Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-06-2006, 10.58.13   #1
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Disturbo da identità

di genere.

transessualismo.
Qualcuno sa darmi qualche informazione o può aiutarmi ad avere chiarimenti su questi argomenti?

astenersi razzisti e "perbenisti".

grazie.
odissea is offline  
Vecchio 06-06-2006, 12.08.38   #2
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
la natura mostra infinite sfaccettature e i principi solitamente tacciati come "maschili" e femminili" si intersecano .
a volte tali "connubi" sono estremi
turaz is offline  
Vecchio 06-06-2006, 13.28.58   #3
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
http://www.progettorlando.unina.it/

gruppo di ricerca intervento psicologico nell'area transessualismo.

sito molto ricco mi pare
r.rubin is offline  
Vecchio 06-06-2006, 14.39.50   #4
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
Perché non chiedi al Movimento Italiano Transessuali
www.mit-italia.it/
bside is offline  
Vecchio 06-06-2006, 15.11.44   #5
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
grazie, mi avete segnalato link veramente interessanti; ho anche trovato dei forum, oltre che articoli esaustivi (beh, forse la parola esauriente non è adatta a situazioni così complesse).
Dovrò spulciarli bene e valutare attentamente se sono associazioni competenti.

Si tratta di una persona molto giovane, ancora minorenne, che vive con me.

ha già dichiarato la sua omosessualità e i genitori l'hanno presa piuttosto male. Per un periodo l'avevo convinto ad andare da una psicologa (per fortuna esiste il progetto giovani, se no dovevo prostituirmi per pagare!)visto il periodo duro e le varie difficoltà di accettazione familiare e sociale. Poi però non è più andato perchè diceva che non ne aveva bisogno.....e io non ho insistito, non avrebbe avuto senso.

Ieri questo ragazzino mi ha confessato di avere una gran confusione in testa, che si sente donna....e che ha il terrore di diventare un trans.
E io non so cosa fare; oscillo fra il panico e la confusione totale. Mi viene fin da piangere.
Come mi muovo?
aiuto.
odissea is offline  
Vecchio 06-06-2006, 15.49.39   #6
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
l'importante è che non viva il tutto come una "tragedia".
il "succo" sta sempre li.
Deve imparare ad "amarsi" pienamente comprendendo questo "lato" femminile e incanalandolo nella sua evoluzione senza "forzature" e "distorsioni"
turaz is offline  
Vecchio 06-06-2006, 15.58.28   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz

Deve imparare ad "amarsi" pienamente comprendendo questo "lato" femminile e incanalandolo nella sua evoluzione senza "forzature" e "distorsioni"

e come si fa turaz??lo mando da una psicologa, da una psichiatra, in un centro dove fanno la transizione, a chi cavolo chiedo aiuto?

e io? che mi sono mezza giocata la famiglia, che sto reggendo un peso su spalle che non reggono più, come la incanalo sta storia?come si fa a comprendere veramente dentro che la persona che hai davanti, forse è una donna, non un maschio?
sto impazzendo.
e non ho soldi.

scusate lo sfogo.
odissea is offline  
Vecchio 06-06-2006, 16.09.47   #8
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
osservando, accettando, dialogando con lui, comprendendo a fondo.
Può darsi ci sia un "blocco" oppure che sia effettivamente così diciamo "estremo".
turaz is offline  
Vecchio 06-06-2006, 16.46.41   #9
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
Che un ragazzino possa avere confusione è anche comprensibile, magari ti ha espresso un dubbio a cui nemmeno lui crede veramente. Comunque l'unico modo è che si confronti con altre persone come lui. Solo in questo modo può capire, gli psicologi o psichiatri gli serviranno a ben poco.
E poi ci sono anche i servizi di counselling dell'arcigay.
Se vai sul sito dell'arcigay di milano trovi i numeri di telefono.

http://www.arcigaymilano.org/
http://www.crisalide-azionetrans.it/
bside is offline  
Vecchio 07-06-2006, 15.50.02   #10
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da bside
Che un ragazzino possa avere confusione è anche comprensibile, magari ti ha espresso un dubbio a cui nemmeno lui crede veramente. Comunque l'unico modo è che si confronti con altre persone come lui. Solo in questo modo può capire, gli psicologi o psichiatri gli serviranno a ben poco.
E poi ci sono anche i servizi di counselling dell'arcigay.
Se vai sul sito dell'arcigay di milano trovi i numeri di telefono.

http://www.arcigaymilano.org/
http://www.crisalide-azionetrans.it/

E' vero, posssono essere normali dubbi di una ragzzino che si scopre omosessuale.
Sul fatto che sia gay non nutre e non nutro nemmeno io, alcun dubbio. Ormai ne è consapevole da tre anni, e ha già avuto un paio di compagni......orribili tra l'altro, due frustrati.

Può essere un dubbio; vero è che fin dalla prima infanzia ha sempre amato vestirsi e truccarsi da donna. ha sempre nutrito avversione per i giochi e le attività tipicamente maschili, anche nei giochi simbolici ha sempre costantemente interpretato ruoli femminili.
Amicizie solo femminili, da sempre, salvo ora, che frequenta altri omosessuali.
Sono consapevole che queste sono condizioni necessarie e non sufficienti perchè si parli di transessualità.
Il dubbio però ce l'ho.
E' molto effemminato, ed è convinto, da sempre, di possedere una testa femminile, cioè di avere reazioni, sentimenti, emozioni, femminili.
lAnche se non mi ha mai parlato apertamente di operazioni o ormoni, riconosco che la mia testa l'ho ben ficcata sotto la sabbia, fino a che le varie situazioni si sono palesate insindacabilmente.

Ho chiamato un'associazione di auto-mutuo-aiuto; c'è un gruppo frequentato da omosessuali e trans, solo che sono adulti, e tendono a non prendere minori perchè si ritiene non abbiano le idee chiare: mi viene quasi da ridere.
Sto aspettando una risposta, per fissare un incontro. Se non lo accetteranno a gruppo,hanno una serie di psicoterapeuti specializzati in materia. Forse costeranno anche poco. Speriamo.

L'arcigay della mia città....non mi piace. E' frequentata da "invasati" con comportamenti ostentati, secondo me "reattivi", determinati cioè da un malessere psicologico. Non ce lo mando lì.

Ho molta paura che subisca condizionamenti che lo mettano su una strada che non gli appartiene. Sia che frequenti un gruppo di mutuo aiuto, sia uno psicoterapeuta: non mi fido di nessuno, proprio io che lavoro nel sociale!
Non è molto consolante.
odissea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it