falso che nel vero ...
per dirla come Betson le parole hanno delle regole regolanti e delle regole comunicanti, ovvero ogni cosa è dotata di un suo significato ma segue delle regole e a sua volta ha degli scopi per cui ogni persona tende si a conunciare qualcosa ma comunica anche per qualche motivo e per qualcuno ...
insomma la semplice parola non ha un peso di verita ma di siginificato almeno cosi credo ..
voi che peso date alla parole ???
bomber is offline  
Vecchio 03-12-2004, 12.56.46   #2
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
dipende dal tipo della persona forse qualcunque ragazza li pesa molto le parole che le si vengano dette bisogna stare attenti!!
sting antonio is offline  
Vecchio 03-12-2004, 17.17.26   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da sting antonio
dipende dal tipo della persona forse qualcunque ragazza li pesa molto le parole che le si vengano dette bisogna stare attenti!!


beh sai una parola che per te ha un certo significato per un altra persona ne ha uno totalmente oppposto e diverso ...


devo raccontare un aneddoto di qualche anno fa ??
mah forse meglio di no ...
troppo noioso ...
bomber is offline  
Vecchio 03-12-2004, 19.40.37   #4
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
L'importante è imparare sul campo. Saper riconoscere l'effetto che le nostre parole producono sulla persona che le sta ascoltando.

Ed imparare a saper ben comprendere gli effetti che le parole degli altri producono su di noi.

Oggi una collega mi dice una frase che forse per lei non voleva dire niente di più del suo stretto significato, mentre io vi leggevo un chiaro intendimento di ferirmi. Così invece di chiedermi: perché lo ha fatto? Mi sono chiesta: perché me la sono presa tanto?

Mary
Mary is offline  
Vecchio 03-12-2004, 21.10.02   #5
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Le parole dividono a volte ...e comunque difficilmente tendono ad unire...se non sono le parole della nostra "confraternita"...per cui tutti ascoltano e nussuno risponde e tutti condividono.
E vero i gesti aiutano anzi all'origine senza la parola erano determinanti...ma credo che qui non sia un'incapacità di esprimersi e nemmeno di comprendere....ma la prevalicazione che l'uomo ha intuito fosse il grande potere della parola e usato nell'adoperarla....qui sta l'incomprensione ...non vi è il comprendersi ma il prevalicare...

Ultima modifica di Kim : 03-12-2004 alle ore 21.13.22.
Kim is offline  
Vecchio 04-12-2004, 03.08.54   #6
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
L'importante è imparare sul campo. Saper riconoscere l'effetto che le nostre parole producono sulla persona che le sta ascoltando.

Ed imparare a saper ben comprendere gli effetti che le parole degli altri producono su di noi.

Oggi una collega mi dice una frase che forse per lei non voleva dire niente di più del suo stretto significato, mentre io vi leggevo un chiaro intendimento di ferirmi. Così invece di chiedermi: perché lo ha fatto? Mi sono chiesta: perché me la sono presa tanto?

Mary



ma forse la domanda piu giusta era quella di chiedersi come voleva dire ??



con il tempo ho imparato a capire che spesso le interpretazioni che noi diamo nn sono sempre uguali a quelle che danno gli altri ...
perche ??
beh penso che prima cosa le parole in se non hanno nessun siginifiato ...
facciamo un esempio ...
se la collega ti avesse detto ...
" ooo mary ma che bel vestito che hai " sicuramente le parole prese cosi fanno pensare ad un interpretazione positiva ovvero che lei piace il vestito che ho ...
ma se il vestito a me non piace e penso che lei ce l ha con me queste parole vorrano dire una cosa ovvero che mi sfotte ...
ma il fatto che non gli stia simpatica non pregudica il fatto che abbia detto una cosa vera perche realmente gli piace il vestito ...
allora pero cosi come stanno le cose certamente non potremmo mai arrivare alla conclusione e capire cosa realmente voleva dire se non quello di chiedergli lumi ma alla fine questa poteva cmq mentire sui suoi pensieri per cui cos resta da fare ???
bomber is offline  
Vecchio 04-12-2004, 03.16.37   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
metoaforicamente parlando ...

visto che ci sono e ho voglia di complicare la vita a tutti metto una storiella ...



Oggi ero a spasso con il mio cane quando ad un certo punto al parco è saltato fuori un altro cane che correva verso di noi ...
il mio cane si è subito accucciato e poi è saltato adosso all'altro cane mettendosi a giocare molto divertiti ...
mi chiedo come mai loro si sono capiti mentre noi esserei piu inteligenti non riusciamo a capirci ???
bomber is offline  
Vecchio 04-12-2004, 09.11.48   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
x bomber

credo che il nostro problema sia la perdita di molte capacità naturali che possediamo sin dalla nascita.

La comunicazione verbale è molto importante ma non sono da meno le altre.

Le parole permettono una manipolazione dell'altro che diversamente sarebbe molto difficile.

Tornando alle parole della mia collega. Lei sa bene che mi piace il mio lavoro però nel mezzo di un discorso lascia cadere lì casualmente la frase: .... stanno già sostituendo il personale. Lo sai che dal primo gennaio sarete sostituiti." Io so che non vi è alcuna certezza ma lei lo da per scontato. E' in buona fede o lo dice per ferirmi?!

Alla luce della mia esperienza passata su di lei è molto probabile che intedesse ferirmi.

Ma il problema non è in quel che viene detto e con quali intenzioni venga fatto ma come noi reagiamo a quelle parole, e la capacità che abbiamo di comprendere le vere intenzioni dell'altro.

Per esempio: viene un bel lupo, pulito, elegante, colto e mi dice: io sono un lupo perbene, ho imparato molto bene a guardare le pecore, visti i miei precedenti. Ma oggi sono un altro, sono diventato un cane superlativo. Ti assicuro che guarderò il tuo gregge come nessun altro può fare.
Le parole sono convincenti, spingono ad aver fiducia.
Ma il pastore che crede a quelle parole ha già perso il suo gregge.

E questo, in fondo, è il grande gioco della vita. E' il ritorno alla foresta dove il più forte prevale sul più debole. Qui la forza non sta nei muscoli ma nella capacità di manipolare le parole.

Mary
Mary is offline  
Vecchio 04-12-2004, 14.33.03   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
x bomber

credo che il nostro problema sia la perdita di molte capacità naturali che possediamo sin dalla nascita.

La comunicazione verbale è molto importante ma non sono da meno le altre.

Le parole permettono una manipolazione dell'altro che diversamente sarebbe molto difficile.

Tornando alle parole della mia collega. Lei sa bene che mi piace il mio lavoro però nel mezzo di un discorso lascia cadere lì casualmente la frase: .... stanno già sostituendo il personale. Lo sai che dal primo gennaio sarete sostituiti." Io so che non vi è alcuna certezza ma lei lo da per scontato. E' in buona fede o lo dice per ferirmi?!

Alla luce della mia esperienza passata su di lei è molto probabile che intedesse ferirmi.

Ma il problema non è in quel che viene detto e con quali intenzioni venga fatto ma come noi reagiamo a quelle parole, e la capacità che abbiamo di comprendere le vere intenzioni dell'altro.

Per esempio: viene un bel lupo, pulito, elegante, colto e mi dice: io sono un lupo perbene, ho imparato molto bene a guardare le pecore, visti i miei precedenti. Ma oggi sono un altro, sono diventato un cane superlativo. Ti assicuro che guarderò il tuo gregge come nessun altro può fare.
Le parole sono convincenti, spingono ad aver fiducia.
Ma il pastore che crede a quelle parole ha già perso il suo gregge.

E questo, in fondo, è il grande gioco della vita. E' il ritorno alla foresta dove il più forte prevale sul più debole. Qui la forza non sta nei muscoli ma nella capacità di manipolare le parole.

Mary

Accidenti questo pastore potrebbe pensare che se ci ha messo tanto impegno forse merita di un altra possibilita in fondo tutti abbiamo bisogno di una seconda possibilità ...nel caso forse non conviene iniziare lasciando tutto il greggie fidarsi e bene non fidarsi e meglio ovviamente ...
pero tornando al'attenzione quello che ha detto la tua collega probabilmente avra voluto ferirti questo non si sa .. non e comprensibile ma se tu dici cosi avrai le tue ragioni ...vedi spesso le persone hanno paura dlle parole ...
ma le parole non fanno male ...sono le persone che esprimono qualcosa di negativo che hanno dentro che ci spaventa ...essere odiati forss e fa molta piu paqura .. ma le parole sono solo un vicolo per altre cose....
cmq penso che la forza non sia tanto quella di saperle usare ma quello di capire realmente cosa vogliono dire ....
bomber is offline  
Vecchio 04-12-2004, 15.04.25   #10
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
sto un po' a metà strada...
è vero che un lupo rimane tale, ma potrebbe anche cambiare qualcosa...
certo è che spesso più una persona parla e cerca con le parole di convincermi a fidarmi...
più mi fa rizzare quei peli, che non ho più materialmente dietro il collo, ma che la mia parte animale ancora ha...
e in quei casi sono d'accordo con Mary...
magari ti posso osservare, col beneficio del dubbio...
però le pecore, fino a prova contraria, le metto al sicuro...

la razionalità va bene, ma perdere completamente la nostra parte animalesca non va bene...
rodi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it