Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-07-2005, 08.48.41   #11
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
L'eleganza ha qualcosa tra il seducente ed il distaccato, portrebbe come dici tu (se mi è permesso dare dal tu a vossignoria) essere il marker di un raggiunto equilibrio psicologico.
sisrahtac is offline  
Vecchio 13-07-2005, 19.09.23   #12
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Citazione:
Messaggio originale inviato da mark rutland
la regolarità infinita di una spirale,

l'opacità traslucida di una perla,

la semplicità delle linee ,

una calla in un vaso,

il silenzio ,

l'alba



Deliziosa

anche le riflessioni, ti ho letto con molto interesse

Neve
nevealsole is offline  
Vecchio 13-07-2005, 21.17.22   #13
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343


Grazie,Nevealsole.
Le tue parole e quelle di Arsenio sono sempre una ottima fonte di riflessione.
mark rutland is offline  
Vecchio 14-07-2005, 09.33.41   #14
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
nevealsole e altri

La sprezzatura era certo più congeniale ai signori rinascimentali, a quei decadenti dandy, esteti, flaneur, ecc. del '900 che vi s'ispirarono forse non tanto quale blasone di nobiltà quanto di più autentica diversità sofferta.

Oggi in cui prevale un'omologazione, conscia od occulta, verso la volgarità ed il peggio, ho ritenuto opportuno ricordare in cosa consisteva l'essenza stessa di eleganza e di educazione, riproposto fattore di riequilbrio ed esortazione a vigilare sulle cadute di stile a cui nessuno sfugge.

Se tale discorso oggi non agevole è stato recepito nel suo più vero senso, può essere la promessa di una mutazione per l'uomo del 3° millennio.

Ti comprendo anche riguardo le regole del nuovo galateo che vietano ad es. il “piacere” (pesentazione) a favore di un solo e ben scandito nome e cognome, l'evitare il “buon appetito”, il “salute”, ecc . Chi le segue puà essere guardato in modo strano da chi ancora non le conosce.

La lieve ironia è elegante, da distinguere dal sarcasmo che certo non lo è.

Con il presnte post rispondo anche agli altri ringraziando (bella la poesia) come sempre stupito dalla qualità di certe riflessioni che non smentiscono il titolo del forum

arsenio is offline  
Vecchio 18-10-2005, 09.58.29   #15
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Re: cos'è l'eleganza?

Citazione:
Messaggio originale inviato da arsenio
Per sapere cosa sia veramente l'eleganza ed il buon gusto in tempi dove non si sa più se sono ancora riconosciuti ed apprezzati, mi è stato utile rileggere “il Cortegiano2 edi Baldesar Castiglione sulla finezza del pensiero e del gusto, che ricordavo essere stato giudicato il miglior libro che sia mai stato scritto sulla buona educazione.
Il comportamento suggerito come consono al gentiluomo, in quel tempo espresso dal neologismo “sprezzatura”, è improntato a disinvoltura, sicurezza di sé e leggero distacco nell'agire o nel parlare, segno di eleganza, cultura, educazione:

“Fuggire come pericoloso scoglio l'affettazione, usare in ogni cosa una certa sprezzatura che nasconda l'arte e dimostri ciò che si fa e dice venir fatto senza pensarvi; senza mostrar di premervi né di porvi studio, cose pensate, dette, fatte senza fatica e quasi senza porvi mente, né ruvidità, né bassezza, ma eleganza.”

La naturalezza e la spontaneità devono ispirare anche un'opera letteraria riguardo allo stile sempre personale, alla scelta sobria ed appropriata del lessico, ecc. ed il proporsi di voler dare quest'impressione non è detto che non costi tempo ed impegno assiduo. La stessa nonchalance deriva dall'essere e sentirsi molto abili nel fare qualcosa senza barare sulle proprie effettive competenze.

In conclusione il contrario dell'eleganza sarebbe la pesantezza dell'affettazione, dell'artificiosità, della ricercatezza, dell'ostentazione, del sussiego, ecc. E' impossibile non essere d'accordo, tuttavia questi sono ritenuti ormai approvati valori collettivi, se non a parole nei fatti, nella nostra epoca di disagi e identità monche mascherati con le autoingannevoli forme dell'apparire.
Viviamo tempi di irreversibile degrado culturale in cui regnano incontrastati la volgarità e l'esibizionismo, la vuotezza della retorica e la velleitaria ricerca di effetti, che per lo più celano lacune e l'assenza di una reale sostanza. Tale atteggiamento è dimostrato in ogni intento persuasorio sulla scena politica, dal dominio del kitsch nelle finte espressioni culturali, nello sfarzoso scintillio di certi cerimoniali religiosi, nella cieca adesione alle mode indotte, ecc. fino a influenzare ogni atto della nostra vita quotidiana.

Per chi è ancora abituato ad osservare la realtà sociale con attenzione critica non sarà difficile riferire qualche esempio clamoroso d'ineleganza rintracciabile in ogni tipo di rappresentazione pubblica, sapendo discernere quell'indefinibile, lieve e misconosciuto stile al di sopra delle imitazioni comuni, tra impercettibile noncuranza, semplicità, dissimulazione di doti pur possedute, teorizzato dal Castiglione e dopo 500 anni ancora indiscusso sinonimo di eleganza.

Credo che tale definizione sia condivisa da tutti, ma quanto anacronistico sarebbe ritenuto ai tempi attuali tale raffinato galateo?

ciao, arsenio.
in termini generali non ho idea di cosa sia quella che tu chiami eleganza.
Mi vengo i brividi all'idea che persone adulte si debbano riferire ad un testo per sapere come essere eleganti, come vestirsi, come atteggiarsi per piacere ad altri.
L'eleganza a mio parere, come ha detto saggiamente catharsis, viene da dentro, é un fatto naturale che esprime il proprio livello di armonia interiore. guarda come cammina un vero Maestro di Yoga o di Taiji quan o di Qigong..figurati se si sono mai letti qualcosa suul'eleganza!

Ed io in prima persona da quando faccio qigong..sapessi che cambiamenti! Non solo camminavo male, ma vestivo malissimo e i capelli..non ne parliamo.



Poi però ho intrapreso un percorso spirituale forte, per capire chi era sta' benedetta persona che ogni mattina trovavo a fissarmi allo specchio..e ho fatto pulizia

Adesso mi Sento "elegante", anche se so per certo che sono solo all'inizio del mio cammino

"LE FORME ESTERIORI NON SONO SUFFICIENTI; SEGUI LA VIA DELLA SEMPLICITA', ATTIENITI ALLA TUA VERA NATURA, LIMITA L'ARROGANZA DELL'EGO E TEMPERA I DESIDERI."
(dal "Dao De Jing" di Laozi)
feng qi is offline  
Vecchio 21-10-2005, 10.30.15   #16
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Re: Re: cos'è l'eleganza?

Citazione:
Messaggio originale inviato da feng qi
ciao, arsenio.
in termini generali non ho idea di cosa sia quella che tu chiami eleganza.
Mi vengo i brividi all'idea che persone adulte si debbano riferire ad un testo per sapere come essere eleganti, come vestirsi, come atteggiarsi per piacere ad altri.
L'eleganza a mio parere, come ha detto saggiamente catharsis, viene da dentro, é un fatto naturale che esprime il proprio livello di armonia interiore. guarda come cammina un vero Maestro di Yoga o di Taiji quan o di Qigong..figurati se si sono mai letti qualcosa suul'eleganza!

Ed io in prima persona da quando faccio qigong..sapessi che cambiamenti! Non solo camminavo male, ma vestivo malissimo e i capelli..non ne parliamo.



Poi però ho intrapreso un percorso spirituale forte, per capire chi era sta' benedetta persona che ogni mattina trovavo a fissarmi allo specchio..e ho fatto pulizia

Adesso mi Sento "elegante", anche se so per certo che sono solo all'inizio del mio cammino

"LE FORME ESTERIORI NON SONO SUFFICIENTI; SEGUI LA VIA DELLA SEMPLICITA', ATTIENITI ALLA TUA VERA NATURA, LIMITA L'ARROGANZA DELL'EGO E TEMPERA I DESIDERI."
(dal "Dao De Jing" di Laozi)

Molto bene se le discipline new age ti hanno donato scioltezza ed eleganza, ma io intenderei qualcosa a volte d'indefinito che investe tutte le manifestazioni della personalità, tra qualità innate e bon ton, anche nei comportamenti di una più dimessa quotidianità.


Benvenuta la forum
arsenio is offline  
Vecchio 23-10-2005, 10.29.47   #17
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Re: Re: Re: cos'è l'eleganza?

Citazione:
Messaggio originale inviato da arsenio
Molto bene se le discipline new age ti hanno donato scioltezza ed eleganza, ma io intenderei qualcosa a volte d'indefinito che investe tutte le manifestazioni della personalità, tra qualità innate e bon ton, anche nei comportamenti di una più dimessa quotidianità.


Benvenuta la forum


..humm..piano piano! Io le mie tante sfaccettature caratteriali ci stiamo lavorando!



ti faccio sapere tra qualche lustro

un saluto
fengqi (il vento leggero, il turbine della tempesta, il trasportatore di semi leggeri, Io non mi poso mai)
feng qi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it