Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 26-07-2005, 13.44.53   #11
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta

Comunque usando le tue parole, direi che "esperienza"
è l'essenza stessa del sapore..


Cosa sarebbe "l'essenza del sapore"? Una sorta di modello archetipico? Perchè se è così, noi non la possiamo affatto esperire. Possiamo esperire solo la nostra personalissima percezione del sapore del gelato. Nemmeno siamo sicuri che due persone, leccando lo stesso gelato, percepiscano le stesse sensazioni!!!


Fragola is offline  
Vecchio 26-07-2005, 13.48.48   #12
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Cosa sarebbe "l'essenza del sapore"? Una sorta di modello archetipico? Perchè se è così, noi non la possiamo affatto esperire. Possiamo esperire solo la nostra personalissima percezione del sapore del gelato. Nemmeno siamo sicuri che due persone, leccando lo stesso gelato, percepiscano le stesse sensazioni!!!



e se al posto di "sapere" ci mettiamo "conoscere"? cambia qualcosa?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 26-07-2005, 13.50.45   #13
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
e se al posto di "sapere" ci mettiamo "conoscere"? cambia qualcosa?

Non lo so, perchè io ho scritto sapore, non sapere.
Fragola is offline  
Vecchio 26-07-2005, 13.51.47   #14
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Non lo so, perchè io ho scritto sapore, non sapere.

Ah.. meno male che porto gli occhiali!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 26-07-2005, 14.25.16   #15
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
L'esperienza, certo, è maestra di vita. E confrontarla a una catapecchia può sembrare riduttivo. Ma io credo che la metafora possa essere accettata. Cioè, quando crollano le illusioni, qualcosa di utile resta e quel qualcosa è l'esperienza.

Le illusioni sono molto belle. Sono le teorie che continuamente ci costruiamo per spiegare come mai il mondo è così bizzarro. Sono gratificanti, ci danno sollievo, ci permettono di vivere in un bel castello, grande e confortante.

Ma, se sono illusioni, è possibile che la realtà si manifesti per quello che è e le distrugga. Quando crollano, sono dolori. Avevamo interpretato tutto in un certo modo e adesso la realtà si svela essere molto diversa. Per non farci prendere dal panico dobbiamo cercare un riparo. E quella cosa che ci offre il suo tetto, in confronto al nostro castello fiabesco, è una piccola lurida catapecchia: la certezza che al di là delle illusioni, almeno abbiamo fatto delle esperienze pratiche. Così possiamo ripartire dalla conoscenza reale delle cose... E costruire nuovi castelli.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 26-07-2005, 14.30.03   #16
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Umpf, quanti castelli mi sono crollati sulla testa! L'utima versione è quella definitiva, forse. Perchè ho capito che la bestia non può scappare dal labirinto; al massimo lo può abbellire, trasformare, accettare, amare.

Cat, la bestia domata.

O forse la bestia (od il burattino) a cui è stata donata un'anima, e che sta diventando uomo...
sisrahtac is offline  
Vecchio 26-07-2005, 17.28.36   #17
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Lord Kellian io penso che ciò che tu chiami "ciò che resta al di là (o dopo il crollo di) delle illusioni" siano ancora "illusioni" nel senso più completo del termine.. ovvero che "illudono" che non sono, non fanno vedere la "realtà"..
(la "realtà" di cui parli se fosse "reale" non sarebbe buona, né cattiva.. sarebbe. Punto!
Invece tu le fai assumere connotati "x",
attraverso queste connotazioni ancora di "interpretazione" si parla e quindi più vicino al significato di "illusorio" che non di "reale"..! Questo per dire che forse il "castello" -che non crolla-
è proprio quello pulito da aspettative particolari che non siano parte integrante della sua stessa essenza, esempio per l'uomo la sua capacità di sentirsi essere.. So che probabilmente non è sede appropriata questa, ma credo che la separazione netta tra mente e spirituale sia solo nella ristretta capacità di elasticità caratteriale..)

Fragola l' "essenza del sapore" alla quale mi riferisco
è l'essenza stessa d'ogni esperienza.. ovvero noi stessi tutt'uno con quel sentire, al di là della sua "qualità" del momento..
ovvero ancora la coscienza di noi nell'atto del gustare, del sentire, dell'.. essere. Mi spiace, nulla d'intellettuale o di raffinato,
se non il raffinarsi dei "gradi" interiori dell' "animo" umano..
e virgoletto tutto per non cadere in fraintendimento di dare connotato schematico a realtà che nel mio caso non vogliono cadere nel settarismo concettuale ma nell'elasticità della capacità dell'uomo di cogliere se stesso al di là di pre-rappresentazioni..

Cat.. la bestia può credere di essere bestia o pan di zucchero..
può credere di essere vittima o carnefice..
può credere di essere per sempre schiava o da sempre libera..
E in tutto questo paradossalmente c'è.. libertà..



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 26-07-2005, 17.32.35   #18
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Si, e l'unica libertà che può esserci dall'illusione, è spezzarla. Così si spezzerà l'influenza che essa ha su di noi, come se si spezzasse un incantesimo. Quando parlo di rompere simboli, rompere le "uova" o che so altro non parlo certo di ...altro. Tanto dai simboli e dalle illusioni non ci si libera, perchè la nostra mente li e le genera in continuazione, anzi, si basa proprio su questi\e.

Abracadabra.
sisrahtac is offline  
Vecchio 26-07-2005, 17.38.14   #19
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
..Tanto dai simboli e dalle illusioni non ci si libera, perchè la nostra mente li e le genera in continuazione, anzi, si basa proprio su questi\e.

Abracadabra.

Già.. !! Proprio su queste.. si basa!

Abracadabra.. pufff.. illusioni sparite!
(magari fosse sempre così semplice.. eppure.. !!)



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 26-07-2005, 17.47.32   #20
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
La cosa più bella poi è assimilare tali simboli. Ormai io mi esprimo ad immagini. Ed è certamente una cosa moolto positiva. Anche se poi ho l'idea che a volte mi si prenda un po' per matto (simbolo a sua volta). Perchè la gente si ferma al simbolo e non guarda cosa c'è dentro.

Una sorta di pasto totemico. Mi mangio il simbolo e lo faccio mio. E ultimamente sto diventando goloso.

(Anche perchè se dovessi farmi possedere dai miei rituali nevrotici, probabilmente ci metterei poco a finire in prigione. Uh..oh..)

E allora...viva le frittate!

Ultima modifica di sisrahtac : 26-07-2005 alle ore 17.55.29.
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it