Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 04-05-2006, 22.48.45   #1
amidar
Ospite abituale
 
L'avatar di amidar
 
Data registrazione: 13-03-2006
Messaggi: 239
Il mio senso della vita

Mi ritrovo continuamente a cercarlo, riferendomi semplicemente al mio quotidiano...e non è che debba trovarlo per forza,allora perchè sento questo sentimento di smarrimento?
Probabilmente il vero senso della vita è viverla,ma questa fastidiosa sensazione di vaghezza non mi permette di farlo bene o come vorrei...e mi porta a troppi ormai,malesseri di tipo fisico camuffati sotto diverse forme seppur generati dalla stessa fonte.
L'abitudine alla paura per innnumerevoli cose,ha plasmato questo personaggio che pare non riesca più a scrollarmi di dosso.
Insoddisfazione e pure sincera gratitudine per ciò che ho ma sempre permeato da questo alone di non completezza...non riesco a capire che direzione dare alla mia vita,a volte mi sento come in gabbia,una gabbia da me costruita prima solo per proteggermi ma che adesso rischia di diventare una prigione.
Spesso ho come la sensazione di stare per "partorire" qualcosa e poi niente...rimane tutto uguale (o a me sembra) con questa sensazione di smarrimento e confusione.
D'introspezione ne ho fatta e ne faccio anche troppa eppure non riesco ancora ad ascoltarmi o a trovare il coraggio per smuovere.
Vi capita di sentire fortemente (o forse è solo un'illusione)che nella vostra vita quello che state facendo (realizzazione personale,lavoro)non seguino il vostro vero istinto eppure non riusciate a capire dove e in che direzione questo istinto voglia portarvi o verso cosa farvi volgere lo sguardo?!
Grazie

Ultima modifica di amidar : 04-05-2006 alle ore 22.50.26.
amidar is offline  
Vecchio 04-05-2006, 23.46.11   #2
Viola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-04-2006
Messaggi: 48
Citazione : "Vi capita di sentire fortemente (o forse è solo un'illusione)che nella vostra vita quello che state facendo (realizzazione personale,lavoro)non seguino il vostro vero istinto eppure non riusciate a capire dove e in che direzione questo istinto voglia portarvi o verso cosa farvi volgere lo sguardo?!"
Risposta:sempre o molto spesso devo svolgere mansioni ben lontane dal mio vero io- la mia creatività è sacrificata; la mia sincerità è beffata, la mia disponibilità è presa per stupidità. L'importante è non cedere, sempre andare avanti verso la propria meta, non lasciarsi spezzare, spesso è una guerra di nervi. Lottare, lottare per essere me stessa, autentica e disposta a tutto pur di non cedere al conformismo, al materialismo senz'anima.
Nella vita è difficile cha vada tutto bene , la gente come me ha molti ostacoli. So verso dove volgere lo sguardo: salvare la mia integrità, cercare sempre la bellezza, l'amore, dovunque.


Viola is offline  
Vecchio 05-05-2006, 12.03.27   #3
amidar
Ospite abituale
 
L'avatar di amidar
 
Data registrazione: 13-03-2006
Messaggi: 239
Visto il numero dei post...si riconferma ciò che già so...su questo aspetto è inutile cercare risposte dall'esterno perchè non arriveranno,non è così che devo comprendere o cogliere aspetti di me che non riesco a far venire fuori.
Va bene ho capito....!!!
Grazie per non aver postato,è come ribadire che,giustamente,su questa cosa i consigli o le risposte devo trovarle da me.


Ultima modifica di amidar : 05-05-2006 alle ore 12.05.10.
amidar is offline  
Vecchio 05-05-2006, 15.06.11   #4
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Citazione:
Messaggio originale inviato da amidar
Visto il numero dei post...si riconferma ciò che già so...su questo aspetto è inutile cercare risposte dall'esterno perchè non arriveranno,non è così che devo comprendere o cogliere aspetti di me che non riesco a far venire fuori.
Va bene ho capito....!!!
Grazie per non aver postato,è come ribadire che,giustamente,su questa cosa i consigli o le risposte devo trovarle da me.

...ehi amico un piccolo consiglio posso dartelo?

...pensa meno e agisci di più...

...meno introspezione e più azione...

...oguno di noi crea le sue prigioni, liberatene...

e ricorda...

"le nostre più grosse stupidaggini possono essere molto sagge".

Wittgenstein

Spaceboy is offline  
Vecchio 05-05-2006, 21.24.12   #5
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Noi tutti cerchiamo di dare un significato alla nostra vita. Lo psicologo Victor Frankl ha ideata la LOGOTERAPIA, basata appunto su questo bisogno che lui stesso a scoperto durante la sua prigionia in un lager tedesco. Secondo Frankl si sono salvati quelli che sono riusciti a trovare un significato alla loro vita in quelle tristi condizioni.
hava is offline  
Vecchio 06-05-2006, 10.12.53   #6
cincin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-05-2006
Messaggi: 185
Ciao amidar, sono cincin, e sono arrivata da poco su questo forum.
Sei sulla strada giusta; se stai cercando il senso della vita e ancora non l'hai trovato, sei sulla strada giusta, amidar.
Non c'è nessun senso da trovare, e sarebbe molto frustrante, trovarlo. Perchè dopo che l'avrai trovato, cos'altro ti rimarrebbe da fare? Ti annoieresti di sicuro, e a quel punto ti porresti sicuramente un'altra domanda, e ricominceresti da capo.
Il senso della vita è semplicemente quello di viverla, amidar, ed è quello che già stai facendo; questo è il tuo senso della vita.
E hai anche ragione, quando dici che le risposte non si possono trovare all'esterno, ma sono dentro di noi, e tu questo l'hai capito.
Hai capito molto, amidar, devi solo avere più fiducia in quello che hai capito, devi avere più fiducia in te stessa, anche se questo è in contrasto con il luogo comune, che ti dice che bisogna trovare uno scopo nella vita.
Ogni volta che il mondo è contro di te, vuol dire che sei sulla strada giusta.
Ciao cincin
cincin is offline  
Vecchio 12-05-2006, 11.00.33   #7
Viola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-04-2006
Messaggi: 48
A volte la risposta al senso della vita viene dall'esterno. Se mi siedo a contemplare un prato verde o un altro paesaggio naturale, se ho tempo di ascoltare le voci della natura, di guardare e basta, facendo il vuoto dentro di me, poco a poco i pensieri si appannano, diventano fluidi, la distanza tra me e il fiore, tra me e la formica si assottiglia fino a scomparire..e mi sento parte di un tutto..e sento che questo tutto ha un senso..e sono felice di esserci anch'io.
La natura attorno a me allora urla la sua gioia di esistere e mi dice di ascoltare il suo canto e il suo canto è pieno di amore.
Viola is offline  
Vecchio 12-05-2006, 11.26.30   #8
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Il senso della vita è......Nulla.

Non vi è senso se non quello che puoi trovarvi tu.

Il senso della vita per un essere umano potrebbe essere questo: Perpetuare la sua specie, e apprendere il più possibile.

QUindi: Riproduzione. Conoscenza.

Ecco il senso della vita.

Essendo la riproduzione catuta più in basso in quanto l'uomo non è più un animale ma essere saggio (o almeno così dicono) Credo che il senso principale sia conoscere.

Non preoccuparti di ciò che farai o non farai, quando la vita avrà fine tutto tornerà indifferentemente, come prima di nascere, e sia che fossi stato leader mondiale, che una nullità totale il risultato finale sarà sempre lo stesso.

Ciò che conta è l'osservatore, il suo giudizio sul mondo è più di una impressione. è una realtà. La sua realtà, il suo universo.
alessiob is offline  
Vecchio 12-05-2006, 14.48.08   #9
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Anch'io ho cercato la mia strada, non soddisfatto della mia vita. Sono regredito fino all'inconscio collettivo, mi sono innalzato fino a sfiorare le nuvole e Dio, sono andato a destra e poi a sinistra. Ed in tutto questo tempo mi sono reso conto di essere ben poco andato avanti nella vita. Ma allo stesso tempo mi sono reso conto che tutto questo era necessario, e non inutile. E' tutta una questione di equilibri tra introspezione, elevazione, ed estroversione. A volte bisogna guardarsi dentro, ed a volte bisogna "buttarsi fuori", fino a trovare il giusto equilibrio..che, sinceramente, non so se si troverà mai.

Noi siamo il punto di incontro tra tante rette che vanno da dentro a fuori di noi, e qualsiasi movimento lungo queste direzioni ha un suo perchè.

Il giusto e lo sbagliato non esistono, esiste solo ciò che è meglio per la nostra vitalità e per noi.

Sarà un ragionamento individualista, ma non sono io che ho fatto le leggi.

Cmq cerca di stare lontano dagli estremi, per quanto ti è possibile..

E parlo più a me che a te..pur sapendo che bene o male ciò che deve accadere accade (come direbbero i c.s.i...hehe..ecco, guardati anche dai musicisti...sono peggio dei preti e degli analisti messi assieme, questi intrattenitori..ahah..e soprattutto guardati da chi ti da consigli!! Sono paranoico??)

Ultima modifica di sisrahtac : 12-05-2006 alle ore 14.56.37.
sisrahtac is offline  
Vecchio 12-05-2006, 15.10.42   #10
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
guardati dai musicisti... ahahahahah

ciao
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it