Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 01-04-2006, 12.20.07   #11
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Che la sensibilita' sia una componente d'intelligenza lo penso anch'io. Ma le persone rigide cercano difesa e protezione nella loro corazza che pero' impedisce di godere i lati veramente importanti nella vita e forse li limita nelle facolta' di adattamento.
hava is offline  
Vecchio 01-04-2006, 13.09.25   #12
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da hava
Che la sensibilita' sia una componente d'intelligenza lo penso anch'io. Ma le persone rigide cercano difesa e protezione nella loro corazza che pero' impedisce di godere i lati veramente importanti nella vita e forse li limita nelle facolta' di adattamento.

concordo sull'impedimento a godere delle cose belle della vita.
Quanto alla corazza....o regge, o la persona va completamente in frantumi. E' un bel rischio; meglio combattere con la nostra sensibilità sotto braccio e giocarcela; della corazza non mi fiderei troppo. Insomma, non lasciamoci spaventare o intimorire dagli autoritari e dai rigidi, magari vincono qualche battaglia.....quanto alla guerra, chi lo sa!

Scusate la metafora bellica....c'è un perchè, purtroppo
le mie più che affermazioni sono speranze

odissea is offline  
Vecchio 01-04-2006, 13.55.28   #13
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Sensibilità e vulnerabilità

A proposito del fatto che la sensibilità può rendere vulnerabili o più forti.....

Io lo so sulla mia pelle che la sensibilità purtroppo può avere tutti e due gli effetti ( avete dunque, hava e odissea, ragione tutte e due per me ) : può essere motivo di vulnerabilità ma anche motivo di forza per una persona.

A volte la sensibilità eccessiva ti porta ad avere delle paure esagerate che possibilmente la massa delle persone non ha, in questo caso sì che essere sensibili rende vulnerabili.
In questo caso porta a vivere delle sofferenze che gli altri non vivono, di conseguenza chi è sensibile sta male mentre la maggioranza delle persone sono fresche e tranquille.

Per parlare di me stessa, io fino a circa 12 - 13 anni fa, non reggevo alla vista di qualcuno a letto che stava male e finivo con il sentirmi male io alla vista della sofferenza altrui.
Questa mia sensibilità patologica è stata un grave problema per me per molti anni, era una sensibilità che non aiutava a risolvere problemi ma aggiungeva nuovi problemi a problemi già esistenti.

Fortunatamente la mia psiche è stata in grado di evolversi facendomi passare tutto questo.
Ora sono una persona con una sana sensibilità.
La mia sensibilità attuale mi permette di capire i problemi degli altri, per cui - e sono felice di questo - a volte sono riuscita ad allacciare un dialogo con delle persone ufficialmente considerate " gli ultimi della classe " in senso metaforico, con persone cioè con cui la massa non riusciva ad essere amica più di tanto perchè queste persone avevano dei problemi gravi.

Quando la sensibilità ti serve a questo, ad allacciare un dialogo con chi ha problemi allora sì che diventa un punto di forza.



Ultima modifica di Melany : 01-04-2006 alle ore 13.58.54.
Melany is offline  
Vecchio 01-04-2006, 14.56.10   #14
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
concordo sull'impedimento a godere delle cose belle della vita.
Quanto alla corazza....o regge, o la persona va completamente in frantumi. E' un bel rischio; meglio combattere con la nostra sensibilità sotto braccio e giocarcela; della corazza non mi fiderei troppo. Insomma, non lasciamoci spaventare o intimorire dagli autoritari e dai rigidi, magari vincono qualche battaglia.....quanto alla guerra, chi lo sa!

Scusate la metafora bellica....c'è un perchè, purtroppo
le mie più che affermazioni sono speranze


La corazza puo' andare in frantumi in casi gravi, ma generalmente serve a limitarci nel bene e nel male. Per continuare la metafora----le frecce si infrangono sulla corazza senza ferire il corazziere, ma anche i raggi di sole appaiono sfocati e irreali.
hava is offline  
Vecchio 01-04-2006, 15.19.21   #15
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da hava
La corazza puo' andare in frantumi in casi gravi, ma generalmente serve a limitarci nel bene e nel male. Per continuare la metafora----le frecce si infrangono sulla corazza senza ferire il corazziere, ma anche i raggi di sole appaiono sfocati e irreali.

la vita riserva sempre, prima o poi, casi gravi.
tutti abbiamo la nostra corazza, anche le persone più sensibili ne indossano una leggera. C'è chi porta l'armatura pesante ed ermetica....poi se si inciampa e cade non è in grado di rialzarsi, com una tartaruga rovesciata sul guscio.
Pensavo a qualcosa di simile. Poi giustamente, come dite voi, una schermatura ci vuole per tutti, se no si cade nella patosensibilità.
odissea is offline  
Vecchio 01-04-2006, 23.18.37   #16
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Ho l'impressione che emergano due accezioni della sensibilità
da un lato l'incapacità di reggere
dall'altro la capacità di lasciarsi toccare.

Sono forse due aspetti della stessa medaglia. Come tutte le caratteristiche, la sensibilità non è nè buona nè cattiva. Tutto dipende dall'uso che se ne fa. Tutto può essere una risorsa tutto può non esserlo.
Si può usare la sensibilità per fuggire la realtà distogliendo gli oacchi da guello che riteniamo intollerabile solo per noi, si può usare la sensibilità pre comprendere più profondamente.
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it