Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 26-03-2007, 12.29.08   #331
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Albert.Potter
Che la verginità per me stia diventando un problema non è niente di assolutamente vero. Il problema per me è che in cuor mio desidero da una vita una ragazza che mi dia amore, affetto e soprattutto mi accetti per così come sono. Mi dici di provare con le trentenni, questo sono arrivato ad escluderlo anche per esperienza diretta. Lo scorso dicembre frequentai un corso di "Paghe e contributi", premettendo che io ai corsi vado mi iscrivo per imparare qualcosa e non per cercare di rimorchiare, anche se è vero chec'è sempre in me una piccola speranza di potrer trovare qualcuna che mi piace e che ricambi. Tornando al discorso, al corso stavo seduto vicino a una ragazza che teneva 34 anni, ma ne dimostrava molti di meno. Mi piaceva, mi trovavo anche bene a parlarci, e forse anche in piccole cose cercavo di corteggiarla riempendole di complimenti e stando spesso insieme a lei durante le pause, da come parlava sembrava proprio alla ricerca disperata del principe azzurro, si era rivolta addirittura ad agenzie matrimoniali- Tutti i ragazzi del corso compreso l'insegnante avevano capito quanto mi piacesse, e ci prendevano in giro. Qualche amico con cui avevamo più confidenza diceva "Siete entrambi single, perchè non vi frequentate magari in seguito vi mettete insieme", lei se ne veniva sempre che io ero piccolo cercava uno della sua età. Ricordo che gli ultimi giorni del corso mi disse chiaramente che potevamo frequentarci, uscire però di ricordarmi che per lei ero piccolo, nonostante cercassi di convicerla dicendo che l'amore non ha età, non me ne importava, e puoi la sua età non la dimostrava affatto, ma niente se ne veniva "Purtroppo anagraficamente la differenca c'è..", sembrava veramente che l'unico ostacolo della nascita di una eventuale relazione sembrasse la differenza d'età. Nonostante qualche amico del corso mi diceva di insistere, per non andare incontro all'n-sima delusione e starci male come al solito, decisi di rinunciare infatti dopo il corso a parte qualche email, sms, non l'ho più ne sentita, ne vista. Sembra anche che per le ragazza mettersi con un uomo anche di dieci anni più grande di lei non si fa nessun problema, al contrario se questi tiene anche qualche anno in meno
Ti ringrazio per i consigli però vorrei capire ma tu vai alla ricerca di una ragazza seria o anche tu come la pensano molti, mio fratello compreso, finchè non trovano la donna giusta ti accontenti di avventure, di rimorchiare. Io almeno cerco di esser coerente con me stesso, voglio trovare una ragazza seria e pertanto anche io cerco di esser una ragazzo serio. Tengo però a precisare che intendo per ragazza seria, chi si concede al proprio ragazzo che ama profondamente, indipendemente se arrivi vergine o no al matrimonio, e che abbia avuto storie precedenti.
Mi dici per conoscere qualcuna o "rimochiarla" (cosa che non cerco)di andare in uno dei posti che mi hai suggerito, a parte che proprio in questi mi trovo in imbarazzo a parte i corsi, inoltre questo per me è veramente un periodo negativo.
Sto uscendo pochissimo, ma non è che di solito esca molto, ma soprattutto ora mi sono andate male delle cose, che ho davvero poca voglia di vedere gente, stare insieme agli altri.


Premessa ho usato il termine rimorchiare in modo giocoso, mi piace far sorridere la gente, anche se non tutti ridono.....a volte.
credo che non sia stato una mossa giusta quella di non cercarla più e di tagliare tutti i ponti, se una ragazza esce con te più volte è perchè secondo me spera che nasca qualcosa, ma per far nascere quel qualcosa occorre nella stragrande maggioranza dei casi che l'uomo si dia da fare, che la stupisca, che la incuriosisca, che lei si possa sentire bene con lui e ne senta la mancanza.........questo si chiama sedurre, senza seduzione non può nascere nessuna storia nè di sesso nè d'amore, purtroppo è l'unica cosa di cui sono completamente certo, dato che di occasioni buttate al vento per via della timidezza me ne intendo eccome (qualcuna anche abbastanza palese), praticamente regalate a chi era più "deciso" di me.

Cmq il fatto che ti sia andata male una volta non significa che ti andrà male sempre, ti ripeto devi credere in te stesso, uscire, frequentare donne, e non aver paura a parlare con loro di qualsiasi cosa, sono delle ottime ascoltatrici, e ti ripeto moltissime vanno pazze per i puri di cuore.

Io non cerco niente, vivo alla giornata. Mi dispiace che tu stia vivendo un periodo negativo, generalmente quando sono sovrappensiero vado al mare e mi metto a passeggiare lungo la spiaggia, mi rilassa molto e mi carica, non so magari può essere utile anche a te.

ciao
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 26-03-2007, 20.38.55   #332
Albert.Potter
Ospite abituale
 
L'avatar di Albert.Potter
 
Data registrazione: 29-12-2005
Messaggi: 72
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Premessa ho usato il termine rimorchiare in modo giocoso, mi piace far sorridere la gente, anche se non tutti ridono.....a volte.
credo che non sia stato una mossa giusta quella di non cercarla più e di tagliare tutti i ponti, se una ragazza esce con te più volte è perchè secondo me spera che nasca qualcosa, ma per far nascere quel qualcosa occorre nella stragrande maggioranza dei casi che l'uomo si dia da fare, che la stupisca, che la incuriosisca, che lei si possa sentire bene con lui e ne senta la mancanza.........questo si chiama sedurre, senza seduzione non può nascere nessuna storia nè di sesso nè d'amore, purtroppo è l'unica cosa di cui sono completamente certo, dato che di occasioni buttate al vento per via della timidezza me ne intendo eccome (qualcuna anche abbastanza palese), praticamente regalate a chi era più "deciso" di me.

Cmq il fatto che ti sia andata male una volta non significa che ti andrà male sempre, ti ripeto devi credere in te stesso, uscire, frequentare donne, e non aver paura a parlare con loro di qualsiasi cosa, sono delle ottime ascoltatrici, e ti ripeto moltissime vanno pazze per i puri di cuore.

Io non cerco niente, vivo alla giornata. Mi dispiace che tu stia vivendo un periodo negativo, generalmente quando sono sovrappensiero vado al mare e mi metto a passeggiare lungo la spiaggia, mi rilassa molto e mi carica, non so magari può essere utile anche a te.

ciao

Ti chiedo scusa per avere male interpretato ciò che mi volevi dire. Oggi ho proprio visto un amico ed anche lui mi ha detto che ho sbagliato riguardo quella ragazza, avrei dovuto almeno provare ad uscire visto che almeno in ciò era disponibile. Infatti la ragazza con cui è ora fidanzato, inizialmente anche diceva che per lui era solo un amico, poi uscendo, frequentandosi alla fine dopo si sono messi insieme. Io mi sono comportato in tal modo perchè avevo paura di avere un'altra delusione, andare incontro ad altri pianti come accadde più di anno fa con una ragazza di cui mi immamorai profodamente e talvolta anche ora il suo ricordo mi perseguita. Mi piace molto anche a me contemplare il mare, mi aiuta a riflettere, bello anche osservare il firmamento celeste oppure camminare tra gli alberi, io vivo proprio in campagna. Nei momenti di tristezza prima di addormentarmi di solito scrivo al mio caro amico immaginario: il professore Albus Silente.
Recentamente si sta facendo veramente forte in me la tendenza ad isolarmi rinchiundermi in un mondo ideale, fatto di libri, film, cartoni animati. Desiderei avere tanti soldi non perchè vorrei la Ferrari, andare in Sardegna con lo yatch, avere tante belle donne, ma per rifugiarmi in un antico castello e come facevano gli studiosi e filosofi del passato immergermi negli studi della filosofia, matematica, fisica, loro avevano tanti soldi e quindi il lavoro era un optional.
Albert.Potter is offline  
Vecchio 28-03-2007, 18.53.33   #333
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Albert.Potter
Ti chiedo scusa per avere male interpretato ciò che mi volevi dire.

Nessun problema

Citazione:
Oggi ho proprio visto un amico ed anche lui mi ha detto che ho sbagliato riguardo quella ragazza, avrei dovuto almeno provare ad uscire visto che almeno in ciò era disponibile. Infatti la ragazza con cui è ora fidanzato, inizialmente anche diceva che per lui era solo un amico, poi uscendo, frequentandosi alla fine dopo si sono messi insieme.


questa si chiama esperienza, l'esperienza è frutto anche degli errori (mere valutazioni errate), fanne tesoro e vedrai che la prossima volta andrà meglio.

Citazione:
Io mi sono comportato in tal modo perchè avevo paura di avere un'altra delusione, andare incontro ad altri pianti come accadde più di anno fa con una ragazza di cui mi immamorai profodamente e talvolta anche ora il suo ricordo mi perseguita.

capisco quello che vuoi dire, le delusioni fanne parte della vita, nessuno ne è immune, non farti sovrastare da loro, guardati intorno ed ammira le cose belle che hai oppure puoi avere.


Citazione:
Mi piace molto anche a me contemplare il mare, mi aiuta a riflettere, bello anche osservare il firmamento celeste oppure camminare tra gli alberi, io vivo proprio in campagna. Nei momenti di tristezza prima di addormentarmi di solito scrivo al mio caro amico immaginario: il professore Albus Silente.
Recentamente si sta facendo veramente forte in me la tendenza ad isolarmi rinchiundermi in un mondo ideale, fatto di libri, film, cartoni animati. Desiderei avere tanti soldi non perchè vorrei la Ferrari, andare in Sardegna con lo yatch, avere tante belle donne, ma per rifugiarmi in un antico castello e come facevano gli studiosi e filosofi del passato immergermi negli studi della filosofia, matematica, fisica, loro avevano tanti soldi e quindi il lavoro era un optional.


Isolarsi per brevi periodi è sicuramente un ottimo toccasana per la mente, ti rigenera e ti aiuta a ascoltare meglio la propria voce interiore.
Al contrario isolarsi per lunghi periodi credo sia abbastanza controproducente e deleterio per lo spirito. Pensaci, ok?
Se avessi tanti soldi sarei sempre in viaggio a visitare posti diversi, conoscere gente diversa, anche donne...........

ciao
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 28-03-2007, 20.26.16   #334
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Ma viviamo in un monde dove un disoccupato riceve un sussidio di disoccupazione e dunque può andare in una bibioteca publica e leggere dei belli libri tutto il giorno.

Non si ha bisogno di un castello o di molti soldi.

La verità è che la gente disoccupata preferisce guardare la televisione o bere la birra.
Lucy is offline  
Vecchio 29-03-2007, 01.06.16   #335
Albert.Potter
Ospite abituale
 
L'avatar di Albert.Potter
 
Data registrazione: 29-12-2005
Messaggi: 72
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Mi risulta nuova la cosa che un disoccupato percepisca un sussidio e soprattutto in Italia. Comunque anche a me piacerebbe viaggiare ma sempre in antiche città, dove ci sono paesaggi montuosi. Mi piacerebbe molto esplorare le selvagge brughiere dello Yorkshire, Scozia dove ci sono laghi, antichi castelli.
Comunque Marco riguardo ai gusti delle donne sugli uomini, talvolta mi sembra che hai parlato anche di ciò, mi hai fatto venire in mente un libro e film amato dai giovani e soprattutto dagli adolescenti, ma che io detesto; parlo di "Tre metri sopra il cielo". Ho letto la trama e non mi piace affatto la storia, lì ci vedo un'adolescenza che non ho mai vissuto come la maggior parte, dove inizian a nascere le prime storie, baci e per il medesimo motivo non mi sono mai messo a guardare tutti quei telefilm che narra di vicende giovanili come Beverly Hills, Dawons Creek, Smallville...
Tornando al libro di cui ho parlato prima c'è la solita di ragazzo bello affascinante, tragressivo, tepistello, che si innamora di una studentessa modello di buona famiglia. Sembra veramente che tutte le ragazze brave o no che siano piacciono questi tipi spavaldi, con orecchini, pantaloni, a vita a bassa ed attilati, giacche di pelle. Io invece sono timido, ma tengo una mia personalità e soprattutto un look tutto mio, non ho intenzione di vestire attillato e come mi dice qualcuno più sportivo solo per piacere alle ragazze. Io preferisco vestire di classico portare lunghi cappotti blue, di solito vesto sempre di questo colore, diciamo lo ritengo anche un modo per distinguermi dagli altri.
Albert.Potter is offline  
Vecchio 29-03-2007, 11.31.22   #336
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

La televisione non deve trarci in inganno, anche se oggi ci trasmette realtà virtuali che noi consideriamo reali....la maggior parte delle ragazze e dei ragazzi è di buoni sentimenti, quello che è sbagliato o errato è il modus con cui si cerca la tantoi sbandierata felicità; oggi passa spesso il teorema che la felicità sia frutto di tutto ciò sia naturale, diretto, e che porti alla soddisfazione del momento....niente di più errato.
Come nulla di più fuorviante è ciò che i telefilm in tv, o film al cinema vogliono farci entrare nella testa.....per capirci i film "mucciniani" dove i giovani ricercano la (falsa) felicità, dove farsi le canne è cosa normale, dove fare l'amore per la prima volta è una cosa meravigliosa (vuotando questa cosa dal vero valore che potrebbe avere....), insomma questi film dove si ha la presunzione di dare un immagine dei giovani a senso unico....è solo propaganda di gente che vuole "santificare" la propria immoralità, con un lavaggio mediatico.
Tornando al topic, oggi la verginità non è più un valore, nel senso che non ha più la valenza che aveva (forse) un tempo.
Non è considerato un aspetto funzionale al matrimonio, oggi ogni donna ha il suo modo di vivere la sessualità......salvo poi giocarci con questa benedetto/maledetto valore dato alla verginità.
Io sono un pò spartano da questo punto di vitsa: se è un valore lo si rispetti fino in fondo e lo si affermi, se non lo è allora lo si dica e non si idealizzi la prima volta....
X Marco: rispondi anche a ciò che ti si scrive per replicare, un forum significa discutere, e non fare monologhi o rispondere solo a chi fà comodo per le tue argomentazioni.
gentlemen is offline  
Vecchio 29-03-2007, 11.55.11   #337
Disat
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 10-03-2007
Messaggi: 40
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

La verginità al giorno d'oggi non ha più sicuramente il valore che aveva un tempo. E comunque anche una volta aveva valore solo a senso unico, quindi con effetto discriminatorio nei confronti della donna (e questo non va bene neanche).
Tuttavia ritengo che abbia sempre avuto ed abbia ancora oggi un valore inestimabile, che va riscoperto dalle nuove generazioni. Bisogna, secondo me, educare i figli a un certo modo di comportarsi. Avere un rapporto sessuale prima del matrimonio non rende assolutamente i giovani "migliori" di chi invece sa aspettare.
Disat is offline  
Vecchio 29-03-2007, 13.05.05   #338
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da gentlemen
X Marco: rispondi anche a ciò che ti si scrive per replicare, un forum significa discutere, e non fare monologhi o rispondere solo a chi fà comodo per le tue argomentazioni.


Scusa ma a cosa ti riferisci? credo di aver esaurientemente espresso le ragioni della mia preferenza, addirittura ci sono persone che hanno pure tentato di delineare il mio profilo psicologico.

Credo di aver risposto a tutte le domande che mi sono state fatte, anche implicitamente.

Cosa vuoi che aggiunga a quanto ho già scritto?
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 29-03-2007, 13.28.34   #339
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Scusa ma a cosa ti riferisci? credo di aver esaurientemente espresso le ragioni della mia preferenza, addirittura ci sono persone che hanno pure tentato di delineare il mio profilo psicologico.

Credo di aver risposto a tutte le domande che mi sono state fatte, anche implicitamente.

Cosa vuoi che aggiunga a quanto ho già scritto?
Mi è sembrato che alcune volte tu non rispondessi ai quesiti direttamente.....vediamo un pò...
Tu sei vergine?
Per verginità intendi l'assenza del rapporto completo, ovvero l'offrirsi totalmente ad un altro uomo da parte della donna?
Hai mai avuto una relazione, degna di questo nome, con una ragazza?
Se sì era vergine oppure no?
Incomincia, per favore, a rispondere a queste domande....
Ciao
gentlemen is offline  
Vecchio 29-03-2007, 13.37.31   #340
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Rejoice
La verginità al giorno d'oggi non ha più sicuramente il valore che aveva un tempo. E comunque anche una volta aveva valore solo a senso unico, quindi con effetto discriminatorio nei confronti della donna (e questo non va bene neanche).
Tuttavia ritengo che abbia sempre avuto ed abbia ancora oggi un valore inestimabile, che va riscoperto dalle nuove generazioni. Bisogna, secondo me, educare i figli a un certo modo di comportarsi. Avere un rapporto sessuale prima del matrimonio non rende assolutamente i giovani "migliori" di chi invece sa aspettare.
Da un punto di vista storico, sociale e di costume, la verginità maschile non ha mai avuto una valenza....e prova ne è che anche per la donna la verginità maschile non ha alcun valore, anzi di solito si apprezza nell'uomo una "certa" sicurezza di sè, che in parte deriva anche dall'aver avuto esperienze precedenti.
Quello della verginità maschile è un tema tirato sù dalle femministe per fare sì che attraverso questa presunta simiilitudine ci fosse l'attenuazione di quella femminile.
Io sono netto, per me o la verginità ha un valore, o non lo ha...e per valore intendo valore nella vita di coppia....va di per sè che un rapporto sessuale, ovvero come tappa di vita, è una esperienza importante nella vita di un individuo.
E' un valore per avere un indice della profondità, o superficialità di una donna?
E' un valore per cui una donna può davvero aspettare di concedersi ad un solo uomo?
E' così importante per una donna, in relazione a ciò che ella vuole dare al proprio Uomo?
E' importante in una relazione?
Attualmente è un indice per distinguere la brava ragazza da quella superficiale?
Il vivere una storia d'Amore è condizionato se si sta con una ragazza vergine, o che invece ha avuto rapporti con uno o più partner precedenti?
Una donna non-vergine la sentirte meno vostra?
Una donna non-vergine si sente di dare di meno al proprio Uomo, di cui è innamorata?
Senza troppa filosofìa...dite la vostra....
gentlemen is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it