Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 14-05-2007, 18.35.42   #401
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Non so se potrò dare un contributo utile alla annosa discussione.....
la vagina è alla fine (spoetizzando all'estremo) un organo,del corpo della donna, che ha una delle funzioni alla pari di qualunque altro organo del corpo...
perchè mai dovrebbe avere una valore specifico il fatto di "struttare" una delle sue funzioni (l'accoglimento dell'organo maschile) per la prima volta? I neonati usano appena nati tutto per la prima volta, per esempio la prima volta che mangiano, usano la bocca per la prima volta...che valore particolare dovrebbe avere tutto questo?
Quando usano per la prima volta una mano per afferrare qualcosa perchè mai dovremmo porci chissà quali problemi etico-sociali?
Allo stesso modo una donna (o un uomo) che "usa" il suo organo sessuale per la prima volta non dovrebbe comportare nessuna conseguenza morale particolare....
Credo che se dovessi dare un sottotitolo a questa discussione, la chiamerei "TANTO RUMORE PER NULLA" ...
catoblepa is offline  
Vecchio 15-05-2007, 08.28.14   #402
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Beh se sono così farneticanti perchè secondo te questa discussione è quasi arrivata a 400 risposte? (le mie credo siano un centinaio).
Io do alle verginità femminile lo stesso valore che ne date generalmente voi donne.

Forse non ti sei reso conto che la maggior parte di queste risposte è stata di dissenso. Il confronto aperto e amichevole c'è stato ma non hai riscosso grandi consensi nè tra le donne ( e su questo non avevo dubbi!!!) ma nemmeno tra gli uomini ( e questo magari dovrebbe iniziare a far riflettere te!!!!)....



Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Anche a voi donne italiane non farebbe male un reale confronto con la realtà femminile nordica, forse riuscirete a capire cosa significa essere realmente emancipate, e non costruirsi (con il beneplacido della stragrande maggioranza dei maschi italici) un'emancipazione "su misura" che porta inevitabilmente a discriminazioni da ambo le parti.

Continui a sbandierare l'emancipazione delle nordiche come un vessillo...
Personalissima riflessione: mi continuo a domandare quali donne, fino ad ora, abbiano attraversato la tua strada.....O sei stato davvero sfortunato (e perciò profondamente deluso a tal punto da aprire tal discussione) oppure veramente tu non ti sei mai innamorato.
Ed è questo che di cuore ti auguro: di prenderti una scuffia, ma una di quelle scuffie coi fiocchi, per una donna che ti faccia innamorare a tal punto da mandare a gambe all'aria tutte le tue certezze, tutte le tue sicurezze, tutte le tue convinzioni. Che ti faccia impazzire dal desiderio a tal punto da far crollare, come un castello di carte, tutte le tue "farneticanti" idee......

Poi ne riparleremo.

pallina is offline  
Vecchio 15-05-2007, 09.20.49   #403
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Lo fate anche per salvaguardare i vostri millenari privilegi.

Marcoriccardi1980, ma quali millenari Privilegi?....

Rudello....dici bene....fai un giusto paragone con il cono.....ma il cono ha dei tempi di "leccatura"....

se queste risposte non fossero "romanzi, ma post"....si potrebbe scorrere il tutto con più..."piacere".....

...alla fine però fatemi un riassunto....perchè molte cose...le vado perdendo....eh eh......
Frasesia is offline  
Vecchio 15-05-2007, 10.54.32   #404
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Questo è un forum di psicologia, e quindi il problema-provocazione posto da Marco va letto in questa ottica.
Le filosofìe, così come pure il paragonare il primo rapporto sessuale alla prima volta che si mangia, così come pure parlare degli organi genitali alla stessa stregua di una mano, và da sè che è non solo inesatto, ma di di una infodatezza chiara anche a chi psicologo non è.
La verginità in sè e per sè non è un valore, il valore stà nel valore che si dà all'atteggiamento di attesa che una donna pone in essere, ovvero il non-avere un rapporto completo, al fine di aspettare la "definitività"....è queto il punto su cui si dibatte.
Caro Marco, io penso che la quasi totalità delle donne desideri o avrebbe desiderato fare l'amore con un solo uomo, ma il problema è che oggi più di prima ciò non sempre accade, e non perchè le Donne siano superficiali, ma solamente perchè su alcuni aspetti della nostra vita oggi ci sia più confusioni, meno certezze e punti fermi.
La stessa istituzione del matrimonio è un qualcosa che non è considerato un "pensiero fisso" per una ragazza e per un ragazzo che abbiano almeno 18 anni...c'è lo studio, il lavoro, i viaggi, vivere la giovinezza, e poi c'è una maturità da raggiungere pienamente...inoltre c'è molta più libertà rispetto ad anni fà, e gli "impulsi" esterni(tv, giornali, talk show, immagini...) spingono verso una palese dissacrazione del senso del pudore, mitigano l'aspetto morale....insomma incoraggiano la promiscuità.....e questo non vale solo nel rapporto di coppia...anche nella vita reale...oggi c'è il consumismo...la provvisorietà, l'importanza del momento fugace viene solennizzato....non si valorizza la misura ma la "presunta" intensità...non si aspetta la "garanzia" di un impegno, di un legame riconosciuto dalla società(matrimonio civile) e supportato dalla sacralità(matrimonio religioso)....la propria "integrità" sessuale non è più "dono" o "elemento in più" riservato SOLO al legame definitivo e solennizzato, oppure non è l'ultima fase di un processo amoroso.....o la tanto "favoleggiata" magìa della prima notte di nozze....la verginità oggi per lo più la si perde in età giovanissima....magari in un auto, in un parcheggio, in una fugace sosta nel letto dei genitori, in un alberghetto di paese....pensando di vivere il sogno....e per molte lo è....salvo poi accorgersi che quel legame poi finirà con la stessa facilità con cui si è acceso.....e quello che sembrava solo un retaggio da respingere, una restrizione d'altri tempi...un "perchè devo aspettare se lo voglio"....diventa poi un rimpianto nel momento in cui ci si innamora di nuovo, e si inizia il cammino matrimoniale(tanto per essere chiari)....ed ecco che il "peccato potevo aspettare"...diventa un pensiero comune....conosco ragazze che avevano deciso di non farlo in età giovanissima(per intenderci fino ai 20 anni), perchè volevano essere consapevoli e non farlo per curiosità...arrivare a 22-23 anni e farlo dopo 2-3 mesi di relazione....relazion e poi finita....allora ci si rende conto che non è una questione di tempi, di età, e neanche di sentimenti che si vivono...avrebbe un valore solo se si unisse questa scelta di "rapporto totale e completo" ad un "legame Totale"........
Marco, punti l'indice contro le Donne?
Perdonami, ma non penso sia responsabilità solo delle Donne....oggi tanti valori si sono affievoliti...di solito l'uomo che desidera una donna vergine, sarà il primo a deflorarla....e allora che razza di valori sono questi???
Mia madre è arrvata vergine al matrimonio(mi dice la verità, non ha tabù, ma è molto religiosa), dopo 4 anni di fidanzamento...ma mio padre ha rispettato questa scelta, e mai l'ha cercata di convincere a farlo, anzi la apprezzava proprio per questa volontà, per questo ideale....e mia madre mi dice sempre che "...la verginità non è la cosa più importante, la cosa che conta...."....la verginità avrebbe valore se la si utilizzasse per coronare un rapporto, e renderlo unico ed esclusivo....ma sempre se ne si conservasse il vero senso...ma se fosse solo una costrizione non sarebbe giusto....tu aspetteresti il matrimonio????
Eppoi un altra cosa: non fare distinzioni tra donna vergine e donna non-vergine...ci sono tantissime donne non-vergini con qualità meravigliose(che poi sono alla base della vita di coppia, e della sua riuscita)....non è un segno disrtintivo ma una scelta personale, e cmq una cosa personalissima, che non sempre ha la stessa motivazione.....ha un valore se consapevole, libera e se le si dà un preciso valore....questo non può esssere che il matrimonio....il resto sta all'equilibrio, alle scelte, alla personalità di ognuno, al modo di vivere la propria sessualità....e quindi rientra in una sfera di soggettività.
Ci sono delle vergini che sono capricciose, egoiste, maliziose....che faranno pagare ben caro questa "fissazione" al maschietto....io stesso non ho troncato una relazione, che andava chiusa, perchè condizionato dal fatto che ero stato il primo...salvo pentirmene e capire che dovevo farlo...fatto, ma potevo risparmiarmi tante tribolazioni....
Non puoi solo "imputare" (che brutto termine...) alle sole donne il fatto che circa la verginità ci sia una certa incoerenza...gli uomini sono una parte ben importante in questo processo di affievolimento di valori...anzi forse è il loro atteggiamento..."la donna non deve fare nulla io devo fare tutto...."...che ha causato ciò...per non parlare poi di quei miserabili che la cercano vergine, pèer poi chiederle di fare l'amore con loro.....
Quello che è reale è che se vissuta con consapevolezza è cmq un elemento di unione per la coppia, e che oggi non starebbe male un pò di consapevolezza e profondità nel vivere certi aspetti della nostra affettività-sessualità.
Ciao
gentlemen is offline  
Vecchio 15-05-2007, 12.36.07   #405
alba
Ospite
 
L'avatar di alba
 
Data registrazione: 01-03-2003
Messaggi: 37
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Marcoriccardo 1980
La mia preferenza è stata argomentata più che esaurientemente, ed ha come radice i vostri desideri, i quali influiscono su tutta la nostra società[/i].

Perchè URLI società in questo modo? Il punto non è se tu hai ARGOMENTATO molto o poco. Il punto è che le tue supposte (capisci a mè) argomentazioni ,non c'entrano con la SOCIETA' in senso culturale e storico, non c'entrano con la realtà e sopratutto non ti possono essere di nessun aiuto per capire se il tuo desiderio ha qualche fondamento oppure è destinato a farti solo soffrire e ad allontanarti dall'amore.
Tu hai messo un tuo pio desiderio in CATTEDRA e pretendi di dargli un qualche valore UNIVERSALE........

Non sono le argomentazioni che avvicinano le persone che siano uomini o donne ma i CONfronti . Pensaci

Brava Frasesia hai sentitizzato tu tutta la questione : di privilegi sta parlando il "nostro" di cui vorrebbe tanto godere.....

alba is offline  
Vecchio 15-05-2007, 14.51.01   #406
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da gentlemen
Le filosofìe, così come pure il paragonare il primo rapporto sessuale alla prima volta che si mangia, così come pure parlare degli organi genitali alla stessa stregua di una mano, và da sè che è non solo inesatto, ma di di una infodatezza chiara anche a chi psicologo non è.

E invece, caro Gentleman , il problema nasce tutto proprio da qui...ossia dal fatto . ormai risalente nei tempi dei tempi, di aver voluto dare agli organi genitali una rilevanza morale diversa dalle altre parti del corpo, caricandoli di significati etico-sociali assolutamente esagerati e fuori luogo....tra tutti il senso del sesso come cosa sporca e peccaminosa, quando invece dovrebbe (e sottolineo dovrebbe) essere trattato in maniera molto più naturale....
io non dò alcun valore alla verginità sessuale, perchè secondo me proprio non ne ha alcuna, e l'avere dato a questo fatto puramente fisiologico tutto questo risalto, non ha fatto altro che fare il gioco di chi (vedi religioni organizzate) ha usato la chiave del "peccato" per influenzare le menti...
e purtroppo, pare che nel 2007 , ancora ci riesca con grande successo...
catoblepa is offline  
Vecchio 15-05-2007, 23.58.56   #407
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da gentlemen
.........La verginità in sè e per sè non è un valore, il valore stà nel valore che si dà all'atteggiamento di attesa che una donna pone in essere, ovvero il non-avere un rapporto completo, al fine di aspettare la "definitività"................ ....

Carissimo....sei l'unico che è riuscito a farmi leggere tutto, ma in breve ti evidenzio che tutto ciò che tu hai elencato e descritto è si, una realtà di vita odierna, ma non è una oggettività

Sbagli di grosso, secondo me, nel dire che la verginità non è un valore...si parla di coppia, di unione, di matrimonio, di matrimonio civile e di matrimonio religioso.....c'è anche una religione di mezzo.....non siete voi che scrivete gente atea....anzi immagino che siate in maggioranza cattolici...

Gentlemen, da come scrivi sembri considerarti anche tu cattolico, ma purtoppo oggi tutti coloro che battezzati cattolici chiedono i sacramenti nell'arco della loro esistenza, forse non hanno ben chiari i concetti di cattolicesimo, nè lo vivono in costante grazia di Dio, ovvero vanno in Chiesa e si comunicano solo nelle grandi occasioni.....

da questa mancanza, ne viene fuori una impreparazione sia alla fede, sia a tutto ciò che ne deriva....come anche il fermarsi a pensare se vorreste che vostra moglie sia Vergine o meno.....è tutto in relazione al vostro rapporto di conoscenza con Dio

i "Valori" figliuoli non sono materiali
........la verginità è un valore che non si acquista...
Frasesia is offline  
Vecchio 16-05-2007, 08.31.15   #408
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Frasesia
Carissimo....sei l'unico che è riuscito a farmi leggere tutto, ma in breve ti evidenzio che tutto ciò che tu hai elencato e descritto è si, una realtà di vita odierna, ma non è una oggettività

Sbagli di grosso, secondo me, nel dire che la verginità non è un valore...si parla di coppia, di unione, di matrimonio, di matrimonio civile e di matrimonio religioso.....c'è anche una religione di mezzo.....non siete voi che scrivete gente atea....anzi immagino che siate in maggioranza cattolici...

Gentlemen, da come scrivi sembri considerarti anche tu cattolico, ma purtoppo oggi tutti coloro che battezzati cattolici chiedono i sacramenti nell'arco della loro esistenza, forse non hanno ben chiari i concetti di cattolicesimo, nè lo vivono in costante grazia di Dio, ovvero vanno in Chiesa e si comunicano solo nelle grandi occasioni.....

da questa mancanza, ne viene fuori una impreparazione sia alla fede, sia a tutto ciò che ne deriva....come anche il fermarsi a pensare se vorreste che vostra moglie sia Vergine o meno.....è tutto in relazione al vostro rapporto di conoscenza con Dio

i "Valori" figliuoli non sono materiali
........la verginità è un valore che non si acquista...

Visto che la discussione è stata aperta da Marcoriccardi sono andata a rileggermi il post di apertura....
Non c'è affatto nessuna implicazione religiosa nel suo scritto. Ma solo il "desiderio" di avere un'esclusiva...

Citazione:
Originalmente inviato da Marcoriccardi1980
Buongiorno a tutti, sinceramente se avessi la possibilità di scegliere preferirei che la donna della mia vita fosse VERGINE.
Mi da un po' fastidio infatti pensare che qualcuno prima di me ne abbia goduto delle grazie, oltre che colpito nell'orgoglio mi sentirei ferito nel cuore.
Con questo non voglio dire che le già deflorate siano incapaci di amare, sto soltanto dicendo che mi darebbe fastidio pensare che la donna che amo sia stata a letto con altri prima di conoscere me, e chissa cosa ha combinato (o le hanno combinato)

E poi dalle discussioni aperte in questo forum sembra che per le donne sia molto importante la prima volta, lascia infatti un ricordo molto impresso nella memoria delle ragazze, ed io sinceramente ne sarei molto geloso, soprattutto perchè le donne generalmente si concedono agli uomini che "ci hanno saputo fare" e che dopo magari ridono delle loro pollastrelle che ci sono cascate in pieno.
Un bravo ragazzo timido e sincero come me, nel vedere e sentire queste cose soffre, soprattutto se si parla della ragazza che amo.
E poi le donne dicono che la prima volta deve essere con una persona speciale, ora non vedo per quale motivo io non debba desiderare di essere quella persona per la donna che amo.

Spero venga apprezzata la sincerità

Frasesia....

.........
"pensare che qualcuno prima di me ne abbia goduto delle grazie"

"Con questo non voglio dire che le già deflorate siano incapaci di amare"

"sinceramente ne sarei molto geloso, soprattutto perchè le donne generalmente si concedono agli uomini che "ci hanno saputo fare" e che dopo magari ridono delle loro pollastrelle che ci sono cascate in pieno.
Un bravo ragazzo timido e sincero come me, nel vedere e sentire queste cose soffre, soprattutto se si parla della ragazza che amo."
......

Premettendo che appartengo alla schiera di "gente atea" come tu la definisci, altro che impreparazione alla Fede, altro che rapporto di conoscenza con Dio......
Ci vuole davvero una grande immaginazione per riuscire a trovare uno "spirito religioso" in tutto questo......
pallina is offline  
Vecchio 16-05-2007, 11.54.57   #409
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da pallina
Visto che la discussione è stata aperta da Marcoriccardi sono andata a rileggermi il post di apertura....
Non c'è affatto nessuna implicazione religiosa nel suo scritto. Ma solo il "desiderio" di avere un'esclusiva...



Frasesia....

.........
"pensare che qualcuno prima di me ne abbia goduto delle grazie"

"Con questo non voglio dire che le già deflorate siano incapaci di amare"

"sinceramente ne sarei molto geloso, soprattutto perchè le donne generalmente si concedono agli uomini che "ci hanno saputo fare" e che dopo magari ridono delle loro pollastrelle che ci sono cascate in pieno.
Un bravo ragazzo timido e sincero come me, nel vedere e sentire queste cose soffre, soprattutto se si parla della ragazza che amo."
......

Premettendo che appartengo alla schiera di "gente atea" come tu la definisci, altro che impreparazione alla Fede, altro che rapporto di conoscenza con Dio......
Ci vuole davvero una grande immaginazione per riuscire a trovare uno "spirito religioso" in tutto questo......

Potreste trovarmi un post dove ho scritto che la mia preferenza deriva da implicazioni religiose?

La mia preferenza è figlia del vostro desiderio. E' su questo che dovreste riflettere.

Perchè non vi sta bene? Nessuna ha risposto a questa domanda.


Ciao
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 16-05-2007, 12.01.03   #410
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

[quote]
Citazione:
Originalmente inviato da alba
Marcoriccardo 1980
La mia preferenza è stata argomentata più che esaurientemente, ed ha come radice i vostri desideri, i quali influiscono su tutta la nostra società[/i].

Perchè URLI società in questo modo? Il punto non è se tu hai ARGOMENTATO molto o poco. Il punto è che le tue supposte (capisci a mè) argomentazioni ,non c'entrano con la SOCIETA' in senso culturale e storico, non c'entrano con la realtà e sopratutto non ti possono essere di nessun aiuto per capire se il tuo desiderio ha qualche fondamento oppure è destinato a farti solo soffrire e ad allontanarti dall'amore.
Tu hai messo un tuo pio desiderio in CATTEDRA e pretendi di dargli un qualche valore UNIVERSALE........

Ti posso assicurare che è un desiderio/sogno molto più diffuso di quanto tu possa pensare, almeno nella popolazione maschile diciamo sotto i 30 anni.
Ovvio che nessuno verrà mai a dirvelo, significherebbe quasi sicuramente la "morte sociale" di quella persona.


Citazione:
Non sono le argomentazioni che avvicinano le persone che siano uomini o donne ma i CONfronti . Pensaci

Senza argomentazioni non possono esserci confronti.


Citazione:
Brava Frasesia hai sentitizzato tu tutta la questione : di privilegi sta parlando il "nostro" di cui vorrebbe tanto godere.....



Io vorrei soltanto una società più equa e giusta, dove il potere ed i diritti siano egualmente distribuiti.
I paesi scandinavi fanno scuola nel mondo.


Bye
marcoriccardi1980 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it