Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 28-05-2006, 22.52.39   #11
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
leggendo altri commenti mi chiedo una cosa..la gelosia non potrebbe anche ricollegarsi a un dare eccessiva importanza al partner,insomma qualcosa di squilibrato e nello stesso tempo svilire la propria persona?..come una bilancia che fa pendere l'ago soltanto da una parte?
acquario69 is offline  
Vecchio 28-05-2006, 23.52.27   #12
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
ad Aquario.

Credo che sia questa la diagnosi giusta.... sei geloso perchè sei
impotente a controllare la tua presunta inferiorità verso altri uomini... di quì la tua aggressività...
Ricupera la tua autostima, ( pensa x esempio che sei padre...
mentre tanti altri uomini non lo sono..)
E...cerca di guardare ad altre donne... provando ad esere nuovamente seduttivo... quando saprai di poter nuovamente
conquistare una femminella... meno ti importerà di uno sguardo ambiguo verso la madre dei tuoi figli,... e...nel caso...saprai rendere pariglia...
cielosereno52 is offline  
Vecchio 29-05-2006, 09.14.45   #13
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
La gelosia è a mio avviso un sintomo profondo di sentirsi inadeguati alla situazione, di non sapervi far fronte, un'insicurezza che pone radici in noi stessi e diviene sintomo vissuto nel momento in cui ci troviamo a dover per forza di cose far fronte alle nostre problematiche interiori, alle nostre insicurezze, al sentirci inadeguati ed affettivamente in pericolo.

Penso che le strade siano due da sondare parallelamente, una in se stessi ed è la strada più delicata, importante, quella di comprendere la nostra fragilità umana, la nostra condizione di interdipendenza col mondo attraverso gli affetti, comprendere gradatamente che interdipendenza non è possesso od essere posseduti, ma rapporto..

L'altra è quella per l'appunto di scendere meglio all'interno di quel rapporto, in una conoscenza dell'altro e di noi stessi sempre maggiore e più profonda, del nostro grado di intimità, dei nostri sogni, desideri, bisogni..
Conoscere l'altro è entrarne in relazione intima allora l'altro, il compagno/a, non ci è più "estraneo", preminente non è il senso dell'abbandono, il timore dell'abbandono, ma la reciproca preziosità del rapporto!

Penso che sia molto naturale un senso forte di gelosia quando non conosciamo realmente l'intensità dei sentimenti dell'altro/a ed abbiamo paura a donarci, a riconoscere invece i nostri più appassionati, timore di accorgerci quanto sia importante l'altro per il nostro benessere.
In questa scoperta più intima di noi stessi, di questo umanissimo bisogno d'essere amati la gelosia cala la sua maschera e ci si può avvicinare realmente all'altro vedendolo in tutta la sua anima, la sua unicità, pronti insomma per iniziare quel percorso di conoscenza davvero intima.

Non più il nostro desiderio non sondato,
ma la nostra sete d'amore.
Solo riconoscendo questa sete d'essere amati possiamo imparare a fare dono di noi, a sapere che ciò che ci appartiene veramente è solo la nostra unicità, la nostra possibilità di entrare in relazione intima con l'anima, i desideri, i sogni la vita dell'altro,
scoprendo prima di tutto la nostra..

La gelosia non è che paura di non conoscere l'altro
poiché non conoscendolo non possiamo sapere
se il desiderio di questo sogno è ricambiato
e non saranno le parole a dircelo
ma la qualità dell'intimità profonda stessa di questo rapporto.

La gelosia non esiste esistono i problemi d'incomunicabilità
che chiudono l'essere in una trappola di dolore:
incomunicabilità per impossibilità di fatto di accettare una realtà diversa da quella che vorremmo;
incomunicabilità per impossibilità di abbattere i muri d'isolamento tra me e l'altro.

Sull'argomento trovo molto esplicativi
"l'arte di amare" Erich fromm
" Con te e senza di te" di Osho (mondadori)

Il primo aiuta a comprendere meglio alcune dinamiche profonde
il secondo.. anche; il primo scritto da uno psicoanalista,
il secondo da un chiamiamolo "mistico-analista"


Non dimentichiamoci che la paura
ovunque essa si celi
è sempre paura dell' ignoto



Gyta

Ultima modifica di gyta : 29-05-2006 alle ore 09.19.00.
gyta is offline  
Vecchio 29-05-2006, 10.19.21   #14
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: cerco metodi consigli e altro per attenuare la gelosia

Citazione:
Messaggio originale inviato da leonardo
Ciao a tutti , mi sono iscritto solo da oggi ed ho trovato molto interessante leggere questo forum, non la faccio lunga pero', sono qui' adesso per trovare preziosi consigli per attenuare la mia gelosia che sta logorando a forse distruggendo il mio rapporto matrimoniale, ho preso atto che la gelosia e' solo una forma di nostra debolezza mentale e che probabilmente chi ne ha una dose talvolta eccessiva ha delle carenze caratteriali non indifferenti ,insomma e' una persona fragile con poca autostima.
Capito cio' mi chiedevo e'
1 °
giusto cercare di far capire a mia moglie che la gelosia non va via di botto come desidererebbe lei?
2 °
frenare la propria impulsivita' quando ti guardano la tua lei e dopo il primo sguardo tu guardi il tipo come se lo volessi ammazzare , come si fa ad imparare ad avere piu' razionalita'?
3 °
ragazzi/e cerco consigli disperatamente ho voglia di cambire atteggiamento mentale , so che starei meglio io e forse anche lei se ancora mi vorra' , vicino a me

Mi aiutate con suggerimenti , consigli ,link ecc ecc

Premetto che sono separato da un anno , questo scorso sabato mia moglie mi aveva invitato ad andare a vedere uno spettacolo dei nostri bimbi eravamo seduti e li il fattaccio , un ragazzo noto che la guarda con interesse , era un bel tipo lo ammetto, in un attimo tutte le mie paure che ormai covo da immemorabile tempo sono riemerse all'improvviso ..dopo uno sguardo o due verso mia moglie , si allontana dalla nostra visuale , e noto poi ch emia moglie con lo sguardo lo cercava , non so se per vedere se la stava osservando ancora o per interesse , piu' probabil eil primo tutto sommato, comunque a quel punto mi ero infuocato dentro poi lui la guarda un altra volta e io lo brucio con uno sguardo di quelli fulminanti dopo di questo mia moglie si e' incazzata come una bestia dicendo che le faccio fare brutta figura , che non serve fare cosi' , che non sono un uomo ecc ecc inoltre che si vede che sono pericoloso ecc ecc , potete immaginare il mio stato d'animo , comunque non voglio perdere tutte le speranze ed anche se sembra avevrmi definitivamentehiuso la porta in faccia , spero che lei possa capire che affrontare un cambiamento cosi' radicale della propria persona ci vuole del tempo e magari non sarebbe male anche il suo aiuto , cosa ne pensate? Grazie a tutti quelli/e che mi vorrano confortare del loro aiuto e del loro pensiero, ciao a tutti

Partenza col piede sbagliato. Quello che tu chiedi è un sistema per contollare un comportamento esterno di modo che la tua gelosia non trapeli. Da qualche parte hai anche scritto che la vuoi solo attenuare e non cancellare. E il tuo "scopo" sembra essere solo quello che fare i modo che lei torni con te.

La gelosia non è un comportamento sbagliato, è un sintomo di qualcosa di molto più profondo. Si può imparare a "controllare" i gesti, ma non a controllare le emozioni. Sulle emozioni si può lavorare, però bisogna mettersi in gioco a 360 gradi.
Se desideri un modo per controllare i comportamenti, ne trovarai mille, ma non ti porteranno da nessuna parte e nemmeno ti ridaranno la tua ex moglie, perchè tu ti puoi anche allenare a guardare da un'altra parte invece di "incenerire con lo sguardo", ma lei sentirà lo stesso che qualcosa non va!
Fragola is offline  
Vecchio 29-05-2006, 10.34.52   #15
Joolee
Soleluna
 
L'avatar di Joolee
 
Data registrazione: 25-08-2005
Messaggi: 427
oh mamma...sono permalosa, l'ho appena scritto, e anche perdutamente gelosa....sono proprio rovinata!!!!
La gelosia è una brutta cosa...ma se sfocia in possessività...
Se una donna guarda il mio uomo, io ne sono contenta, perchè è bello e quindi e normale che qualche altra lo guardi...ma ci sono modi e modi di guardare!!! Ci sono delle donne che lo guardano in un modo assurdo...ed io rivolgo a loro uno sguardo che chiaramente dice:- SCORDATELO!!!!! E bho, finosce lì...lui manco se ne accorge...quindi non corro alcun rischio di perderlo....
Io sono gelosa solo quando sono innamorata...sono gelosa di quello che potrebbe potrebbe dare ad altri e non a me...per cui deduco di essere insicura di me della mia storia....
Vabbè....mi dispiace non poterti dare consigli per attenuare la tua gelosia...solo dirti ben venuto...e .... non sei l'unico!
Joolee is offline  
Vecchio 29-05-2006, 11.21.45   #16
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
È vero che la realtà supera la finzione... non leggevo il riassunto dell'ultima puntata di qualsiasi teleromanzo di serie B, bensì una storia vera fatta di sentimenti "irrazionali" tipo gelosia..
Inoltre sembra che voi due siate separati.... ma, non capisco se questa gelosia sia così evidente da sempre o soltanto da quando non hai più la sicurezza e la totale "garanzia" di "possesso"..
Perché caro Leonardo, è proprio quella situazione un tanto "ambigua" fra di vuoi e la vostra situazione che rende ancora di più insopportabile la gelosia, perché lei è "libera" e non sai se ancora sarai di nuovo la sua "scelta".
È una situazione che di sicuro non giova il vostro rapporto ne' aiuterà uno svolgimento positivo delle tue "previsioni" delle tue pretese (che lei ad ogni modo scelga te).
Lei si sente desiderata da altri e tu lo sai e questo ti fa perdere la ragione.
Forse sentirsi desiderata serve per la sua sicurezza personale e non per stabilire nessun tipo di rapporto con altri... fa tu altrettanto... renderla desiderabile!, interessante! Sii accorto e mangiati anche se brucia, ogni sguardo... oppure scherzarci su insieme a lei... ai suoi occhi "rinascerai" e forse anche tu guadagni in sicurezza ed in INTESA..
IN BOCCA AL LUPO...
Ish459 is offline  
Vecchio 29-05-2006, 20.36.40   #17
leonardo
Ospite
 
Data registrazione: 27-05-2006
Messaggi: 5
continuo ad augurarmi che crepi sempre il lupo ...e a rinmgraziarvi per i vostri interventi anche se talvolta alcuni toiccano nel profondo sono un opportunita' di crescere , volevo solo precisare che la mia intenzione di voler attenuare la gelosia nasce dalla consapevolezza di sapere gia' fin d'ora o perlomeno di credere in questo dato momento che la gelosia e' un sentimento che rimane ben eo male sempre anche attenuandolo sempre latente e non riesco sonceramente ad immaginarmene privo nemmeno con tutta la buona volonta' e nemmeno sapendo che questo potrebbe giovare a me e a mia moglie , cerco insom a di restare con i piedi per terra, fra le altre cose , sentir dire che mia moglie si fortifica con gli sguardi di altri uomini senza per questo volerne avere qualcosa d'altro mi ha aperto una altra prospettiva o visuale che dir si voglia , tengo comunque a precisare che la mia gelosia c'e' sempre stata , anche se le davo fiducia poi alcuni chiamiamoli equivoci hanno offuscato la mia mente e insinuato piu' forte questo tarlo della gelosia per questo credo lei debba avere maggior pazienza e non sperare in un mio cambiamento cosi' repentino come vorrebbe del tipo da un giorno all'altro..., non e' naturale perche' la cosa e' abbastanza profonda ora anche se mi accorgo di aver visto troppi fantasmi...devo anche accorgermi ora di essere ben sveglio..cosa ne pensate chiedo troppo? Buona serata a tutti.
leonardo is offline  
Vecchio 30-05-2006, 11.36.59   #18
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da leonardo
la mia intenzione di voler attenuare la gelosia nasce dalla consapevolezza di sapere gia' fin d'ora o perlomeno di credere in questo dato momento che la gelosia e' un sentimento che rimane ben eo male sempre anche attenuandolo sempre latente e non riesco sonceramente ad immaginarmene privo nemmeno con tutta la buona volonta' e nemmeno sapendo che questo potrebbe giovare a me e a mia moglie , cerco insom a di restare con i piedi per terra,

Personalmente, adesso faccio addirittura fatica a ricordare che cosa si provi ad essere gelosi, eppure in passato lo sono stata, e anche parecchio. Non ho mai fatto qualcosa per smettere di essere gelosa, ma ho lavorato molto su me stessa e la gelosia si è semplicemente dissolta. In che non è affatto male, perchè la gelosia fa soffrire. Fa soffrire il patner, ma fa soffrire molto anche chi è geloso.

Ma, alla fine perchè si è gelosi?
Una donna guarda il mio compgno con desiderio. E che male mi fa? Mi toglie qualcosa? No.
Il mio compagno guarda una donna con desiderio. E che male mi fa? Mi toglie qualcosa? No.
Il desiderio fuori dalla coppia può esistere. Esiste comunque anche se non lo vogliamo. Perchè mai dovrebbe farci male?

Provo a proporre un semplice ragionamento che a me pare ovvio:

Se ho fiducia in me stessa, se ho fiducia nel fatto che lui possa amarmi e che mi ami, se sento che mi ama, che mi importa del fatto che noti la bellezza, fisica e non, di altre persone? Quella bellezza c'è, perchè dovrebbe essere cieco di fronte ad essa? La noto anche io! E io non sono un sole che accieca, nè pretendo di esserlo. Nè ho vogila di essere qualcosa di così totaizzante da togliere a chi amo il piacere di vedere la bellezza delle altre persone.
Dovrei essere gelosa anche dei fiori, della musica, dei libri. Di qualsiasi cosa possa suscitare in lui un desiderio che non è per me! Ma mi sembrerebbe crudele!! Io amo la vita e tutte le sue manifestazioni e amo godere della bellezza che mi circonda. Perchè dovrei negarla a chi amo? Che amore sarebbe?
Ma anche se amasse anche un'altra donna oltre a me, che male mai potrebbe farmi questo?
E' con me che ha scelto di stare, è con me che ha scelto di condividere le cose importanti, e fino a che questa scelta è viva e condivisa, perchè mai dovrebbero esserci problemi?
E se questa scelta non fosse più viva e condivisa, come potrei trattenerlo a forza? E cosa tratterrei? Certo non amore.
La gelosia è il lato oscuro dell'amore. E come tutti i latri oscuri, se lo si guarda per quello che davvero è, perde potenza. Si sgonfia.
Puff. Un palloncino vuoto.

Ultima modifica di Fragola : 30-05-2006 alle ore 11.39.28.
Fragola is offline  
Vecchio 30-05-2006, 11.43.36   #19
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
E cosa tratterrei? Certo non amore.

Puff. Un palloncino vuoto.




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 30-05-2006, 12.35.57   #20
Joolee
Soleluna
 
L'avatar di Joolee
 
Data registrazione: 25-08-2005
Messaggi: 427
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Personalmente, adesso faccio addirittura fatica a ricordare che cosa si provi ad essere gelosi, eppure in passato lo sono stata, e anche parecchio. Non ho mai fatto qualcosa per smettere di essere gelosa, ma ho lavorato molto su me stessa e la gelosia si è semplicemente dissolta. In che non è affatto male, perchè la gelosia fa soffrire. Fa soffrire il patner, ma fa soffrire molto anche chi è geloso.

Ma, alla fine perchè si è gelosi?
Una donna guarda il mio compgno con desiderio. E che male mi fa? Mi toglie qualcosa? No.
Il mio compagno guarda una donna con desiderio. E che male mi fa? Mi toglie qualcosa? No.
Il desiderio fuori dalla coppia può esistere. Esiste comunque anche se non lo vogliamo. Perchè mai dovrebbe farci male?

Provo a proporre un semplice ragionamento che a me pare ovvio:

Se ho fiducia in me stessa, se ho fiducia nel fatto che lui possa amarmi e che mi ami, se sento che mi ama, che mi importa del fatto che noti la bellezza, fisica e non, di altre persone? Quella bellezza c'è, perchè dovrebbe essere cieco di fronte ad essa? La noto anche io! E io non sono un sole che accieca, nè pretendo di esserlo. Nè ho vogila di essere qualcosa di così totaizzante da togliere a chi amo il piacere di vedere la bellezza delle altre persone.
Dovrei essere gelosa anche dei fiori, della musica, dei libri. Di qualsiasi cosa possa suscitare in lui un desiderio che non è per me! Ma mi sembrerebbe crudele!! Io amo la vita e tutte le sue manifestazioni e amo godere della bellezza che mi circonda. Perchè dovrei negarla a chi amo? Che amore sarebbe?
Ma anche se amasse anche un'altra donna oltre a me, che male mai potrebbe farmi questo?
E' con me che ha scelto di stare, è con me che ha scelto di condividere le cose importanti, e fino a che questa scelta è viva e condivisa, perchè mai dovrebbero esserci problemi?
E se questa scelta non fosse più viva e condivisa, come potrei trattenerlo a forza? E cosa tratterrei? Certo non amore.
La gelosia è il lato oscuro dell'amore. E come tutti i latri oscuri, se lo si guarda per quello che davvero è, perde potenza. Si sgonfia.
Puff. Un palloncino vuoto.

Come al solito sei grande!!!
Mi fai riflettere ed hai pienamente ragione...ma appunto forse non ricordi più cos'è la gelosia; arriva dentro ti stringe il cuore e non puoi farci niente, non in quel momento per lo meno....
Anch'io guardo altri uomini, ci mancherebbe...se meritano!! A volte ti dico che, appunto, sono gelosa anche del computer....ti spiego: lui ci passa delle ore...ore che potrebbe trascorrere con me...almeno in parte...e invece spesso io ho voglia di stare con lui...e lui con il suo comèputer a cazzeggiare...
Vabbè....
Joolee is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it