Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 15-01-2005, 09.27.36   #1
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
un amore assente

“L’oggetto del desiderio è tanto più perturbante quanto più questo non può mai essere pienamente raggiunto e posseduto”. (Freud)

L’oggetto del desiderio è sempre quello irraggiungibile?

Se in ogni amore ci rispecchiamo e proiettiamo con aspirazioni consce ed inconsce, in un’incorporea relazione telematica il potere suggestivo di un’evocazione simbolico-verbale potrebbe sublimare la corporeità esaltandone la dimensione intellettuale, immaginosa e autoespressiva.

Da un algido monitor può scaturire l’alchemico incontro di due personalità, il calore di un’amicizia, una passione rivissuta – in tempi di aridità tecnologica – attraverso l’antica seduzione di un epistolario. Con le stesse emozioni di un amore romantico fatto di sogno, assenza , ostacolo; effimero parimenti a quelli della vita reale.

Un amore virtuale può compensare bisogni psicologici e affettivi. Se si elude il problema di quanto coincidano virtuale e reale, ed il rischio di proiettare incautamente nell’altro l’illusione di aver trovato il grande amore volendolo conoscere e dargli un’identità, rompendo così l’incanto del sogno erotico per confrontarsi con il principio di realtà ed i confini che pone con le reciproche e confittuali identificazioni.

Si potrebbe decidere di rimanere l’uno per l’altro solo parole e alla fine rimarrà solo un e-pistolario……

*Invito a una passione virtuale*

In ore tardoserali
con digitazioni lente
di bramosie testuali
percorreremo
i territori della mente
sperimentando
stati fisico-emozionali

Siano liberate le nostre fantasie
con remote connessioni
di telematiche claustrofilie
per sconfinate fascinazioni.
Alla passione digitale
bastano due tastiere per il viaggio
dell’anima che sale

E’ tale il potere del linguaggio
che da un erotismo esacerbato
- eppure privato del sapore -
potrebbe anche nascere una amore

arsenio
arsenio is offline  
Vecchio 15-01-2005, 12.28.23   #2
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
amore assente

..Interessante quelllo che scrivi..L'anima parla nel vuoto e nel vuoto ci sono tante anime ad ascoltarla..l'anima risponde, e dalle risposte proviamo a fare "vedere" particelle di noi stesse...Quelle particelle si uniscono ad altre per far nascere qualcosa nel presente..
klee is offline  
Vecchio 15-01-2005, 15.42.49   #3
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Le relazioni virtuali sono esattamente l'argomento su cui vorrei fare una ricerca vera e ci sto pensando da anni perchè secondo me c'è qualcosa da cogliere, che intuisco ma che ancora non so esprimere.

Purtroppo non la vedo come te. C'è una immensa differenza tra una relazione virtuale e una epistolare.
Nella realzione epistolare c'è la scrittura, che è comunque una presenza fisica. E c'è la lentezza.
L'immediatezza del botta e risposta in chat o via email (lasciamo stare per ora forum e siti dove la scrittura è pubblica), simula una presenza reale senza avere, di questa, il calore.


Fragola is offline  
Vecchio 15-01-2005, 15.53.43   #4
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
Sai arsenio in questo forum sei il più esperto tu.. quindi perche' fai sempre domande sull'amore??
sting antonio is offline  
Vecchio 15-01-2005, 18.10.13   #5
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
Citazione:
Messaggio originale inviato da sting antonio
Sai arsenio in questo forum sei il più esperto tu.. quindi perche' fai sempre domande sull'amore??

forse perché ne è alla ricerca?
ancient is offline  
Vecchio 15-01-2005, 18.36.34   #6
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
Si pero' uno nn ci si deve accanire sopra cos'e' questo e' cose' quest'altro trovalo e basta... l'amore nn si studia ma lo si trova con le propie capacita e sincerita
sting antonio is offline  
Vecchio 16-01-2005, 11.35.36   #7
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Re: un amore assente

Citazione:
Messaggio originale inviato da arsenio


E’ tale il potere del linguaggio
che da un erotismo esacerbato
- eppure privato del sapore -
potrebbe anche nascere una amore

arsenio

Ciao Arsenio... sempre più poeta..

Sai, quando leggevo il tuo post sull'importanza dell'odore nell'amore mi è venuto in mente proprio il sapore e sul momento volevo quasi scriverlo: direi che è la prima cosa che manca in un rapporto solo virtuale e che invece tanta parte ha nella vita.

Poi mi sono venute in mente tante piccole cose sciocche che fanno un amore, eccone alcune:

quando scarica tutte le sue cose nella mia borsa e le fa portare a me

quando mi prende per il braccio per aiutarmi ad attraversare

quando ogni scusa è buona per toccarmi

quando appoggio la mia testa sulla sua spalla

quando dice che non importa che cucini niente ma è contento di trovare tutto pronto quando arriva

quando traballo su tacchi troppo alti e mi appoggio a lui

quando porta il mio zaino stracarico lamentandosi che l'ho riempito di roba inutile

quando l'accompagno a comprarsi i vestiti per evitare disastri

... mi fermo a queste

... così esempi di cose quotidiane che mi mancano da tanto tempo ormai e che mi fanno pensare al virtuale come qualcosa di transitorio e incompleto..

Poi ritengo possa servire, ormai è talmente diffusa la frequentazione in rete che qualcosa di buono dovrà uscirne: alla fine è un fatto di precentuali.

Neve
nevealsole is offline  
Vecchio 18-01-2005, 09.25.58   #8
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
il sapore dell'amore

Nell’erotismo il sapore è l’ultimo e più intimo dei sensi coinvolti. Ci si assapora la pelle, la saliva, il sudore e ogni secrezione. Anche in questo caso sono distinguibili sfumature personali e sensazioni di massimo gradimento o ripugnanza. L’erotismo orale sarebbe rivelato dalla metafora : “Ti amo a tal punto che ti mangerei” e lo s’interpreta nel simbolismo della nonna-lupo e Cappuccetto Rosso : “Per mangiarti meglio!” Amore come simbolica incorporazione anche nel prolungato bacio profondo.
Mi piacciono certi piccoli desideri che possono dare……sapore perfino alla routine della vita coniugale.

Sarebbe interessante una ricerca sui significati soggettivi che si attribuiscono alle varie forme di comunicazione mediata dal Pc. Si replicano certe dinamiche affettive della vita off-line ma la grande differenza rimane la non visibilità.
Riferendoci allo scambio di email c’è un’ampia possibilità di stili : da quello certo più diffuso e superficiale quasi sincrono tipo chat, sms, con modi del parlato, alla lettera differita con scrittura elaborata, fino al carteggi in vari fogli dove si conversa su svariati temi improbabili da proporre nella quotidianità.
La relazione inizia anche da una sola amicizia sostenuta da feeling comunicativo,, da esigenza di un comprensivo sostegno, ecc. Può suscitare più facilmente qualche emozione che veri e propri sentimenti.
Se non avviene un incontro che si dice spesso deludente tra due che si ritrovano sconosciuti pure essendosi intimamente confidati, lo scambio può durare alcuni mesi e in qualche misura l’esperienza avrà arricchito anche con l’autorivelazione di zone della personalità che erano rimaste in ombra.

Non so se si può diventare esperti d’amore come disciplina se perfino i postfreudiani ne accantonarono approfondimenti e ammisero che era un campo più congeniale alle illuminanti intuizioni di poeti e letterati che a un approccio scientifico.
Sono da sempre affascinato dal mondo dei sentimenti nelle fictions e nella realtà e l’origine credo sia dovuta all’aver ereditato da bambino diversi libri di favole che hanno contribuito alla mia prima educazione sentimentale, anche se poi ho scoperto che la vita smentisce i sogni la happy end.
Più che dell’amore è certo meglio parlare d’amore ma le due cose sono connesse se per amare giova averne sentito parlare.
arsenio is offline  
Vecchio 18-01-2005, 10.13.10   #9
Ettore
Ospite abituale
 
L'avatar di Ettore
 
Data registrazione: 29-12-2004
Messaggi: 398
Una persona, quando sta per morire ricerca il contatto sia visivo che tattile con le persone.

Una persona, nella sua esperienza-limite, non cerca una frase, un post o una chat.

Vuole vedere un viso, vuole sentire una mano, vuole accarezzare. Vuole toccare e vedere perchè ha bisogno di certezza, di esistenza. Proprio lei che sta per non-esistere più ricerca qualcosa di tangibile, di vero, di esistente.

Ho preso l'esperienza-limite dell'uomo per farvi capire il mio pensiero: vi immaginate se dovreste salutare per l'ultima volta una persona a voi cara. Cosa fareste? Le direste che le avete voluto bene via e-mail?

Scusate il cinismo.
Ma il virtuale attrae perchè da la possibilità di apparire come ciò che non siamo. Perchè sappiamo che non siamo, ma appariamo.

L'uomo è prima di tutto corpo, poi anima e poi pensiero.

Secondo me la relazione virtuale non esiste, perchè non è relazione. Perchè non ha alcun presupposto della relazione.


L'infatuazione virtuale mi sembra un innamoramento di sè stessi...


Ettore is offline  
Vecchio 18-01-2005, 15.21.27   #10
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Smile full immersion di "faccia a faccia"

Sono molto d'accordo
Nessuna forma di comunicazione telematica può sostituire un "faccia a faccia", che anzi prescrivo come "full immersion" a chi sta troppo davanti al monitor...
arsenio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it