Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 25-05-2006, 15.17.20   #1
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Conciliare due personalità

E' da un pochi mesi che sono in questo forum (bellissimo, tra l'altro).

Vorrei sottoporvi queste due personalità:
una introversa, chiusa, timida, indecisa, sognatrice, idealista.
L'altra (la fastidiosa, nel senso che "contesta"), la più nascosta e subdola, la spregiudicata, la ribelle, la rivoluzionaria, la passionaria, la forte.

Immaginatevi questo mix in una persona, difficile da gestire

Un pò come dottor Jekill e mister Hide... E' solo un paragone, chiaramente.
Ma in me convivono queste due forze ed è uno sforzo conciliarle.

Molte volte di notte sogno due strade che si dividono, è un
perfetto bivio, ma io sono da sola, non ho un cartello nè un indicazione, quindi rimango li, immobile, con l'angoscia di scegliere la strada giusta.

Questo forse significa che devo conciliare le due personalità.
Ma come

Cosa ne pensate?
Pantera Rosa is offline  
Vecchio 25-05-2006, 15.44.22   #2
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
le due personalità di cui parli sono pressochè insite in tutti con infiniti "mescolamenti".
per mia esperienza il bivio significa che in questo momento non sai quale delle due "scegliere".
in realtà a mio parere dovresti "unire" gli apparenti opposti.
turaz is offline  
Vecchio 25-05-2006, 17.19.32   #3
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz

in realtà a mio parere dovresti "unire" gli apparenti opposti.

Perchè dici apparenti opposti?

Se si è timidi per esempio,non si è frontati...

Come deve avvenire l'unione?
Pantera Rosa is offline  
Vecchio 25-05-2006, 17.35.02   #4
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Forse si è timidi in certi situazioni e si è frontati in altri situazioni.

Forse si è timidi anche in certi giorni, ma non in altri.

Mi pare piuttosto normale.

Lucy is offline  
Vecchio 25-05-2006, 18.39.58   #5
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Pantera Rosa
Perchè dici apparenti opposti?

Se si è timidi per esempio,non si è frontati...

Come deve avvenire l'unione?

sicura di essere "timida"?
di per se l'essere è infinito e non ha limiti.
identificarsi con un aggettivo è a mio avviso errato perchè tende ad "autolimitare" (spesso con conseguenze che possono anche essere deleterie) la tua anima
turaz is offline  
Vecchio 25-05-2006, 19.37.21   #6
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Cio' che e' interessante nella personalita' umana e' questo pluralismo di qualita' e reazioni che secondo me e' di noi tutti. Molti di noi vorrebbero apparire dinnanzi a se stessi e altri, esenti da contrasti e coerenti, ma secondo me cio' non esiste. Se siamo onesti con noi stessi non cessiamo di scoprire e sorprenderci di sentimenti e reazioni diverse che non concordano con l'immagine che trasmettiamo . Per conciliare queste forze che secondo me sono piu' di due, dobbiamo anzitutto accettarle.
hava is offline  
Vecchio 25-05-2006, 23.14.29   #7
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Citazione:
Messaggio originale inviato da hava
Cio' che e' interessante nella personalita' umana e' questo pluralismo di qualita' e reazioni che secondo me e' di noi tutti. Molti di noi vorrebbero apparire dinnanzi a se stessi e altri, esenti da contrasti e coerenti, ma secondo me cio' non esiste. Se siamo onesti con noi stessi non cessiamo di scoprire e sorprenderci di sentimenti e reazioni diverse che non concordano con l'immagine che trasmettiamo . Per conciliare queste forze che secondo me sono piu' di due, dobbiamo anzitutto accettarle.

Sono d'accordo con quello che dici, bisogna accogliere queste molteplici qualità del nostro essere.

Anche se è qui la difficoltà,se vuoi, ci sono lati del carattere che non ci piacciono ed automaticamente non si accettano.

Il mio bisogno di approvazione e di affetto mi fatto fare degli errori, ma sono serviti.
Pantera Rosa is offline  
Vecchio 26-05-2006, 13.45.06   #8
fuoriditesta
Ospite abituale
 
L'avatar di fuoriditesta
 
Data registrazione: 19-03-2006
Messaggi: 169
dopotutto "personalità" deriva da una parola che significa "maschera", quindi la personalità si manifesta sempre in relazione a qualcuno, a qualcosa, a una situazione; è la faccia che mostriamo, ma in realtà dentro di noi c'è un'anima che ha una profondità infinita in cui gli opposti coesistono, e di cui la personalità ne è solamente la facciata esteriore.
fuoriditesta is offline  
Vecchio 26-05-2006, 14.14.50   #9
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Ma in me convivono queste due forze ed è uno sforzo conciliarle.

...forse il "nodo" potresti provare a scioglierlo proprio nel-NON sforzarti- di essere cio che sei in quel determinato momento..
acquario69 is offline  
Vecchio 26-05-2006, 15.19.46   #10
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
esattamente detto in altri termini...
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it