Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 22-01-2005, 23.19.08   #11
dani62
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-11-2004
Messaggi: 245
L'intelligenza è bellissima e stimolante, ma senza la sensibilità è mostruosa! io preferisco una persona mediamente intelligente e con un software applicativo di alta sensibilità.
Altrimenti è inutile.
Daniela
dani62 is offline  
Vecchio 23-01-2005, 18.21.06   #12
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: Intelligenza e affiatamento

Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Prima vi dico che:
distinguo l'intelligenza dalla furbizia, nel senso che quest'ultima è similare (a volte) ma è cercare la soluzione ad un proprio problema a scapito altrui... trovo che la furbizia può essere anche priva di intelligenza soprattutto quando non si calcolano gli effetti delle proprie azioni agendo in tal modo.

Adesso la domanda è:
secondo voi è più facile andare d'accordo con una persona intelligente o con una non intelligente? Lo so che di primo acchitto può venire la prima... ma considerate il fatto che la seconda si può fare "fessa e contenta"


P.s. Lo posterò in diversi forum per vedere le risposte che mi verrano date

esistono molti tipi d'accordo.
uno è quello tra il comandante e il subordinato, il padrone e lo schiavo.
un'altro tipo, ad esempio, è quello che porta ad una magnifica composizione musicale.
un gruppo di musicisti non va d'accordo con un musicista subordinato privo di spirito d'iniziativa, è una palla al piede, ma è una palla che rotola dove il capitano vuole, ci va d'accordo.

poi si può fare fesso anche un genio che ha sempre la testa fra le nuovole.
magari poi ti capita uno stupido che racconta "l'accordo" ad un amico, perchè è stupido ma accorto, e ti ritrovi pieno di bernoccoli, che non capisci nemmeno quello che ti è successo.

l'intelligenza è un concetto troppo generale, conta di più il modo di essere: modo di essere tra le nuvole, modo di essere pragmatico e accorto. poi l'intelligenza si inserisce nel modo di essere, stupido ma simpatico, intelligente ma presuntuoso...
r.rubin is offline  
Vecchio 23-01-2005, 19.24.29   #13
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Intelligenza

Secondo Claparede è "la capacità di superare le situazuini nuove"
per Feud la capacità di attuare più facilmente il passaggio dal"principio del piacere" al "principio di realtà"

per rispondre alla domanda credo che dipenda dalla propria "intelligenza" se ben usata
fallible is offline  
Vecchio 23-01-2005, 20.50.10   #14
-ha+è +ha-è
Ospite
 
Data registrazione: 07-01-2005
Messaggi: 11
Ciao.
In senso generale, trovo che l'intelligenza sia la capacità di essere felici. Intendo la felicità come comprensione della sofferenza. Intendo la sofferenza come alternanza tra depressione ed esaltazione.
Finchè c'è dualismo c'è sofferenza.
Ma è possibile superare il mondo digitale o dualistico?

Vi invito alla discussione nel topic:"la felicità";argomento: "scienza e misteri".
-ha+è +ha-è is offline  
Vecchio 24-01-2005, 15.23.20   #15
armonium
iscrizione annullata
 
L'avatar di armonium
 
Data registrazione: 13-01-2005
Messaggi: 33
Citazione:
Messaggio originale inviato da dani62
L'intelligenza è bellissima e stimolante, ma senza la sensibilità è mostruosa! io preferisco una persona mediamente intelligente e con un software applicativo di alta sensibilità.
Altrimenti è inutile.
Daniela


bellina quel del software.

cmq concordo
armonium is offline  
Vecchio 24-01-2005, 16.05.32   #16
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
cmq nella vita senza furbizia nn vai da nessuna parte,anche se sei un intelligentone se per es:vuoi essere assunto da una fabbrica nn puoi dire io ero bravo a scuola ecc.. devi essere furbo devi fare capire che tu con la tua intelligenza servi all'incremento delle fabbriche della regione un esempio
sting antonio is offline  
Vecchio 24-01-2005, 16.26.39   #17
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
eheheh sting, pero' la furbizia senza le qualita' nn t fa andare da nessuna parte lo stesso, perke' anke dopo aver convinto il capo ke per quel lavoro sei adatto, una volta ke t mette a fare pratica, se nn lo sai fare nn t piglia mica
La_viandante is offline  
Vecchio 24-01-2005, 21.30.55   #18
armonium
iscrizione annullata
 
L'avatar di armonium
 
Data registrazione: 13-01-2005
Messaggi: 33
Citazione:
Messaggio originale inviato da sting antonio
cmq nella vita senza furbizia nn vai da nessuna parte,anche se sei un intelligentone se per es:vuoi essere assunto da una fabbrica nn puoi dire io ero bravo a scuola ecc.. devi essere furbo devi fare capire che tu con la tua intelligenza servi all'incremento delle fabbriche della regione un esempio



forse il mondo sarebbe migliore se invece di essere pieno di furbi, ci fossero + persone intelligenti dotate di "un software applicativo di alta sensibilità"


Mi è piaciuta troppo la frase di DANI62
armonium is offline  
Vecchio 25-01-2005, 10.22.36   #19
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Come vi avevo, in maniera pulita, avvertito, ho postato in 5 forum e ho ricevuto una trentina (abbondante)di risposte di singole persone, adesso vi dico cosa mi proponevo ed in parte cosa è emerso.
L'idea è nata da uno studio eseguito in Inghilterra limitato a "se un uomo potesse andare più d'accordo con una donna intelligente o meno".
Io ho generalizzato di più la domanda e ho aggiunto alcuni parametri che a me interessavano per confermare o meno alcune dinamiche che avevo notato nei vari forum.... Sono cosciente che la sola intelligenza non è un parametro sufficiente per determinare l'affiatamento, è una sola variabile, ma mi sembrava simpatica l'idea, ed infatti in alcuni forum ne è venuta fuori una discussione simpatica.
Ho di proposito inserito prima la mia definizione di "Furbizia" per determinare che il "fesso e contento" (virgolettato.... che pure era parte dello studio originale e non da me condiviso, nel senso che io non mi comporto così... anzi....) non era legato ad azione negativa verso il secondo termine del discorso.... cioè si intendeva che la persona intelligente se vuole andare d'accordo a tutti i costi con un'altra persona lascia perdere alcune questioni, rende il meno intelligente "contento".... era anche un parametro per insinuare un dubbio.
Non avevo di proposito specificato cosa intendo per "Intelligenza".
Senza entrare troppo nelle varie forme (emotiva, fisica, razionale, intuitiva, cellulare, globale, energetica etc etc...) in maniera semplificata preferisco questa definizione psicologica:" processo mentale che consente all'uomo o all'animale cerebralmente evoluto un adattamento attivo all'ambiente"

In questo modo ovviamente l'intelligenza non è legata alla cultura ma alla capacità di adattarsi, e dato che l'ho distinta dalla furbizia, pur non essendo subordinata alla bontà, è abbastanza distante dalla malvagità, ne consegue che dal mio punto di vista le persone intelligenti (non per forza colte, non per forza istruite.... anche un bambino di 3 anni senza conoscenze e cultura può essere intelligente, non con un numero di Q.I. alto, non perchè qualcuno le definisce tali ma perchè lo sono realmente) hanno meno difficoltà di andare d'accordo in generale.... soprattutto tra loro... anche se arrivano allo scontro è usato in maniera produttiva non fine a se stesso, poi ovviamente ci sono casi e casi... es. se si è intelligenti ma ci si lascia "affogare" da altri fattori (es. istinti) cade il palco..... oppure una persona non intelligente ma disposta a fidarsi, andrà d'accordo con la persona di cui si fida.... ma questi sono altri parametri....
Uno is offline  
Vecchio 25-01-2005, 11.06.18   #20
Ettore
Ospite abituale
 
L'avatar di Ettore
 
Data registrazione: 29-12-2004
Messaggi: 398
Girasole,
non capisco!

La domanda

"se un uomo potesse andare più d'accordo con una donna intelligente o meno".
è completamente diversa da quella che hai posto qui...

L'assunto che deduco dalle tue considerazioni è: un uomo che è intelligente e furbo può abbindolare una donna meno intelligente di lui.
Il che non è dimostrabile, ma solo opinabile.
Se è furbo e quindi cattivo lo fa, se è solo intelligente no....


mmmmhhh?????!!!!
Ettore is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it