Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-09-2002, 16.39.56   #1
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Question Una domandinzia a cui non ho risposta.

E' molto che cerco di capire una cosa... il tema è la solitudine.
A volte penso che siamo in "viaggio" da soli e che per quanto troviamo lungo la strada amici ed amori, alla fin fine sono semplicemente altre persone sole che ci affiancano... possiamo avere molte cose in comune e provare sentimenti forti, ma il nostro viaggio è solitario, portiamo tutti un mondo interiore che non riusciremo mai a mostrare completamente, non saremo mai capiti sul serio e non capiremo mai pienamente gli altri. Altre volte penso l'esatto contrario, che i legami sono così forti da spezzare ogni muro o corazza, che ci sono amici per cui darei la vita e amori che resteranno sempre nel mio cuore a farmi compagnia... passo da un'estremo all'altro come la lancetta di un metronomo, a seconda dell'umore o della giornata. Se qualcuno mi può dire la sua opinione ne sarò felice.
Ombra is offline  
Vecchio 09-09-2002, 20.29.33   #2
neferet78
Ospite
 
Data registrazione: 17-08-2002
Messaggi: 16
....anche a me capitano queste sensazioni...spesso cambio idea sulle persone che mi circondano...a volte mi fido ciecamente di un'amica e a volte sono diffidente e sento che non posso fidarmi di nessuno.
ovviamente del mio ragazzo mi fido...ma parlo in generale...parlo dei colleghi degli amici....
neferet78 is offline  
Vecchio 10-09-2002, 11.46.48   #3
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Intanto, caro Ombra, benvenuto
Credo che la solitudine di cui parli tu nasca da un disagio.
Ci si sente veramente soli quando l'amico che c'è in noi si eclissa, smette di far sentire la sua voce.
Forse in determinati giorni siamo solo poco ricettivi, non sentiamo la sua voce.
Ognuno di noi segue un particolare cammino, un "viaggio" su binari che un giorno si toccheranno cn altri, ma che resteranno comunque unici.
L'amico che ti deve capire è quello che stà in te.
Quando tra te e lui ci sarà armonia, sparirà la solitudine.
Gigi is offline  
Vecchio 10-09-2002, 12.27.40   #4
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
le persone non si è mai finito di conoscerle...e dunque non potremmo mai conoscerle fino in fondo ma come possiamo se noi non conosciamo fino in fondo noi stessi?
il nostro è un viaggio solitario e non so cosa ci sia di brutto o triste ci accompagnano dei piacevoli compagni viaggio che ci insegnano a vivere e a conoscerci...
incontriamo persone capaci a capirci più delle altre ma che magari non conoscono lati che altre persone vedono e comprendono di noi fa parte del magnifico gioco della vita l'essere un sacco di persone in una sola vita persona
ely is offline  
Vecchio 10-09-2002, 13.57.29   #5
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Per Ely

L'unica cosa brutta nel viaggiare da soli è illudersi di non esserlo.
Mi spiego meglio, se è vero che siamo soli e che gli altri sono piacevoli compagni di viaggio soli come noi, il brutto è nel non capirlo, è nell'illusione di credere in cose inesistenti. Invece se si prende consapevolezza del nostro viaggiare da soli, la cosa è ben diversa, tutto quello che incontriamo è "in più".
Io non so capire se l'uomo, l'essere socievole per eccellenza, viva in un'illusione o meno. E' una specie di paradosso... siamo nati con il bisogno di vivere in gruppo eppure portiamo dentro la solitudine.
Ombra is offline  
Vecchio 10-09-2002, 14.54.33   #6
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
l'uomo ha bisogno del gruppo per vivere ma ogni vita è ben distinta dall'altra
ely is offline  
Vecchio 10-09-2002, 19.47.19   #7
moorinne
Clandestina di Argo
 
L'avatar di moorinne
 
Data registrazione: 29-07-2002
Messaggi: 39
Io non ho la mi risposta

E' una cosa che mi sono sempre chiesta (e che, in modi diversi, continuo a chiedermi); ma alla fine sono arrivata alla conclusione che dare una risposta non è importante.

Io mi sento sempre intimamente sola e, paradossalmente, ho avuto la fortuna di incontrare sulla mia strada persone che mi si sono avvicinate così profondamente da non poter più far finta che siano "altro ad me"; anche nella assenza, anche quando non posso vederle o sentirle; persino quando non so nulla di loro.

Quello che penso io è che ci piace complicarci le cose da soli. E' che a volte siamo così presi dai nostri tentativi di capirla, la vita, che ci dimentichiamo di viverla.

Quando basterebbe ascoltare, liberarci da tutte le sovrastrutture mentali che ci portiamo dentro e che filtrano ogni emozione, ogni "soffio di vento che ci viene a guidare" (mai sentito "Naviganti"di I.Fossati?), per capire chiaramente che le sensazioni che ci si agitano dentro non sono affatto in contraddizione tra loro.

La contraddizione la creiamo noi quando vogliamo a tutti i costi definire, descrivere, catalogare; quando pensiamo che per capire i segreti più belli di questa esistenza bisogna tenere gli occhi aperti e, invece, non mi stancherò mai di dirlo, bisogna chiuderli!

Io ho deciso di tenermi le mie apparenti contraddizioni e di seguire il flusso di sensazioni, di voci, di immagini, di emozioni che mi tiene in contatto con le poche cose che, per me, contano veramente in questa vita.
Ho deciso di credere in quella "contraddizione" e in quella "incoerenza" che fa imbizzarrire la mia mente razionale, tenendomi, però, in vita.

Ho deciso che voglio vivisezionarla di meno questa vita, e viverla di più, con tutto ciò che essa comporta, comprese le sofferenze e la solitudine.

E anche adesso che scrivo mi accorgo che non ho mai deciso un bel niente: è la mia natura che mi porta ad essere così.
Ho dovuto solo accettarlo e smettere di violentarmi per questo.

Smettere di cercare risposte a tutti i costi, anche a costo di inventare dei surrogati di risposta, pur di dimostrare a me stessa di avere uno straccio di idea razionale in mano.

Non credo che tutto ciò che è vero lo è solo perché è dimostrabile.
Non posso dimostrare in nessun modo che solitudine profonda e legami dell'anima non sono affatto in contraddizione, se non nel nostro cervello razionale.
Ma so che è così.


Per me la vita non è un calcolo matematico in cui i conti devono tornare per forza, perché lei stessa mi ha mostrato più volte come 2+2 possa anche fare 5.

Per me, adesso, la vita è sperimentazione.

Sperimentazione.

La stessa dei bambini quando imparano a camminare.
La stessa di quando si prova a mettere su un'amicizia, che nasca o che il tentativo fallisca.
La stessa di quando capita di innamorarsi e si scopre che le leggi dell'anima non sono mai le stesse.
La stessa di quando si cerca di costruire, dal nulla, qualcosa in cui riversare la propria passione, il proprio imegno, la pripria intelligenza.
Sperimentazione è anche starsene muti ad ascoltare la prorpia solitudine, quella dell'anima; come avrei voluto fare invece di rispondere a questo post, se una vocina dentro non mi avesse suggerito con insistenza qualcosa da dire.

Io non voglio smettere di aprire l'anima alla solitudine e neanche a quei contatti così intensi e profondi da meritare più di ogni altra cosa il nome di "Legami".

Che continuino pure a darmi dell'incoerente, che mi prendano anche per matta, se vogliono.

Io seguo i soffi di vento. E le risposte arrivano da sole.



moorinne is offline  
Vecchio 10-09-2002, 23.12.11   #8
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Benvenuto Ombra

Ti rinnovo il mio saluto... Benvenuto.

Solo per dirti che seguendo il tuo consiglio sono finalmente riuscito a scaricare le mails. Ho dovuto operare dal mio computero (italiano - singolare)... tutto liscio... in effetti è più potente di quello che ho al sindacato... ci ho impiegato oltre un ora, da casa mia, fino all'una e mezza, però ce l'ho fatta....


Dimmi, a quando il caffé? Ti sono debitore... Ciao

Il cerimoniere deve essere in vacanza
visechi is offline  
Vecchio 10-09-2002, 23.44.07   #9
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Carissimo Ombra...

Sono molto felice di ritrovarti qui (anche il mondo di Internet è piccolo, nevvero?)
Fai una domanda-osservazione molto impegnativa. Chissà se riesco ad esprimere il mio parere in merito. Personalmente sono convinta che l'uomo sia profondamente e irrimediabilmente solo, sempre. Non che non creda nelle amicizie, o nell'amore. Ma gli affetti quali che siano possono coprire solo in minima parte la solitudine umana. Ogni esperienza, ogni vissuto, le stesse sensazioni di caldo o freddo possono essere comunicate, a volte condivise, ma io non potrò mai sapere veramente, non potrò mai AVERNE ESPERIENZA di quello che è per te il TUO caldo o il TUO freddo. Posso ascoltare te che attraverso una convenzione (la parola o la scrittura) cerchi di veicolarmi la tua percezione, il tuo sentimento, la tua visione del mondo. Può sembrare una visione triste o pessimista, ma per me è la base da cui partire. Non potendo stare MAI nelle tue scarpe non potrò MAI sapere fino a che punto ti vanno strette e ti fanno male. Questo vuol dire che, quando mi riesce, cerco di evitare il giudizio di ciò che credo possano essere i fatti tuoi, le tue reazioni, ciò che combini nella vita anche quando ciò che fai può apparire ai miei occhi negativo.
D'altro canto penso che tutti prima o poi esperimentino uno strano, serpeggiante, sordo dolore che a ben guardare c'è sempre stato nella nostra vita a partire da quella volta che ci siamo resi conto che nostra madre non ci aveva capiti in quella o in quell'altra circostanza....

Ti abbraccio con affetto
Ygramul is offline  
Vecchio 10-09-2002, 23.58.37   #10
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Ehi, però a me saluti del genere mai!!!
Ciao
visechi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it