Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-01-2005, 18.07.09   #1
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
pugni nello stomaco

Possono essere pugni nello stomaco le critiche che riceviamo nell'ambiente di lavoro?
klee is offline  
Vecchio 27-01-2005, 19.11.31   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
buona norma sarebbe esprimere le critiche in modo civile, ma a volte i colleghi sembrano fare di tutto pur di ricevere un pugno nello stomaco. allora non mi sembra corretto starmene con le mani in tasca a fischiettare, mentre il collega cerca di appiccare fuoco alla mia scrivania: meglio agire con determinazione e colpire dritti all'altezza dell'ombelico. lui restarà disteso sul pavimento in preda a convulsioni estatiche, e una volta ripresosi, non smetterà più di farci favori in segno di gratitudine.
quindi dico Sì, ai pugni nello stomaco.
r.rubin is offline  
Vecchio 27-01-2005, 19.13.27   #3
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Poings dans l'estomac

Scusami...ho riso tanto...che bel racconto...merci!
klee is offline  
Vecchio 27-01-2005, 19.19.34   #4
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
sono contento di averti fatto ridere.
la risposta seria alla domanda sarebbe: la sensibilità alle critiche è una debolezza della persona, dovrebbe cercare di aumentare la sua autostima... ma altra cosa è se parliamo di mobbing
r.rubin is offline  
Vecchio 28-01-2005, 09.04.37   #5
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
selon moi il faut

approfondire il discorso
e cioe'
le critike vengono fatte solo aspettando ke sia presente il superiore?
perke' a quel punto nn sono colpi nello stomaco ma sarebbero colpi bassi
sono continue e su tutto o hanno un qualke motivo d essereci?
ossia, sono davvero costruttive e ascoltandole il lavoro riesce meglio?
allora basta prenderle come consigli dire grazie mezzo sorriso e fare meglio il lavoro
sono delle cavolate tanto per dare fiato alla bocca?
allora sorridere dire grazie e fregarsene altamente mi sembra la strategia migliore
nn meriterebbero piu' considerazione
di ke tipo sono?
La_viandante is offline  
Vecchio 30-01-2005, 10.02.10   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Una buona tecnica sarebbe quella di lasciare che il pugno ti attraversi senza farti alcun danno.

Cosa estremamente difficile, ma non impossibile.

Chi da pugni al prossimo in genere è un sadico o un debole e insicuro. Una persona forte e sana non da mai pugni nello stomaco a nessuno, nemmeno a se stesso.

Se c'è una osservazione da fare circa un errore si fa con educazione e rispetto.

Chi è senza peccato scagli la prima pietra, diceva Gesù. In verità questo può essere applicato in molti momenti della nostra giornata. L'errore altrui che ci appare grave e ingiustificabile lo abbiamo commesso tante e tante volte noi stessi anche se in forme e modi diversi.

Dai sadici ci si difende non facendo la vittima, dai deboli ci si difende con la forza di sentirsi non inferiori a nessuno.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 30-01-2005, 20.50.13   #7
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
occorre capire cosa si intende per "critica". Io credo che critica e comprensione siano agli antipodi. Chi comprende non critica e chi critica non capisce. E' chiaro: sul lavoro si accumulano i problemi che ogni collega porta da casa prorpia con quelli relativi ad un ordine del capo, ecc... Quando un collega critica, sarebbe sufficiente chiedergli "in che senso?" per sdrammatizzare... a volte ha funzionato.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 05-02-2005, 06.37.25   #8
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Per Mary.
Condivido con te, sull'educazione, ma in certi casi essere troppo correti e rispettosi con gli altri ci si rimette, e quando cerchi di parlare educatamente per esporre le problematiche non vieni ascoltato, cosa rimane da fare per non ricevere altri dolenti pugni sullo stomaco?Quale tecnica possiamo adottare per non farci calpestare? Io sono contro la violenza e la maleducazione, ma in certi casi credo che sia l'unico modo per farti sentire!
uranio is offline  
Vecchio 05-02-2005, 09.11.33   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Citazione:
Messaggio originale inviato da uranio
Per Mary.
Condivido con te, sull'educazione, ma in certi casi essere troppo correti e rispettosi con gli altri ci si rimette, e quando cerchi di parlare educatamente per esporre le problematiche non vieni ascoltato, cosa rimane da fare per non ricevere altri dolenti pugni sullo stomaco?Quale tecnica possiamo adottare per non farci calpestare? Io sono contro la violenza e la maleducazione, ma in certi casi credo che sia l'unico modo per farti sentire!

Io ho detto ciò che è preferibile ma non escludo anche una sana e corretta reazione energica. Ci sono persone che conoscono solo il linguaggio dei violenti. Reagire a volte è sacrosanto.
Quel che conta è che la nostra reazione non si trasformi in un punteggio a favore del carnefice. E' troppo facile passare dalla parte del torto. Così le parti possono invertirsi. Qui è tutto nelle mani delle capacità raggiunte.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 05-02-2005, 21.23.17   #10
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
.... Chi comprende non critica e chi critica non capisce...

O anche: chi si sente criticato non comprende, chi non si sente criticato comprende.
nicola185 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it