Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-04-2007, 08.08.56   #371
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

mi stona quel "meridionale"....si fanno distinzioni?!?!.....
Frasesia is offline  
Vecchio 07-04-2007, 08.28.28   #372
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Albert.Potter
Vorrei chiedervi una cosa anche per consiglio, se mai dovessi conoscere una ragazza che mi piace e dovrebbe chiedermi di mie storie precedente, cosa dovrei fare esser sincero dicendo che non sono mai stato con nessuna oppure mentire. Vi dico che questa è una domanda che preferirei che non mi facessero mai, ed ogni volta che me la fa sia donna, che uomo mi crea imbarazzo, fastidio e cerco di cambiare subito argomento.

Non pensavo che si potesse intervenire su questo argomento con un simile numero di interventi, che non posso leggere per il tempo che non ho.

Sapessi quante volte mi è stata posta la stessa domanda. Un tempo dicevo che bisogna dire la verità tutta la verità.... lo giuro.

Oggi, non più. Oggi penso che la nostra storia appartiene a noi, e a nessun altro. Si può condividerne qualche capitolo ma solo quando si vuole, come si vuole, con chi si vuole.
Gli interrogatori si tengono solo in tribunale, il curriculum solo per chiedere un posto di lavoro, in amore ci deve essere solo il presente, quello che si è in quel momento; le esperienze che si sono dovute vivere per arrivare a quel che si è appartiene unicamente a se stessi.

Quanti hanno capito, compreso, accettato che la verginità del corpo dovuto ad un imene, un velo sottile che ha distrutto le vite di innumerevoli donne e fatto impazzire uomini non significa assolutamente nulla?
Quanti millenni (se ci sarà ancora un essere vivente su questo pianeta) ci vorranno ancora per comprendere questa semplice verità?
Quante religioni dovremo superare per imparare la sostanza delle cose e non la semplice apparenza?

L'imene è il simbolo dell'apparire e non certo dell'essere.

C'è qualche infante che ignora che si può fare sesso sfrenato senza danneggiare il velo protettivo della verginità?
E certamente saranno in tanti ad ignorare che si può restare incinta anche da vergine? (sensa tirare in ballo la nostra religione). Non scendo ovviamente in particolari ma potete immaginarlo.

E, allora? vogliamo crescere? diventare adulti?

La Verginità risiede nel proprio animo, nel proprio cuore e non nel corpo.

Ma da donna cresciuta (e me ne assumo ogni responsabilità) dico che una donna, forse in un futuro sarà così, dovrebbe essere prostituta e vergine.

Ovvero vivere la propria sessualità naturale e farne esperienza, in consapevolezza, e cercare la purezza nel proprio cuore. Far nascere un fiore di loto dalla palude.

Non devono tanto crescere gli uomini ma sono le donne che troppo spesso determinano la storia sottomettendosi agli uomini o facendo finta di sottomettersi.

Riusciremo a superare il mondo delle apparenze e del possesso sfrenato?
Non lo so, lo spero per le future generazioni.
Mary is offline  
Vecchio 07-04-2007, 11.51.37   #373
Albert.Potter
Ospite abituale
 
L'avatar di Albert.Potter
 
Data registrazione: 29-12-2005
Messaggi: 72
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Jade_de_Montaigne
Bravo Albert!!!!!

Da brava meridonale ti dico pure che chi ha avuto, ha avuto, chi ha dato, ha dato, shurcamuc 'u passato!!!!
Il mio rof di storiografia dice che quando noi siamo nel presente, abbiamo con noi anche tutto il nostro passato e tutto il nostro futuro... ebbene, io voglio aggiungere anche che senza il nostro passato non saremmo quelli che siamo ed il nostro futuro, bhè, è quello per cui in sostanza viviamo!
Nel tuo passato non vi è nulla di riprovevole; se fossi stato uno di quei play boy incalliti forse oggi non avresti questa bella visione romantica del sentimento e dell'amore e sinceramente noi ti preferiamo così



Jade

Ciao Jade ti ringrazio sono contento che mi preferite così , ah sei anche tu meridionale. Io precisamente sono della Campania.

Comunque Faresia se uno preferisse una moglie vergine per motivi religiosi, allora sarebbe tutt'altro contro che apprezzo. Penso però che se un ragazzo e una ragazza stanno insieme e si amano profodamente, e si concedano come segno del loro amore anche se non sposati, è probabile che a Dio non dispiaccia.
Ma sembra comunque che Marco voglia una donna vergine, solo perchè non sopporta, gli da fastidio l'idea che la sua futura moglie, come dice lui sia stata, appartenuta ad altri. Più volte gli è stato chiesto se lui è vergine, ma non ha mai voluto rispondere, a me da l'impressione che non lo è.
Albert.Potter is offline  
Vecchio 07-04-2007, 12.11.16   #374
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
...

...
Ma da donna cresciuta (e me ne assumo ogni responsabilità) dico che una donna, forse in un futuro sarà così, dovrebbe essere prostituta e vergine.

...
....


Brava Mary! Religione e fede a parte (io la penso diversamente e con credo che a Nostro Signore gliene freghi più di tanto dell'imene di mia zia) e sottolineando che della verginità fisica femminile se ne parla dalla notte dei tempi ed in ogni cultura del mondo, devo dire che condivido tutto il tuo pensiero.

Ho quotato quella frase in particolare perché non esprime un concetto originale. Ignorando la "prostituzione sacra" degli antichi, ti dirò che già mio nonno, col suo parlare colorito diceva:

"Vuless' truvà na zoccola zetella!...".

E il nonno, di filosofia popolare, ne aveva parecchia!

Cordialità
Lucio Musto is offline  
Vecchio 07-04-2007, 17.41.35   #375
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Albert.Potter
Di nuovo grazie e un saluto siete proprio delle brave ragazze


Un consiglio amico Albert, se un giorno conoscerai una ragazza che ti piace tanto e magari sei anche corrisposto, non le dire mai, almeno all'inizio, la frase che hai scritto sopra, perchè potresti giocartela per sempre.

Ricorda: le donne guardano con molta diffidenza gli uomini che cercano compassione da loro.

Non per offenderti eh, è soltanto un mio piccolo punto di vista.

Ciao
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 07-04-2007, 17.47.49   #376
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Brava Mary! Religione e fede a parte (io la penso diversamente e con credo che a Nostro Signore gliene freghi più di tanto dell'imene di mia zia) e sottolineando che della verginità fisica femminile se ne parla dalla notte dei tempi ed in ogni cultura del mondo, devo dire che condivido tutto il tuo pensiero.

Ho quotato quella frase in particolare perché non esprime un concetto originale. Ignorando la "prostituzione sacra" degli antichi, ti dirò che già mio nonno, col suo parlare colorito diceva:

"Vuless' truvà na zoccola zetella!...".

E il nonno, di filosofia popolare, ne aveva parecchia!

Cordialità


Hai ragione di questi tempi trovare qualcosa di veramente originale è proprio difficile!!! Ed io che credevo di aver scoperto chissà che cosa

Devo tornare in me e non illudermi di essere una grande rivoluzionaria

Stupenda la filosofia di tuo nonno, racchiude il senso di milioni di parole e pensieri.

Resta sempre il senso che diamo alle cose e alle azioni a fare la differenza.

Se avessimo tutti chiaro il senso dell'amore e del rispetto, ci troveremmo spoltronati in paradiso forse ad annoiarci a morte.

Siamo come funamboli che su una corda cercano di rimanere in equilibrio con ....immensa fatica.

La verginità è cosa stupenda quando se ne fa buon uso.
Mary is offline  
Vecchio 12-04-2007, 15.44.28   #377
eclissi
Ospite
 
Data registrazione: 03-03-2007
Messaggi: 6
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

"sinceramente se avessi la possibilità di scegliere preferirei che la donna della mia vita fosse VERGINE.
Mi da un po' fastidio infatti pensare che qualcuno prima di me ne abbia goduto delle grazie, oltre che colpito nell'orgoglio mi sentirei ferito nel cuore. "

Apprezzo la tua sincerità, qualità sempre piu' rara, ma qualcosa non mi torna...non mi pare che un discorso morale, etico, religioso sottenda il tuo desiderio, piuttosto quel "fastidio" di non essere il primo.
Credo che i desideri individuali, in quanto tali, siano non solo legittimi ma, di piu', un dovere verso noi stessi, così come penso ci voglia onestà intellettuale e rispetto. Se il desiderio di verginità della patner corrisponde ad un desiderio di unire due persone che vivono entrambi la loro prima volta allora il rischio è di essere un po' anacronistici ma, a mio avviso, non biasimabili in una società dove sempre piu' i valori perdono peso, diversamente, se la richiesta di verginità deve riguardare solo la donna allora presuppongo mancanza di rispetto nell'accezione piu' generale del termine, quel rispetto che dovrebbe andare oltre le differenze di sesso,razza,religione,politica ,ecc. Quando qualcuno mi "comunica", attraverso un desiderio, una richiesta mi auguro sempre che abbia il buon gusto di rendersi disponibile a dare altrettanto, in termini di impegno, sentimento...o verginità.
A volte agli uomini dà fastidio non essere il primo per puro principio egoistico a me dà fastidio che qualcuno decida cosa è meglio per me arrogandosi il diritto di comportarsi secondo regole diverse.
Spero tu, desiderando ciò che sei pronto ad offrire, possa rientrare nel primo caso e... buona fortuna.
eclissi is offline  
Vecchio 04-05-2007, 09.26.14   #378
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da eclissi
"sinceramente se avessi la possibilità di scegliere preferirei che la donna della mia vita fosse VERGINE.
Mi da un po' fastidio infatti pensare che qualcuno prima di me ne abbia goduto delle grazie, oltre che colpito nell'orgoglio mi sentirei ferito nel cuore. "

Apprezzo la tua sincerità, qualità sempre piu' rara, ma qualcosa non mi torna...non mi pare che un discorso morale, etico, religioso sottenda il tuo desiderio, piuttosto quel "fastidio" di non essere il primo.
Credo che i desideri individuali, in quanto tali, siano non solo legittimi ma, di piu', un dovere verso noi stessi, così come penso ci voglia onestà intellettuale e rispetto. Se il desiderio di verginità della patner corrisponde ad un desiderio di unire due persone che vivono entrambi la loro prima volta allora il rischio è di essere un po' anacronistici ma, a mio avviso, non biasimabili in una società dove sempre piu' i valori perdono peso, diversamente, se la richiesta di verginità deve riguardare solo la donna allora presuppongo mancanza di rispetto nell'accezione piu' generale del termine, quel rispetto che dovrebbe andare oltre le differenze di sesso,razza,religione,politica ,ecc. Quando qualcuno mi "comunica", attraverso un desiderio, una richiesta mi auguro sempre che abbia il buon gusto di rendersi disponibile a dare altrettanto, in termini di impegno, sentimento...o verginità.
A volte agli uomini dà fastidio non essere il primo per puro principio egoistico a me dà fastidio che qualcuno decida cosa è meglio per me arrogandosi il diritto di comportarsi secondo regole diverse.
Spero tu, desiderando ciò che sei pronto ad offrire, possa rientrare nel primo caso e... buona fortuna.



ciao, ti dico soltanto che si può tranquillamente desiderare ciò che non si può offrire, pensa ad esempio ad una ragazza povera che sogna di sposare un uomo benestante, oppure un uomo brutto che sogna di sposare una modella.

Per il resto aggiungo che per voi donne la prima volta ha un valore maggiore rispetto alla prima volta di un uomo, voi donne dite che la prima volta deve essere con una persona speciale, uno a cui donare la propria verginità, quindi non vedo per quale motivo io non possa desiderare di essere quella persona per la donna che amo.

La mia preferenza è figlia dei vostri desideri.

Perchè questo non vi sta bene?

Ciao
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 04-05-2007, 13.42.22   #379
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
ciao, ti dico soltanto che si può tranquillamente desiderare ciò che non si può offrire, pensa ad esempio ad una ragazza povera che sogna di sposare un uomo benestante, oppure un uomo brutto che sogna di sposare una modella.

Per il resto aggiungo che per voi donne la prima volta ha un valore maggiore rispetto alla prima volta di un uomo, voi donne dite che la prima volta deve essere con una persona speciale, uno a cui donare la propria verginità, quindi non vedo per quale motivo io non possa desiderare di essere quella persona per la donna che amo.

La mia preferenza è figlia dei vostri desideri.

Perchè questo non vi sta bene?

Ciao
Queste ultime due frasi mi hanno aperto gli occhi sulla "provocazione" di Marco....che si nasconde dietro questo "desiderio"....tutti a dargli addosso, ma guardate che il suo discorso è molto sopraffino psicologicamente, anche se necessita di precisazioni....
In Italia, o cmq x alcune donne, il processo di emancipazione è ancora in una fase incerta, a differenza di altre realtà, come quella europea(nord-europea), dove la donna non identifica il concetto di emancipazione come una sfida al genere maschile, imitandone i modelli, o peggio cercando di superarlo...e questo, ahimè, motivo di tanti problemi di coppia, incide anche nella sfera sessuale-affettiva.....
Io ho avuto, fino al 2005 una storia di 5 anni con una ragazza tedesca....quando ci siamo innamorati e messi insieme lei era vergine(aveva 18 anni)....lo abbiamo fatto dopo 4 mesi...è stata una storia lunga e profonda, entrambi molto innamorati....durante la storia ci siamo sempre parlati, anche di temi molto intimi, lei è molto sicura di sè, emancipata, ma allo stesso tempo molto romantica, corretta e sentimentale.
Quando le chiedevo se ricordasse attimo x attimo il giorno che ci eravamo messi insieme, lei sorrideva, si illuminava in volto, e mi diceva con precisione il giorno e l'ora...prova che x lei era un ricordo indelebile ed un evento importante...perchè per lei l'Amore era importante....
Quando le chiedevo se ricordasse il giorno in cui lo abbiamo fatto per la (sua) prima volta...Lei non lo ricordava, e non perchè non mi amasse, ma perchè per Lei il concetto di "perdita della verginità" era una emerita boiata, anzi lo riteneva una grettezza mentale creato x sottomettere e discriminare una donna.
Quello che contava x Lei era che facesse l'Amore con la persona che amava, e Lei stessa mi ripeteva che Lei non lo avrebbe mai fatto senza amore, perchè per lei quello significava "buttarsi" via.....io addirittura mi arrabbiavo, nel senso che il fatto che lei non "idealizzasse" questa fantomatica PRIMA VOLTA fosse un offesa ad una certa mentalità maschile o maschilista, cmq alimentata dalla (SUB)cultura italica.....Lei ripeteva che era MERAVIGLIOSO il fatto che io e Lei facessimo l'Amore, in tutti i modi, perchè innamorati...ma pur potendosene vantare, e potendolo far pesare, non è mai contato x Lei il concetto di "donare la verginità"...perchè Lei come Donna pensava di dover DONARE al proprio amato qualcusa di ben più importante di una "pellina" (come la definiva ridendo...)....e più volte mi diceva che noi maschietti eravamo stupidi perchè non capivamo che questo della verginità era una storiella che le donne usavano per prenderci per scemi....
Preciso che Lei aveva una moralità molto rigida, era cattolica, e fedelissima, e che il rapporto di coppia, anche intimo, andava a gonfie vele.
Questo per dire che, come fa intendere Marco, siete voi donne a "giocare" con una certa ambiguità...perchè sembrare "vittime" del maschio vi fà comodo, in quanto una completa emancipazione vi porrebbe nella situazione di dover "valere" per cose ben più importanti, vorrebbe dire mettersi davvero in gioco, con la propria personalità.....
Marco giustamente dice: se la verginità è la miglior parte della vostra femminilità, io come Uomo voglio il meglio di una Donna...e quindo voglio una donna che abbia il meglio, la sua idealità, quindi una donna vergine......può sembrare provocatorio, infatti lo è, ma segue una logica....

Allo stesso tempo, caro Marco, voglio dirti anche questo:
c'è una canzone che nel suo testo contiene la segente frase..."..lo scopriremo solo vivendo..."....nella vita si hanno tante idee, si parte dalla teoria, ma rimanendo fermi e vivere di teoria non è reale nè auspicabile, si rimarrebbe immaturi, non si crescerebbe....la vita và vissuta, certo con le proprie idee, la propria etica...si può anche pensare che si voglia fare l'Amore con l'uomo della propria vita...ma solo amando puoi crescere e scoprirlo...molte volte si ama, poi però dopo iul rapporto non và bene...ma allo stesso tempo si cresce, si matura, si fà esperienza, si diventa più concreti, più equilibrati e più saggi(se si vive tutto con serenità),e si capisce che anche se non sei più vergine forse si hanno tante altre cose che possano rendere un rapporto Unico e Maturo, nonchè Splendido....senza perdere nulla di quello che si ha dentro...che poi è quello che conta....le esperienza talvolta sono dolorose, se ne potrebbe fare a meno, ma ci sono anche quelle...e di certo non devono essere queste a essere una condizione per innamorarti di questa o quella donna.
Una ragazza non più vergine più avere un milione di qualità di una vergine...e con il tempo e la maturità(io mi sposo entro un anno) capisci che la vita di coppia, gli equilibri, il costruire una famiglia, le scelte voglion ben di più che una semplice e stupida "PELLINA"....quando uomini e donne lo capiranno, e vivranno senza questi tabù, ma dando all'AMORE ed alla SESSUALITA' la giusta e dovuta importnaza, ovvero vissuta con equilibrio e serenità, miglioreranno i rapporti tra i due sessi ed i rapporti di coppia, di conseguenza.
Generosità, predisposizione a sacrificarsi per l'altra persona, rinunciare ad una parte del proprio IO a favore del NOI, di un progetto comune....questo è importante in Amore.
La PELLINA non ha alcun valore....la verginità ha un valore se le si dà un valore...e l'unico che potrebbe avere sarebbe quello di aspettare il matrimonio...e su questo penso ci sia molto di irreale se lo confrontiamo con quello che oggi offre la nostra epoca(libertà, benessere, promiscuità).
E questo Ideale appartiene per lo più ad una morale strettamente cattolica, e quindi riguarderebbe tanto la donna quanto l'uomo, parlando inoltre di castità legata alla condizione di verginità.
Ma il topic parte da un punto di vista psicologico-sociale e laico.

Ultima modifica di gentlemen : 04-05-2007 alle ore 14.49.28.
gentlemen is offline  
Vecchio 08-05-2007, 11.48.44   #380
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Marco, ma in questo tempo, e durante questo animato discutere, l'hai trovata la "vergine assoluta" ?
gentlemen is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it