Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-06-2006, 15.40.19   #11
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da Venusta
io sò di poter essere indipendente, ma devo scavare in fondo prima di tirarla fuori.. poi mi iscriverò in palestra, mi farò pircing etc..

grazie a tutti..

Chiara

ocio che fa un male becco però! devo scappare purtroppo, altrimenti avrei cercato di risponderti con più calma....alla prossima magari!
caio cara

ps. Io queste cose ho iniziate a farle senza sentirmi pronta, le ho cominciate e basta. Non so se sono chiara.....delle volte è importante cominciare e buttarsi....

Ultima modifica di odissea : 20-06-2006 alle ore 15.41.47.
odissea is offline  
Vecchio 20-06-2006, 15.47.56   #12
rainbow
Ospite
 
Data registrazione: 18-05-2006
Messaggi: 19
REAGIRE è la parola chiave!!!

non è assolutamente facile....ma per il tuo bene questo ed altro!!

un consiglio: se puoi non stare MAI da sola cerca sempre di uscire con qualsiasi persona o amici o conoscenti è una bella cura mentale!!te lo posso assicurare...

BACI rainbow
rainbow is offline  
Vecchio 20-06-2006, 15.48.08   #13
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Re: crisi di pianto

[quote]Messaggio originale inviato da Venusta
[b]prima mi sfogavo con un attacco d'ansia, adesso con atteggiamenti ti tipo infantile.


mentre piangevo fino a pochi minuti fa ......






Mentre piangevi pochi minuti fa, ti stavi abbandonando alla terapia più sana che madre natura ci ha regalato per far passare la tristezza. Sciogliti e poi guardati intorno: colori, suoni persone.

Com'è andata?

Monica 3 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 15.35.44   #14
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
mi dispiace leggere tanta tristezza. é giustissimo reagire e guardarsi intorno, ma prima di farlo cerca di riequilibrarti e tirar fuori queste brutte sensazioni che ti pervadono!
Non fate come me che a causa di un periodo un pò difficilotto ho perso la persona che più contava per me, quando mi sono svegliato era troppo tardi, l'avevo allontanata perchè non riuscivo a vedere fuori dai miei guai, con intorno un'autocommiserazione che portava sempre più in basso e un orgoglio pure peggiore, nonostante lei cercasse in tutti i modi di tenermi stretto! Sono d'accordo con Joolee,vedrai venusta che incontrerai sicuramente una persona che vorrà conoscerti in profondità e non ti mollerà più! Pazienza ci vuole, anch'io sono in attesa... e si vede pure che é da tanto che non scrivo perché in due righe ho cercato di rispondere a tutti.... migliorerò
mandi is offline  
Vecchio 24-06-2006, 14.37.11   #15
rainbow
Ospite
 
Data registrazione: 18-05-2006
Messaggi: 19
Ciao mandi!senti ti posso fare una domanda?

Ma dopo quanto tempo sei riuscito a capire che hai perso una persona per te importante?
scusami per l'intrusione..ma sai sono nella situazione simile!!ma capovolta...

il mio ragazzo mi ha lasciato poco tempo fà, per vari motivi ma principalmente perchè è nella situazione( lui dice) che vuole trovare se stesso...io c'ho provato in tutti i modi facendolo ragionare e standogli vicino ma non ho risolto nulla...
sò che prima o poi lo capirà di aver fatto un grave errore..ma non posso sperare che ciò avvenga perchè ho la mia "vita" e vivere aspettandolo sarebbe per me un suicidio....o no!

ciao da rainbow
rainbow is offline  
Vecchio 24-06-2006, 21.40.09   #16
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Re: crisi di pianto

Citazione:
Messaggio originale inviato da Venusta
prima mi sfogavo con un attacco d'ansia, adesso con atteggiamenti ti tipo infantile.

in questo periodo tento di vincere la depressione dopo che ho combattuto con l'ansia e devo dire che non ce la faccio, non ci riesco, lei è più forte, le mie forze stanno al minimo e la depressione è troppo forte..

mentre piangevo fino a pochi minuti fa mi passavano per la testa tutte le cose anche di quando ero piccola che mi hanno resa così e mi chiudo in un guscio, lascio perdere tutto e sto da sola...

ultimamente sto malissimo, non ho libertà, nessuno mi fa sentire unica, non ho il mio unico spazio che è il computer, non ho il ragazzo da 5 mesi, non faccio l'amore da 1 anno e 3 mesi, nessuno fa nulla per me e mille altre cose, l'unica cosa che la colpa ricade sempre su di me, penso che se qualcosa non va bene e riguarda me, allora la colpa è mia, ho un pensiero intrinseco..

mi sento strana da un mese all'incirca, anche con la musica, non riesco a concludere nulla, ad essere allegra e spensierata, non riesco a parlare e le cose nuove anche se ne sento lìesigenza mi bloccano..

non ce la faccio più, ho paura


posso farti una serie di domande?
puoi anche non rispondermi, non fa nulla

secondo te versi in questo stato perche' ti manca un uomo ?
le ragazze senza ragazzo ed attivita' sessuale possono essere comunque serene?

nessuno fa nulla per te, dici........

ti piace la dipendenza da quello che gli altri fanno per te?
fai dipendere il tuo umore da quello che gli altri fanno per te o solo da te stessa?
se non ricevi approvazione dagli altri come ti senti?
come vivi con te stessa (intendo dire, con te stessa e basta)?

credi di dover essere aiutata a vincere la depressione o che chi ce la fa, al di la dell'aiuto , e' perche' ci si mette di buona lena da solo nel proprio intimo?
come giuduicheresti una persona che esce da uno stato depressivo grazie a qualcun altro sviluppando dipendenza da quella persona?

dici che prima avevi atteggiamenti infantili di ansia.....ora ritieni che sono atteggiamenti adulti di scoramento o altrettanto infantili?

compito a casa: descrivi i tratti salienti della condizione infantile(di rapporto con il mondo esterno e gli altri ) e di quella adulta(sempre con il prossimo ed ambiente) tipo dipendenza, indipendenza, capacita' di affrontare le difficolta' con coraggio o con paura ecc


un sincero abbraccio

ciao

Ultima modifica di mark rutland : 24-06-2006 alle ore 21.42.16.
mark rutland is offline  
Vecchio 26-06-2006, 09.15.19   #17
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
Ciao rainbow, premettendo che ognuno ha i propri tempi, e che di solito la persona lasciata se ancora innamorata ci mette un pochino a, "diciamo così", farsene una ragione, sorgono mille dubbi, ci si fa un sacco di domande su te stesso e sul rapporto cercando di trovare una motivazione "buona" quale causa della rottura, ma delle volte é proprio difficile trovarla! Io me ne sono accorto quando ho risolto i miei conti in sospeso, uscendo dal buco in cui mi ero cacciato, c'ho impiegato quasi tre annetti, ma la mia situazione é stata pesantina, i problemi tanti e aumentavano sempre! Allora ho pianto come un bambino, cosa che non avevo fatto quando l'ho lasciata! Dopo 7 anni il mio rammarico é ancora quello di non essere tornato a riprenderla, credo per una sorta di autopunizione pensando a quanto lei poteva aver sofferto, per non voler di nuovo "scaricarle" addosso di nuovo la mia vita: non avevo capito che non era un peso per lei ma lo era diventato per me! Però ogni storia é diversa da un'altra, e comunque non si può aspettare per sempre, alla fine ne va di mezzo te stesso. La via migliore é sempre parlarne secondo me. Spero di non essere stato troppo pesante. ciao
mandi is offline  
Vecchio 26-06-2006, 15.56.52   #18
rainbow
Ospite
 
Data registrazione: 18-05-2006
Messaggi: 19
grazie mandi!non sei stato nienteaffatto pesante ma anzi conciso e diretto...il problema è che io sono nella prima fase quella in cui cerco di farmene una ragione e cerco disperatamente una via di fuga..ma non riesco a trovarla perchè per me non c'è motivo di laciare una persona in questa maniera!!

Avvolte riesco a mettere da parte il cuore riuscendo finalmente a razionalizzare che se quella persona tanto cara a me...mi ha però lasciata per problemi che si potevano più o meno risolvere insieme col tempo ;non faceva al caso mio.....

Altre volte invece ricado nello sconforto di come sono andate a finire le cose incolpandomi...trascinandomi tra mille e mille pensieri che noon fanno assolutamente bene ma anzi mi spingono a chiamarlo e a cercarlo e conclusione cosa risolvo? niente di niente di niente.....

l'unica strada da percorrere e quella di riuscire a dimenticarlo e che adesso anzi dovrei sentirmi più libera senza le sue paranoie....

ma mi manca tanto!!!

grazie infinite mandi
rainbow is offline  
Vecchio 26-06-2006, 16.30.12   #19
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
Amare vuol anche dire lasciare libera l'altra persona, é passato poco tempo da come dici, non puoi pretendere di non ragionare ancora col cuore tu né che lui si sia già accorto di aver fatto una cavolata o meno. La speranza che torni tende ad affievolirsi col tempo, l'importante é non focalizzarsi su quella solamente ma cercare di ritrovare il proprio equilibrio. Fatto questo si riparte! Ciao
mandi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it