Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 01-06-2006, 23.09.07   #1
Rothbard
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 129
Perchè l'amore svanisce????

L'amore è un sentimento "labile" oppure viene spesso mal interpretato? Sembra talvolta che due persone non possano far a meno l'una dell'altra... poi, all'improvviso, anche dopo poco tempo, tutto sembra svanire.. o, peggio ancora, subentri astio e rancore... e tutto svanisce... o almeno cosi' sembra... L'amore puo' durare poco? Oppure quando esso svanisce significa che non era vero amore? E perchè l'uomo deve soffrire per una donna quando ne esistono altri milioni su questo pianeta?????
Qualcuno si è dato una spiegazione??
Rothbard is offline  
Vecchio 02-06-2006, 01.05.17   #2
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Direi che in amore come in altri campi si dovrebbe dire "carpe diem", e che nulla dura in eterno.
hava is offline  
Vecchio 02-06-2006, 05.19.12   #3
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Panta rei

Citazione:
Messaggio originale inviato da hava
Direi che in amore come in altri campi si dovrebbe dire "carpe diem", e che nulla dura in eterno.


E' vero.
Tutto scorre, è avvenuto, e in breve si dimentica.

Così accadono le nostre vite minuscole.
Pochi decenni e già la nostra presenza è desueta, per chi ne procura il dolore è larvato e debole: fatto di consuetudini e temperato da "attese" che non ci appartengono più.

Vedi, il grande problema della vita sta in questo fatto: che nessuna esistenza riesce ad essere compiutamente "conclusa".
Ciò che non si può chiudere nessuno completerà... Il ricordo, semplicemente, si dissolve, le intenzioni si interrompono.

E, in fin dei conti, anche la morte ha una sua dialettica: sospesa tra l'intenzione di "non esserci", in quanto "volontà" di sollevare chi resta dal peso della memoria.
E la narcisistica vanità, Divis delatis, di permanere attraverso la memoria, il pensiero e il dolore di chi ci ha perso.

La verità è che la morte non è che spazio per altre vite, e ad esse è devota.


L'amore è fugace, e allieta solo qualcuno.
Di quell'incanto meraviglioso io credo che sia meritevole vivere anche solo per quell'istante indefinito e, a volte, mai compiuto, del "rivelarsi": quando sguardo e pelle si confondono, anime che quasi non osano.
Essere un soggetto soggiogato dal sortilegio del desiderio di una donna, ci rende uomini proprio attraverso la inconsistente debolezza del suo.
Questa consapevolezza forgia la robustezza dello spirito, la disciplina cui obbligarlo, ed i piaceri rarefatti cui ambire.
Ed, infine, il sollievo della morte.
Weyl is offline  
Vecchio 02-06-2006, 05.59.49   #4
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
L'amore è un sentimento "labile" oppure viene spesso mal interpretato?

secondo me la seconda,magari nel momento in cui ci sentiamo innamorati si rischia di diventare narcisistici e allora in quel momento riusciamo a vedere solo la parte che in quel momento piu ci interessa e allora puo succedere che col passare del tempo,quando ci si conosce meglio vengono fuori parti di noi stessi e del partner che prima non potevamo"vedere"..in qualche modo ci si autoinganna all'inizio..almeno questo credo che succeda in moltissimi casi!
acquario69 is offline  
Vecchio 02-06-2006, 07.45.42   #5
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
secondo me la seconda,magari nel momento in cui ci sentiamo innamorati si rischia di diventare narcisistici e allora in quel momento riusciamo a vedere solo la parte che in quel momento piu ci interessa e allora puo succedere che col passare del tempo,quando ci si conosce meglio vengono fuori parti di noi stessi e del partner che prima non potevamo"vedere"..in qualche modo ci si autoinganna all'inizio..almeno questo credo che succeda in moltissimi casi!

Penso sia proprio cosi'....durante la fase dell'innamoramento "non vedi quello che non vuoi vedere", poi subentra l'amore, ma l'amore e' anche scoprirsi totalmente, spogliarsi di ogni difesa, e questo puo' portare dopo un periodo a non accettare piu' determinati atteggiamenti dell'altro che sono sempre stati parte di lui o lei e che ad un certo punto diventano motivo di rottura...



Vani
Vaniglia is offline  
Vecchio 02-06-2006, 13.15.28   #6
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Farei distinzione fra amore e innamoramento.
La persona capace di amare e' quella che dopo 50 anni di matrimonio felice, scomparsa la sua compagna [o compagno], riesce con facilita' a trasferire il suo amore su un nuovo partner.
hava is offline  
Vecchio 02-06-2006, 13.54.29   #7
Bunny
Ospite abituale
 
L'avatar di Bunny
 
Data registrazione: 15-02-2006
Messaggi: 222
l'amore vero dura per sempre, anche dopo la morte e dopo ancora. poichè è un sentimento puro e assoluto.
tutto il resto è infatuazione, innamoramento, voler bene, attrazione, ma non amore.
Bunny is offline  
Vecchio 02-06-2006, 14.18.04   #8
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Certo, l'innamoamento e l'amore sono due sentimenti diversi, e sono pienamente d'accordo che l'amore vero non finisce, ne' con un lutto ne' con una separazione...anzi di lui o lei che sia, resta sempre un ricordo molto dolce....e alle volte non e' facile reinnamorarsi e amare, dipende da chi incontri dopo....



Vani

Ultima modifica di Vaniglia : 02-06-2006 alle ore 14.23.38.
Vaniglia is offline  
Vecchio 02-06-2006, 15.08.27   #9
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Citazione:
Messaggio originale inviato da Bunny
l'amore vero dura per sempre, anche dopo la morte e dopo ancora. poichè è un sentimento puro e assoluto.
tutto il resto è infatuazione, innamoramento, voler bene, attrazione, ma non amore.


Sono d'accordo con Bunny.

L'amore si trasforma. Si può amare, e magari molto di più, anche dopo aver tradito per un'infatuazione passeggera e quindi perdonabilissima (di cui in ogni caso bisogna sapersi prendere tutte le responsabilità senza coinvolgere il partner, che non deve necessariamente sapere. Troppo comodo cercare il perdono!). Non trovo sano amare "troppo", cioè mettere completamente la nostra vita nelle mani di un altro.

L'amore prende forme molto diverse che a volte hanno poco a vedere con l'attrazione sessuale, anche se ritengo che l'amore sia un ingrediente di base per un'intimità fisica profonda e soddisfacente. Credo che nel matrimonio l'amore sia anche impegno a superare insieme le difficoltà e responsabilità verso vita che si è creata insieme.

Monica 3 is offline  
Vecchio 02-06-2006, 18.12.44   #10
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Perchè l'amore svanisce????

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rothbard
L'amore è un sentimento "labile" oppure viene spesso mal interpretato? Sembra talvolta che due persone non possano far a meno l'una dell'altra... poi, all'improvviso, anche dopo poco tempo, tutto sembra svanire.. o, peggio ancora, subentri astio e rancore... e tutto svanisce... o almeno cosi' sembra... L'amore puo' durare poco? Oppure quando esso svanisce significa che non era vero amore? E perchè l'uomo deve soffrire per una donna quando ne esistono altri milioni su questo pianeta?????
Qualcuno si è dato una spiegazione??

Il fatto che due persone "non possano fare a meno l'una dell'altra" non significa che si amano, ma che vivono uno stato di fusionalità. Molto spesso, in quella fase, non si ha una reale precezione dell'altro, vediamo quello che vorremmo che fosse e di quello siamo "innamorati". Ma l'altro non è mai quello che noi vorremmo che fosse, a volte assomiglia un po' a quello che vorremmo che fosse, ma non è mai esattamente e perfettamente così. Quindi, inevitabilmente, ci delude. Solo se si ha la maturità di mettere in conto questo fatto e se si supera la delusione, solo allora può incominciare l'amore. E se l'amore tra due parsone nasce, non svanisce. Può cambiare forma ma non svanire o trasformarsi in rancore. Il completo svaporamento o il rancore nascono dall'incapacità di accettare la delusione e dall'incapacità di vedere l'altro per quello che è.
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it