Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 10-02-2006, 11.27.12   #1
bhm
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 09-02-2006
Messaggi: 1
le "sparizioni"...

Per prima cosa un saluto a tutti da un nuovo arrivato!

A quanti di voi è capitato di assistere o peggio subire una "sparizione"? Ho scelto questo termine per indicare l'improvviso quanto inspiegabile atteggiamento di una persona a noi cara che, di colpo, si rende irreperibile e non rintracciabile.

La mia esperienza è questa: nel mese di agosto scorso ho conosciuto una ragazza della mia città, abbiamo trovato tante cose in comune e pian piano l'intesa tra noi è diventata molto forte. Fino al mese scorso la sentivo tutti i giorni e uscivamo spesso insieme, avevamo bisogno l'uno dell'altro. Lei mi ha fatto capire che ero la persona più importante che avesse mai conosciuto, e l'ha detto con il cuore.
Ma poi, di colpo, è sparita. Da un giorno all'altro non si è fatta più sentire, non risponde MAI alle decine di telefonate e non legge i messaggi.
Preso da sconforto e ansia, ho cercato di informarmi con la sua migliore amica...mi ha detto che, conoscendola da anni, sicuramente è andata a studiare vicino l'università e vive con una ragazza in appartamento. Mi ha detto anche di non preoccuparmi, perché in passato ha avuto spesso di questi atteggiamenti: tagliare con tutto e tutti per alcune settimane, salvo poi tornare alle persone care come se niente fosse.
Se devo essere sincero lei mi aveva accennato a quest'eventualità del suo carattere, ma non potevo mai immaginare una cosa del genere...

Ci ho riflettuto molto, ma proprio non riesco a capire cosa ci possa essere dietro un comportamento così. So per certo che non ci sono di mezzo altre persone, o relazioni nascoste o problemi vari. Secondo me c'è una mancata accettazione di sé, che di tanto in tanto diviene insostenibile e la costringe a isolarsi da tutti per ritrovare le energie e il suo proverbiale entusiasmo!
Secondo voi, qual è la causa profonda di tutto questo e qual è il modo migliore per aiutarla a superare questi momenti di distacco dalla realtà?
Grazie mille e scusate se vi ho annoiato
bhm is offline  
Vecchio 10-02-2006, 13.31.47   #2
Venusta
Ospite abituale
 
L'avatar di Venusta
 
Data registrazione: 25-12-2005
Messaggi: 129
io *sparisco* e subisco *sparizioni*

io non so perchè lo faccio, ho un fine egoistico, certo, come tutti gli altri d'altronde...
Venusta is offline  
Vecchio 10-02-2006, 15.42.20   #3
Darkina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-05-2005
Messaggi: 110
Anch'io delle volte attuo queste *sparizioni*.. spesso capita perchè me ne voglio stare da sola, ho bisogno di starmene da sola oppure perchè mi sono annoiata di frequentare quella determinata persona.
Comunque io più che attuare, ho subito sparizioni in quanto ci sono state persone che senza motivo, senza darmi delle motivazioni nonostante le ripetute richieste, che si sono allontanate da me definitivamente.
Darkina is offline  
Vecchio 11-02-2006, 16.30.00   #4
ellea
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-08-2005
Messaggi: 77
Re: le "sparizioni"...

Citazione:
Messaggio originale inviato da bhm
Per prima cosa un saluto a tutti da un nuovo arrivato!

A quanti di voi è capitato di assistere o peggio subire una "sparizione"? Ho scelto questo termine per indicare l'improvviso quanto inspiegabile atteggiamento di una persona a noi cara che, di colpo, si rende irreperibile e non rintracciabile.

La mia esperienza è questa: nel mese di agosto scorso ho conosciuto una ragazza della mia città, abbiamo trovato tante cose in comune e pian piano l'intesa tra noi è diventata molto forte. Fino al mese scorso la sentivo tutti i giorni e uscivamo spesso insieme, avevamo bisogno l'uno dell'altro. Lei mi ha fatto capire che ero la persona più importante che avesse mai conosciuto, e l'ha detto con il cuore.
Ma poi, di colpo, è sparita. Da un giorno all'altro non si è fatta più sentire, non risponde MAI alle decine di telefonate e non legge i messaggi.
Preso da sconforto e ansia, ho cercato di informarmi con la sua migliore amica...mi ha detto che, conoscendola da anni, sicuramente è andata a studiare vicino l'università e vive con una ragazza in appartamento. Mi ha detto anche di non preoccuparmi, perché in passato ha avuto spesso di questi atteggiamenti: tagliare con tutto e tutti per alcune settimane, salvo poi tornare alle persone care come se niente fosse.
Se devo essere sincero lei mi aveva accennato a quest'eventualità del suo carattere, ma non potevo mai immaginare una cosa del genere...

Ci ho riflettuto molto, ma proprio non riesco a capire cosa ci possa essere dietro un comportamento così. So per certo che non ci sono di mezzo altre persone, o relazioni nascoste o problemi vari. Secondo me c'è una mancata accettazione di sé, che di tanto in tanto diviene insostenibile e la costringe a isolarsi da tutti per ritrovare le energie e il suo proverbiale entusiasmo!
Secondo voi, qual è la causa profonda di tutto questo e qual è il modo migliore per aiutarla a superare questi momenti di distacco dalla realtà?
Grazie mille e scusate se vi ho annoiato

Non so, mi viene da pensare che a volte l'intimità , la vicinanza possano attrarre e al tempo stesso mettere una gran paura. Mi è capitato spesso anche a me di stabilire rapporti che facevano pensare a una confidenza particolare ma che poi sono stati bruscamente interrotti : superare certi stadi vuol dire abbandonarsi a una vicinanza che può intimorire.
Poi c'è anche la "sparizione" per un desiderio di cambiamento, di aria nuova,senza che sia successo niente di particolare.
In ogni caso secondo me la cosa milgiore è non forzare l'altro, non costringerlo in una storia che non vuole al momento: io sono grata a chi mi ha lasciato "volare" via e detesto chi si impone con mille pretesti perchè dimostra di non rispettare una mia esigenza,giusta o sbagliata che sia.
ellea is offline  
Vecchio 11-02-2006, 19.25.41   #5
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Re: le "sparizioni"...

[quote]Messaggio originale inviato da bhm

ciao
ma può darsi che lei temesse di essere sul punto di affezionarsi a te? Di legarsi?
forse teme i legami? I vincoli affettivi?
Sai, molte persone sono così..non é che non sanno amare,anzi forse amano più di altri, ma solo che si sentono soffocati dall'idea di dipendere dalla gioia che viene da un rapporto d'amore, hanno paura di perderlo. E siccome non si può perder ciò che non si ha.. é meglio non avere per non perdere.

Oppure magari é una persona superficiale che voleva d ate solo certe cose e quando ha visto che il rapporto si stava intensificando, per non ferirti e spiegarti, se l'é data a gambe levate.

Io non so. Il tempo ti darà risposta.
Se vuoi starle vicino e sai come fare..fai ciò che senti e..auguroni

feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 12-02-2006, 10.13.38   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Ci sono persone che amano la loro libertà più di qualunque altra cosa.
Un legame resta sempre un impegno che limita la propria libertà.

Anche perchè è difficilissimo trovare una persona capace di amarti davvero e lasciarti del tutto libera.

L'amore vero dovrebbe essere questo: libertà assoluta.

Molte volte i rapporti finiscono per divenire soffocanti, pieni di doveri e necessità.

Quella ragazza avrà le sue ragioni che conosce solo lei, ma non mi è difficile comprenderla.
Io non sono mai fuggita ma ho fatto in modo, tantissime volte, che fossero loro ad allontanarsi da me.

La prossima volta rifletti sul tuo comportamento, quanto è tollerante? attento? premuroso?
Le presti attenzione? vera attenzione

Quanto sono alte le tue aspettative?
In che dosi stai "usando" l'altro?

L'amore è come una danza, ciascuno muove i propri passi in armonia con l'altro e ..... senza pestarsi i piedi.

Ciao
Mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it