Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 15-05-2006, 01.59.13   #11
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Ehm...
Ma come ha preso la pillola quella fanciulla?

E quanto seriamente ha preso in considerazione il sesso?

Mah... o è una ragazza assai sfortunata, o è semplicemente una che se l'è andata a cercare, in quanto prendendo le dovute precauzioni, la probabilità di gravidanze indesiderate è veramente minimo...
Devi già essere sbadata per restare in cinta, o appunto assai, sfortunata.
Ma da come reagisce alla gravidanza, mi appare più una ragazza...

Vabbè,
notte...

Elijah is offline  
Vecchio 15-05-2006, 02.06.26   #12
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Che brutta situazione.... comprendo i sentimenti della madre.
Immagino che avrà cercato di convincere sua figlia, forse le avrà detto che il bambino l'avrebbe accudito lei..
cannella is offline  
Vecchio 15-05-2006, 09.42.13   #13
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ciao Tammy, che dire, chi ti scrive è una persona che volente o nolente ha dovuto subire ben 5 raschiamenti (interruzioni di gravidanza non volontarie). Capisco le motivazioni della figlia come quelle della madre ma posso permettermi di dire che a 17 anni è troppo presto per affrontare un impegno così grande come quello di un figlio e forse tra i due mali il minore è decidere d'interrompere subito questa situazione.
Si può avere dei rimorsi, è ovvio ma non lasciamoci prendere la mano dai sensi di colpa...
Credo sia meglio guardare avanti e sperare che quanto accaduto serva da lezione alla figlia, giocare con il fuoco è pericoloso ed il rischio di rimanere scottati è elevato ma in primis va rispettata la volontà di colei che di fatto quella gravidanza deve sostenere e credimi avere un figlio è davvero molto impegnativo (lo sai)... a 17 anni significherebbe modificare drasticamente il corso della propria vita. Cinico? No, realista, molto realista!
deirdre is offline  
Vecchio 15-05-2006, 09.46.48   #14
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Ehm...
Ma come ha preso la pillola quella fanciulla?

E quanto seriamente ha preso in considerazione il sesso?

Mah... o è una ragazza assai sfortunata, o è semplicemente una che se l'è andata a cercare, in quanto prendendo le dovute precauzioni, la probabilità di gravidanze indesiderate è veramente minimo...
Devi già essere sbadata per restare in cinta, o appunto assai, sfortunata.
Ma da come reagisce alla gravidanza, mi appare più una ragazza...

Vabbè,
notte...


Le paternali e le morali sono inutili in situazioni come queste, tanto meno è utile un giudizio in merito al comportamento sconsiderato o meno di quella ragazza. Una gravidanza può accadere, punto! La decisione in merito al fatto se tenere il figlio o abortire poi è del tutto soggetta al libero arbitrio di una persona e dubito che la ragazza abbia scelto a cuor leggero l'interruzione.
deirdre is offline  
Vecchio 15-05-2006, 09.52.17   #15
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: ussignuir

Citazione:
Messaggio originale inviato da tammy
ma che tristezza
un bel omicidio annunciato e, a meno che, non lo tronchi sulle gambe, ... un bel morto in più.
Sai......bella l'ecografia a sette settimane più quattro giorni, non sò i millimetri o i centimetri, ma il contenuto si vedeva bene.
Cosa sarebbe meglio: un aborto o un'adozione?......
lasciamo i discorsi cos come vanno...
scusate.....

Tammy, dire che un aborto è un omicidio mi sembra davvero un po' troppo! E anche alquanto fuori luogo!!!!!
Non mi pare che il forum di psicologia sia il posto più addatto per le condanne morali, (anzi, MORALISTE!!) che con la psicologia non hanno assolutamente niente a che fare.

Passo e chiudo.
Fragola is offline  
Vecchio 15-05-2006, 10.18.13   #16
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Sono vecchia abbastanza per aver partecipato alla campagna in favore alla legge sull'aborto. Credo che un figlio debba essere una scelta e debba essere atteso con amore fin dal suo concepimento.


Negli anni settanta sono stata molto vicina ai gruppi femministi in cui ginecologi con pochi scrupoli insegnavano il self-help (visto che le ragazze che volevano abortire all'epoca andavano in Jugoslavia o in Inghilterra). Nella Russia sovietica l'aborto era un normale contraccetivo.

Ecco, oggi, dopo aver conosciuto moltissime donne che hanno abortito credo di poter dire che l'aborto deve essere evitato al massimo. La mia affermazione non contiene nessun giudizio morale. L'aborto E' un trauma per la donna. Se questo trauma non viene curato lascia le sue conseguenze. Soffrono in particolare le donne che hanno abortito in giovane età e che quando desiderano un figlio non riescono ad averlo. Io tengo alla salute fisica e mentale della donna.

Ai miei figli ho detto che, se dovessero trovarsi a far fronte a gravidanze non cercate, ne parlino in casa e che noi genitori saremmo disponibili ad aiutarli nell'emergenza con le cure del neonato se fosse necessario.
Monica 3 is offline  
Vecchio 15-05-2006, 10.27.09   #17
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Perdonami ma credo sia più traumatica una gravidanza non voluta piuttosto che un aborto, con questo non voglio affermare che quest'ultimo vada usato come metodo contraccettivo (tutt'altro) però resta il fatto che un figlio a 17 anni è troppo presto.
deirdre is offline  
Vecchio 15-05-2006, 10.49.00   #18
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Perdonami ma credo sia più traumatica una gravidanza non voluta piuttosto che un aborto, con questo non voglio affermare che quest'ultimo vada usato come metodo contraccettivo (tutt'altro) però resta il fatto che un figlio a 17 anni è troppo presto.

Sono assolutamente d'accordo! 17 anni potrebbero anche non essere troppo pochi, ma solo se è una scelta pienamente consapevole. Forzare una donna (in questo caso una donna giovanissima, non ancora compiutamente donna) a portare a termine la gravidanza e poi anche a non essere madre significa stroncarla psicologicamente. Significa condannarla ad una lacerazione interiore che difficilmente si potrà sanare.

Lo sapete tutti, ma lo ripeto per l'ennesima volta: quando mi sono accorta di essere incinta avevo 18 anni. Io ho scelto di tenerlo. Ma l'ho scelto io, autonomamente. Ho comunicato la cosa alla mia famiglia solo quando sono stata ben certa della mia decisione. Ho vissuto il dubbio, le ancoscie. La difficoltà di fare questa scelta. E' una scelta difficilissima e dolorosa, qulsiasi sia la decisione "finale". Che comunque non è mai finale.

Ho la massima comprensione e la massima solidarietà per chi sceglie in modo diverso da me perchè so quanto costa, comunque, decidere.
Troppo facile giudicare, bollare, o proporre risposte già pronte. L'unica cosa che si può faer davvero per una ragazza che deve affrontare questa scelta è starle vicino sempre e comunque. Ma anche lasciarle la sua dignità di donna. Perchè una donna che sceglie di abortire o di non abortire, anche se è giovanissima, fa una scelta da donna.

Certo, chi ha messo comodamente al mondo i figli a 30 anni, con la certezza di un lavoro, di una casa, di un padre presnte, pensa che sia una banalità. Non lo è!!! No lo è quando stai ancora andando a scuola. No lo è quando non sai come reagirà il padre. Non lo è quando non sai se gli potrai dare da mangiare e una cosa.- Non lo è quando, tra l'altro, devi per forza abbandonare ogni tuo progetto per il futuro.


Ultima modifica di Fragola : 15-05-2006 alle ore 10.50.46.
Fragola is offline  
Vecchio 15-05-2006, 11.00.59   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
E poi ci sono le cose che con l'incoscienza dei 17 anni non sai, non prevedi. Non prevedi che se fai un figlio 17 anni ti autocondanni ad una solitudine a vita! Ti autocondanni ad avere un'età diversa da quella dei tuoi coetanei.
Sì, per i primi mesi, quando il piccolo èdolce e tenereo ed è una novità, tutti ti vengono a trovare.
Ma poi, poi i tuoi amici vanno all'università e tu staia casa a cambiaer pannolini, Troppo presto non si ha più niente da dirsi. E le donne che hanno figli della tua età hanno 15 anni più di te e non si trova niente da dirsi.
Sei, se non per tutta la vita per moltissimi anni il "fenomeno da baraccone" della situazione. Gli insegnati di tuo figlio, a scuola, non ti prendono sul serio quando ci vai a parlare.
Un compagno? E come lo trovi un compagno? Ho visto un sacco di uomini infilare la coda traq le ganbe e scappare quando gli dicevo "io ho un figlio di x anni!".
Poi, lentamente, la solitudine diventa un'abitudine radicata.
Anche adesso, adesso ho 44 anni e mio figli sta per andare via di casa. E' un memonto importante. Bellissimo, ma anche difficile. Ma con chi lo potrei condividere? Con chi ne potrei parlare?
Le donne della mia età, ma anche quelle con dieci anni di più, hanno i figli piccoli o al massimo alle medie! Non capiscono.
C'è chi crede che una volta trovato un lavoro, una casa, un posto all'asilo nido, tutto sia risolto. No, cavolo! Un figlio dura tutta la vita!!!!!! Per afer un figlio da sole, ci vuole o una forza immensa o una immensa incoscienza! IO ho avuto la seconda e poi mi sono costruita la prima. Ma non crediate che sia facile, porca polenta!
Non lo è!!!!

Ultima modifica di Fragola : 15-05-2006 alle ore 11.07.22.
Fragola is offline  
Vecchio 15-05-2006, 11.40.06   #20
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Fragola hai scritto dei post che mi lasciano senza fiato.
Brava, e che donna!




volevo solo intervenire perchè si parlava di traumi: è più deleterio abortire o portare a termine la gravidanza? suppongo dipenda dalle condizioni in cui viene a trovarsi la madre, condizioni esterne e interne. Qualcuno proponeva l'adozione come soluzione meno traumatica per la donna.....non sono convinta che quasta strada comporti meno lacerazioni interiori.

Ho seguito personalmente anni fa una ragazza madre moldava che ha scelto di affidare il suo piccolo in adozione: non è facile, non è una soluzione "scaccia pensieri, scaccia traumi".....è dolorosissima, e probabilmente lacerante.


Altra cosa, dettata dal mio spirito amazzone: quando saltano fuori i moralismi, saltano fuori sempre nei confronti delle ragazze che rimangono in cinta, un po' superficiali, un po' putt.....secondo il giudizio comune: ma e i ragazzini che incinta le hanno messe? Dove sono?Perchè nessuno li tira in ballo?
Vabbeh questo è Ot, e non centra con psicologia.
saluti
odissea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it