Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-08-2005, 17.17.33   #1
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Che cos'è la gelosia?

E' una domanda semplice. E forse se n'è già parlato in qualche altra discussione, ma non di recente, a quanto ho visto.
So benissimo cos'è, naturalmente, la gelosia.

Quello che potrei chiedere è: quanto siete gelosi? Pensate che la gelosia sia una forma dell'evoluzione per creare rapporti di coppia duraturi? Pensate che sia un difetto, una mancanza di sicurezza nei confronti dell'altro? Perché volete essere unici? Perché poi si dice sempre che il sesso è meno importante dell'amore vero e poi quando il partner fa sesso con un'altra persona ci si considera traditi? Se invece una persona accoppiata prova attrazione per un altra persona ma non ha rapporti sessuali questo viene considerato normale...

Qual'è la vostra idea?
Lord Kellian is offline  
Vecchio 30-08-2005, 18.34.44   #2
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
non sò perchè

ma personalmente la gelosia non la vedo come evoluzione tutt'altro. Mi vengono i brividi a star vicino a qualcuno che è geloso, generalmente tengo le distanze da caratteri gelosi, chiunque essi siano.

Per quanto riguarda eventuali altri partner, diciamo che la penso così: occhio non vede e cuore non duole.

tammy is offline  
Vecchio 30-08-2005, 18.41.37   #3
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Scusa se entro nel personale, ma riusciresti a mentire tranquillamente al tuo partner? Se ti chiedesse: "mi hai mai tradito?" e tu lo avessi fatto, ti sentiresti tranquilla? Non credi che la sincerità sia una componenente fondamentale dall'amore?
Lord Kellian is offline  
Vecchio 30-08-2005, 18.58.50   #4
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
fondamentale

sì, ma non sempre necessaria.
eppoi, secondo te, credi che possa essere sincera nella mia risposta su un forum?


siamo seri
tammy is offline  
Vecchio 30-08-2005, 19.17.21   #5
Nemo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-08-2005
Messaggi: 297
Io sono gelosissimo...ma lungi da me imporre la mia gelosia alla mia partner...cioè, io voglio che tu stai con me ma sei libera di stare o non stare insieme a me...
Nemo is offline  
Vecchio 30-08-2005, 19.24.13   #6
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Abbiamo gia' discusso sulla gelosia....io ho avuto un partner gelosissmo e sono fuggita, ma penso che la gelosia in determinate situazioni reali possa essere un sentimento naturale...io sono gelosa se un motivo esiste, ma non patologicamente gelosa, e in questo caso cerco un chiarimento, un dialogo



Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 31-08-2005, 12.36.53   #7
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Gelosia invidia e gelosia possesso

Citazione:
Messaggio originale inviato da Lord Kellian

Qual'è la vostra idea?


Ciao,
le domande che ti poni tu me le sono fatte spesso anche io… non so rispondere.
Mi è balenata in mente una sorta di divisione della gelosia in due sottospecie: gelosia/invidia (più femminile) e gelosia/possesso (più maschile).
Nel mio ragionamento la gelosia invidia sarebbe identificabile con “vorrei essere al posto di”.
Ad esempio, se ami qualcuno che non ti corrisponde, vorresti essere al posto di chi sta con lui: “vorrei essere al posto di chi ti dà il bacio della buonanotte”, “vorrei essere al posto di chi passeggia con te sulla spiaggia”. Quando sei insieme a qualcuno da un po’ di tempo e ti senti trascurata e magari il tuo uomo mostra entusiasmo per un’altra diventa “vorrei essere io capace di catturare la tua attenzione in quel modo”, “vorrei essere io a provocarti questa attrazione”, oppure verso gli amici e il lavoro “vorrei essere io con cui preferisci passare il tempo”.
Quella maschile la inquadrerei come gelosia/possesso: “devi vestirti sexy solo per me”, “devi organizzare il tuo tempo come va a me”, “devi mettere al centro sempre me” e roba simile.
Entrambi i modelli sono fallaci, nell’altro post si parlava di amore: dove c’è vero amore la gelosia è assente.
Il vero amore, scevro di impulsi egoistici, non condiziona le scelte dell’altro imponendo una direzione. Esso semplicemente si dà senza chiedere o senza aspettarsi di ricevere.
Il vero amore, a mio avviso, ci accarezza solo per brevi attimi che dobbiamo cercare di prolungare. Se tutti agissero nell’amore, il modo sarebbe un bel posto, ciascuno anteporrebbe l’altro a sé ricevendone però arricchimento perché si vedrebbe a sua volta anteporre da un sé altrui.
Il vero amore attualmente è utopia.
Sul fatto di essere disturbati dal tradimento sessuale del partner credo molto c’entri l’orgoglio. Spesso si fanno scelte condizionate più da chi ci circonda… ma questa è un’altra storia ed io devo fare la spesa…

Saluti a tutti
nevealsole is offline  
Vecchio 31-08-2005, 16.14.47   #8
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
credo che la gelosia sia un normale sviluppo sessuale, ed infatti è riscontrabile anche negli animali... (fantastica l'etologia)

sono d'accordo con neve, sulla diversità di approccio alla gelosia da parte dei due sessi; e c'è proprio un motivo evolutivo:

se è vero che una specie di successo è una che "manda avanti i propri geni", è anche vero che un maschio cercherà di fecondare più femmine possibile (e in effetti...) e di fare in modo che gli altri maschi non lo facciano!
le femmine, sempre per aumentare il successo evolutivo, cercheranno di fare in modo che il maschio si prenda cura di loro e della loro prole, invece di andare in giro a caccia di altre femmine

questi stessi (che sono simili un po' in tutti i vertebrati) sono i meccanismi che regolano la "gelosia"...

tuttavia noi siamo esseri umani, e abbiamo una dignità e una consapevolezza particolari; forse allora dovremmo cercare di essere meno istintivi e più (appunto) umani

l'Amore (con la a maiuscola) non è il semplice desiderio di accoppiarsi per moltiplicarsi, ma qualcosa di più:
è il desiderio di fare felice la persona che si ama, a costo di rinunciare a qualcosa di personale.

ecco allora che un uomo e una donna dovrebbero avere la forza di vivere insieme rinunciando a coltivare l'attrazione verso altri, e cancellando così il (pessimo) sentimento della gelosia.

(sia chiaro, un pizzichino non fa mai male per tenere vivo un rapporto: l'importante è che sia infondata)

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 31-08-2005, 17.16.15   #9
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Gelosia è anche poca sicurezza di se stessi.

sunday01 is offline  
Vecchio 02-09-2005, 15.37.48   #10
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Gelosia è anche poca sicurezza di se stessi.


Come non averla è sopravvalutarsi.
Nessuno è unico ed insostituibile.Al massimo ci si può autoconvincere di questo.

Se si tiene ad una persona la paura di perderla è naturale.

Qundi chi non è geloso sempliemente o non ci tiene veramente o riesce a controllare e non esternare questo istinto.

L'uomo a differenza del animale può soffocare le paure con la ragione. La propria ragazz esce con un amico?
La gelosia fa capolino ma se ci fidiamo della nostra patner e la conosciamo abbastanza da dire "non mi tradirà" la gelosia si estingue immediatamente.

Quindi quando il nostro patner non è geloso... può essere perchè si fida di noi... ma anche perchè non tiene a noi a sufficienza da aver paura di perderci.

Un pizzico di gelosia di tanto in tanto penso sia una conferma piacevole più che un reale fastidio.

Se la gelosia è eccessiva invece è sempre un male. Vuol dire che non si fida di noi oppure che il suo senso di possesso è addirittura morboso.
Chimera is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it