Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 12-03-2005, 17.35.10   #1
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
patologia della comunicazione

Oggi, tornando dal lavoro ci si distrae durante la guida!!!! , mi è sorto un quesito; nel caso di una comuniczione patologica (squalifica, disconferma, collusione......) chi la mette in atto ne è consapevole o è una forma psicotica? opinioni grazie.
fallible is offline  
Vecchio 12-03-2005, 18.02.45   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
mah, essere normali significa andare d'amore e d'accordo?
a volte si critica, si insulta, si umilia, si disprezza, si ignora, e senza essere pazzi.
quante volte ci capita di non aver voglia di discorrere ma siamo costretti in una situazione di vicinanza costretta con un altra persona, che ne so in un vagone di treno, con la luna storta e quello che ci sta seduto di fronte che fa di tutto per attaccare bottone, e tu che guardi imperterrito fuori dal finestrino, lo ignori, gli comunichi "tu non esisti", e senza essere pazzi!

credo che la comunicazione "patologica" sia tale se costretta all'interno di uno schema rigido, unico, che non offre alternative.
come quel vagone di treno che viaggia per anni e anni allo stesso modo... dopo un pò, a quel'altro gli viene naturale costruirsi il suo amico immaginario per chiccherare con qualcuno!


e poi tutte queste formule, queste "patologie", queste "mancanze di consapevolezza".. a volte mi sembrano schemi troppo rigidi!
r.rubin is offline  
Vecchio 12-03-2005, 22.20.43   #3
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: patologia della comunicazione

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
Oggi, tornando dal lavoro ci si distrae durante la guida!!!! , mi è sorto un quesito; nel caso di una comuniczione patologica (squalifica, disconferma, collusione......) chi la mette in atto ne è consapevole o è una forma psicotica? opinioni grazie.


Nella maggior parte dei casi è una forma di str***aggine... Parola di psichiatra


Rendere patologia quello che invece è solo cattiveria (consapevole o inconsapevole) peggiora il problema, perchè chi si comporta così si sente in diritto di non cambiare, e chi subisce le disconferme, le squalifiche ecc. si sente costretto a non difendersi.
Ygramul is offline  
Vecchio 12-03-2005, 23.21.49   #4
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
grazie

ne ero abbastanza certo spuò quindi rispondere per le rime agli st.....i
fallible is offline  
Vecchio 12-03-2005, 23.26.53   #5
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: grazie

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
ne ero abbastanza certo spuò quindi rispondere per le rime agli st.....i

secondo me non si può, SI DEVE!!!
Ygramul is offline  
Vecchio 13-03-2005, 10.23.12   #6
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Re: Re: patologia della comunicazione

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Nella maggior parte dei casi è una forma di str***aggine... Parola di psichiatra


Rendere patologia quello che invece è solo cattiveria (consapevole o inconsapevole) peggiora il problema, perchè chi si comporta così si sente in diritto di non cambiare, e chi subisce le disconferme, le squalifiche ecc. si sente costretto a non difendersi.



mi stai confermando qualcosa che da non addetta al settore si sta facendo strada nella mia testa...
rodi is offline  
Vecchio 13-03-2005, 14.09.38   #7
dani62
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-11-2004
Messaggi: 245
Re: Re: Re: patologia della comunicazione

Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi


mi stai confermando qualcosa che da non addetta al settore si sta facendo strada nella mia testa...

dani62 is offline  
Vecchio 13-03-2005, 14.16.36   #8
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: Re: patologia della comunicazione

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Nella maggior parte dei casi è una forma di str***aggine... Parola di psichiatra


Rendere patologia quello che invece è solo cattiveria (consapevole o inconsapevole) peggiora il problema, perchè chi si comporta così si sente in diritto di non cambiare, e chi subisce le disconferme, le squalifiche ecc. si sente costretto a non difendersi.


cosa intendi con "cattiveria"?
r.rubin is offline  
Vecchio 13-03-2005, 14.47.23   #9
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Beh, ho usato il termine cattiveria come l'avrei usato al liceo o alle medie, senza che voglia dire nulla di più che quello che s'intende comunemente. Hai presente quando trovi quella persona che coglie sempre l'occasione per sottolinearti, in modo sottile un tuo difetto o una tua pecca? O quella che, sempre senza cose eclattanti, parla male di te, dicendo che in fondo, poverino, si sei una brava persona, però... O quel genere di persone che cercano di farti sentire in colpa per ogni sciocchezza, per ogni passo che fai, per ogni gesto che compi, per l'aria che respiri, per il fatto di esistere? O quel genere di persona che tenta di farti isolare dal gruppo di amici per invidia o perchè gli stai sulle OO?

Non so, potrei farne a decine di esempi. Non sto a parlare della cattiveria come concetto astratto, ma proprio come comportamento di specifiche persone, con nome, cognome, indirizzo e numero di telefono.

Rispetto a questo genere di comportamenti sono molto dura, e devo dire anche superficiale, volutamente superficiale: loro si comportano scorrettamente e io taglio fuori queste persone dalla mia vita. Punto. Poi, se si comportano così perchè hanno avuto un'infanzia difficile, sinceramente è una cosa che mi importa molto meno del sapere se esistono galline su Andromeda. Chi ha problemi nati in tempi più o meno lontani nel tempo, cerchi il modo per affrontarli, senza rompere le gonadi al prossimo. Poi, quando qualcuno viene da me per cercare aiuto specifico, certamente sono molto disponibile, ma non credere che sia tanto tenera con certi comportamenti! Ricordo ancora un tale (non posso definirlo paziente...) che venne da me più che altro per cercare di ottenere una pensione. E' anche vero che aveva avuto un'infanzia dura, ma non più di quanto non l'avessero avuta tutti i suoi coetanei in quella zona geografica. Lui usava gli eventi della sua vita da bambino e da giovane per giustificare il fatto di essere diventato un ladro, un imbroglione e una persona sostanzialmente violenta, ma di psichiatrico non aveva un tubo.
Ygramul is offline  
Vecchio 13-03-2005, 19.07.58   #10
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
con un individuo cattivo, io taglierei i ponti, molto semplicemente. non starei a rispondergli per le rime, sarebbe uno stress inutile.

però sono persone, sono minacce davvero grandi per le persone più fragili.
r.rubin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it